Francesca De Mori

Francesca De Mori

Francesca De Mori e la musica

Francesca De Mori ama la musica come cantante, come professionista, ma soprattutto come persona che utilizza tutti i sensi a sua disposizione per ” vivere” le note, sopratutto interiori.
Dopo aver conquistato maggiore consapevolezza delle sue capacità e aver approfondito le proprie conoscenze, ha iniziato anche ad insegnare la sua grande passione per il canto.
Francesca, da quanto tempo conosci la musica ?
“La musica, per come la intendo io, credo sia una naturale predisposizione. Mi ritengo una persona che ha a che fare con la musica e lavoro su me stessa per essere sempre più consapevole dei processi che legano la voce al corpo e viceversa”.
A che età hai iniziato?
“Ho iniziato verso i 23 anni. Si chiama sincronicita’, tempo fa avrei detto grazie al caso, ma non è così. A quel punto ho iniziato a viaggiare e a fare esperienza della musica in diverse situazioni, non sempre facili, ma a cui rendo grazie per l’insegnamento ricevuto.
Chi mi ha consigliato di percorrere questa strada sono state delle persone che mi hanno sentito cantare. Sono spesso gli altri che ” vedono ” in te ciò di cui non sei ancora consapevole”.
Dove insegni attualmente?
“Insegno da circa dieci anni, la mia attività si svolge in Accademia di Musica Moderna a Milano, presso il circolo Arci Ohibò di Milano e a Lodi presso l’Accademia F. Gaffurio”.

Come possiamo definire i tuoi corsi di canto ?

“Nelle mie lezioni di canto l’attenzione e’ posta sempre più, oltre che alla tecnica vocale, al corpo e ai suoi processi emozionali. Il percorso di canto che potete esplorare insieme a me prevede una sintonizzazione con i vostri bisogni emotivi, fisici, mentali, spirituali”

Quali sono le caratteristiche per potere partecipare ad un tuo corso ?

“La tecnica, compagna necessaria, ha tempi, regole e momenti in cui atterrare e in cui camminare in noi e con noi. Grazie al mio cammino in Ipso, formazione Counselor, e alla competenza acquisita come insegnante di esercizi di bioenergetica, oltre che ai miei percorsi esperienziali nell’ambito del metodo funzionale della voce, Linklater e Roy Hart Theatre, si pone anche al mondo emotivo, al corpo, all’uno che siamo”

Informazioni: http://francescademori.jimdo.com
 

Intervista a cura di Davide Falco
 

Gialli in Fa Diesis

Gialli in Fa Diesis

Venerdì 13 giugno alle ore 21.00

Teatro comico/musicale a tinte noir con:
TONY RUCCO – Attore protagonista nella parte di Tony Fasullo
Con musiche dal vivo de “LA JAZZERIA”:
FRANCESCA DE MORI – Voce
MARIO BELLUSCIO – Contrabbasso
MAURO BAZZINI – Chitarra 
MARCO CASTIGLIONI – Batteria
LEIF SEARCY – Batteria

Ingresso euro 10 – Ingresso gratuito ai minori di anni 14

“Cascina Commenda – Auditorium A. Toscanini” – via G. Amendola 3 – Rovagnasco di Segrate (MI) tel. 02 2137660

Chi è Francesca De Mori

Nata a Vicenza il 23 dicembre 1971 si avvicina molto presto alla musica e decide di seguire la sua passione: cantare. Inizia così un periodo che la porterà a sperimentare tutte le strade musicali spaziando dal pop, al jazz, al rock. Spinta dalla voglia di imparare sempre di più segue numerosi stages di formazione come ad esempio nel 1992 con l’insegnante Anna Bakia; nel 1993 con Jonathan Hart, nel 1996 stage formazione cantanti jazz con l’insegnante Cheryl Porter; nel 2000 vince una borsa di studio al CET di Mogol dove ha modo di confrontarsi con importanti nomi della musica leggera italiana fra cui Gianni Bella; nel 2001 segue un corso di voicecraft con Elisa Turlà e Loretta Martinez; nel 2002 segue un corso di canto armonico; nel 2004 si diploma in canto moderno all’Accademia Musica Moderna di Milano con l’insegnante Paola Milzani.

E’corista e solista nel coro soul – gospel diretto dalla stessa insegnante con la quale partecipa alla manifestazione ”Sacro Natale Sacre Armonie” con Antonella Ruggero e realizza la sigla del concerto su rai 2 ”Notte sotto le stelle.” Partecipa anche alla trasmissione “quelli che il calcio” con Renzo Arbore in veste di corista. Nel 2005 inizia a studiare pianoforte con il maestro Davide Scanio. Segue successivamente il corso di formazione per insegnanti di canto all’Accademia Musica Moderna di Milano.
Nel 2006 segue inoltre un corso di formazione per il metodo vocal power di E. Howard con Anna Gotti.

Collabora con la comunità Exodus di Don Mazzi per portare spettacoli di musica leggera in alcune carceri italiane e da alcuni anni con l’artista vicentino Bruno Conte nell’allestimento di uno spettacolo su Lucio Battisti e sulla canzone d’autore anni ’50 e ’60. Collabora con Video Italia solo musica italiana nella realizzazione di serate con artisti emergenti della musica leggera. All’attività di cantante affianca dal 2005 quella di insegnante all’Accademia Musica Moderna di Milano.