Roma Fringe Festival 2015 – I vincitori –

Roma Fringe Festival

37 giorni di teatro, 82 spettacoli in concorso, 14 eventi speciali, 5 ospiti internazionali: questo è stato il Roma Fringe Festival 2015 che, nei giardini di Castel Sant’Angelo, dal 30 maggio al 5 luglio, ha portato oltre 500 artisti italiani, europei e americani per un totale di oltre 330 repliche.

Tra spettacoli in concorso e ospiti speciali della scena romana (grazie a Teatro Studio Uno, Carrozzerie n.o.t., Teatro Argot Studio, Teatro dell’Orologio, Teatro Tordinona, Andrea Cosentino, Teatro e Critica), il Roma Fringe Festival nel 2015 ha rappresentato un punto di incontro e confronto del teatro indipendente italiano, creando reti e dando il via a nuove collaborazioni, includendo sempre più realtà artistiche e facendole dialogare – questa volta – all’ombra di uno dei monumenti più belli della penisola.

“In un’area vasta e difficile da gestire” ha dichiarato il Dir. Artistico Davide Ambrogi a chiusura della serata finale “abbiamo cercato di ridurre al minimo l’impatto sulle pre-esistenze, lavorando sulla bellezza e su Castel Sant’Angelo come scenografia, riducendo gli ingombri e consentendo da ogni angolatura la piena visuale del monumento. Questo ha portato a un utilizzo inedito dei giardini, delle scalinate e dei viali, non sovraffollati di stand commerciali, bensì sfruttati come scena e come platea, con palchi che – impattando per nulla sulla cornice architettonica – hanno regalato agli spettatori e alle compagnie presenti una doppia dimensione artistica: quella degli spettacoli e quella della passeggiata lontano dal caos capitolino. Il numero di spettatori, in aumento rispetto agli anni passati, ha premiato l’iniziativa…Per questo dobbiamo ringraziare una squadra di lavoro artistica e non solo sostanzialmente under 35, composta da Teatro Studio Uno, Alessandro Di Somma ed Eleonora Turco, Teatro Trastevere, Marco Zordan, e poi ancora Francesca Romana Nascè, Raffaele Balzano, il direttore artistico della Comedy Daniele Parisi e molti altri”.

Dopo 5 intense settimane di programmazione, il 5 luglio durante la finale, si sono alternati sul palco quattro spettacoli che hanno offerto al numeroso pubblico accorso, uno spaccato di teatro indipendente italiano e non solo, tra impegno, danza e contemporaneità: Gli Ebrei sono matti (Compagnia Teatro Forsennato – ideato e diretto da Dario Aggioli – Interpreti: Dario Aggioli, Guglielmo Favilla), spettacolo ironico e intelligente che sulla scena romana ha superato le 50 repliche, Guerriere – Tre donne nella Grande Guerra (di e con Giorgia Gigia Mazzucato. Testi e regia: Giorgia Mazzucato – Supervisione storica: Aldo Cazzullo), intensa nuova drammaturgia di teatro civile affidata a una giovane autrice padovana, Fak Fek Fik (Compagnia collettivo Sch.lab. Regia: Dante Antonelli – Attrici-Autrici: Martina Badiluzzi, Ylenya Giovanna Cammisa, Arianna Pozzoli) scrittura originale, dissacrante, contemporanea e collettiva, e Les Aimantes (Compagnia Mangano-Massip – Associazione Autour du Mime, con Sara Mangano, Pierre-Yves Massip), poetico teatro danza francese ispirato alle poesie di Prevert.

La serata, che ha visto circa 40 giurati tra giornalisti, direttori di teatri e addetti ai lavori (con personaggi di spicco come Luca De Bei, Luciano Melchionna, Matteo Tarasco, Pierpaolo Palladino, Tiziano Panici e molti altri autorevoli esponenti della scena italiana) votare gli spettacoli, si è conclusa con la vittoria come Miglior Spettacolo Roma Fringe Festival 2015 di Fak Fek Fik regia di Dante Antonelli, con Martina Badiluzzi, Ylenya Giovanna Cammisa, Arianna Pozzoli.

Di seguito, tutti i vincitori del Roma Fringe Festival 2015
Miglior Spettacolo Roma Fringe Festival 2015: Fak Fek Fik, Fak Fek Fik regia di Dante Antonelli, con Martina Badiluzzi, Ylenya Giovanna Cammisa, Arianna Pozzoli.

