Turismo… “a regola d’arte”

Che il Trentino sia una meta di vacanza all’insegna della natura incontaminata, dello sport e del benessere non è una novità. Da oggi però sarà ancora più facile connettere turismo e cultura, arte e ambiente: merito  dell’alleanza firmata oggi giovedì 28 giugno tra il Mart, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto e l’azienda per il turismo Ingarda Trentino Spa che ha per oggetto la promozione e la diffusione dell’immagine turistica dell’ambito di riferimento.

Per il Mart, da sempre attento alle connessioni con i bacini turistici limitrofi e distanti, l’accordo rappresenta un’importante scelta strategica. “L’ospitalità è il vero denominatore comune tra il museo e l’azienda turistica – ha dichiarato il direttore del museo Cristiana Collui turisti sono persone che abitano temporaneamente dei luoghi. Dobbiamo lavorare insieme sul loro tempo libero, anche fuori e oltre la stagione turistica tradizionale”.

Marco Benedetti, presidente di InGarda Trentino sottolinea: “Questo connubio mi sembra vincente per arricchire la nostra offerta turistica, non solo legata alle bellezze naturali del territorio. La vocazione del Garda Trentino è quella della vacanza attiva, molto dipendente dalla situazione meteorologica. Ci stiamo quindi attrezzando per offrire nuove opportunità a quei 900mila arrivi annui che potrebbero essere interessati a un prodotto culturale come il Mart”.

La comunanza di interessi passerà attraverso un’azione combinata di reciproca valorizzazione e promozione dei due enti, ognuno attraverso i propri specifici canali. In particolare, i turisti in vacanza nel Garda trentino potranno entrare in tutte le sedi del Mart a ingresso ridotto, utilizzando a questo scopo dei voucher che saranno distribuiti da InGarda Trentino.

Depliant e siti internet, pacchetti, eventi ad alto potenziale attrattivo ( «che movimentino turisti» ) e altre iniziative saranno sviluppate nella fase operativa che seguirà l’accordo di collaborazione.

In previsione per il futuro anche la progettazione di iniziative rivolte a specifiche tipologie di visitatori magari più orientati verso prodotti culturali e una migliore ottimizzazione dei collegamenti con l’organizzazione di un servizio transfer, che unisca “le due perle”.

ARCHEO.S FESTIVAL

Siamo a meno due giorni dall’apertura di Archeo.s festival!

Il festival inizia giovedì 28 giugno alle ore 21.30 e prosegue fino all’8 luglio tra Ancona e Sirolo con 14 spettacoli di produzione in debutto internazionale tra prosa, danza, musica e teatro-circo. In questo momento tutti gli spettacoli sono in prova, 4 nelle Marche, prodotti dal Teatro Stabile, gli altri nei diversi territori dei partner del progetto Archeo.s. 

Il progetto Archeo.S System of the Archeological Sites of the Adriatic Sea cofinanziato dal Programma di Cooperazione Transfrontaliera Cross-Border Cooperation IPA-Adriatico mette insieme 6 partner: il Teatro Stabile delle Marche, il Comune di Fier (Albania), il Comune di Pazin (Croazia), il Comune di Igoumenitsa (Grecia), la Regione Abruzzo, il Teatro Pubblico Pugliese (Lead Beneficiary). I Paesi coinvolti si affacciano tutti sulle sponde del Mare Adriatico e sono legati dal comune obiettivo di valorizzare il patrimonio archeologico e storico dei propri territori attraverso speciali iniziative e attività di spettacolo dal vivo. 

Italia, Croazia, Grecia e Albania, 4 quindi  le nazionalità delle produzioni dei 14 spettacoli che debutteranno negli 11 giorni di Archeo.s festival che vede coinvolti 12 Enti di produzione: il Teatro Stabile delle Marche con 4 produzioni,  il Teatro Pubblico Pugliese con 3 produzioni affidate a Cantieri Teatrali Koreja, ResEstensa e Unità C1, Armamaxa Teatro, poi La Regione Abruzzo che ha coinvolto per le sue 3 produzioni: L’Ente Manifestazioni Pescaresi, La Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”, L’Uovo Teatro Stabile di

Innovazione e poi le Mucipalità di Igoumenitsa con 1 produzione , 2 del Comune di Pazin in Croazia e 1 del Comune di Fier in Albania. 

Archeo.s Festival si apre giovedì 28 giugno alle ore 21.30 alla Corte della Mole. 

Gli spettacoli saranno tutti ad ingresso libero e si svolgeranno nelle suggestive location della Mole Vanvitelliana (Corte della Mole e Teatro Studio), dell’Anfiteatro romano di Ancona e presso l’Area dei Pini di Sirolo.

 

In caso di maltempo gli spettacoli previsti ad Ancona si terranno al Teatro delle Muse (Il Crazy paradis, Maria de Buenos Aires, Anima_Il respiro del Mediterraneo, Thalassa…stay human…, Veja) e al Teatro Sperimentale (Folk-s, Sik Sik l’artefice magico, Prometheus Unbound, L’assemblea, La parola padre) e al Teatro Cortesi di Sirolo (Racconto d’oltremare, Decontext, Johan Padan and the the discovery of the Americas).

Patrocinatori del festival sono: Regione Marche, Iniziativa Adriatico Ionica, Provincia di Ancona, Comune di Ancona, Comune di Sirolo, Comune di Numana e la Rassegna estiva del Comune di Ancona/Assessorato alla Cultura Amo La Mole.

PER PRENOTARE I POSTI (max 10 posti a persona) 

071 5021611/ 071 5021631 / 392-1909020 info@stabilemarche.it / www.stabilemarche.it / www.archeosystem.org