Coppa del Mondo di fioretto femminile


Doppietta azzurra a Saint Maur nella prova individuale della tappa francese del circuito di Coppa del Mondo di fioretto femminile.
Il primo successo individuale della stagione è merito di Arianna Errigo che sulle pedane francesi si aggiudica il derby azzurro in finale contro Elisa Di Francisca, col punteggio di 12-11.

L’inno di Mameli risuona al cielo di Saint Maur ed è rivolto a tutto il gruppo del fioretto femminile azzurro protagonista di una prova corale complessivamente buona.
A salire sul gradino più alto del podio è Arianna Errigo che riscatta così la sorprendente eliminazione al primo turno, nella prova d’esordio stagionale a Cancun. Al suo fianco ritrova Elisa Di Francisca, che torna su un podio internazionale cinque mesi dopo i Campionati Europei di Montreux.

Percorso simile e parallelo quello delle due azzurre che si sono sfidate in un remake della finale olimpica di Londra2012, conclusosi però a parti invertite.
La certezza del derby si è avuta dopo i risultati delle semifinali che hanno visto Arianna Errigo superare col punteggio di 15-7 la tedesca Carolin Golubytskyi, ed Elisa Di Francisca avere la meglio, non senza qualche difficoltà, della giovane statunitense Lee Kiefer, regolata col punteggio di 15-14.

Nei rispettivi percorsi di gara, Arianna Errigo, dopo aver avuto la meglio nel primo turno di giornata contro l’altra azzurra Valentina De Costanzo per 15-3, aveva sconfitto la russa Anastasia Ivanova per 15-9 e poi l’altra portacolori della Russia, Adelina Zagidullina per 15-6, prima di superare nettamente ai quarti di finale, col punteggio di 15-5, l’astro nascente del fioretto francese e vincitrice della prova d’esordio stagionale, Ysaora Thibus.

Elisa Di Francisca, dal canto suo, aveva esordito vincendo per 15-6 l’assalto contro la tedesca Kristin Behr, quindi quello contro la canadese Eleanor Harvey e, nel turno dei 16, aveva superato la russa Yulia Biryukova per 15-13. Ai quarti aveva avuto ragione dell’altra portacolori russa, Larisa Korobeynikova col punteggio di 15-11.

Si erano spente invece nel turno delle 16 le speranze di Serena Teo, Carolina Erba e Chiara Cini. La prima è stata sconfitta per 9-2 dalla tedesca Carolin Golubytskyi, Carolina Erba ha subìto invece il 15-13 dalla sudcoreana Jeon, mentre Chiara Cini è stata eliminata per mano della francese Thibus col punteggio di 15-10.

Proprio Chiara Cini era stata l’artefice, nel turno delle 32, dell’eliminazione di Valentina Vezzali. La giovane atleta toscana si era infatti aggiuicata il derby azzurro contro la pluricampionessa jesina col punteggio di 15-5.
A fermarsi al turno delle 32 era anche Martina Batini, sconfitta per 15-12 dalla russa Zagidullina.

Nel turno delle 64, invece, erano uscite di scena oltre a Valentina De Costanzo, superata nel derby da Arianna Errigo, anche Alice Volpi e Beatrice Monaco. La prima era stata sconfitta per 15-11 dalla statunitense Ross mentre Beatrice Monaco era stata superata dalla francese Anita Blaze col punteggio di 15-13.
Non erano riuscite invece a qualificarsi per il tabellone principale sia Camilla Mancini che Valentina Cipriani. La prima era uscita di scena perché sconfitta dalla francese Gebet per 15-9, mentre Valentina Cipriani era stata eliminata nel primo turno del tabellone di qualificazione dopo essere stata superata per 15-10 dall’altra transalpina Ujlaky.

