Al via la stagione dello sci in Valmalenco

Alpe Palù Valmalenco 20 novembre 2018 (foto R D'Amico)
Alpe Palù Valmalenco 20 novembre 2018 (foto R D’Amico)

Cime e piste finalmente imbiancate: parte sabato 1° dicembre la stagione dello sci in Valmalenco. Grande, come sempre, l’attesa degli sciatori per lanciarsi in discesa nei sessanta km di piste sull’Alpe Palù e salire sulla “Snow Eagle”, la più grande funivia del mondo che porta, in un sol balzo, a quota 2080 metri, su un terrazzo da cui si dominano le Alpi.

Approfittando magari del pacchetto promozionale dal 9 al 23 dicembre (B&B più ski pass).
Alcuni eventi in arrivo tra Sondrio e Valmalenco.
A Chiuro domenica 25 novembre e domenica 2 dicembre dalla mattina al tardo pomeriggio torna l’antica e rinomata fiera, già citata nel 1688 nella “Magnifica Comunità di Chiuro”.

Sempre domenica a Postalesio lo “SLAlom alle Piramidi”, quarta edizione nata dall’idea di coniugare sport, solidarietà e promozione del territorio. Pensata nelle versioni camminata di 4 km e corsa di 8 km permette a tutti di partecipare. Entrambi i percorsi si sviluppano tra Postalesio e Castione Andevenno, principalmente su sentieri recuperati, che attraversano antichi nuclei ormai disabitati e quasi dimenticati, ma che conservano i segni di una vita passata non molto lontana.

Il percorso lungo costeggia la Riserva naturale delle Piramidi di Postalesio, fenomeno erosivo raro. L’incasso sarà devoluto ad AISLA. Info: slalomallepiramidi@gmail.com
Da non perdere Winter opening, sabato 8 dicembre in via Roma a Chiesa in Valmalenco, le associazioni e i centri sportivi della Valmalenco presentano il programma invernale e le loro attività.

Infine si avvicina Natale e non potevano mancare i mercatini. A Sondrio dal primo al 24 dicembre, a Caspoggio l’8 e il 9 dicembre (dalle 15 alle 22) Christmas Village – la casa di Babbo Natale e il 15 e 16 dicembre lungo le vie del centro di Albosaggia (dalle 12 alle 20).

weekend “lungo” tra Sondrio e Valmalenco

Centro sportivo comunale di Chiuro
Centro sportivo comunale di Chiuro

Finito un ponte ne arriva subito un altro e, grazie anche al clima di questi giorni, il prossimo weekend ”lungo” non mancherà di attirare i turisti tra Sondrio e Valmalenco, anche grazie ad alcune manifestazioni.

A partire da “Vieni a scoprire il Villaggio dell’Energia”. Sabato 28 aprile, dalle 9 alle 17 presso la centrale idroelettrica Enel di Lanzada: visite guidate, mostra di pop art, giochi e tanto altro.

E proprio dalle 17, lungo le vie del centro di Chiesa in Valmalenco, la Pro Loco Valmalenco organizza “alla scoperta delle birre artigianali valtellinesi”, con assaggi di prodotti tipici.

Sempre sabato grande appuntamento con il meeting di atletica leggera per atleti disabili al centro sportivo comunale di Chiuro (al mattino), mentre nel pomeriggio con il meeting nel quale si sfideranno in pista i rappresentanti delle società FIDAL di tutta la Lombardia delle categorie Junior, Allievi, Promesse e Senior.

L’accoppiamento delle due gare è finalizzato a creare forme di condivisione e legame tra atleti normodotati e disabili (gs.chiuro@libero.it).
Doppio appuntamento a Castione Andevenno nel weekend. Sabato alle 17 si inaugura la “Via delle vigne”, la nuova tangenziale che sale nel centro del paese (comune.castioneandevenno.so.it), mentre domenica 29 la Pro Loco organizza la 6ª edizione della “Tra vigne e crap”, corsa non competitiva aperta a tutti nello splendido scenario dei terazzamenti vitati della Sassella (prolococastioneandevenno.com).

