Teatro Giuditta Pasta di Saronno

Teatro Giuditta Pasta Saronno
Teatro Giuditta Pasta Saronno

Il nuovo DPCM varato poche ore fa ci impone nuovamente la chiusura. Se a marzo non sapevamo cosa ci aspettava ed eravamo forti e fiduciosi ad affrontare le sfide future …. questa volta non ne siamo più convinti. Questo ennesimo stop ci mette in ginocchio.

Noi ce l’abbiamo messa tutta! Abbiamo messo tutto il nostro straordinario e personale impegno per riaprire il vostro Teatro, quel meraviglioso ambiente di incontro, di scambio così importante per il territorio in cui viviamo.

Abbiamo rispettato tutti i protocolli per la tutela della salute per creare un luogo sicuro dove il pubblico è seduto con mascherina e non parla durante la rappresentazione, dove l’entrata e l’uscita sono regolati e rispettano il distanziamento, dove sanifichiamo con apparecchiature certificate e all’avanguardia ed oggi rappresenta un esempio virtuoso di gestione degli spazi pubblici in epoca di pandemia.

Ma prima che il sipario cali per l’ultima volta vogliamo VIVERE e goderci quest’ultima occasione con tutti coloro che amano il Teatro, con tutti coloro che amano il Teatro Giuditta Pasta.

Noi oggi vogliamo unirci a voi in un forte abbraccio. Presentandosi al botteghino (via I Maggio, Saronno) a partire dalle ore 14.30 verranno regalati ingressi omaggio sino all’esaurimento dei posti disponibili.

Non possiamo andare contro le decisioni del Governo. Il DPCM è firmato. La partita è persa. Ma prima che cali il sipario possiamo lanciare le ultime scintille.

ABBIAMO BISOGNO DI TE. QUESTO POMERIGGIO PASSALO CON NOI IN TEATRO. INSIEME. IN SICUREZZA.

NON MANCARE.

Anna Montani

 

Teatro Giuditta Pasta: eventi estate 2020

FABIO TREVES - foto Renzo Chiesa
FABIO TREVES – foto Renzo Chiesa

Estate 2020: #insiemeRIPARTIAMO
Come sappiamo, purtroppo, il teatro si è dovuto fermare per un lungo periodo a causa dell’improvvisa e ormai tristemente nota pandemia. L’ultima volta che la sala teatrale si è riempita è stato il 23 febbraio scorso. Da allora il palcoscenico e la platea sono rimasti in silenzio in attesa di un segnale per poter ripartire. Vi assicuriamo, però, che dietro le quinte non abbiamo mai smesso di lavorare e di pensare al futuro.
Con l’ultimo Decreto Ministeriale si è prevista una possibile e concreta riapertura dei teatri anche se le condizioni e il rispetto delle regole per poterlo fare sono davvero difficili e molte volte incompatibili con una sostenibilità economica. Ma la voglia di ricominciare è tanta e non ce la siamo sentita di mancare quest’occasione.

È quindi in questo clima di speranza mista a legittima preoccupazione che tenta di ripartire anche il Teatro Giuditta Pasta e lo fa riproponendo nel mese di luglio, alcuni spettacoli che erano stati sospesi.

Anche la location proposta non sarebbe quella canonica. Non la sala teatrale bensì il Giardino di Casa Morandi ospiterà il pubblico in una cornice suggestiva, all’aperto, sotto le stelle e all’ombra del Santuario. Verrà ricreata una piccola platea che potrà ospitare fino a 200 persone nel rispetto di tutte le regole per la sicurezza e il distanziamento.

Ecco nel dettaglio il programma.

Anche la location proposta non sarebbe quella canonica. Non la sala teatrale bensì il Giardino di Casa Morandi ospiterà il pubblico in una cornice suggestiva, all’aperto, sotto le stelle e all’ombra del Santuario. Verrà ricreata una piccola platea che potrà ospitare fino a 200 persone nel rispetto di tutte le regole per la sicurezza e il distanziamento.

Ecco nel dettaglio il programma.

Ad aprire la rassegna estiva un grande amico del teatro Giuditta Pasta: Fabio Treves (venerdì 10 luglio 2020, ore 21.30). 70 IN BLUES è un concerto per celebrare come si conviene il suo leader che festeggia 70 anni di una vita dedicata al blues.

Venerdì 14 luglio si cambia registro con Laura Negretti in BARBABLÙ 2.0. Uno spettacolo coraggioso, con una forte tematica sociale di grande attualità come la violenza sulle donne, quella che si consuma tra le pareti di casa. Purtroppo durante il lockdown è stato stimato che sono triplicati i casi di violenza domestica.

Ancora la musica protagonista con PARIS BLUES. Mario Mariotti e la sua formazione ci propongono un progetto musicale che si ispira all’omonimo film del 1961 di Martin Ritt, rivisitando le celebri e stupende creazioni del geniale autore afroamericano Duke Ellington e del suo collaboratore Billy Strayhorn. Si respireranno le atmosfere dei fumosi jazz café parigini e i fermenti musicali dell’Europa degli anni Sessanta.

A concludere la rassegna estiva, un grande comico Antonio Ornano con NON C’È MAI PACE TRA GLI ULIVI, una stand up comedy sui piccoli e grandi meccanismi della nostra vita. Lo spettacolo è previsto in doppia replica, venerdì 31 luglio alle ore 18.30 e alle ore 21.30.

Ricordiamo che in caso di maltempo gli spettacoli si svolgeranno all’interno della sala teatrale.

La realizzazione di questo programma estivo non può prescindere da un doveroso ringraziamento all’Amministrazione Comunale che in questi mesi non ci ha mai fatto mancare il suo sostegno e agli artisti e alle produzioni che hanno lavorato insieme a noi per cercare le soluzioni ottimali e gli adattamenti necessari per riproporre gli spettacoli.

Grazie anche ai nostri sponsor che nonostante il periodo sicuramente difficile non ci hanno abbandonato ma hanno scelto una linea di continuità senza la quale oggi non potremmo essere qui.

Come anticipato questi sono solo alcuni degli spettacoli che sono stati sospesi a causa dell’emergenza Covid-19. La volontà è quella di recuperare tutti gli eventi che con molta probabilità andranno in scena a partire da gennaio 2021. Purtroppo, se le restrizioni per lo spettacolo dal vivo rimarranno le stesse, sarà difficile poter riaprire a settembre. Abbiamo anche una favolosa Stagione 2020/2021 già pronta ma aspettiamo dal Ministero l’emanazione di nuovi decreti che prevedano condizioni migliori per poter mettere in scena gli spettacoli.

Non sarà facile rimettere in moto tutto il “sistema” Giuditta Pasta. Il nostro teatro non offre solo una stagione di spettacoli ma si nutre di tante attività collaterali e indispensabili come laboratori, matinée con le scuole, tavoli di lavoro, workshop, seminari, incontri oltre il sipario, conferenze, mostre e tanti eventi che rendono la nostra struttura un polo culturale a 360°.
Non nascondiamo che in questo momento le difficoltà sono numerose. Con le sale vuote, gli incassi azzerati e le prospettive incerte sul futuro è difficile se non impossibile andare avanti. Proprio in questi giorni stiamo partecipando a numerosi bandi per recuperare importanti finanziamenti e capitali che ci permetteranno di ripartire con più slancio. Ma non basta, ci serviranno nell’immediato futuro degli aiuti concreti che speriamo possano arrivare da mecenati del settore privato e speriamo anche dal nostro amato pubblico.
Stiamo organizzando un importante evento raccolta fondi con il grande Claudio Bisio. Una serata esclusiva, ad inviti, aperta a coloro che possano aiutarci a concretizzare i nostri progetti di riapertura, di sviluppo e di accessibilità culturale.
Navighiamo a vista e per il momento siamo felicissimi di poter ripartire seppur in una forma diversa e in qualche modo “ridotta”. Ma sentivamo la necessità di lanciare un segnale: il teatro Giuditta Pasta c’è ed è più vivo che mai.
Tra i tanti spettacoli era rimasta in sospeso anche la presentazione dei nuovi membri del Consiglio di Amministrazione: Riccardo Ricchetti e Valeria Vanossi. Riconfermato il Presidente della Fondazione Culturale Giuditta Pasta: Oscar Masciadri. Purtroppo la chiusura forzata e il protrarsi del lockdown ci permettono solo ora di farveli conoscere di persona.

Riccardo Ricchetti, classe 1998, studente di giurisprudenza presso l’Università Cattolica di Milano, grande amante del teatro soprattutto del Giuditta Pasta dove ha lavorato come Direttore di Sala e Responsabile delle Relazioni Esterne.

Valeria Vanossi, legnanese, ha lavorato per molti anni nel settore della moda e nell’organizzazione di eventi. Molto attiva nel mondo del volontariato, è Presidente dell’Associazione Il Sole nel Cuore, una onlus che si occupa di migliorare le condizioni di vita delle categorie più fragili: anziani, disabili, bambini e famiglie in difficoltà.

Febbraio al Teatro Giuditta Pasta

Brothers
Brothers

Benvenuto febbraio! Un mese ricco di spettacoli, eventi e appuntamenti particolari, molti dei quali sono già sold-out.