DOMANI LA PROVA OLIMPICA INDIVIDUALE DI FIORETTO FEMMINILE

Elisa Di Francisca

LONDRA2012 – Il primo giorno dell’edizione numero 30 dei Giochi Olimpici vedrà alzarsi il sipario sulle prove olimpiche di scherma. All’ExCel di Londra, il programma olimpico prevede la prova individuale di fioretto femminile. L’Italia affida le proprie speranze a Valentina Vezzali, Elisa Di Francisca ed Arianna Errigo, rispettivamente numero 1, 3 e 4 del ranking mondiale. Nel pomeriggio di ieri (26 luglio) si è svolto il sorteggio del tabellone di gara, dove il software informatico ha stabilito le teste di serie: Valentina Vezzali sarà testa di serie numero 2 ed esordirà nel turno delle 32, alle ore 13.20, contro la vincente tra la giapponese Nishioka e Po Li, portacolori di Singapore.

Elisa Di Francisca è invece la numero 4 del tabellone e salirà per la prima volta sulla pedana olimpica anche lei alle 13.20, nel turno delle 32, contro la vincente dell’assalto tra la libanese Shaito e l’egiziana Shaimaa El Gammal.

La prima azzurra in pedana sarà la testa di serie numero 3, Arianna Errigo, alle 11.50, nel turno delle 32, che sarà chiamata ad affrontare una tra l’egiziana Eman El Gammal e la venezuelana Johana Fuenmayor Choles.

“Sappiamo bene che molte luci saranno puntate su di noi – dice il Commissario tecnico del fioretto azzurro, Stefano Cerioni – ma il ruolo di favoriti è quello che recitiamo sempre in tutte le prove di Coppa del Mondo ed in tutte le competizioni internazionali, come Mondiali ed Europei”. Niente paura, dunque, nè pressione eccessiva ma anzi “tranquillità e consapevolezza. Anche perchè – prosegue Cerioni – abbiamo preparato nel migliore dei modi questa competizione olimpica. Il sorteggio del tabellone ha escluso incontri tra le ragazze se non, eventualmente, in zona medaglia. Questo è un vantaggio che dobbiamo essere bravi a sfruttare”.

Dello stesso avviso anche Elisa Di Francisca. “Ammetto che l’emozione c’è – dice senza remore la campionessa del Mondo 2010 e vicecampionessa mondiale 2011 -. E’ la mia prima Olimpiade ed arrivando al Villaggio Olimpico, ti sembra di essere catapultata in una realtà fantastica. Ma non c’è tempo per distrarsi, perché la gara è alle porte. Sicuramente ci sarà un po’ di tensione, ma sono tranquilla perché so che ho fatto tutto quanto era necessario per arrivare pronta a questo appuntamento che, per me, è storico!”.

Esordio olimpico ed immancabili emozioni anche per Arianna Errigo. “E’ un susseguirsi di sensazioni molto belle e positive – ammette la 24enne azzurra -. E’ la mia prima volta in un’Olimpiade, quindi è normale, credo, provare emozioni molto particolari. L’unica cosa che mi auguro per la gara di domani – dice – è di divertirmi. Per me questo è stato sempre importante nella mia attività schermistica e spero possa essere così anche in questa gara olimpica individuale”.

Valentina Vezzali invece è alla sua quinta Olimpiade “eppure – assicura – nonostante questo ogni volta è una emozione unica e molto particolare. La mia concentrazione è ovviamente sulla gara di sabato, ma non posso non pensare a quanto sarà emozionante portare la bandiera nella cerimonia inaugurale. Ovviamente però sarà una parentesi, sebbene dall’altissimo valore simbolico. Il mio obiettivo è sempre stata la gara olimpica ed ho lavorato in questi anni per arrivare su queste pedane. Adesso ci siamo e siamo chiamate non solo a dimostrare il nostro valore ma anche a mettere a frutto i sacrifici, sperando di rappresentare l’Italia sempre al meglio”.

