Eicma 2017: Grande folla all’area e-bike

eicma2017
eicma2017

A EICMA 2017 sono in mostra le principali innovazioni in materia di due ruote, comprese le e-bike: la tendenza più attuale e contemporanea per ciò che concerne la bicicletta. Alla 75° edizione dell’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo di Milano, in programma fino a domenica 12 novembre alla fiera di Milano Rho, l’area dedicata alla mobilità a bordo di cicli e biciclette con batteria vanta una forte affluenza di visitatori durante i primi giorni di apertura al pubblico.

Successo confermato anche dalla fila di appassionati in coda per provare in pista le e-bike che si trova nell’area esterna MOTOLIVE, è lunga circa un chilometro ed è costruita per permettere agli appassionati di sperimentare, in prima persona, i vantaggi della pedalata elettrica.

La pista simula infatti un percorso tipico per l’utilizzo dell’e-bike: si parte con una salita ripida, lunga ben 170 metri e con circa l’8% di pendenza, solo così è possibile apprezzare il contributo del motore elettrico per superare colline e montagne, senza troppo sforzo sui pedali. Contestualmente, nella sezione di pista dedicata alla discesa, i visitatori che testano le e-bike, si possono cimentare con la tecnica di guida: occorre infatti evitare due finti ostacoli, disposti sul percorso, nel punto di maggior pendenza.

L’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo di Milano conferma dunque il grande apprezzamento del pubblico italiano e internazionale per il crescente segmento delle biciclette elettriche. Illustrare correttamente al pubblico le migliori innovazioni internazionali e le eccellenze del Made in Italy, anche nel settore delle e-bike, è uno degli obiettivi di EICMA 2017. Solo tramite l’esperienza diretta, infatti, si può comprendere a pieno il salto di qualità che consentono le biciclette elettriche nella mobilità quotidiana. Le e-bike sono messe a disposizione dei visitatori, nell’area realizzata in collaborazione con Bike-Up, per tutta la durata dell’Esposizione, fino a domenica 12 novembre.
Oggi la mobilità elettrica, nella sua declinazione per il ciclismo, vanta numeri di crescita impressionanti, che si conteggiano nell’ordine delle 3 cifre: +120% nel 2016 rispetto al 2015.

Durante il 2016 in Italia sono state infatti acquistate 124.400 e-bike: in pratica gli italiani che hanno acquistato una bici elettrica durante lo scorso anno sono tutti gli abitanti di una città della grandezza di Bergamo, Siracusa, Trento o Pescara.

Fino a domani le tante novità in materia di e-bike e la pista per i test di guida sono a disposizione di tutti i visitatori della 75° edizione dell’Esposizione Internazionale di Ciclo e Motociclo di Milano.

Scuole e le Accademie di moda

Piattaforma Sistema Formativo moda
Piattaforma Sistema Formativo moda

Le scuole della Piattaforma Sistema Formativo Moda organizzano il primo evento aperto alla città, dedicato alla moda, alla formazione e alla creatività: tre giorni intensi di sfilate, talk e workshop per discutere e comunicare lo status quo e le tendenze di un settore cruciale per il tessuto produttivo sia nazionale sia a livello globale, in rapidissimo mutamento.

I giovani hanno così la possibilità di incontrare e confrontarsi con docenti e professionisti – giornalisti, designer, specialisti della comunicazione e financial advisor – per una disamina profonda e uno scambio dinamico a celebrare la tradizione della moda italiana e la sua apertura globale.
al 5 al 7 novembre le sale post-industriali del complesso Ansaldo diventano luogo aperto alla città, in cui offrire visibilità al talento, discutere di cultura e creatività prima che di prodotto e analizzare – per comprendere – le macro tendenze, innescando scelte consapevoli non solo per il futuro dei singoli studenti ma per tutto il sistema moda.

Seguendo un percorso che unisce le varie iniziative di Fashion Graduate Italia, i visitatori possono relazionarsi con diverse visioni del sistema Moda, attraverso la poliedrica realtà formativa e le scuole che ne fanno parte. La formazione diventa così luogo di scambio e innovazione al cui centro si trovano gli studenti, energia vitale e futuri protagonisti del settore.

“Fashion Graduate Italia – dichiara Alberto Bonisoli, Presidente di Piattaforma Sistema Formativo Moda – è il racconto della Moda attraverso la lente della formazione e dei professionisti. Per il terzo anno consecutivo le Scuole italiane si riuniscono per confrontarsi, dibattere ed esprimere ognuna la propria originale visione del Sistema. La formazione Moda apre al pubblico, con l’orgoglio di essere una delle eccellenze che il nostro Paese può vantare nel mondo”.

