Manzoni Family: “Simba il Re Leone”

Re Leone
Re Leone

Mini musical per i piccoli
SIMBA IL RE LEONE
in scena al Teatro Manzoni
Sabato 27 gennaio 2018 ore 15,30

Firmato All Crazy & Soldout

Nella nostra storia, il cerchio della vita di una parte bellissima della savana, si ripete, grazie al coraggio di un giovane leone che sogna di diventare il re del branco, ma la morte del padre lo porta ad allontanarsi dalla tana per tantissimo tempo, tra l’altro convinto di essere il responsabile dell’accaduto.

Grazie ai suoi amici, vive la sua adolescenza senza grossi problemi, fino a quando in un combattimento con un leonessa, non riconosce la sua amica di sempre e grazie a lei ed a uno stregone, ritrova dentro di se tutti gli insegnamenti che il padre glia aveva dato, si rende conto di essere il vero re e torna a casa a riprendere il suo trono, portatogli via dai cattivi. Con un cast di Cantanti, Attori, Ballerini e Acrobati, professionisti del musical Nazionale.

DURATA: 70 minuti
BIGLIETTI: Adulti € 15,00; Bambini fino a 14 anni € 11,00; Under 3 anni € 4,50

Teatro Manzoni di Milano: “Hansel e Gretel”.

Casa delle Storie H G 2
Casa delle Storie H G 2

Sabato 20 gennaio 2018 ore 15,30, riprende  la rassegna de La Casa delle Storie al Teatro Manzoni di Milano con la fiaba “Hansel e Gretel”.

Hänsel e Gretel sono due bambini, fratello e sorella, a cui piace molto giocare e inventare filastrocche che poi propongono ai propri compagni di gioco.
La fame e la povertà costringono i genitori ad abbandonarli nel bosco.
In questa avventura teatrale Hänsel e Gretel incontrano molti amici con cui condividono difficoltà e pericoli, tutti con la stessa voglia di vincere le proprie grandi paure per poterne, poi, ridere e gioire insieme.
Il vagare nel bosco, la scoperta della casetta di marzapane, la prigionia dalla strega, diventano condizioni-occasioni per scoprire nuovi tesori dentro di sé: indipendenza in pensieri e azioni, fiducia in sé stessi, intelligenza e capacità di modificare le abitudini passate.

La Casa delle Storie è un progetto teatrale dedicato a tutta la famiglia.
Si gioca, si ride e ci si diverte e con la leggerezza del sorriso si comunica e ci si relaziona.
Il principio del fare, del partecipare, dell’interagire, dello scoprire divertendosi sono gli ingredienti base degli spettacoli de La Casa delle Storie.
La partecipazione è organizzata a gruppi, misti o suddivisi tra bambini e adulti, dove l’incontro tra le persone mantiene viva la circolarità e la continuità della vita, aiutando a manifestare spirito di tolleranza e solidarietà reciproca.

È necessaria la presenza di un adulto ogni 3 bambini.
L’ingresso in sala è consentito 30 minuti prima dell’inizio dello spettacolo.
Si consiglia sempre l’acquisto anticipato.
La modalità dello spettacolo non prevede palcoscenico né posti assegnati.
Lo spettacolo si svolge nel foyer del teatro (durata circa 90 minuti). Per facilitare gli spostamenti e per favorire l’interazione, il pubblico verrà fatto accomodare su tappeti o sedie.
Si consiglia un abbigliamento informale.

BIGLIETTI: adulti € 15,00, bambini da 3 a 12 anni € 11,00, bambini fino a 3 anni € 5,50

Alex Zanardi al Teatro Manzoni di Milano

Schermo4_Zanardi
Schermo4_Zanardi

La rassegna Manzoni Cultura inaugura il nuovo anno, lunedì 8 gennaio alle 20.45, con un ospite d’eccezione: l’atleta pluripremiato Alex Zanardi. L’appuntamento è al Teatro Manzoni di Milano con uno degli sportivi più grandi di sempre che ha saputo trasformare i limiti in opportunità risultando per tutti un grande esempio di coraggio e determinazione. Ad intervistarlo l’artista Edoardo Sylos Labini in un avvincente faccia a faccia che alterna emozioni, ricordi e momenti di riflessione.

Classe 1966, bolognese e con la passione per lo sport nel sangue. Alcuni anni dopo l’esordio in Formula 1, il 15 settembre 2001 Zanardi subisce un grave incidente a Lausitzring che gli costa l’amputazione delle gambe.
Esempio di inaudita forza e positività, l’atleta bolognese si rialza più energico di prima e debutta nel paraciclismo dove consegue numerosi titoli mondiali. L’ennesimo record l’ha firmato a ottobre nell’Ironman a Barcellona che lo ha portato, ancora una volta, a superare ogni limite. Oggi è considerato un mito e tra i più grandi atleti della storia.

