Il Football Sala ad Imperia per XIII Edizione “Coppa Latina”

Imperia
Il 19 Dicembre il PalaSport San Lazzaro di Imperia sarà teatro di un grandissimo evento sportivo, la “Nationals Cup Latina AMF 2015″, un quadrangolare Omologato dalla Federazione Mondiale di Football Sala che vedrà protagoniste quattro Nazionali: Italia, Principato di Monaco, El Salvador e Francia.

Le gare si disputeranno nell’orario compreso tra le 12:00 e le 21:00 e il programma sarà formato da due semifinali, quelle tra Italia e Principato di Monaco e tra Francia ed El Salvador, alle quali seguiranno le due finali valevoli per il 3° – 4° posto e per il 1° – 2°.

 

Milano Musica: Sonate di Scarlatti

40
Otto Sonate di Scarlatti, tra le meno conosciute ma tra le più belle e rappresentative dell’immensa arte tastieristica del compositore napoletano, sono state scelte come punto di partenza per una drammatizzazione musicale inedita in cui a ogni sonata corrisponderà un’anticipazione o una risonanza ed evocazione acustica ed elettronica composte dagli otto finalisti del Premio San Fedele 2015, dedicato appunto ai due grandi maestri del Settecento.

La modernità del linguaggio di Scarlatti a confronto con otto soluzioni compositive contemporanee. L’esecuzione delle Sonate al pianoforte comporta già la trasposizione in un altro mondo acustico delle sonorità originali per clavicembalo.

I finalisti del Premio San Fedele continueranno questo processo di estensione acustica (preparazioni del pianoforte, effetti vari ed elettronica), al contempo servendosi di procedure formali che riprendono gesti, pigli, tratti irrinunciabili del genio scarlattiano. Ma il principio di riconoscibilità tra modello e risonanza non sempre è scontato. Sarà invece garantita l’esperienza di viaggio musicale in cui presente e passato si incroceranno.

Lunedì 9 novembre 2015 – ore 21
Auditorium San Fedele

Doppio ritratto Bach – Scarlatti

Sonate di Scarlatti e risonanze contemporanee
Prima esecuzione assoluta

Alfonso Alberti, pianoforte
Giovanni Cospito, pedagogical advisor e regia elettronica

Musiche di Domenico Scarlatti e creazioni di Mattia Clera, Simone Corti, Juan De Dios Magdaleno, Caterina Di Cecca, Michele Foresi, Matteo Giuliani, Emanuele Palumbo, Silvia Pepe
Biglietti euro 10 / 6 , in vendita presso l’Auditorium San Fedele

 

Manzoni Derby Cabaret

019
Il Manzoni Derby Cabaret, che accoglie lo storico marchio del Derby, è un talent show della comicità, trasversale per età e gusti del pubblico. Sulla scia del successo ottenuto nelle precedenti edizioni si ripropone con la formula del Dinner, Wine&Show, la domenica a partire dalle 19,30, per dare vita ad un vero laboratorio della comicità milanese, con cui concludere in modo diverso la settimana. Anticipano lo spettacolo una cena a buffet curata dal rinomato Fioraio Bianchi Caffè, che presenta un ricco e allettante menù, abbinata alla degustazione di grandi vini italiani con la guida di sommelier professionisti dell’Associazione Italiana Sommelier Lombardia.

Questa settimana l’Azienda  I Gessi  presenta Maria Cristina Rosé Brut  e  l’Azienda  Costaripa presenta  Valtenesi 2013 Il Castelline.
Conducono Maurizio Colombi e l’eclettica Luisa Corna, accompagnati da una  rock band con musicisti di fama nazionale che si esibiscono dal vivo.

In palcoscenico una sfida tra i nuovi talenti della comicità, accompagnati per questa serata nel ruolo di coach da Riky Bokor, Giovanni D’Angella e  Omar Pirovano.
Inoltre quest’anno assisteremo ai travolgenti  sketch comici  a sorpresa di   Max Cavallari dei Fichi d’India,  nel ruolo di disturbatore.

Ciascun giurato, tra i 4 che compongono la giuria di qualità, esprimerà un parere tecnico per facilitare il pubblico nella scelta del vincitore.
La signora Walda Foscale, Presidente onorario del Teatro Manzoni  per la teatralità;  Radio R101 per il ritmo;  Tv Sorrisi e Canzoni per il look; Bruceketta  per la comicità.  Mario Luzzatto Fegiz, Presidente della giuria,  esprimerà il giudizio finale.

Questa è la seconda serata tra le  quattro  di qualificazione. Seguiranno  tre semifinali e la finale del 3 aprile che decreterà il giovane talento comico dell’anno.
Come è accaduto nelle precedenti edizioni,  tanti saranno gli ospiti a sorpresa provenienti dal mondo dello spettacolo. Comicità, musica, buon cibo e buon vino si fondono in un’esperienza multisensoriale per dare vita ad una serata unica.

Biglietto:
Cena, Degustazione vini e Spettacolo € 28,00

Solo spettacolo € 14,50

Demetrio Albertini – Radio 24

Demetrio+Albertini+O-YthfbiJycm
Da una parte, come ha già detto il presidente del Coni (Malagò, ndr), non ci sono le condizioni per  Commissariare la federazione, dall’altra è una scelta che dovrebbe fare Tavecchio. Che la situazione sia imbarazzante è sotto gli occhi di tutti”. Così Demetrio Albertini, ex centrocampista del Milan e della Nazionale e ora dirigente sportivo, a  24Mattino su Radio 24, parlando delle ultime esternazioni del presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio.
“Si vuole anche ricandidare? Si’, l’ho letto e siamo tutti liberi – sottolinea Albertini – Ci sono pero’ dei ruoli in cui nella comunicazione le parole hanno un peso e non si possono sbagliare. Il suo è un ruolo di rappresentanza”.

Albertini fu proprio il competitor di Tavecchio alle ultime elezioni della Figc: “Più di Dare un’opportunità’ di alternativa non potevo… La problematica è che è un circolo chiuso, ci sono quote fisse che fanno sì che siano poche persone a dare una direzione”.  Per l’ex campione rossonero, infine, le parole di Tavecchio “da noi vengono considerate come una ennesima gaffe, all’estero invece vengono viste come frasi razziste. Che lui sia ruspante ci può stare, essendo brianzolo anch’io faccio battute, ma il problema è il ruolo che ricopre e che rappresenta”.

 

 

YogaFestival 2015

Testata-sito-new
LOVE: questo il tema della decima edizione di YogaFestival, in programma negli spazi del Superstudio Più di Milano dal 6 all’8 novembre 2015.
Un omaggio ad una forza immateriale ma potentissima, quella dell’Amore, che rappresenta il principio fondante della vita umana: amore come apertura, come empatia, ascolto e attenzione all’altro.

L’edizione 2015 di YogaFestival è un’edizione particolarmente significativa, non solo per il raggiungimento della doppia cifra, 10 anni! – ma perché segna la consacrazione di un intero movimento. YogaFestival è infatti fin dalla sua origine molto di più di un evento, è l’espressione di una comunità che di anno in anno cresce e si diffonde in tutta Italia.

Sono sempre di più nel nostro paese le persone che si avvicinano a questa disciplina millenaria, e di conseguenza le strutture ed i centri incentrati su questa attività: per molti, in un settore in costante sviluppo, Yoga Festival rappresenta oggi un punto di riferimento ed una garanzia di qualità e credibilità.

Tanti i ritorni in questa edizione: Casa Yoga (la casa per chi pratica lo Yoga e ha scelto di vivere nel benessere abitativo seguendo le regole del Vastu ed utilizzando solo prodotti ecosostenibili), con lo speciale progetto Casa Yoga Bimbi focus particolare dedicato ai piccoli Yogi e alla loro famiglia, Hot Yoga e soprattutto il fortunato esperimento del Silent Yoga, per chi non ha potuto essere presente sulla nuova Darsena il 21 giugno scorso in occasione del Primo International Yoga Day.

L’edizione di quest’anno avrà come imperdibile anteprima un appuntamento speciale al Superstudio Più giovedì 5 novembre a partire dalle 19, con un’inedita Karma Night che vedrà protagonista il dj set Yogico di Kay Rush, storica voce di Radio Monte Carlo e cultrice della disciplina, David Sye e molti altri protagonisti del festival. Tra musica, happy hour naturali e divertimento, un’occasione unica per festeggiare insieme i primi dieci anni di YogaFestival senza dimenticare gli altri e l’amore che ci deve legare ad essi: l’ingresso alla serata sarà infatti devoluto a favore delle rispettive onlus di Rush e Sye, Rishikesh Releaf e Yoga Conflict. Radio Monte Carlo – partner dell’iniziativa – è la radio ufficiale di YogaFestival Milano 2015.

Il festival si svolge in uno spazio di circa 4500 mq, con una ricca zona espositiva che raccoglie circa 80 tra scuole di Yoga e piccoli espositori, 5 sale per le pratiche di Yoga, 2 sale conferenze, una zona olistica completamente rinnovata, un punto ristoro biologico, un’area dove lasciare i propri piccoli a provare giochi e attività in chiave “yogica”.

A loro il festival dedica inoltre una sezione speciale, una serie di incontri dedicati a mamma e bambini da 0 a 12 anni che partono dalle tecniche di massaggio Shantala per arrivare a vere e proprie sessioni di Yoga bambino-genitore. YogaFestival è un’occasione unica per chi vuole “toccare” da vicino il mondo dello Yoga: gli interessati e i semplici curiosi potranno approfittare degli oltre cento eventi Yoga a ingresso libero tra Free Class, lezioni gratuite aperte a tutti che si svolgono in continuo durante i tre giorni. Basta presentarsi in abiti comodi e muniti di tappetino per iniziare con una pratica.