Milano – riqualificazione di largo Ghiringhelli

LARGO+GHIRGHINELLI_
LARGO GHIRGHINELLI_

Un monumento in pietra, le sedute in legno e la risistemazione della pavimentazione. È quanto prevede il progetto di riordino di largo Ghiringhelli, a fianco del Teatro alla Scala, i cui obiettivi sono il miglioramento delle condizioni di utilizzo della zona da parte dei pedoni e il suo riordino estetico, nel solco della tradizionale disposizione della piazza.

Di fatto, largo Ghiringhelli verrà restituito alla sua originaria vocazione di sosta e transito pedonale, mentre lo stazionamento di auto e motocicli non sarà più possibile. A caratterizzare l’area sarà una statua in pietra dedicata a Giulio Ricordi, editore musicale e compositore vissuto tra la seconda metà dell’Ottocento e i primi del Novecento, che verrà donata alla città da Casa Ricordi. Intorno al monumento verranno posizionate alcune sedute in modo da ricordare i tasti di un pianoforte, e quasi a definire una stanza all’aperto.

Il progetto fa parte di quello più ampio di riqualificazione dell’intera zona, che prevede anche l’ampliamento del marciapiede di via Case Rotte, per il quale esiste già il parere favorevole della Soprintendenza.

I lavori nell’area che affianca il Piermarini partiranno ad inizio ottobre per durare un mese circa. In anticipo, dunque, rispetto al 7 dicembre, che segna l’avvio della stagione scaligera.

Facciamola pulita – un weekend per prendersi cura delle scuole di Milano

assessore_rozza attualità
Dopo il successo di “Nessuno tocchi Milano” che ha visto lo scorso maggio migliaia di cittadini impegnati per pulire i muri della città, quest’anno si replica con “Scuola facciamola pulita”, un cleaning day che l’assessorato all’Arredo urbano vuole dedicare agli edifici scolastici.

L’appuntamento è per sabato 2 e domenica 3 aprile nelle scuole di tutti i quartieri della città:  sono aperte le adesioni che si chiuderanno il 10 marzo.

“E’ profondamente educativo – dichiara l’assessore all’Arredo urbano e Lavori pubblici Carmela Rozza – che questi interventi vengano fatti sugli istituti scolastici perché ciò rende i ragazzi di ogni fascia consapevoli che la scuola è un bene comune di cui loro sono i principali fruitori. Sarà un momento di crescita civile non solo per insegnanti, bambini, studenti e genitori ma per tutta la comunità perché la scuola è un patrimonio da tutelare e difendere in quanto luogo in cui si forma il cittadino di domani”.

“Scuola facciamola pulita” nasce dalle proposte, idee, sollecitazioni per migliorare il decoro della scuole spesso oggetto di tag, graffiti e imbrattature. Di fronte a questa domanda di partecipazione e azione civica l’assessorato all’Arredo urbano ha deciso oggi di dedicare il primo weekend di aprile a chi vuole prendersi cura della nostre scuole.

Cittadini, singoli, comitati, associazioni sono invitati a ritornare protagonisti assoluti e a mobilitarsi con lo spirito civico a tutela del bene delle nostre scuole. L’appello è rivolto a tutte le imprese affinché aiutino il Comune a fornire ai cittadini i materiali necessari alla realizzazione di questa iniziativa.

“I milanesi ci hanno abituato a encomiabili prove di civismo – aggiunge l’assessore – che rendono orgogliosi tutti coloro che vivono la nostra città. Mi auguro che anche  ‘Scuola facciamola pulita’ raccolga tante adesioni in tutti quartieri”.

Per aderire al cleaning day occorre inviare un’email all’indirizzo cleaningday@comune.milano.it, indicando nome, cognome e recapito telefonico del responsabile dell’iniziativa, il luogo individuato, la foto del luogo, il numero previsto di partecipanti.

L’adesione va presentata entro giovedì 10 marzo. Successivamente i tecnici del Nuir effettueranno un sopralluogo per individuare colore, metratura e pittura da utilizzare.

Lavori pubblici. In piazza Duca D’Aosta pulizia sperimentale con microtecnologie

Milano-pulizia-pavimentazione-e-Assessore-Rozza attualità
Stamattina l’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza ha assistito alla pulizia di un lato di Piazza Duca D’Aosta realizzata con tecniche sperimentali. L’operazione ha riguardato la ripulitura di circa 100 metriquadrati di pavimentazione mediante mezzi che agiscono utilizzando nano e microtecnologie e la posa del materiale protettivo che garantirà la pulizia per circa 3 anni.

“Il Comune di Milano – dichiara l’assessore Rozza – conferma l’attenzione, sviluppata in tutto il mandato, per tutti i nuovi prodotti e le nuove tecnologie che possono rendere gli spazi pubblici sempre più decorosi e sicuri . Se la sperimentazione funzionerà e otterremo il risultato di una pietra che si manterrà pulita nel tempo, inseriremo le caratteristiche tecniche del materiale nei nostri appalti dando così opportunità ai prodotti frutto della ricerca italiana”

La pulizia ha riguardato il lato destro di Piazza Duca D’Aosta, dotato di una pavimentazione in trachite. Sono stati impiegati  i mezzi per l’idropulitura  con motorizzazione elettrica, con bassa capacità inquinante. La particolarità delle nano e microtecnologie consiste nel fatto che agiscono a livello molecolare ma non incidono sulle caratteristiche superficiali e interne dei materiali: l’acqua spruzzata sulla superficie non viene assorbita dalla pietra, in questo modo si possono rimuovere con maggiore efficacia i residui rimasti sulla pavimentazione.

Al termine dell’intervento, articolato in due fasi, la porzione trattata con materiale protettivo è risultata liberata dagli agenti inquinanti e dalla sporcizia. Inoltre è stata resa idrorepellente, mentre dal punto di vista estetico è stato ripristinato il colore originale della pavimentazione.

“Siamo interessati in modo particolare – ha aggiunto l’assessore – al materiale protettivo che pensiamo di utilizzare nelle piazze nuove. Ringrazio l’impresa che ha effettuato questa sperimentazione gratuita con tecnologie d’avanguardia”.

L’operazione è stata eseguita dalla società 4Ward360 specializzata nel campo delle nano e microtecnologie edilizie. Oltre che sulle pavimentazioni in pietra, queste nuove tecnologie sono utilizzabili su tessuti, legno, vetro e come protettivo antigraffiti.