 

GIOCHI OLIMPICI LONDRA2012 – FIORETTO FEMMINILE – Prova individuale – 28 Luglio

Tabellone dei 32:

Di Francisca (ITA) – (Shaito(Lib) – El Gammal S. (Egy)) – ore 13.20

Errigo (ITA) – (El Gammal E. (Egy) – Fuenmayor Choles (Ven)) – ore 11.50

Vezzali (ITA) – (Nishioka (Jpn) – Po Li (Sin))  – ore 13.20

ITALIA LEADER NEL FIORETTO MASCHILE E FEMMINILE

Fioretto

VERSO LONDRA2012 – La Federazione Internazionale di scherma ha diramato le nuove classifiche di Coppa del Mondo. I punteggi di ogni singolo atleta e, dunque, le posizioni in graduatoria, sono aggiornati non solo alle prove di Coppa del Mondo individuale ed a squadre svoltesi nello scorso fine settimana, ma anche ai Campionati Asiatici che hanno visto l’assegnazione dei titoli continentali.

Nonostante ciò, l’Italia continua a guidare le classifiche di fioretto individuali ed a squadre. In ambito femminile, Valentina Vezzali è ancora numero 1 del ranking, seguita da Elisa Di Francisca distanziata di 21 punti, mentre Arianna Errigo è ancora quarta ed Ilaria Salvatori settima. Tra gli uomini, prosegue la tripletta azzurra con Andrea Cassarà in testa, Andrea Baldini al secondo posto e Giorgio Avola al terzo, mentre Valerio Aspromonte occupa l’ottava posizione.

Nella spada maschile, in attesa del Grand Prix FIE di Stoccolma di spada maschile, Paolo Pizzo continua a mantenere la seconda posizione; in campo femminile, dopo la prova di Rio De Janeiro, Bianca Del Carretto e Mara Navarria sono rispettivamente al terzo e quarto posto in classifica, mentre la vincitrice della tappa brasiliana, Rossella Fiamingo, sale all’undicesimo.

Nella sciabola maschile Aldo Montano è quinto, decimo Giampiero Pastore seguito da Gigi Tarantino, mentre Diego Occhiuzzi è al quindicesimo posto. In ambito femminile, Gioia Marzocca ed Irene Vecchi guadagnano una posizione, stazionando adesso rispettivamente al decimo ed undicesimo posto nel ranking mondiale.

Nelle classifiche a squadre, l’Italia è prima nel fioretto maschile e femminile, terza nella spada maschile e quarta nelle graduatorie di spada femminile, sciabola maschile e sciabola femminile.

FIORETTO MASCHILE

1. Andrea Cassarà (ITA) pt. 275

2. Andrea Baldini (ITA) pt. 182

3. Giorgio Avola (ITA) pt. 151

4. Byung Chul Choi (Kor) pt. 146

5. Alaaeldin Mohamed EL SAYED (Egy) pt. 141

6. Race Imboden (Usa) pt. 137

7. Jianfei Ma (Chn) pt. 130

8. Valerio Aspromonte (ITA) pt. 129

9. Victor Sintes (Fra) pt. 126

10. Peter Joppich (Ger) pt. 122

25. Alessio Foconi (ITA) pt. 64

38. Martino Minuto (ITA) pt. 42

FIORETTO FEMMINILE

1. Valentina Vezzali (ITA) pt. 278

2. Elisa Di Francisca (ITA) pt. 257

3. Hyun Hee Nam (Kor) pt. 210

4. Arianna Errigo (ITA) pt. 161

5. Corinne Maitrejean (Fra) pt. 159

6. Lee Kiefer (Usa) pt.143

7. Ilaria Salvatori (ITA) pt. 131

8. Eugyenia Lamonova (Rus) pt. 119

9. Astrid Guyart (Fra) pt. 104

10. Ines Boubakri (Tun) pt. 101

 

21. Benedetta Durando (ITA) pt. 70

33. Martina Batini (ITA) pt. 48

42. Alice Volpi (ITA) pt. 39

49. Giovanna Trillini (ITA) pt. 33

SPADA MASCHILE

1. Fabian Kauter (Sui) pt. 184

2. Paolo Pizzo (ITA) pt. 170

3. Bas Verwijlen (Ned) pt. 166

4. Nikolai Novosjolov (Est) pt. 155

5. Kyoung Doo Park (Kor) pt. 150

6. Max Heinzer (Sui) pt. 145

7. Gauthier Grumier (Fra) pt. 138

8. Elmir Alimzhanov (Kaz) pt. 127

9. Soren Thompson (Usa) pt. 124

10. Geza Imre (Hun) pt. 119

 

