Spamaolt – il Musical con Elio al Teatro Nuovo

Spmalot
Spamalot

Grande attesa per Spamalot – Il Musical la nuova produzione Teatro Nuovo di Milano. Il 17 novembre arriva sul palco del Teatro diretto da Lorenzo Vitali lo spettacolo tratto da “Monty Python e il Sacro Graal” film-cult del più grande gruppo comico di tutti i tempi. Elio veste i panni di Re Artù e arruolerà per un’importante missione i cavalieri della tavola molto molto molto rotonda.

A raccogliere la sfida dell’adattamento in italiano del musical scritto da Eric Idle e John Du Prez è Rocco Tanica grande appassionato conoscitore dell’opera dei Monty Python. La sua cifra comica mostra orgogliosamente l’influenza del sestetto inglese: difficile immaginare qualcuno più adatto a cui affidare questo difficile compito. “Trentaquattro anni fa vidi al cinema Monty Python, Il senso della vita – dice Tanica – e fu una folgorazione. È un onore essere stato scelto per quest’incarico”.

La regia è stata affidata a Claudio Insegno che ha già diretto altri successi come Jersey Boys e La febbre del sabato sera. La direzione musicale è di Angelo Racz, la coreografia è affidata a Valeriano Longoni.

L’ingresso di Elio nel cast completa il quadro e rende questa prima italiana di Spamalot un evento eccezionale, certamente uno degli spettacoli teatrali più attesi e richiesti della stagione 2017/18.

Elio torna al musical dopo il successo de La Famiglia Addams e sceglie di farlo confrontandosi con coloro che sono sempre stati uno dei principali punti di riferimento suoi e di Elio e le Storie Tese. Ricorda infatti Elio “Anch’io trentaquattro anni fa vidi “Il senso della vita”, ma a differenza di Rocco l’unica conseguenza fu che persi le chiavi della macchina, una 127 blu che oltretutto non era veramente mia, ma di mia mamma. Tornai il giorno dopo nel parcheggio e fortunatamente le ritrovai”.

In quarant’anni anni nessuno aveva mai osato mettere in scena i Monty Python, con la loro comicità surreale e testi pieni di riferimenti e giochi verbali spesso intraducibili o difficilmente comprensibili per un pubblico non anglosassone.

Lo spettacolo debutta il 17 novembre al Teatro Nuovo di Milano per poi proseguire in tournée nei maggiori teatri italiani.

Teatro Franco Parenti: “Il nome della Rosa”

IL NOME DELLA ROSA
IL NOME DELLA ROSA

A Milano, Teatro Franco Parenti dal 2 al 12 novembre 2017:
IL NOME DELLA ROSA
di Umberto Eco versione teatrale di Stefano Massini (© 2015) regia e adattamento Leo Muscato ​

La prima versione teatrale del capolavoro di Umberto Eco è l’omaggio al celebre scrittore firmato da Stefano Massini, tra gli autori teatrali più apprezzati in Italia e all’estero. Leo Muscato dirige un cast di grandi interpreti, in un crossover generazionale che non mancherà di animare un testo scritto per la scena ma all’altezza del grande romanzo.
Il nome della rosa di Umberto Eco, tradotto in 47 lingue, ha vinto il Premio Strega nel 1981, e la sua versione cinematografica è stata diretta da Jean-Jacques Annaud nel 1986, protagonista Sean Connery. La prima trasposizione teatrale di questo straordinario best seller è di Stefano Massini, scrittore e drammaturgo, autore di Lehman Trilogy.

La regia dello spettacolo è affidata a Leo Muscato, che per il Teatro Stabile di Torino ha diretto Come vi piace. Muscato, che alterna regie di prosa a quelle liriche, ha trovato nel romanzo di Eco una sfida appassionante e, nei suoi Appunti per una messa in scena, scrive: «Dietro ad un racconto avvincente e trascinante, il romanzo di Umberto Eco nasconde una storia dagli infiniti livelli di lettura; un incrocio di segni dove ognuno ne nasconde un altro.

La struttura stessa del romanzo è di forte matrice teatrale. Vi è un prologo, una scansione temporale in sette giorni, e la suddivisione di ogni singola giornate in otto capitoli, che corrispondono alle ore liturgiche del convento (Mattutino, Laudi, Prima, Terza, Sesta, Nona, Vespri, Compieta). Ogni capitolo è introdotto da un sottotitolo utile a orientare il lettore, che in questo modo sa già cosa accade prima ancora di leggerlo; quindi la sua attenzione non è focalizzata da cosa accadrà, ma dal come.

Questa modalità, a noi teatranti ricorda i cartelli di brechtiana memoria e lo straniamento che ha caratterizzato la sua drammaturgia. La scena si apre sul finire del XIV secolo. Un vecchio frate benedettino, Adso da Melk, è intento a scrivere delle memorie in cui narra alcuni terribili avvenimenti di cui è stato testimone in gioventù.

Nel nostro spettacolo, questo io narrante diventa una figura quasi kantoriana, sempre presente in scena, in stretta relazione con i fatti che lui stesso racconta, accaduti molti anni prima in un’abbazia dell’Italia settentrionale.

Sotto i suoi (e i nostri) occhi si materializza un se stesso giovane, poco più che adolescente, intento a seguire gli insegnamenti di un dotto frate francescano, che nel passato era stato anche inquisitore: Guglielmo da Baskerville. Siamo nel momento culminante della lotta tra Chiesa e Impero, che travaglia l’Europa da diversi secoli e Guglielmo da Baskerville è stato chiamato per compiere una missione, il cui fine ultimo sembra ignoto anche a lui. Su uno sfondo storico-politico-teologico, si dipana un racconto dal ritmo serrato in cui l’azione principale sembra essere la risoluzione di un giallo […]».

La tournée 2017/2018 dello spettacolo IL NOME DELLA ROSA

17 – 29 ottobre 2017 |Teatro della Corte| Genova
31 ottobre 2017 |Teatro Il Maggiore | Verbania
2 – 12 novembre 2017 |Teatro Franco Parenti | Milano
14 – 15 novembre 2017 |Teatro Goldoni | Livorno
17 – 19 novembre 2017 |Teatro della Fortuna | Fano
21 – 26 novembre 2017 |Teatro Bellini| Napoli
28 novembre – 3 dicembre 2017 |Teatro della Pergola | Firenze
6 – 10 dicembre 2017 |Teatro Politeama Rossetti | Trieste
12 – 15 dicembre 2017 |Teatro Rossini |Lugo di Romagna
17 – 18 dicembre 2017 |Teatro Civico | La Spezia
20 – 22 dicembre 2017 |Teatro Chiabrera | Savona
11 – 14 gennaio 2018 | Teatro Comunale | Bolzano
16 gennaio 2018 |Teatro Municipale |Piacenza
18 – 21 gennaio 2018 |Teatro delle Muse |Ancona
24 gennaio – 4 febbraio 2018 |Teatro Argentina | Roma
7 – 11 febbraio 2018 |Teatro Verdi | Padova
13 – 18 febbraio 2018 | Teatro Nuovo | Verona
21 – 25 febbraio 2018 | Teatro Goldoni | Venezia
27 febbraio – 1 marzo 2018 | Teatro Nuovo Giovanni da Udine | Udine
3 – 6 marzo 2018 |Teatro Comunale | Carpi
8 – 11 marzo 2018 |Teatro Comunale | Ferrara
13 – 18 marzo 2018 | Arena del Sole | Bologna
22 – 25 marzo 2018 |Teatro Sociale | Trento