I bookie prevedono un altro figlio per i Ferragnez

I Ferragnez
I Ferragnez

Fedez e Chiara Ferragni, l’amore social continua: i bookie prevedono un altro figlio per tutta la community

ROMA – Dal 2018, anno delle loro nozze, sono una delle coppie più cliccate e amate. I Ferragnez – come vengono definiti ormai da tutti Fedez e Chiara Ferragni – sono saliti alla luce della ribalta ormai da tempo, anche grazie all’utilizzo dei social network. Un mondo nel quale hanno proiettato anche il piccolo Leone, il loro primogenito nato a Los Angeles il 19 marzo 2018. Ma se la famiglia Ferragnez si allargasse? I betting analyst di Stanleybet.it, infatti, hanno iniziato a quotare l’arrivo di un possibile fratellino per il piccolo Leo. La nascita del secondo figlio per Fedez e Chiara Ferragni, riporta Agipronews, si gioca a 1,70. Maschio o femmina, non importa: la quota è in parità a 1,85. La dolce notizia, qualora arrivasse in tempi brevi (la scommessa prevede come limite massimo il 31 dicembre 2021), sarà sicuramente pubblicata a mezzo social. Un classico per i componenti di casa Ferragnez. E chissà che anche il futuro nascituro non diventerà una stella di internet.

Ripartono Lotto e Superenalotto

lotto e superenalotto
lotto e superenalotto

Quasi 200 milioni: è quanto è costato al fisco il lockdown di Lotto e Superenalotto, secondo una stima di Agipronews su dati dell’industria. La raccolta dei due giochi numerici, sospesi dopo l’estrazione del 21 marzo scorso, riprenderà il 4 maggio, come comunicato ufficialmente oggi dal direttore generale dell’Agenzia Dogane e Monopoli, Marcello Minenna.

Uno stop di 44 giorni, mai registrato in precedenza. Prendendo come riferimento le entrate erariali del 2019, emerge che ogni giorno Lotto e Superenalotto versano allo Stato 4 milioni e mezzo di euro, cifra che moltiplicata per i 44 giorni di blocco porta il “buco” a 197,7 milioni.

Lo scorso anno il Lotto ha complessivamente garantito all’erario 1 miliardo e 160 milioni, mentre il SuperEnalotto ha fatto registrare un gettito di circa 480 milioni.