“La partecipazione a questo progetto – aggiunge Matteo Casagrande, responsabile Unità Iniziative Marketing di Intesa Sanpaolo – prosegue l’impegno del Gruppo a favore di un comparto fondamentale, come già testimoniato di recente dalla partecipazione alla Milano Fashion Week, in occasione della quale abbiamo portato dieci stilisti emergenti a sfilare per la prima volta in una delle nostre filiali, affiancandoli e condividendo con essi valori ed emozioni che appartengono anche al patrimonio di Intesa Sanpaolo”.
“SMI – conclude Paolo Bastianello, Vice Presidente di Sistema Moda Italia e Consigliere Delegato per l’Education – ha fatto una scelta di rinnovata attenzione ai giovani e alle scuole che si occupano della loro formazione alle professioni del tessile e della moda. C’è un’urgenza nel Paese: le imprese del nostro settore, il secondo settore industriale per dimensioni ed importanza, subiranno nei prossimi anni un forte ricambio generazionale. Molti tecnici sia del tessile che della moda usciranno dalle aziende per limiti di età ed almeno altrettanti giovani ben formati saranno necessari per consolidare e proseguire il successo della moda italiana sui mercati internazionali. Nei prossimi mesi saranno cruciali l’orientamento scolastico e il raccordo sui programmi didattici tra le scuole e le imprese”.

Mobilità. Area C : da lunedì nuove regole

areac_comune_milano_bastioni_traffico
areac_comune_milano_bastioni_traffico

Venerdì 13 ottobre Area C sarà sospesa per l’aggiornamento del sistema relativo all’entrata in vigore delle nuove regole dal 16 ottobre.
Da lunedì, infatti, l’area compresa nella Cerchia dei Bastioni sarà vietata a tutti veicoli diesel euro 0, 1, 2, 3 ed euro 4 senza Fap classificati “diesel leggeri”. Milano è l’unica città italiana ad adottare strutturalmente questa misura a tutela della qualità ambientale dei cittadini.

Sabato 14 ottobre scadono le ultime deroghe al nuovo provvedimento Area C, deroghe che erano in vigore dallo scorso 13 febbraio e riguardavano i veicoli per il trasporto cose a gasolio euro 4 senza Fap classificati come “diesel leggeri” e quelli per il trasporto persone a gasolio euro 4 registrati in MyAreaC alla categoria “veicoli di servizio”.

Terminato il periodo di adeguamento alle regole adottate otto mesi fa, le restrizioni in vigore dal prossimo 16 ottobre confermano la volontà dell’Amministrazione di continuare a ridurre il traffico in centro città ma anche di consentire progressivamente l’accesso in Area C solo a veicoli dalle elevate prestazioni ambientali a tutela del benessere dei cittadini.

Sempre a conferma di quanto intrapreso e dei risultati già ottenuti continua anche il divieto di accesso ai veicoli merci tra le ore 8 e le 10 che ha consentito l’abbattimento del traffico di circa il 38% in una fascia oraria di particolare congestione e ha dato l’impulso alla riorganizzazione della distribuzione delle merci in città. Insieme al divieto restano in vigore le relative deroghe per altri 12 mesi cioè fino al 30 settembre 2018.

Inoltre da lunedì sarà attuata la modifica delle norme di pagamento per i bus turistici (veicoli a noleggio con conducente Ncc) superiori a 9 posti. Il nuovo ticket è: per i veicoli fino a 8 metri (generalmente fino a 30 posti), 40 euro; per i veicoli compresi tra 8,01 e 10,50 metri (generalmente fino a 50 posti), 65 euro; per i veicoli superiori a 10,50 metri (generalmente più di 50 posti), 100 euro.

Per quanto riguarda i veicoli utilizzati esclusivamente per il trasporto degli alunni delle scuole dell’infanzia, elementari e medie, per il tragitto casa-scuola e luoghi connessi all’attività didattica, il ticket giornaliero è: di 15 euro per i veicoli fino a mt. 8,00; 25 euro per i veicoli compresi tra mt. 8,01 e mt. 10,50; 40 euro per i veicoli superiori a mt. 10,50.

Continuano a pagare 5 euro a ingresso, secondo le modalità in atto dal febbraio di quest’anno, i veicoli per trasporto alunni delle scuole dell’infanzia, elementari e medie per uscite didattiche, d’istruzione e sportive.

Al via il progetto “Menopausa Niente Paura”

menopausa
menopausa

Prende il via l’iniziativa, a livello nazionale, “Menopausa Niente Paura”

Tante le iniziative: un sito web certificato, www.menopausa.com, materiale informativo presso le farmacie, e a partire dal 2018 aperti punti di accoglienza dedicati alle donne presso i centri SIGO che partecipano al progetto.

Per aiutare le donne a confrontarsi meglio con i sintomi che si manifestano e che riguardano sessualità, vampate di calore, variazioni dell’umore, la stessa percezione del corpo e che caratterizzano questa fase della vita, e trovare risposte a dubbi e interrogativi, che la preoccupano, imparare e essere aiutata a seguire una corretta alimentazione, a praticare una corretta attività fisica, Ymea con il patrocinio della SIGO realizza il progetto ”Menopausa niente paura”dedicato alle donne italiane.

“Il primo della lista” – Niccolò Fabi

Niccolò FABI_Diventi Inventi 1997_2017
Niccolò FABI_Diventi Inventi 1997_2017

 1 DOPPIO CD, 1 COFANETTO in edizione limitata, 1 CONCERTO UNICO il 26 novembre al PalaLottomatica di Roma… tutto questo e molto altro è il progetto-racconto “DIVENTI INVENTI 1997-2017”, co1n cui NICCOLÒ FABI festeggia i suoi primi vent’anni di carriera.