Menzione Speciale della Giuria: Attore Dario Aggioli per lo spettacolo Gli Ebrei sono Matti
Premio della Critica Periodico Italiano Magazine Roma Fringe Festival 2015: 33
Miglior Comedy Roma Fringe Festival 2015: “Fa Curriculum. Stiamo lavorando per noi” di e con Sfigartisti
Premio della Critica Funweek.it Roma Fringe Festival 2015: Giovan Bartolo Botta per “Valli a prendere”. Sez. Comedy
Miglior Regia Roma Fringe Festival 2015: Andrea De Magistris per lo spettacolo Anselmo e Greta
Miglior Drammaturgia Roma Fringe Festival 2015: Dante Antonelli, Martina Badiluzzi, Ylenia Giovanna Cammisa, Arianna Pozzoli per lo spettacolo Fak Fek Fik
Premio del Pubblico Roma Fringe Festival 2015: Indubitabili Celesti Segnali
Premio Special OFF Roma Fringe Festival 2015: Cute
Menzione Speciale Giovan Compagnia Roma Fringe Festival 2015: Così grande così inutile
Menzione Speciale della Giuria:
Miglior Attore Roma Fringe Festival 2015: Pierre Yves Massip per lo spettacolo Les Aimants
Miglior Attrice Roma Fringe Festival 2015: Martina Badiluzzi, Ylenia Giovanna Cammisa, Arianna Pozzoli per lo spettacolo Fak Fek Fik
Premio Spirito Fringe Roma Fringe Festival 2015: Malabranca Teatro per lo spettacolo Bignè – L’amore è Checov

Per continuare a seguire tutte le attività e gli spettacoli del Roma Fringe Festival: www.facebook.com/RomaFringe / @RomaFringeFest / www.romafringefestival.it

Media Partner: Radio Centro Suono, Funweek.it, Periodico Italiano Magazine, Fermata Spettacolo, HF4, MG

 

Jemm al TrentinoInJazz

JEMM

Martedì 7 luglio doppio concerto: il quartetto world-jazz alle 11.30 in alta quota a Moena, alle 18.00 il secondo aperitivo jazz in Valsugana con il giovane tastierista a Valcanover. Mercoledì 8 luglio a Pergine Nik Lee and the Marcos

Jemm e Riccardo Dellantonio al TrentinoInJazz 2015!

Trentino Jazz

Fondazione CARITRO

Provincia autonoma di Trento

Regione Autonoma Trentino Alto Adige

Scuola Musicale Eccher

MART – Museo di Arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

presentano:  TRENTINOINJAZZ 2015 …nuove direzioni in musica…

Martedì 7 luglio 2015

ore 11.30

Rifugio La Rezila, Alpe di Lusia

Moena

Val di Fassa

Jemm Music Project

Jack Alemanno (Wooden Drums, Cymbal Effects)

Emanuel Valentin (Hang, Spacedrum, Logdrums, Sansula, Darabouka, Tapi, Bass Kalimba)

Max Castlunger (Steel Pan, Bansuri, Xaphoon, Tapi, Bongó, Kalimba, Percussions)

Marco Stagni (Double Bass, Electric Bass)

ore 18.00

Albergo Ristorante Pizzeria Valcanover

Fraz. Valcanover, 73

Pergine Valsugana (TN)

Riccardo Dellantonio Jazz Trio

Martedì 7 luglio 2015: doppio appuntamento al TrentinoInJazz 2015, con due eventi in luoghi diversi ma all’insegna della varietà che rende inconfondibile la rassegna. La Società Impianti a fune Val di Fassa e l’Azienda promozione turistica Val di Fassa presentano il quarto concerto del Panorama Music Festival, la sezione dedicata ai live in alta quota in Val di Fassa.  Alle 11.30 a Moena il quartetto Jemm Music Project! Fondati nel 2013 a Bolzano, i Jemm propongono una ricerca musicale utilizzando come tamburi tronchi alpini scavati ricoperti di una membrana di legno, lamelle di legno per ottenere melodie lontane e una batteria privata delle pelli tradizionali e munita di superfici totalmente in legno, insieme a strumenti “esotici” come lo Steel Pan caraibico o l’Hang svizzero. In caso di maltempo il concerto si svolgerà alle ore 16.00 al Teatro Navalge di Moena. Alle 18 secondo appuntamento del Valsugana Jazz tour, la sezione del TrentinoInJazz che si svolge in Valsugana – a cura di Lorenzo Tomaselli, presidente di FaRe Jazz – e che festeggia tredici anni di attività. Nel parco dell’Albergo Ristorante Valcanover a Valcanover (comune di Pergine), l’aperitivo in jazz con il trio capitanato dal giovane tastierista trentino Riccardo Dellantonio.