Alle domande di Edoardo Sylos Labini si alterneranno immagini, video inediti e musiche live di Alice Viglioglia. Non mancheranno le incursioni OFF del direttore de IlGiornaleOFF.it Giovanni Terzi, media partner della rassegna, e la partecipazione attiva del pubblico chiamato ad interfacciarsi con l’atleta.
Gli appuntamenti del Manzoni Cultura proseguono anche al terzo piano del Mondadori Megastore di Piazza Duomo, grazie alla nuova partnership del format Manzoni Cultura con Mondadori Store, che ospiterà giovedì 1 febbraio lo scrittore, giornalista e storico italiano Giordano Bruno Guerri.
Oltre al network di librerie del Gruppo Mondadori, main sponsor, partner ufficiali della rassegna sono Elior, per il quarto anno consecutivo e, da quest’anno, Unibell.

BIGLIETTO: posto unico € 10,00

Teatro Manzoni: “Festival della Magia” con Raul Cremona

RAUL CREMONA
RAUL CREMONA.

Dopo le edizioni sold out del 2016 e del 2017, anche il 2018 si aprirà con il sorprendente viaggio magico condotto da Raul Cremona.

Per la terza edizione il prestigiatore e comico milanese proporrà ricche novità, a partire dal titolo: Funny Magic, perchè quest’anno protagonista sarà la magia comica.

Sul palcoscenico si alterneranno alcuni degli artisti più interessanti del panorama italiano e internazionale, che proporranno uno stile di magia meno tradizionale, con numeri stravaganti e divertenti affiancandoli a numeri di magia classica.
A fare gli onori di casa come sempre ci sarà Raul Cremona nella collaudata veste di presentatore, ma non solo: in occasione di questo terzo festival in chiave comica, ci saranno le apparizioni di alcuni dei suoi personaggi storici, che, insieme agli altri eclettici artisti, daranno vita a un cast di veri maghi della risata.

A completare questo divertentissimo viaggio ci saranno le incursioni di Felipe, che confermeranno il Festival come un appuntamento imperdibile nel mondo incantato e meraviglioso della magia.

BIGLIETTI
Poltronissima Prestige € 27,00 – Poltronissima € 25,00 – Poltrona € 18,00 – Under 26 € 13,50

Teatro Manzoni: “Il filo spinato dell’amore”, un lungo viaggio nel continente dell’amore

sabina alberoni
sabina alberoni

Un adolescente abituato a cambiare continuamente partner sessuale potrà essere un adulto capace di stabilità affettiva?
Che futuro ha la famiglia?
Perché ci si sposa e si fanno figli sempre più tardi?
Siamo degli eterni (ed eterne) Peter Pan?
Che cos’è l’amicizia rispetto all’amore? E come facciamo a distinguere l’uno dall’altra?
Le fantasie amorose delle donne sono diverse da quelle degli uomini?
Che cos’è l’innamoramento?
Come facciamo a sapere di essere realmente innamorati?
Che differenza c’è tra innamoramento e infatuazione?
A cosa può portare la degenerazione dell’infatuazione?
La gelosia è un sentimento che fa male sia a chi lo prova, sia a chi lo subisce: è una malattia?
C’è un modo per imparare ad amare meglio?

Queste solo alcune delle incalzanti domande che la giornalista Sabina Negri porrà al prof. Francesco Alberoni, unico studioso ed esperto europeo del sentimento amoroso, nello spettacolo “Il filo spinato dell’amore”, che andrà in scena il 20 novembre prossimo, all’apertura della settimana contro la violenza sulle donne. “Il filo spinato dell’amore” è un excursus al confine fra teatro e indagine della realtà, un serrato dialogo a due arricchito da musica e recitazione.

“Quando si uccide non si ama, si odia”, sostiene il prof. Alberoni, che si propone di esaminare il sentimento amoroso nella sua luce e nei suoi luoghi oscuri.
Analizzare il femminicidio senza parlare del percorso amoroso e di tutte le sfaccettature dei sentimenti, significa infatti evitare il problema.

L’amore non può essere criminale. L’amore è amore.
Francesco Alberoni e Sabina Negri cercheranno di aprire una porta sui sentimenti più profondi accompagnati dalle canzoni suonate da Simone Spreafico e Luca Garlaschelli e interpretate dalla bellissima voce di Patrizia Rossi. Da Vasco Rossi a Lucio Battisti, da De Andrè a Mina, molti grandi protagonisti della musica italiana hanno cantato l’amore nelle sue diverse declinazioni.

E sarà proprio una canzone di Mina, “Ahi, mi’ amor” (“Ahi mio amor , di quella nostra storia io non capirò mai niente, ahi mio amor con questo dubbio resterò, tutta la vita non saprò se mi hai amato oppure no …”) a fare da filo conduttore di una serata dedicata a noi, alle nostre vite, a ciò che le rende uniche.

BIGLIETTI Posto unico € 5,00