19. Alfredo Rota (ITA) pt. 85

22. Matteo Tagliariol (ITA) pt. 78

28. Diego Confalonieri (ITA) pt. 62

49. Francesco Martinelli (ITA) pt. 31

SPADA FEMMINILE

1. Yujie Sun (Chn) pt. 178

2. Ana Branza (Rou) pt. 167

3. Bianca Del Carretto (ITA) pt. 153

4. Mara Navarria (ITA) pt. 141

5. Tiffany Geroudet (Sui) pt. 130

6. Simona Gherman (rou) pt. 127

7. Yana Shemyakina (Ukr) pt. 126

8. Magdalena Piekarska (Pol) pt. 125

9. Monika Sozanska (Ger) pt. 120

10. In Jeong Choi (Kor) pt. 118

 

11. Rossella Fiamingo (ITA) pt. 114

25. Nathalie Moellhausen (ITA) pt. 70

35. Francesca Quondamcarlo (ITA) pt. 48

48. Francesca Boscarelli (ITA) pt. 36

SCIABOLA MASCHILE

1. Nicolas Limbach (Ger) pt. 270

2. Alexey Yakimenko (Rus) pt. 240

3. Woo Young Won (Kor) pt. 200

4. Bon Gil Gu (Kor) pt. 194

5. Aldo Montano (ITA) pt. 185

6. Aron Szilagyi (Hun) pt. 153

7. Nikolay Kovalev (Rus) pt. 119

8. Veniamin Reshetnikov (Rus) pt. 117

9. Julien Pillet (Fra) pt. 110

10. Giampiero Pastore (ITA) pt. 110

 

11. Gigi Tarantino (ITA) pt. 109

15. Diego Occhiuzzi (ITA) pt. 90

42. Luigi Samele (ITA) pt. 36

47. Massimiliano Murolo (ITA) pt. 32

SCIABOLA FEMMINILE

1. Sophia Velikaia (Rus) pt. 269

2. Mariel Zagunis (Usa) pt. 258

3. Olga Kharlan (Ukr) pt. 236

4. Julia Gavrilova (Rus) pt. 170

5. Min Zhu (Chn) pt. 153

6. Ji Yeon Kim (Kor) pt. 149

7. Vassiliki Vougiouka (Gre) pt. 134

8. Xiaodong Chen (Chn) pt. 132

9. Azza Besbes (Tun) pt. 124

10. Gioia Marzocca (ITA) pt. 118

 