Un avvicinamento al 13 ottobre fatto di ascolti delle canzoni più rappresentative di questa raccolta.

Dopo “Il Giardiniere 2017”, “Diventi Inventi” ed “È non è 2017” (disponibile in tutte le piattaforme streaming), da oggi è disponibile in tutte le piattaforme streaming e in digital download “IL PRIMO DELLA LISTA (demo)”, uno dei provini che popolano il CD2 (https://umi.lnk.to/ilprimodellalista).

«Questo provino del 2011 – racconta Niccolò Fabi – faceva parte della pre-produzione per il disco “Ecco” che ho fatto in un mio studiolo al Nuovo Salario. La materia scottava, la carne era viva e forse non era ancora il tempo di raccontare la storia della sentinella sull’albero maestro con il mare in tempesta. Almeno non da solo con la chitarra. In “Ecco” cercai la protezione del Collettivo e questa canzone non si sposò con il suo tempo».

Venerdì 13 ottobre, invece, uscirà “DIVENTI INVENTI 1997-2017”, la raccolta suddivisa in 2 CD che comprende nel primo disco una selezione di canzoni scelte da NICCOLÒ FABI, interamente risuonate, e l’inedito omonimo brano, mentre nel secondo disco si troveranno una serie di rarità musicali, tra cui demo, provini di brani inediti rimasti nel cassetto in tutti i 20 anni di carriera del cantautore e un brano live molto speciale.

“DIVENTI INVENTI 1997 – 2017” è anche un cofanetto, in edizione limitata acquistabile solo su AMAZON, contenente il doppio CD, un doppio LP in vinile (contenente i brani del primo CD), un 45 giri, un libro-intervista inedito e un CD Live che raccoglie una selezione di brani registrati durante l’ultimo tour estivo, che si chiuderà con il concerto di Roma il 26 novembre al PalaLottomatica, occasione unica per festeggiare 20 anni di musica e parole.

“DIVENTI INVENTI 1997-2017” è disponibile nella versione doppio CD in pre-order a questo link: https://umi.lnk.to/DI20IN20. Mentre è disponibile in pre-order su AMAZON il cofanetto in edizione limitata (che sarà in esclusiva Amazon anche dopo il 13 ottobre).

Il video del brano “DIVENTI INVENTI”, realizzato da Valentina Pozzi (IllegalFilm77), è visibile al seguente link: http://vevo.ly/l2tH2r.

Di seguito la tracklist del doppio cd “DIVENTI INVENTI 1997-2017”: CD1 DIVENTI INVENTI: Il Giardiniere 2017 – È non è 2017 – Una somma di piccole cose – La promessa 2017 – La bellezza 2017 – Facciamo finta – Ecco 2017 – Filosofia agricola – Rosso 2017 – Il mio stato 2017 – Una mano sugli occhi – Una buona idea 2017 – Solo un uomo 2017 – Lasciarsi un giorno a Roma 2017 – Costruire 2017 – Diventi inventi. Cd2 RARITIES: Senza capelli Demo – Dieci centimetri Demo – Elementare Demo – La mia fortuna Demo – Come sarà salvare il mondo Demo – Soltanto uno sguardo Demo – Il primo della lista Demo – Un passo alla volta Demo – Attesa e inaspettata Live.

“DIVENTI INVENTI 1997-2017” (Universal Music) verrà raccontato da Niccolò Fabi nelle Feltrinelli delle principali città italiane: Di seguito tutti gli appuntamenti: 13 OTTOBRE a ROMA (Via Appia Nuova, 427 – ore 18.00), 14 ottobre a TORINO (Stazione Porta Nuova – ore 17.00), 15 ottobre a GENOVA (Via Ceccardi, 16 – ore 17.00), 16 ottobre MILANO (Piazza Piemonte, 2 – ore 18.30), 18 ottobre a BOLOGNA (Piazza Ravegnana, 1 – ore 18.00), 19 ottobre a VERONA (Via Quattro Spade, 2 – ore 18.00), 22 ottobre a FIRENZE (Piazza della Repubblica – ore 17.00), 23 ottobre a NAPOLI (Piazza dei Martirti) e il 24 ottobre a BARI (Via Melo, 119 – ore 18.30).

Più di 80 canzoni, 8 dischi di inediti, 1 raccolta ufficiale, 1 progetto sperimentale come produttore, 1 disco di inediti con la super band FabiSilvestriGazzè, 2 Targhe Tenco per “Miglior Disco in Assoluto” (vinte per i suoi ultimi due album) e dopo 20 anni di musica Niccolò Fabi è oggi considerato uno dei più importanti cantautori italiani. Tanta musica nel percorso del cantautore, tanta sperimentazione e un avvicinamento sempre più evidente alla musica d’oltreoceano. È un percorso artistico incentrato sulla ricerca della libertà espressiva quello che in questi anni ha inseguito il cantautore romano e ne è dimostrazione il più recente “Una somma di piccole cose”, che da lui stesso è stato definito il disco che avrebbe sempre voluto scrivere.