Anche per l’edizione 2015 TrentinoInJazz rilancia la sua originale fisionomia di network: il festival nasce infatti come “federazione” di rassegne preesistenti nelle valli della provincia di Trento ma oggi più che mai mostra unitarietà organizzativa e omogeneità artistica. Dal 24 giugno ai primi di settembre Panorama Music Festivalanima il palcoscenico naturale delle Dolomiti della Val di Fassa, con concerti in alta quota. Coinvolto per la prima volta anche il MART di Rovereto, con appuntamenti unici nel loro genere tra musica e cultura contemporanea. Immancabile il Valsugana Jazz Tour, giunto all’edizione n. 13, che riserva grande attenzione alle colonne del jazz internazionale e ai frizzanti Aperitivi Jazz. Presenti anche la Valli del Noce, con la sezione diretta da Enrico Merlin, all’insegna del jazz di frontiera quest’anno tutto italiano, con una dedica speciale a Miles Davis. Quattro concerti di lusso per il Lagarina Jazz, diretto dal giornalista Giuseppe Segala, con artisti di risonanza mondiale. La fase finale si svolge in autunno a Trento e Rovereto: Sonata Islands – diretta da Emilio Galante – dedicata ai connubi sperimentali tra jazz, rock e musica colta.

Prossima data:

Mercoledì 8 luglio, Nik Lee & The Marcos, Pergine Valsugana

Calendario completo della rassegna:

www.synpress44.com/02Works.asp?id=2893&stc=3

Mediapartner:

Jam: www.jamonline.it

Jazzitalia: www.jazzitalia.net

Senzabarcode: www.senzabarcode.it

Info:

www.trentinojazz.com

info@trentinojazz.com

0463.424310

Facebook:

www.facebook.com/trentinoinjazz

 

George Clooney all’Estathè Market Sound

George Clooney

GEORGE CLOONEY ALL’ESTATHE’ MARKET SOUNDPER IL CONCERTO DEI TOTO

https://www.youtube.com/watch?v=iiULjXoIj1Q&feature=youtu.be    Dal minuto 3.15

Il chitarrista dei Toto, Steve Lukather, è un suo carissimo amico, era anche ospite al matrimonio a Venezia. Clooney ha assistito al suo concerto con i Toto all’estathe market sound, data sold out con quasi 10mila persone!

Estathe Market Sound (ai Mercati Generali di Milano fino al 31 ottobre) è il festival dell’estate, dedicato alla musica e allo street food, con un villaggio per grandi e bambini. Organizzato dalla Punk for Business di Tomaso Cavanna, ha già portato sul palco Martin Garrix, Annalisa, Verdena, Cassius, Africa Unite, Skrillex, Holi Dance Festival. Prossimamente D’Angelo & The Vanguard e Nicki Minaj, Francesco Renga, The Kolors, Club Dogo, Giorgio Moroder, Incognito, Gogol Bordello, Jack Savoretti, Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana, Urban Orchestra, Subsonica, Steve Hackett.

Info su www.estathemarketsound.it

L’offerta balneare di Riccione

Spiaggia Riccione

Incastonata nel cuore della Riviera Romagnola, Riccione è ormai da decenni una delle mete più ambite per le vacanze al mare in Italia. I suoi stabilimenti vantano standard qualitativi eccellenti e risultano attrezzati per soddisfare le esigenze di grandi, piccini, donne, anziani, famiglie e coppiette, che potranno scegliere come meglio godersi il proprio soggiorno, contando anche su una variegata offerta sportiva e ricreativa.