Un incredibile Febbraio al Teatro Giuditta Pasta

Pur essendo in pieno inverno il mese entrante sarà particolarmente “caldo” per il Teatro Giuditta Pasta di Saronno. 15 alzate di sipario, 11 titoli che spaziano dalla prosa al circo, dal varietà alla danza acrobatica, dalla musica al teatro ragazzi passando per il teatro civile e l’evento speciale di San Valentino, con una media di occupancy della sala dell’80%.

Tanti spettacoli diversi per genere e appartenenza che testimoniano la pluralità dei linguaggi teatrali e l’ampia offerta che il teatro di Saronno riesce a garantire al suo pubblico, incontrando i gusti e le esigenze di numerosi spettatori.

Dopo il grande successo dei Miserabili, capolavoro di Victor Hugo con l’immenso Franco Branciaroli si cambia completamente registro con i The Black Blues Brothers (6 febbraio, ore 21.00). Un concentrato di ritmo e adrenalina: cinque bravissimi acrobati che si esibiscono sulle travolgenti note del leggendario film. Dopo essersi esibiti di fronte a Papa Francesco e al Principe Alberto di Monaco, hanno partecipato a Tu si que vales e ora arrivano a Saronno per incantare il pubblico con piramidi umane, limbo infuocato e salti acrobatici di ogni tipo! Lasciatevi coinvolgere dalla loro energia.

Torna l’appuntamento con la musica venerdì 7 febbraio alle ore 21.00. I Queenmania presentano Rhapsody, uno spettacolare show teatrale dedicato al mito dei Queen. Una favola quella di Freddy Mercury fatta rivivere dalla penna di uno dei più prestigiosi autori italiani e dalla voce di Sonny Ensabella frontman dei Quennmania, il tributo più acclamato in Europa alla band inglese. Uno spettacolo nello spettacolo dove video, musica e favola si intrecciano in un crescendo di emozioni.

Dalla musica si passa alla comicità con il one woman show Gli Uomini Vengono da Marte, le donne da Venere, sabato 8 febbraio. Una travolgente Debora Villa porta in scena lo spettacolo tratto dal best seller di John Gray in una sorta di esilarante terapia di gruppo collettiva. Sarà per la prima volta una donna a portare in scena questo adattamento teatrale grazie al quale uomini e donne impareranno a conoscersi di nuovo “perché quando si imparano a riconoscere e apprezzare le differenze tra i due sessi, tutto diventa più facile, le incomprensioni svaniscono e i rapporti si rafforzano”. Alle ore 18.30 nel foyer del Teatro per il ciclo di appuntamenti OLTRE IL SIPARIO, sarà possibile incontrare Debora Villa e conoscere più da vicino questa strepitosa attrice.

A chiudere il fine settimana il teatro ragazzi con Cappuccetto Rosso (9 febbraio, ore 16.00) della Compagnia teatrale “La luna nel letto” di Ruvo di Puglia in collaborazione con la Compagnia di danza “Eleina D”. Della fiaba di antica tradizione popolare, narrata da Charles Perrault e dai Fratelli Grimm, è stata proposta un’interessante rivisitazione dal regista Michelangelo Campanale che ha vinto numerosi premi tra cui l’Eolo Awards 2019. Imprevedibile, innovativo e dinamico. Un secondo in scena e il Lupo ha già conquistato il pubblico. La bravura degli attori/danzatori – alcuni anche acrobati – è indubbiamente la colonna portante dello spettacolo. Tramite gli elaborati costumi e oggetti di scena, la storia, benché conosciuta da tutti, prende una svolta innovativa. Un appuntamento da non perdere. Lo spettacolo è consigliato dai 6 anni di età.

A grande richiesta dopo il successo degli scorsi anni torna l’evento speciale di San Valentino. Venerdì 14 febbraio, a partire dalle ore 20.00, Cena + spettacolo (Romeo e Giulietta) nel foyer del teatro. Una serata romantica, originale ed esclusiva solo per un numero limitato di coppie. Ancora pochi i posti disponibili! Per maggiori informazioni e dettagli e per conoscere il menu vi consigliamo di visitare il nostro sito.

Nel weekend del 15 e 16 febbraio è di scena Pesce D’aprile con Cesare Bocci e Tiziana Foschi. Il racconto di un grande amore che una malattia improvvisa ha reso ancora più forte: un’esperienza reale, toccante, intima e straordinaria di un uomo e di una donna che non si danno per vinti quando il destino sconvolge la loro esistenza.

Ancora una storia vera è la protagonista dello spettacolo di venerdì 21 febbraio L’ultimo lenzuolo bianco. Tratta dal libro autobiografico di Farhad Bitani, ex capitano dell’esercito in Afghanistan che decide di abbandonare le armi e dedicarsi al dialogo grazie all’incontro con l’Italia e il “diverso”. Oltre le differenze culturali, le religioni, oltre quello che i media hanno sempre raccontato: un viaggio per scoprire sé stessi e l’altro, nell’inferno e nel cuore dell’Afghanistan. Prima dello spettacolo dalle ore 20.15 OLTRE IL SIPARIO con la Professoressa Paola Colombo che ci darà qualche dritta e chiave di lettura per capire meglio lo spettacolo che andrà in scena subito dopo.

Elio (Delle Storie Tese) con la soprano Scilla Cristiano e un trio musicale ci fa riscoprire l’Opera Buffa (22 febbraio, ore 20.30). Spettacolo brillante e vivace, una carrellata nel repertorio più conosciuto dell’opera buffa per soprano e baritono che tocca il repertorio di capolavori quali ‘Il Flauto Magico’ e ‘Don Giovanni’ di Mozart, ‘Il Barbiere di Siviglia’ di Rossini fino ai Racconti di Hoffmann’ di Offenbach. Uno straordinario Elio, nella doppia veste di narratore e cantante.

Domenica 23 febbraio, ore 16.00, un grande family show con il musical I Tre Porcellini della Compagnia Della Rancia. Un appuntamento perfetto per tutta la famiglia. Questa nuova versione della classica fiaba è ricca di canzoni orecchiabili, rime intelligenti e fascino giocoso. Uno spettacolo che fa sorridere e diverte ma ricco di riflessioni su cosa significhi Casa e Famiglia!

Il mese di febbraio si chiude con il grande ritorno di Maria Amelia Monti a Saronno. La vedremo vestire i panni della grande detective Miss Marple (29 febbraio – 1° marzo), nata dalla penna di Agatha Christie, e con la sua consueta e irresistibile simpatia darà vita ad un personaggio contagioso e imprevedibile.

Tanti spettacoli tra cui scegliere, tanti appuntamenti da non perdere e tante occasioni per ridere e riflettere. Tutto questo a Teatro, a Saronno, al Teatro Giuditta Pasta. Da 30 anni sempre con voi.

Per informazioni e prenotazioni:
Uffici tel. 02 96701990 – biglietteria tel. 02 96702127
WhatsApp: 328 6673487
info@teatrogiudittapasta.it
www.teatrogiudittapasta.it

Teatro Giuditta Pasta: Gift Card

card_prova
card_prova

L’Agenzia Generali Saronno San Giuseppe, realtà leader nel settore assicurativo, ha scelto di supportare le attività del Teatro Giuditta Pasta di Saronno in qualità di Principal Partner, sostenendone lo sviluppo e la crescita come polo culturale attrattivo del territorio.

Enrico Cantù Assicurazioni ha altresì deciso di condividere la sua passione per il Teatro con gli spettatori della Sala saronnese regalando ad ogni alzata di sipario 3 Gift Card.

A partire dal 18 ottobre prima dell’inizio di ciascun spettacolo verranno estratti a sorte 3 fortunati spettatori a cui verrà omaggiata una Card a 2 ingressi da utilizzare senza limiti per la Stagione Teatrale in corso.

Il Teatro Giuditta Pasta vuole ringraziare il proprio partner Enrico Cantù Assicurazioni per il suo sostegno e per la sua volontà a partecipare attivamente alla diffusione della cultura come valore irrinunciabile per la crescita della propria comunità.

“Giuditta Pasta” – 1° Concorso lirico

giuditta pasta
giuditta pasta

Il Comune di Saronno promuove, in collaborazione con la Fondazione Culturale Giuditta Pasta e l’Associazione CulturalMente & MusicalMente un grande evento culturale per l’anno 2019.

Dal 21 al 25 maggio la città di Saronno sarà la sede del 1° CONCORSO INTERNAZIONALE DI CANTO LIRICO intitolato a “Giuditta Pasta”.
Centinaia di concorrenti provenienti da tutto il mondo si sfideranno a colpi di “Do di Petto” e di virtuosistici acuti.

La giuria di chiara fama internazionale selezionerà i migliori cantanti attraverso una prova eliminatoria ed una semifinale.

La finale si terrà in forma di concerto lirico sinfonico con l’Orchestra Lake Como Philarmoniker.

Per i vincitori in palio un montepremi complessivo di € 8000; sono previsti anche concerti e produzioni operistiche per importanti teatri europei.

Il Concorso Lirico Internazionale intitolato a Giuditta Pasta, nasce come scommessa sul territorio, dalla ambiziosa idea di coniugare finalità culturali-artistiche alla creazione ed allo sviluppo dell’immagine della Città di Saronno che ha dato i natali a questa grande interprete lirica.