Milano: Intitolato ad Ambrogio Fogar il giardino in Zona 6

giardino ambrogio fogar
giardino ambrogio fogar

Il Comune ha intitolato ad Ambrogio Fogar il giardino di Zona 6 che si trova tra corso Cristoforo Colombo e viale Gabriele D’Annunzio.

Ambrogio Fogar (Milano 1941-2005) ha vissuto la propria vita con il coraggio dell’esploratore e del navigatore e con la curiosità dello scrittore. Ancora oggi si ricordano i racconti e i reportage televisivi delle sue avventure nei luoghi più insoliti del pianeta: dalle lunghe traversate in barca a vela, all’esplorazione del Polo Nord, ai raid nel deserto.

Dopo le prime esperienze da paracadutista e nel volo acrobatico, scopre la sua grande passione per il mare che lo porterà, nel 1972, ad attraversare l’Atlantico del nord in solitaria e per buona parte del viaggio senza l’uso del timone a causa di un’avaria: Fogar è stato il primo italiano ad eseguire la circumnavigazione del globo in solitaria sulla barca a vela Surprise, navigando da Est verso Ovest e contro le forti correnti oceaniche.

Dal mare alla montagna, il coraggio di Fogar lo porta ad organizzare una spedizione al Polo Nord a piedi in compagnia del suo cane Siberian Husky. Ed è proprio in questo periodo che inizia la sua carriera di conduttore televisivo dei programmi d’avventura tanto amati dal pubblico.

Durante uno dei suoi infiniti viaggi, nel 1992 in Turkmenistan, durante il raid Pechino-Parigi, il suo fuoristrada si ribalta e Fogar rimane quasi completamente paralizzato a causa di una frattura della seconda vertebra cervicale. Ma non si doma il suo spirito d’avventura: nel 1997, partecipa al giro d’Italia in barca a vela su una sedia a rotelle e qualche tempo dopo prende parte alla crociata di Greenpeace contro la caccia alle balene per testimoniare il suo impegno ed il suo amore per la natura e l’ambiente.

Davide Falco

Davide Falco

 

Nato a Milano il 4 settembre 1976, è diplomato come Perito Elettronico ed Elettrotecnico, Durante il militare nei Bersaglieri ha conseguito il Diploma di Centralinista e poi quello di Operatore Ponti Radio.

Al suo ritorno dalla leva ha ripreso il  lavoro in una grande azienda di telecomunicazioni (Telecom e poi  Tim) per 9 anni mentre studiava per conseguire la Laurea in Lettere e Filosofia, alla quale sono susseguiti due Master in giornalismo.

Da qui, matura l’idea di lasciare il posto fisso e seguire il sogno di divenire  giornalista.

Ha iniziato collaborando con il Free Press Metro, Libero, Il Giorno, La Gazzetta dello Sport, Disney, Tg Com, riviste sportive, Nautech e molte altre testate e riviste continuando la sua formazione.

Ha curato diversi uffici stampa tra cui quello di Ambrogio Fogar, del Prof. Giampaolo Perna, del Dott. Paolo Cavedini, dell’atleta Enzo Masiello, la giornalista sportiva Maria Teresa Ruta, per il C.I.P., per l’artista Elena Rede, per diverse tipologie di aziende e attività commerciali. Esperienza anche nel settore del turismo (Tour operator).

Non mancano esperienze in Radio e le collaborazioni con lo sport diversamente abili, con i quali manifesta la sua partecipazione nello svolgimento di pubbliche relazioni.

Dal 2005 ha pensato e creato la testata di cui è direttore – editore, www.dietrolanotizia.it, quotidiano online di cultura, informazione e servizi.

Ottime le attuali collaborazioni del sito e l’iniziativa della tessera convenzioni che comprende più di 10.000 possessori. E’ stato quindi creato un altro portale, shopping.dietrolanotizia.it  con la creazione di diversi minisiti per commercianti, aziende e liberi professionisti.

Eclettico, tiene, inoltre, corsi di Filosofia e Giornalismo in Università Statale e della Terza Età senza escludere l’impegno nell’organizzazione di eventi di comunicazione (marketing, eventi, culturali).

Gioca nella Nazionale Basket Artisti/Giornalisti.

Ha scritto due libri: “Arte e letteratura nel ‘900: Kafka Pirandello e Pessoa”  e “Mamma Non Mi Sposo Più.”

Attualmente scrive per il quotidiano “Il Giorno”, il Settimanale “Settegiorni”, e per la rubrica Agenda del Corriere della Sera.