Carmen di Georges Bizet al Teatro di Cagli

CARMEN_CAGLI
CARMEN_CAGLI

Venerdì 13 aprile si chiude il cartellone ufficiale del Teatro Comunale di Cagli con una serata dedicata alla grande opera lirica. In scena Carmen, opéra-comique in quattro atti di Georges Bizet su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy. Carmen è sicuramente tra le opere più amate dal pubblico, rappresentata con successo sui palchi di tutto il mondo.

A Cagli viene proposto un nuovo allestimento dell’oepra, con un cast molto ampio di musicisti, cantanti e ballerini: con l’Orchestra Raffaello diretta dal M° Stefano Bartolucci, sono in scena il Coro Lirico della Regina di Cattolica e il Polifonico Cantori della Città Futura di Vallefoglia diretti dal M° Gilberto Del Chierico, il Coro Voci Bianche Volponi diretto da Antonella Perrucci. Le coreografie del Corpo di Ballo Accademia A. Bartolacci di Riccione. La regia è di Francesco Corlianò.

L’opera narra la travolgente e drammatica storia di amore tra Don José, militare devoto alla patria, e Carmen, sensuale gitana che vive facendo la sigaraia, ambientata nella Siviglia del primo ‘800. Una vicenda piena di passioni e contrasti, che porteranno a un tragico finale.

Carmen è sicuramente il capolavoro di Bizet, un’opera affascinante, ricca di invenzioni musicali, con melodie meravigliose, morbide e sensuali. Diversi brani musicali della Carmen sono popolarissimi come ad esempio l’aria del Toreador e la famosissima Habanera.
Julija Samsonova-Khayet interpreta la protagonista Carmen mentre Matteo Sartini è il soldato Don José. In scena anche Alina Godunov, Daniele Girometti, Luca Giorgini, Arielle Carrara, Margot Canale, Carlo Giacchetta, Patrizio Saudelli e Ken Watanabe.

Biglietti: Platea-palchi Settore A 20,00 € – Palchi Settore B 15,00 € – Loggione 10,00 €
Informazioni
www.teatrodicagli.it
Botteghino del Teatro: Tel. 0721 781341 – e mail: botteghino.teatrodicagli@gmail.com
Ticket Online: http://www.liveticket.it/istituzioneteatrocomunalecagli
Teatro Comunale di Cagli – Piazza Papa Niccolò IV – 61043 Cagli (PU)

Carmen in diretta al cinema dalla Royal Opera House

ROH_CARMEN_POSTER
ROH_CARMEN_POSTER

Continua su oltre 1500 schermi cinematografici di tutto il mondo la stagione 2017-2018 del cartellone della Royal Opera House di Londra al cinema, che include gli incantevoli capolavori prodotti da The Royal Ballet.

L’ottavo appuntamento, previsto per martedì 6 marzo 2018 in diretta via satellite alle ore 19.45 sugli schermi di tutto il mondo (elenco delle sale italiane su www.nexodigital.it), è con Carmen in un superlativo adattamento del regista Barrie Kosky interpretato dal mezzosoprano Anna Goryachova nei panni di Carmen e dal tenore Francesco Meli in Don José, dal soprano Anett Fritsch in Micaëla e dal basso-baritono Kostas Smoriginas nei panni di Escamillo.

La direzione musicale è a cura di Georges Bizet. Opera in quattro atti, Carmen è il lavoro più conosciuto del compositore francese Georges Bizet e uno dei titoli più celebri di tutto il repertorio operistico. Brani come ‘la Habanera’ e ‘la Canzone del Toreador’ hanno permeato la cultura popolare come pochi altri.

Con la sua inebriante combinazione di passione, sensualità e violenza, inizialmente l’opera non ebbe fortuna e nel 1875 la prima rappresentazione scatenò un uragano di critiche. Bizet morì poco dopo e non poté assistere allo spettacolare successo che avrebbe raggiunto la sua Carmen, che è stata rappresentata più di cinquecento volte solo al Covent Garden.

La produzione altamente fisica di Barrie Kosky, originariamente creata per l’Opera di Francoforte, affronta quest’opera così popolare da un punto vista nuovo. Il regista australiano è uno dei più richiesti in ambito operistico e il suo debutto alla Royal Opera con ‘Il naso di Šostakovic’ è stato accolto con grande favore.

La sua Carmen si distacca dalla tradizione includendo musica composta da Georges Bizet per quest’opera ma normalmente non eseguita e conferendo una voce nuova alla protagonista dal fascino immortale.