E proprio questo è il periodo giusto per organizzare un break in Riviera: oltre alle offerte che iniziano a far capolino su portali come Venere, è partita la promozione “Al mare in treno”, che prevede il rimborso parziale dei biglietti acquistati su Trenitalia, per tutti coloro che si concedono una vacanza di almeno una settimana negli hotel a Riccione, con un tariffario che agevola i soggiorni più lunghi. Potete visitare questa pagina per scoprire tutti i dettagli sull’iniziativa, e capire quanto potete risparmiare in base alla durata del vostro soggiorno.

Ma torniamo in spiaggia: sono ben 135 i “bagni” – ovvero gli stabilimenti balneari – a vostra disposizione. Ognuno di essi offre una fornitissima gamma di servizi che includono sdraio, ombrelloni, aree bimbi, palestre open air, campi da calcio e pallavolo, piste da bocce e dance floor all’aperto. La maggior parte dei bagni consente inoltre il noleggio dei pedalò, per chi vuole concedersi una simpatica esperienza con gli amici o anche solo un po’ di relax circondati dal blu delle acque. Tra i luoghi più originali e richiesti dai turisti, spicca il nome della Spiaggia delle Donne. A dispetto di quanto lascia presagire il nome, l’ingresso non è riservato solo al gentil sesso, ma lo è la sua conduzione: dal 1946 Nonna Dorina gestisce il tratto costiero dei Bagni Adolfo Zona 97, facendosi aiutare dalle proprie figlie e nipoti. Non stupisce perciò la particolare cura riservata alle clienti, a cui vengono dedicate numerose attività ed eventi, che includono interessanti proposte per i bambini, proprio per consentire il massimo del relax anche alle mamme. Per scoprire le iniziative in programma nel periodo del vostro soggiorno, potete consultare la sezione servizi del sito ufficiale della Spiaggia delle Donne, dove troverete segnalati anche gli speciali laboratori organizzati in loco.

Quello citato e buona parte dei bagni del comune riminese sono a pagamento, ma tra uno stabilimento e l’altro non è difficile trovare anche spiagge libere – come i bagni 6, 14, 15 e 24 –  che, pur essendo sprovvisti della maggior parte dei confort menzionati in precedenza, costituiscono una valida alternativa, amata da moltissimi turisti.

 

 

 

Saimon Fedeli – Cuba 98 –

saimon fedeli cuba 98

Un percorso che spiega come si può essere se stessi passando dall’essere un “Suonautore” diventando un “Cantautore”

Si intitola “Cuba 98″ il nuovo singolo di Saimon Fedeli grazie al quale trasforma la sua antica passione di fare l’autore in quella di cantautore.

Il brano è il primo di una nuova produzione che lo vede gestire in prima linea arrangiamenti e nuove sonorità finalmente con la sua voce.

Il pezzo è stato scritto sul finire dell’estate 1998 quando, di rientro da un lungo viaggio sull’isola di Cuba, alcuni appunti scritti di getto su un vecchio diario gli ispirano questa musica dal sapor di bossa nova.

Guarda qui il videoclip: https://www.youtube.com/watch?v=rKNABPBropc&feature=youtu.be

BIO

Saimon Fedeli autore e chitarrista Milanese classe 1975, da sempre nel settore musicale, ha suonato fin da ragazzo in diverse band,dapprima come batterista e percussionista, poi come chitarrista acustico. Ha co-fondato un piccolo network di negozi di strumenti musicali ( www.suona.net ) e ha sempre scritto musica e testi con il pudore di chi non ha mai osato suonarli personalmente dal vivo. Nel 2014 viene pubblicato un disco ( canzoni dal primo piano ) di cui è l’autore completo, senza tuttavia cantare neppure un brano. Questa operazione, ardua e magari non del tutto matura, nasce per alcune circostanze spontaneamente e costituisce il primo passo che lo porta poi a sentire l’esigenza di affrontare il microfono superando il suo antico pudore. Nel 2015 costituisce cosi una nuova band per lavorare su questo nuovo personale progetto grazie agli strumenti e alle sonorità a lui più vicine come la bossanova, lo swing e la canzone d’autore.

La nuova band è composta da Saimon Fedeli (voce e chitarra), Marco Gianotti (contrabbasso), Daniele Cicognini (pianoforte), Francesco Aragona (batteria).

CONTATTI & SOCIAL:

Sito Web & Info: www.saimonfedeli.com – saimon@suona.net

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCJkPnbA9n32sjRPZ9xFoj-w

Facebook: www.facebook.com/suona.netwww.facebook.com/saimonfedeli