Si avvia alla conclusione la “Ponte in Fiore”, ma con una nutrita serie di eventi in programma anche questo fine settimana, che proseguiranno fino al 6 maggio. Con la novità del “Ponte di Storie”, piccolo festival letterario per bambini e ragazzi che si svolgerà dal 3 maggio al giorno di chiusura della manifestazione che quest’anno è arrivata alla 41ª edizione.
Senza dimenticare che dal 25 aprile è ripartita “Rent Bike Palù” per ammirare sulle due ruote i panorami e i paesaggi mozzafiato tra Sondrio e Valmalenco.

Ottobre all’insegna di sport, castagne e stelle tra Sondrio e Valmalenco

Osservatorio Astronomico Giuseppe Piazzi San Bernardo - Ponte in Valtellina
Osservatorio Astronomico Giuseppe Piazzi San Bernardo – Ponte in Valtellina

Sempre ricco in questo periodo dell’anno tra Sondrio e Valmalenco il panorama di eventi di richiamo per i turisti.
Si parte dallo sport giovanile domenica 8 ottobre, nello splendido centro sportivo di Chiuro, dove torna il “Trofeo delle Province”: manifestazione di atletica leggera che vedrà in pista centinaia di atleti, di 12 e 13 anni, provenienti dai comitati provinciali FIDAL lombardi e non solo.

Si cambia completamente scenario il weekend successivo con “Ponte sotto le stelle”. Da venerdì 13 a domenica 15 ottobre a Ponte in Valtellina sarà possibile osservare il cielo con il telescopio, fare visite guidate e assistere a conferenze all’Osservatorio Astronomico Piazzi a San Bernardo.

La Giornata FAI d’Autunno, che quest’anno cade domenica 15 ottobre, è il giorno in cui è possibile visitare e scoprire luoghi raccontati con una prospettiva diversa, grazie alla voce dei giovani del FAI. In Valtellina tocca a Chiuro svelarsi e presentare i suoi tesori. A partire dalle ore 10 e fino alle ore 17, con accoglienza in piazza Stefano Quadrio, inizierà l’itinerario guidato che toccherà cortili, palazzi e case private.

Aperture straordinarie mostreranno palazzo Andres Flematti, palazzo Quadrio de Maria Pontaschelli, torre di Castionetto e chiesa di Sant’Antonio.
Sempre domenica 15 la PoliFaedo organizza, con ritrovo alle ore 14 presso la piazza della Chiesa di San Carlo di Faedo Valtellino, una castagnata e caccia al tesoro.
Castagne protagoniste anche a Berbenno di Valtellina il 15 ottobre, ma abbinate ad una cronoscalata fino a Monastero, con partenza alle ore 14:30: un momento di festa accompagnato da musica popolare in piazza Monumento, grazie al Bici Club Berbenno.
Aperte inoltre le prenotazioni (obbligatorie) per una visita guidata gratuita alla miniera attiva Brusada

Ponticelli di Lanzada, in programma per sabato 28 ottobre.
Il Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco propone a tal fine una promo per ottobre, quando i boschi si tingono di mille sfumature. Stagione ideale per scoprire la montagna, i suoi borghi antichi e i suoi sapori più autentici.

Sondrio e Valmalenco, nel cuore della Valtellina, è un territorio caratterizzato da una natura selvaggia, ma generosa, incastonato tra le Alpi Orobiche e Retiche, tra cui svetta, con i suoi 4.050 metri, il pizzo Bernina. Regno della neve d’inverno con 50 km di piste da sci, uno snowpark e una sconfinata offerta di attività all’aria aperta, tra montagne bellissime e maestose, sa regalare una scenografia di colori, profumi e sapori che mutano ad ogni stagione. Non mancano bellezze naturali, artistiche, storiche e scenari unici, come i terrazzamenti vitati, sul versante retico dell’Adda, sui quali si producono pregiati vini che ben si accompagnano ai migliori prodotti della tradizione enogastronomica valtellinese.

Per ulteriori informazioni: www.sondrioevalmalenco.it

Il Medioevo vi aspetta nel centro storico di Chiuro

Corsa delle botti al Grappolo d'Oro di Chiuro
Corsa delle botti al Grappolo d’Oro di Chiuro

Domenica al Grappolo d’Oro anche la corsa delle botti.
Per il secondo weekend del 34° Grappolo d’Oro Chiuro prepara una ricca serie di eventi. Unici, coinvolgenti, gustosi e rivolti a tutti, grandi e bimbi, turisti e valtellinesi.
Partendo dalla musica, con due concerti a ingresso libero presso le cantine della Casa vinicola Nino Negri. Questa sera alle ore 20:45 a salire sul palco saranno i “Colours” mentre domani, sabato 16, spazio alla rassegna di canto corale, alle ore 20:45, con Coro Montagne Mie di Chiuro, Coro Eco di Gambuer di Aprica e Coro CAI de L’Aquila.
Domenica 17 settembre con “Passeggiando nel Medioevo” tra vie, corti, giardini e vicoli del centro storico di Chiuro, dalle ore 10 alle ore 18 verrete magicamente catapultati in epoca medievale alla scoperta di antiche arti e mestieri attraverso esposizioni, laboratori e giochi di abilità per grandi e bambini. Il tutto allietato da musiche e danze dell’epoca.
Inoltre, dalle ore 12 alle ore 14.30, lungo il percorso sarà possibile degustare piatti tipici della cucina medievale (le pietanze verranno servite in modo da poter essere consumate in piedi). Camminando tra alte e ampie cantine con volta a botte, residenze signorili in età moderna, ampi cortili a colonnato con loggiati sovrapposti, fino ad arrivare alla torre di Castionetto, i punti di ristoro saranno anch’essi medievali: gnocchi di pane ben conditi, frìtule, zuppa di duméga, polenta nera con salsiccia alla piastra o latte, polenta di castagne con salame, carne secca in agretto, carbonata, pan impepato, coppiette sulla piastra, maialino arrosto con erbe et aromi, frittelle di mele, savor di uva ghiacciato, focaccia con miele, torta di riso.
Come se non bastasse, sempre domenica, ma alle ore 16 in piazza Stefano Quadrio, Chiuro attirerà l’attenzione dei turisti e non solo grazie agli “spingitori” impegnati nella “corsa delle botti”. Le squadre (maschili e femminili, iscrizione gratuita) gareggeranno nel far rotolare, nel minor tempo possibile, una botte in legno di 225 litri lungo un percorso di 500 metri lungo le vie del paese.
Infine a Chiuro hanno pensato anche all’animazione, sempre medievale, per immergere gli ospiti che arriveranno nelle atmosfere di un tempo. Laboratori di herbaria, tessitura, araldica, affresco, calligrafia, cuoieria e di argilla, concerti e danze folk-medievali, danze popolari e di acrobatica sospesa, truccabimbi e bolle di sapone giganti, tiro con l’arco, esposizione di archi e frecce storiche, didattica con rapaci, mostra di affreschi del bestiario medievale, banco dell’inventore-astrologo dove realizzare orologi solari, giochi da tavolo antichi e di abilità per bambini e famiglie come schiaccia la noce, lancio dell’anello, assalto al castello con piccole catapulte e affonda la flotta con piccole balestre.

Chiuro, paese ricco di storia – le origini del paese si perdono in epoca preistorica – e tradizioni enogastronomiche, si trova sulla sponda destra del fiume Adda a pochi km da Sondrio, in Lombardia. Posto allo sbocco del torrente Val Fontana è un borgo immerso nella natura, circondato dalle montagne e dominato da frutteti e vigneti, che, con i loro suggestivi terrazzamenti del versante retico, rendono unico il paesaggio della Valtellina. Il suo ricco passato ha lasciato numerose tracce che impreziosiscono il centro storico. Ideale punto di partenza per escursioni e passeggiate, offre al turista preziosità naturalistiche ed esperienze all’insegna della tradizione enogastronomica.

Per informazioni e prenotazioni:
Biblioteca comunale “Luigi Faccinelli” di Chiuro
Tel. +39 0342 484213
Lunedì, martedì, giovedì e venerdì 9-12 15-18.30, sabato 9-12
www.prolocochiuro.it
www.facebook.com/grappolodorochiuro