“Mina” torna in edicola

Grandi Album Italiani
Grandi Album Italiani

“MINA”

MINA

DAL 12 GENNAIO TORNA IN EDICOLA, CON CONTENUTI INEDITI,

UNA DELLE PERLE DELLA REGINA DELLA MUSICA ITALIANA

DODICESIMA USCITA DELLA COLLANA I GRANDI ALBUM ITALIANI 1970 – 2000

Nel 1971 esce “Mina”, in nome della sua interprete, al secolo Mina Anna Mazzini. Una voce unica della musica italiana che, già in quegli anni, aveva raggiunto l’affermazione artistica e alla quale non rimaneva altro che continuare a incantare e stupire. Tra le pubblicazioni dei GRANDI ALBUM ITALIANI non poteva dunque mancare la grande Mina, nella dodicesima uscita della collana curata da Paolo Maiorino e composta da trenta capolavori della musica italiana in cd da collezione.

“Mina” è una raccolta di successi che importanti autori e cantautori italiani offrirono all’interpretazione di una delle più grandi voci del nostro panorama musicale: da Lucio Battisti e Mogol con “E penso a te” e “Amor mio” a “Sentimentale”, su musica composta da Lucio Dalla. L’album avrebbe raggiunto il milione di copie e ottenuto il primo posto nella classifica dei dischi più venduti del ’71, grazie ad una tracklist che vanta la presenza di brani come “Capirò (I’ll Be Home)”, “Le farfalle nella notte”, “Non ho parlato mai“, “Alfie”, “Al cuore non comandi mai (Plus fort que nous)”, “Something”, “Vacanze”, “Mi fai sentire così strana” e, per finire, l’indimenticabile “Grande, grande, grande”.

Dal 12 gennaio in edicola, un tuffo nel passato della regina della musica italiana, sulla cresta dell’onda ormai da più di 60 anni.

LA COLLANA

Dopo “Lucio Dalla”, “Una donna per amico”, “La voce del padrone”, “Concerto per Margherita”, “Sotto il segno dei pesci”, “Burattino senza fili”, “Mio fratello è figlio unico”, “Laura”, “Via Paolo Fabbri 43”, “Siamo solo noi”, “Crêuza de mä” e “Mina” usciranno in edicola (in ordine temporale): “Buon compleanno Elvis” (Luciano Ligabue); “Il giorno dopo” (Mia Martini); “Tutto il resto è noia” (Franco Califano); “Profumo” (Gianna Nannini); “Nero a metà” (Pino Daniele); “Pazza idea” (Patty Pravo); “Samarcanda” (Roberto Vecchioni); “Paris milonga” (Paolo Conte); “Dove c’è musica” (Eros Ramazzotti); “La vita è adesso” (Claudio Baglioni); “Alla fiera dell’est” (Angelo Branduardi); “Hanno ucciso l’Uomo Ragno” (883); “Mangio troppa cioccolata” (Giorgia); “Zerolandia” (Renato Zero); “Mi fai stare bene” (Biagio Antonacci); “Parsifal” (Pooh); “T’innamorerai” (Marco Masini); “Carboni” (Luca Carboni).

Ogni uscita, a cadenza settimanale, è composta da edizioni curate in ogni minimo dettaglio, accompagnate da un booklet con speciali approfondimenti incentrati sul singolo disco e sulla carriera di ogni artista, oltre a note di colore sui principali avvenimenti culturali in Italia e nel mondo che hanno caratterizzato l’anno di uscita di ogni album della collana. Tutte le sezioni sono documentate con foto e immagini d’archivio di difficile reperibilità.

La collana e i contenuti di ciascuna uscita sono ora una serie di podcast curati da Paolo Maiorino e dal DJ Speaker Carlo Nicoletti, prodotti da NoLogic Podcast e disponibili in streaming gratuitamente su Spotify, Apple Music e Spreaker.

 

Laura Pausini, in edicola “Laura”

Laura Pausini
Laura Pausini

LAURA PAUSINI

“LAURA”

IN EDICOLA DAL 15 DICEMBRE

LA NUOVA EDIZIONE DI UN ALBUM ‘INCANCELLABILE’

CON CONTENUTI EDITORIALI INEDITI

OTTAVA USCITA DELLA COLLANA I GRANDI ALBUM ITALIANI 1970 – 2000

In edicola dal 15 dicembre, è “Laura” l’ottava uscita della collana GRANDI ALBUM ITALIANI. Un viaggio, arricchito da contenuti editoriali inediti, nel passato dell’unica artista italiana che ad oggi può vantare oltre 70 milioni di copie vendute nel mondo, 225 dischi di Platino, un Grammy Award e un Latin Grammy Award: Laura Pausini.

“Laura” esce nel 1994, a un anno di distanza dall’inaspettata vittoria al Festival di Sanremo con “La solitudine”, per consacrare definitivamente il grande talento di una giovanissima Laura Pausini, oggi annoverata dal quotidiano britannico The Sun tra le 30 cantanti che “non saranno mai dimenticate”. L’album è una vera e propria pietra miliare nella carriera di un’artista “incancellabile”, una raccolta piena di successi, da “Strani amori”, canzone che arrivò terza a Sanremo ’94, a “Gente”, “Lui non sta con te”, “Ragazze che”, “Il coraggio che non c’è”, “un amico è così”, “Amori infiniti”, “Cani e gatti”, “Anni miei”, per finire con “Lettera”.

LA COLLANA

Trenta capolavori del nostro panorama musicale in cd da collezione. Ogni uscita, a cadenza settimanale, è infatti composta da edizioni curate in ogni minimo dettaglio, accompagnate da un booklet con speciali approfondimenti incentrati sul singolo disco e sulla carriera di ogni artista. Tutte le sezioni sono documentate con foto e immagini d’archivio di difficile reperibilità.

Dopo “Lucio Dalla”, “Una donna per amico”, “La voce del padrone”, “Concerto per Margherita”, “Sotto il segno dei pesci”, “Burattino senza fili”, “Mio fratello è figlio unico” e “Laura” arriveranno in edicola (in ordine di uscita): “Via Paolo Fabbri 43” (Francesco Guccini); “Siamo solo noi” (Vasco Rossi); “Crêuza de mä” (Fabrizio De André); “Mina” (Mina); “Buon compleanno Elvis” (Luciano Ligabue); “Il giorno dopo” (Mia Martini); “Tutto il resto è noia” (Franco Califano); “Profumo” (Gianna Nannini); “Nero a metà” (Pino Daniele); “Pazza idea” (Patty Pravo); “Samarcanda” (Roberto Vecchioni); “Paris milonga” (Paolo Conte); “Dove c’è musica” (Eros Ramazzotti); “La vita è adesso” (Claudio Baglioni); “Alla fiera dell’est” (Angelo Branduardi); “Hanno ucciso l’Uomo Ragno” (883); “Mangio troppa cioccolata” (Giorgia); “Zerolandia” (Renato Zero); “Mi fai stare bene” (Biagio Antonacci); “Parsifal” (Pooh); “T’innamorerai” (Marco Masini); “Carboni” (Luca Carboni).