11. Irene Vecchi (ITA) pt. 116

31. Ilaria Bianco (ITA) pt. 46

50. Paola Guarneri (ITA) pt. 31

Ranking a squadre

FIORETTO MASCHILE

1. ITALIA pt. 364

2. Cina pt. 336

3. Germania pt. 326

4. Francia pt. 296

5. Giappone pt. 276

6. Russia pt. 264

7. Usa pt. 236

8. Corea pt. 212

9. Polonia pt. 198

10. Egitto pt. 191

FIORETTO FEMMINILE

1. ITALIA pt. 424

2. Russia pt. 388

3. Corea pt. 324

4. Polonia pt. 250

5. Usa pt. 236

6. Francia pt. 232

7. Ungheria pt. 214

8. Giappone pt. 207

9. Germania pt. 205

10. Canada pt. 196

SPADA MASCHILE

1. Francia pt. 392

2. Usa pt. 352

3. ITALIA pt. 268

4. Corea pt. 264

5. Ungheria pt. 257

6. Svizzera pt. 250

7. Russia pt. 228

8. Cina pt. 226

9. Venezuela pt. 189

10. Germania pt. 181

SPADA FEMMINILE

1. Romania pt. 388

2. Cina pt. 352

3. Russia pt. 334

4. ITALIA pt. 262

5. Usa pt. 239

6. Germania pt. 222

7. Ucraina pt. 221

8. Corea pt. 217

9. Estonia pt. 205

10. Francia pt. 193

SCIABOLA MASCHILE

1. Russia pt. 376

2. Germania pt. 344

3. Bielorussia pt. 306

4. ITALIA pt. 286

5. Romania pt. 264

6. Cina pt. 234

7. Usa pt. 228

8. Corea pt. 226

9. Ungheria pt. 212

10. Francia pt. 193

SCIABOLA FEMMINILE

1. Russia pt. 424

2. Ucraina pt. 336

3. Usa pt. 320

4. ITALIA pt. 312

5. Cina pt. 250

6. Francia pt. 214

7. Polonia pt. 212

8. Ungheria pt. 190

9. Germania pt. 185

10. Corea pt. 173

VALENTINA VEZZALI TORNA IN VETTA

Valentina Vezzali

VERSO LONDRA2012 – Conclusa la fase di qualificazione olimpica, è ricominciata la stagione di Coppa del Mondo. Le prime prove dopo la pausa di aprile, hanno determinato alcune variazioni ai ranking internazionali che, adesso, saranno validi non solo per l’assegnazione della Coppa del Mondo di ogni singola specialità, ma anche per la definizione del tabellone della prova olimpica di ogni arma.

Nel fioretto femminile, Valentina Vezzali, grazie al successo nel Grand Prix FIE di Marsiglia, torna in vetta, superando Elisa Di Francisca che scende al secondo posto. Quarta è Arianna Errigo, alle spalle della coreana Nam, mentre Ilaria Salvatori occupa adesso la settima posizione. Dominio italiano nel ranking attuale di fioretto maschile. Andrea Cassarà è in testa, seguito da Andrea Baldini al secondo posto e da Giorgio Avola al terzo. Valerio Aspromonte invece è, attualmente, settimo.

Nella spada maschile, l’assenza nell’ultima prova di Coppa del Mondo per via dell’infortunio alla mano, per Paolo Pizzo è costata la vetta del ranking. L’azzurro, adesso secondo, è stato infatti superato dallo svizzero Kauter. Nella spada femminile, invece, in attesa della prova di Coppa del Mondo di Rio De Janeiro in programma nel fine settimana, Bianca Del Carretto continua ad occupare la seconda posizione, mentre Mara Navarria è attualmente quinta.

Aldo Montano è invece terzo nel ranking di sciabola maschile, dove Giampiero Pastore sale al decimo posto, seguito da Gigi Tarantino e da Diego Occhiuzzi, adesso quindicesimo.

La sciabola femminile, che sarà in pedana da venerdi a domenica a Bologna per la prima prova di Coppa del Mondo della seconda fase della stagione, vede le due azzurre qualificate per Londra, Irene Vecchi e Gioia Marzocca, rispettivamente all’undicesimo e dodicesimo posto.

Nelle classifiche a squadre, l’Italia guida entrambi i ranking di fioretto, mentre sale in terza posizione in quello di spada maschile. Squadra azzurra quarta nelle classifiche di spada donne, sciabola maschile ed in quella femminile.

FIORETTO MASCHILE

1. Andrea Cassarà (ITA) pt. 275

2. Andrea Baldini (ITA) pt. 182

3. Giorgio Avola (ITA) pt. 151

4. Race Imboden (Usa) pt. 137

5. Byung Chul Choi (Kor) pt. 134

6. Jianfei Ma (Chn) pt. 130

7. Valerio Aspromonte (ITA) pt. 129

8. Victor Sintes (Fra) pt. 126

9. Peter Joppich (Ger) pt. 122

10. Erwan Le Pechoux (Fra) pt. 119

 

