Programmazione del teatro Regio dal 29 giugno al 5 luglio

 

TORINO PER MIRANDOLA: venerdì 29 giugno ore 21 al Teatro Regio, concerto straordinario per il Comune di Mirandola, in Emilia Romagna, duramente colpito dal terremoto. Orchestra e Coro del Teatro Regio, con i solisti Oksana Dyka, Gregory Kunde e Gabriele Viviani, saranno diretti da Renato Palumbo, in un repertorio interamente composto da musiche di Giuseppe Verdi. Maestro del coro Claudio Fenoglio. La manifestazione è organizzata dal Teatro Regio e dalla Città di Torino e l’intero incasso della serata sarà devoluto al fondo per la ricostruzione di Mirandola, città che Torino ha adottato. Posti a € 35 – 50 e 100 in vendita alla Biglietteria del Teatro.

 

Per la Stagione d’Opera 2011-12, si concludono domenica 1 luglio al Regio le recite di UN BALLO IN MASCHERA di Giuseppe Verdi. Renato Palumbo dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro Regio. La regia è di Lorenzo Mariani. In scena, Gregory Kunde, Oksana Dyka, Gabriele Viviani, Marianne Cornetti, Serena Gamberoni. Il Coro è diretto dal maestro Claudio Fenoglio.

 

Al Regio dietro le Quinte: le visite guidate al Teatro, nel periodo in oggetto, sono previste alle ore 15.30 di venerdì  29 e alle ore 11 e 15.30 di sabato 30 giugno. L’ingresso costa 6 euro. Queste sono le ultime visite in programma prima della pausa estiva; le visite riprenderanno il 4 settembre.

                                                                                                                          

Stagione d’Opera e di Balletto 2012-2013: è in corso la campagna abbonamenti per la prossima stagione: si possono effettuare le prenotazioni degli abbonamenti a 9 spettacoli (Turni A – B – C – D – F) e acquistare gli abbonamenti a 6, 5 e 4 spettacoli (Sestetto – 6 Matinée – Grandi Uomini – Primedonne) e l’abbonamento “Armonie” (3 spettacoli del Teatro Regio + 3 del Teatro Stabile).

 

Sabato 30 giugno inizia la vendita dei biglietti per le recite fuori abbonamento dei primi titoli della prossima stagione: Der fliegende Holländer di Richard Wagner, Carmen di Georges Bizet, Béjart Ballet Lausanne, Andrea Chénier di Umberto Giordano e La bohème di Giacomo Puccini.

 

Per ulteriori informazioni e approfondimenti, vi suggeriamo di consultare il sito del Teatro Regio all’indirizzo www.teatroregio.torino.it

 

Le foto digitali ad alta definizione relative agli spettacoli di produzione del Teatro Regio possono essere scaricate dal nostro sito all’indirizzo http://www.teatroregio.torino.it/it/area-stampa/foto

LITFIBA: Sabato ospiti degli MTV DAYS

Sabato 29 giugno i LITFIBA saranno, insieme a tanti altri artisti, sul palco degli MTV DAYS a Torino (Piazza Castello) per poi proseguire, a luglio, con il GRANDE NAZIONE TOUR 2012.

 

Durante il tour estivo Piero & Ghigo si esibiranno con una scaletta speciale, la stessa dell’indimenticabile concerto dello scorso giugno a Firenze con i membri storici della band, che attraverso la musica ripercorrerà tutta la loro carriera: daIstanbuladApapaia”,  daCanganceiroa  “Maudit”, daLacio DromaRegina di Cuorifino aFiesta Tosta”.

 

Queste le prossime tappe: il 21 luglio al “Festival Ichnusa” di  Cagliari; 24 luglio a Brescia in Piazza del Duomo, unica tappa in Lombardia; il 28 luglio al “Postepay Rock in Roma” a Roma.

 

La band che accompagna i LITFIBA è composta da: Daniele “Barny” Bagni (basso e cori); Federico “Sago” Sagona (tastiere e cori); Pino “Fido” Fidanza (batteria); Cosimo “Zanna” Zannelli (seconda chitarra e cori).

 

Per tutti i fan è arrivata l’applicazione iLITFIBA, scaricabile da Apple Store, per essere costantemente aggiornati su appuntamenti, live, acquisto biglietti ed entrare in contatto con i social network.

 

 

www.litfiba.net  – Facebook.com/litfibaufficiale

JACOPO RATINI, il nuovo singolo: “SEI DISTANTE”

Jacopo Ratini ritorna a distanza di quasi due anni dall’ultimo lavoro discografico (“Ho Fatto i soldi facili” ) con il nuovo singolo “Sei Distante”  in radio a partire da venerdì 29 giugno.

“Sei Distante” è un brano che segna un’evoluzione nel suo percorso artistico: una sonorità più ricercata e un sound, pop, ancora più marcato. La canzone ha come tema la teoria “in amore vince chi fugge”. E Jacopo la racconta attraverso la storia di un ragazzo che s’innamora di una donna dal carattere schivo e sfuggente.

Una relazione che fa vivere il protagonista in una costante sensazione di distanza fisica ed emotiva che da un lato lo affligge ma dall’altro lo attrae a lei in maniera ancora più forte e intesa. 

Il brano sarà accompagnato dal Videoclip, scritto e ideato dallo stesso Ratini, che uscirà insieme al singolo. Il video non ha una correlazione diretta con il tema della canzone ma s’incentra su un elemento del testo: la protagonista, infatti, è una “mela” . La domanda di fondo che si pone Ratini è: “Cosa sarebbe successo se i grandi miti legati a questa fantomatica “mela”– Newton, Biancaneve, Adamo, Eva e Guglielmo Tell – fossero vissuti nel nostro tempo? Avrebbero fatto o condotto lo stesso quelle grandi scoperte/imprese, oppure sarebbero stati distratti da altro?” Nel video, che ha un’impronta decisamente ironica, Ratini si traveste, indossando i panni di alcuni dei più noti personaggi legati alla mela (Newton, il Principe Azzurro, il figlio di Guglielmo Tell).

Il libro “Se rinasco voglio essere Yoko Ono” uscirà ad ottobre per le Edizioni Haiku (casa editrice romana). Il libro raccoglie le Poesie e i Racconti che Ratini ha pubblicato in questi mesi sul suo blog (www.jacoporatini.it) e che legge e recita durante i suoi concerti, spettacoli e reading. Le poesie e i racconti ricalcano lo stile delle sue canzoni: ironiche e spesso ciniche da un lato, riflessive e contemplative dall’altro.

Un binomio cruciale per Ratini, una doppia anima compositiva che lo accompagna in ogni suo lavoro, fin dagli esordi.