Patto per la salute: azione decisiva per riduzione tempi d’attesa

Salute_riduzione tempi d’attesa
Salute_riduzione tempi d’attesa

“Siamo sulla strada giusta, la nuova bozza del Patto per la Salute consentirebbe di assumere più medici e infermieri nei nostri ospedali garantendo all’intero sistema una boccata d’ossigeno importante nell’erogazione dei servizi”.

Lo ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, commentando la nuova proposta del Patto per la Salute che il Governo ha sottoposto all’attenzione delle Regioni.

“Da tempo la Lombardia sta conducendo una battaglia, in tutte le sedi – ha aggiunto  Gallera – affinché vengano rimodulati e tetti di spesa che da diversi anni minano l’arruolamento del personale e contribuiscono allo svuotamento dei reparti degli ospedali, mettendo a rischio i servizi e le prestazioni. Le nuove misure ipotizzate, abbinate alla revisione dei vincoli finanziari sulla definizione dei Budget per gli operatori privati accreditati, garantirebbero un incremento delle prestazioni e un conseguente, sensibile abbattimento delle liste d’attesa”.

“Nell’ambito del confronto fra Governo e Regioni – ha concluso Gallera – sta prevalendo il senso di responsabilità delle istituzioni a beneficio dei cittadini. Riconosco al Ministro della Salute Speranza una efficace determinazione sulle tematiche relative al superamento della rigidità dei tetti di spesa del fondo nazionale. Tematiche sulle quali le Regioni, e in particolare la Lombardia, hanno posto l’accento in questi mesi ritenendole irrinunciabili”