22. Alessio Foconi (ITA) pt. 64

31. Martino Minuto (ITA) pt. 42

FIORETTO FEMMINILE

1. Valentina Vezzali (ITA) pt. 278

2. Elisa Di Francisca (ITA) pt. 263

3. Hyun Hee Nam (Kor) pt. 182

4. Arianna Errigo (ITA) pt. 161

5. Corinne Maitrejean (Fra) pt. 155

6. Lee Kiefer (Usa) pt.143

7. Ilaria Salvatori (ITA) pt. 131

8. Eugyenia Lamonova (Rus) pt. 118

9. Aida Mohamed (Hun) pt. 113

10. Aida Shanaeva (Rus) pt. 95

 

20. Benedetta Durando (ITA) pt. 64

27. Martina Batini (ITA) pt. 48

36. Giovanna Trillini (ITA) pt. 38

41. Valentina Cipriani (ITA) pt. 34

SPADA MASCHILE

1. Fabian Kauter (Sui) pt. 184

2. Paolo Pizzo (ITA) pt. 170

3. Bas Verwijlen (Ned) pt. 166

4. Nikolai Novosjolov (Est) pt. 155

5. Max Heinzer (Sui) pt. 145

6. Gauthier Grumier (Fra) pt. 138

7. Soren Thompson (Usa) pt. 124

8. Kyoung Doo Park (Kor) pt. 120

9. Geza Imre (Hun) pt. 119

10. Silvio Fernandez (Ven) pt. 111

 

18. Alfredo Rota (ITA) pt. 85

21. Matteo Tagliariol (ITA) pt. 78

25. Diego Confalonieri (ITA) pt. 62

44. Francesco Martinelli (ITA) pt. 31

SPADA FEMMINILE

1. Ana Branza (Rou) pt. 167

2. Bianca Del Carretto (ITA) pt. 159

3. Yujie Sun (Chn) pt. 158

4. Simona Gherman (Rou) pt. 149

5. Mara Navarria (ITA) pt. 146

6. Tiffany Geroudet (Sui) pt. 130

7. Yana Shemyakina (Ukr) pt. 126

8. Magdalena Piekarska (Pol) pt. 125

9. In Jeong Choi (Kor) pt. 118

10. Lubov Shutova (Rus) pt. 111

 

18. Rossella Fiamingo (ITA) pt. 86

24. Nathalie Moellhausen (ITA) pt. 70

39. Francesca Quondamcarlo (ITA) pt. 47

SCIABOLA MASCHILE

1. Nicolas Limbach (Ger) pt. 270

2. Alexey Yakimenko (Rus) pt. 240

3. Aldo Montano (ITA) pt. 185

4. Bon Gil Gu (Kor) pt. 155

5. Aron Szilagyi (Hun) pt. 153

6. Woo Young Won (Kor) pt. 152

7. Nikolay Kovalev (Rus) pt. 119

8. Veniamin Reshetnikov (Rus) pt. 117

9. Julien Pillet (Fra) pt. 110

10. Giampiero Pastore (ITA) pt. 110

 

11. Gigi Tarantino (ITA) pt. 109

15. Diego Occhiuzzi (ITA) pt. 90

37. Luigi Samele (ITA) pt. 36

43. Massimiliano Murolo (ITA) pt. 32

SCIABOLA FEMMINILE

1. Sophia Velikaia (Rus) pt. 258

2. Mariel Zagunis (Usa) pt. 258

3. Olga Kharlan (Ukr) pt. 230

4. Julia Gavrilova (Rus) pt. 170

5. Min Zhu (Chn) pt. 153

6. Ji Yeon Kim (Kor) pt. 143

7. Ekaterina Diatchenko (Rus) pt. 137

8. Azza Besbes (Tun) pt. 136

9. Xiaodong Chen (Chn) pt. 132

10. Vassiliki Vougiouka (Gre) pt. 128

 

11. Irene Vecchi (ITA) pt. 127

12. Gioia Marzocca (ITA) pt. 118

29. Ilaria Bianco (ITA) pt. 50

Ranking a squadre

FIORETTO MASCHILE

1. ITALIA pt. 364

2. Cina pt. 336

3. Germania pt. 326

4. Francia pt. 296

5. Giappone pt. 276

6. Russia pt. 264

7. