Primo “Festival del giornalismo musicale”

mei_23_25_settembre_2016
mei_23_25_settembre_2016

Prenderà il via fra pochi giorni un evento mai realizzato in Italia, il primo “Festival del giornalismo musicale”, in programma il 24 e 25 settembre a Faenza nell’ambito del #NuovoMei2016.

Il festival ha suscitato grande interesse, sono tantissimi i giornalisti che parteciperanno, da quelli delle grandi testate a quelli delle webzine, delle radio e tv e di tutti i new media.

Il cuore del festival, ideato da Giordano Sangiorgi e diretto da Enrico Deregibus, sarà in un grande forum su due giornate.

Sabato 24 nel pomeriggio nel Palazzo Comunale (Sala delle bandiere) si terranno in contemporanea una serie di tavoli tematici che toccheranno vari aspetti del giornalismo musicale e che predisporranno delle sintetiche relazioni su quanto discusso.

Domenica 25 al Teatro Masini al mattino ci sarà spazio per un corso per la formazione professionale degli iscritti all’albo dei giornalisti (ci si può iscrivere sulla piattaforma SiGeF).
Potranno comunque partecipare come uditori anche i non iscritti. Dal pomeriggio si procederà poi alla lettura dei documenti redatti dai tavoli del giorno precedente. Seguirà il dibattito aperto fra tutti i partecipanti.

Ecco i temi dei tavoli di confronto del sabato:
1) Cosa vuol dire fare critica musicale (Tradurre i suoni in parole – gli strumenti critici – critica e giornalismo)

2) Chiunque può fare il giornalista musicale? (Professionismo e dilettantismo)

3) Vivere di giornalismo musicale. O almeno sopravvivere.

4) Scrivere di musica nel 2016: le problematiche (Il peso della critica nell’era di internet – l’eccesso di produzione musicale – il rapporto con gli uffici stampa – cosa rende virale una notizia in ambito musicale? – generi e mode giornalistiche – il coraggio di fare critica vera – la deontologia)

5) Alle prese con le nuove tecnologie digitali

6) Carta stampata, web e altri media: affinità e divergenze (Le differenze di linguaggio e di tempi – Gli spazi per la musica sui grandi e sui piccoli media)

7) Gestire una webzine

8) Giornalismo musicale sulla carta stampata

9) Giornalismo musicale sul web

10) Giornalismo musicale in radio e tv

11) Scrivere di world music e musica tradizionale

12) L’ufficio stampa oggi

Daniele Silvestri live al #NuovoMei2016 di Faenza

Silvestri Mei evento
Silvestri Mei evento

L’Acrobati Summer Tour di Daniele Silvestri approda sabato 24 settembre al #NuovoMei2016 di Faenza, per un concerto prodotto dal MEI e iCompany in collaborazione con la piattaforma iEvent, Rete dei Festival e Superstage.

Un evento esclusivo, gratuito, che chiude il ciclo di celebrazioni per i venti anni del Mei, il meeting di riferimento per tutta la scena indipendente italiana, contenitore della migliore musica nuova del nostro Paese.

 Dopo l’esperienza del progetto in trio con Fabi e Gazzè del 2014, Daniele Silvestri torna con un disco maturo, Acrobati, che ha subito raggiunto il primo posto della  classifica  di vendita ed è stato certificato Oro. In scaletta, tra gli altri, i singoli “Quali Alibi”, “Pochi Giorni” e la title track “Acrobati” insieme a grandi classici come “Cohiba” e “Il Mio Nemico”. Un set travolgente e per un tour che sta riscuotendo consenso unanime di pubblico e critica.

Ad accompagnare Daniele Silvestri sul palco ci saranno  Piero Monterisi (batteria), Gianluca Misiti (tastiere), Gabriele Lazzarotti  (basso), Duilio Galioto (tastiere), Sebastiano De Gennaro (percussioni e vibrafono), DanieleFiaschi (chitarre), Marco Santoro (fiati e cori).

 Daniele Silvestri è stato, tra la fine degli anni ’90 e l’inizio dei 2000, il primo artista mainstream a mettersi al servizio della musica indipendente, aprendo uno stand al MEI con le sua etichetta discografica indipendente e restando per i giorni della kermesse al banchetto, incontrando tantissimi giovani artisti.

Con questo concerto ci volgiamo riallacciare a quella esperienza, per sottolineare anche la crescita della scena musicale indipendente durante questi venti anni, sviluppatasi all’interno del Mei e come questa sia ormai parte integrante del presente e del futuro della musica italiana con tutta la sua filiera creativa.

 Aprono la serata quattro artisti emergenti dalla scena indipendente italiana: Il Geometra Mangoni, vincitore dell’1MNext 2016 (il contest che porta gli emergenti sul palco del Primo Maggio Roma); Cortex, che negli ultimi anni ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra i quali la vittoria del Superstage del Mei ed il Premio Anacapri Bruno Lauzi per la miglior cover; i Suntiago, power trio romano che con il video del singolo RIPster, anteprima del secondo disco che uscirà in autunno, è apparsa quest’anno su MTV Music e RockTv.

Un quarto artista di apertura verrà scelto attraverso un contest, al quale si può partecipare scrivendo entro il 20 settembre a mei@materialimusicali.it e info@i-company.it.

 Il #NuovoMei2016 si terrà dal 23 al 25 settembre a Faenza. Tra gli artisti presenti ricordiamo: Francesco Motta, Omar Pedrini, Extraliscio con Mirco Mariani, capo orchestra di Vinicio Capossela, Moreno Il Biondo, Finaz della Bandabardò, Voina Hen, Leo Pari, Landlord, Mirko Casadei con i Khorakhanè, Boo-Hoos, Avvoltoi, Folkabbestia, Collettivo Ginsberg, Daniele Celona, La Municipal, Chiara Dello Iacovo, Iacampo, Miele, Emidio Clementi, Ghali. Dulcamara, tra gli ospiti speciali i reading imperdibili Guido Catalano e Lercio e poi  tanti altri ancora.

Tutto il programma si può trovare su www.meiweb.it . L’ingresso è libero e aperto a tutti.

La manifestazione è sostenuta da Regione Emilia-Romagna, Apt Emilia-Romagna, Comune di Faenza, Siae, AudioCoop, Aia, Rete dei Festival, Nuovo Imaie, Scf Italia, Bcc – Credito Cooperativo Ravennate e Imolese.Tutto il programma del # Nuovo Mei 2016 dal 23 al 25 settembre a Faenza su www.meiweb.it