Carmen

Anita Rachvelishvili

4, 6, 9, 13, 16 giugno 2015

CARMEN

Dramma lirico in quattro atti

di GEORGES BIZET
su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévydalla novella di Prosper Mérimée
Prima rappresentazione: Parigi, Opéra-Comique, 3 marzo 1875
(Edizione critica di Robert Didion – Copyright e edizione Schott Musik, Mainz;Rappresentante per l’Italia Casa Musicale Sonzogno di Piero Ostali, Milano)

Allestimento del Teatro alla Scala (2009)

Direttore  MASSIMO ZANETTI
Regia e costumi  EMMA DANTE
Scene  RICHARD PEDUZZI
Luci  DOMINIQUE BRUGUIÈRE
Movimenti coreografici MANUELA LO SICCO

Personaggi e interpreti principali
Carmen Anita Rachvelishvili  Don José Francesco Meli  Escamillo Massimo Cavalletti  Micaëla Nino Machaidze Frasquita Sofia MchedlishviliMercédès Hanna Hipp

Coro e Orchestra del Teatro alla Scala
Maestro del Coro BRUNO CASONI
Coro di Voci Bianche e Allievi della Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala

Torna Carmen con Anita Rachvelishvili e Francesco Meli
Un cast rinnovato per il capolavoro di Bizet con la regia di Emma Dante
Dal 4 giugno torna alla Scala Carmen di Bizet nello spettacolo firmato da Emma Dante per il 7 dicembre 2009 e già ripreso per tre recite nel marzo scorso con Elīna Garanča e José Cura. Da mercoledì Carmen sarà invece Anita Rachvelishvili, che battezzò lo spettacolo nel 2009, appena uscita dall’Accademia Teatro alla Scala, iniziando una carriera internazionale ulteriormente rilanciata dallo straordinario successo personale ottenuto nella parte di Amneris nell’Aida presentata alla Scala a febbraio. Accanto a lei Francesco Meli, uno dei più importanti tenori di questi anni, che nella prossima Stagione scaligera sarà protagonista di due nuove produzioni verdiane: la Giovanna d’Arco inaugurale con Riccardo Chailly e I due Foscari diretti da Michele Mariotti.  Escamillo è Massimo Cavalletti, giovane baritono affermato nei maggiori teatri del mondo che alla Scala è stato Enrico in Lucia di Lammermoor, mentre Micaëla è Nino Machaidze, anche lei lanciata in una brillante carriera internazionale dopo gli inizi in Accademia. La direzione è affidata come nelle recite di marzo a Massimo Zanetti.

Date:
Giovedì 4 giugno 2015 ore 20 ~ turno ASabato 6 giugno 2015 ore 20 ~ La Scala in FamigliaMartedì 9 giugno 2015 ore 20 ~ turno CSabato 13 giugno 2015 ore 20 ~ turno EMartedì 16 giugno 2015 ore 20 ~ turno D

Prezzi: da 230 a 14 euro

Infotel 02 72 00 37 44

www.teatroallascala.org

Candid Opera a Milano con Fondazione Arena di Verona!

 

Anche quest’anno l’Arena di Verona si è “trasferita” nel capoluogo lombardo e sta invadendo di nuovo la città con quattro giorni di special event. Da oggi fino a Giovedì 21 Giugno Milano si trasformerà in un teatro a cielo aperto dove i locali più cool faranno da inconsueto palcoscenico a famose arie liriche.

Gli eventi in programma, denominati Candid Opera celebrano il lancio del 90° Festival Lirico e coinvolgeranno a sorpresa i principali quartieri del capoluogo meneghino: Brera, Zona Università Statale e Porta Ticinese… , A chiunque potrebbe capitare di diventare protagonista di una sorta di Candid Camera melodica. Attori professionisti sorprenderanno i clienti di café, gelaterie e bar con un’insolita e affascinante interpretazione di quattro arie tratte da alcuni dei titoli del cartellone 2012.
L’obiettivo di Fondazione Arena di Verona, promotore dell’iniziativa, è chiaro: far avvicinare al mondo dell’opera lirica quanti ancora non lo conoscono.
Il Festival lirico all’Arena di Verona verrà inaugurato il prossimo 22 Giugno.

Sei i titoli in scena: Don Giovanni, Aida, Carmen, Roméo et Juliette, Turandot e Tosca per 50 serate si susseguiranno fino al 2 settembre. Per gli studenti, la Fondazione Arena di Verona ha previsto una tariffa speciale di € 10 per i biglietti di gradinata.
Per maggiori informazioni www.arena.it

 

FESTIVAL LIRICO ALL’ARENA DI VERONA

In scena per il 90° Festival lirico all’Arena di Verona 6 grandi titoli d’opera, dal 22 giugno al 2 settembre 2012: Don Giovanni, Aida, Carmen, Roméo et Juliette, Turandot e Tosca.

Fil rouge del Festival 2012 per 50 serate è l’amore nelle sue molteplici interpretazioni.  Dalla passione erotica di Don Giovanni alla scelta sacrificale di Aida; dalla seduzione libertina di Carmen all’unione che trascende la morte di Romeo e Giulietta; dal cuore di ghiaccio della principessa Turandot all’ardente disperazione di Tosca.

Il 90° Festival lirico inaugura venerdì 22 giugno 2012 con la nuova produzione di Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, titolo e compositore assolutamente inediti per il palcoscenico dell’Arena di Verona. L’allestimento è affidato al Maestro Franco Zeffirelli che ne cura regia e scene, la direzione d’orchestra a Daniel Oren. L’opera replica per 5 recite fino al 25 luglio. Si alternano nel ruolo di Don Giovanni Ildebrando D’Arcangelo ed Erwin Schrott, Donna Anna è Anna Samuil, Donna Elvira Carmen Giannattasio e Maria Agresta, nei panni del servo Leporello Bruno de Simone e Marco Vinco, Don Ottavio Saimir Pirgu, Il Commendatore Gudjon Oskarsson, Masetto Vincenzo Taormina e Deyan Vatchkov, Zerlina Geraldine Chauvet e Christel Lötzsch.

Da sabato 23 giugno il classico areniano Aida di Giuseppe Verdi è in scena per 16 serate fino alla data conclusiva del Festival domenica 2 settembre. L’opera viene proposta nella rievocazione storica del 1913 a cura del regista Gianfranco de Bosio, con le coreografie di Susanna Egri. Una ripresa registica applaudita da milioni di spettatori e messa in scena con successo per 18 stagioni dal 1982. Si alternano sul podio areniano per dirigere la monumentale opera verdiana e celebrare questo importante 30° anniversario le più grandi bacchette del panorama lirico internazionale: Daniel Oren, Plácido Domingo e Marco Armiliato. Il cast vede avvicendarsi nel ruolo di Aida i soprano Hui He, Lucrecia Garcia, Oksana Dyka e Amarilli Nizza. L’amato Radamès viene interpretato da Marco Berti, Jorge De León, Walter Fraccaro e Carlo Ventre. Per la rivale Amneris in scena Andrea Ulbrich, Dolora Zajick, Tichina Vaughn, Ekaterina Semenchuck e Giovanna Casolla; ritornano nel personaggio di Amonasro Ambrogio Maestri, Leonardo López Linares e Alberto

Mastromarino. Ramfis saranno Giacomo Prestia, Francesco Ellero D’Artegna, Giorgio Giuseppini e Marco Spotti.

Ritorna per 12 repliche da sabato 30 giugno fino al 31 agosto Carmen di Georges Bizet, regia e scene di Franco Zeffirelli. Dirige l’opera fra le più rappresentate al mondo, e che in Arena ha visto ben 213 rappresentazioni dal 1914 ad oggi, il Maestro Julian Kovatchev. La protagonista Carmen è Anita Rachvelishvili in alternanza con Nadia Krasteva ed Ekaterina Semenchuck, che sedurrà nei panni di Don Josè Marcelo Álvarez e Brandon Jovanovich; si alternano nel ruolo di Micaela Fiorenza Cedolins, Irina Lungu, Ermonela Jaho ed Amarilli Nizza, mentre saranno il torero Escamillo Claudio Sgura, Deyan Vatchkov e Alexander Vinogradov.

Da sabato 7 luglio sul palco dell’Arena per 4 serate fino al 26 luglio il nuovo titolo entrato nel repertorio areniano lo scorso anno: Roméo et Juliette di Charles Gounod, nella visionaria messa in scena di Francesco Micheli. Le imponenti scene sono firmate da Edoardo Sanchi, i ricchi costumi da Silvia Aymonino. A dirigere l’opera veronese per eccellenza, anche per la 90a edizione del Festival, il Maestro Fabio Mastrangelo. Nei ruoli principali vedremo Aleksandra Kurzak come Juliette, John Osborn e Stefano Secco nell’amato Roméo. Si riconferma nell’interpretazione di Mercutio Artur Rucinski.

In scena da sabato 4 agosto per 6 serate fino al 30 agosto uno degli allestimenti più apprezzati dal pubblico dell’Arena di Verona: Turandot di Giacomo Puccini ci porta nella Cina imperiale evocata da Franco Zeffirelli. I costumi sono del premio Oscar Emi Wada, dirige la bacchetta veronese di Andrea Battistoni. La fiera e spietata Turandot sarà Giovanna Casolla in alternanza con Lise Lindstrom, il principe Calaf Carlo Ventre e Stuart Neill, l’infelice Liù Amarilli Nizza che si da il cambio con Maria Agresta, Timur Giorgio Giuseppini e Marco Vinco.

Sesto titolo in programma un’altra opera pucciniana: da sabato 18 agosto fino al 1 settembre Tosca di Giacomo Puccini viene proposta nello scenografico allestimento del 2006 di Hugo de Ana, che ne cura regia, scene e costumi. Dirige le 5 serate il Maestro Marco Armiliato. Nel ruolo del titolo Martina Serafin, il pittore Cavaradossi è Aleksandrs Antonenko, il barone Scarpia Alberto Mastromarino.

Il 90° Festival lirico 2012 all’Arena di Verona vede impegnati tutti i settori artistici – Orchestra, Coro, Corpo di ballo – e tecnici della Fondazione Arena di Verona, insieme a centinaia di comparse.

Si ringrazia per il 90° Festival 2012 la partnership con UniCredit, gruppo bancario leader in Europa che si riconferma Major Partner della manifestazione, ed il sostegno degli Official Sponsors Intimissimi, marchio di spicco del gruppo Calzedonia, e Volkswagen Group, leader del settore automobilistico internazionale.