A SEREGNO CAMPIONATO MONDIALE DELLA 100 KM

IL 22 APRILE NELLA CITTA’ BRIANZOLA LA GARA DI ULTRAMARATHON
RIZZI: LO SPORT E’ VEICOLO DI PROMOZIONE DEL TERRITORIO

(Ln – Milano, 28 mar) Un percorso di 20 km per le vie di Seregno
e attraverso i paesi di Cabiate, Carate Brianza, Verano Brianza
e Giussano da ripetere 5 volte per un totale di 100 km. Il
prossimo 22 aprile centinaia di atleti di Ultramarathon si
confronteranno su questo tragitto e si contenderanno il titolo
mondiale, il titolo europeo e il titolo master della disciplina.

L’evento – patrocinato da Regione Lombardia – è stato presentato
oggi a Palazzo Pirelli in una conferenza stampa che ha visto la
partecipazione dell’assessore allo Sport e Giovani Monica Rizzi,
insieme ai rappresentati di tutti gli enti che concorrono a
realizzare l’iniziativa: Giacinto Mariani (sindaco di Seregno),
Manuela Berti (responsabile evento), Giorgio Molteni (direttore
di gara), Pierluigi Migliorini (consigliere nazionale FIDAL),
Gregorio Zucchinali (presidente Associazione Italiana
Ultramaratona Trial).

GARA MONDIALE – “Questa gara mondiale – ha detto Monica Rizzi –
porta sotto i riflettori ancora una volta la nostra regione che,
dal punto di vista sportivo, al momento non ha competitor in
Italia. Sono infatti centinaia le manifestazioni ospitate in
Lombardia”.
“Questa manifestazione in particolare – ha aggiunto Monica Rizzi
– ancor prima di partire, ha già tutti i numeri per iscriversi
nella storia dello sport lombardo. Innanzitutto pur contare su
una partecipazione da record: ben 39 nazioni da tutti e cinque i
continenti, per un totale di quasi 500 atleti. In secondo luogo
la sua tradizione ultraventennale, che ritrova le sue radici
addirittura negli anni ’50 e infine una macchina organizzativa
efficiente, attenta ed affidabile, che costituisce una vera e
propria garanzia di successo”.

PROMOZIONE TERRITORIO – “Identità, tradizione, territorio e
coinvolgimento diretto delle realtà locali nell’organizzazione –
ha aggiunto l’assessore – sono gli elementi fondamentali di un
evento che non mancherà di regalare grandi emozioni”.
“Lo sport – ha detto ancora Monica Rizzi – ha un fondamentale
veicolo di promozione del territorio ma anche un momento di
aggregazione all’insegna del sano divertimento e dei valori
positivi insiti nella buona pratica sportiva”.

GLI EVENTI COLLATERALI – Accanto all’Ultramaratona e alla mezza
maratona h infatti prevista la ‘Straseregno’ una gara non
agonistica di 6 e 12 km aperta a tutti, “che conferma – ha
commentato l’assessore Rizzi – come la corsa sia davvero uno
‘sport per tutti'”.
Una serie di eventi collaterali di carattere folkloristico,
gastronomico e di animazione, capaci di coinvolgere e avvicinare
allo sport anche le persone normalmente meno propense allo
svolgimento di attivit` fisica, completano il programma della
100 km di Seregno. (Ln)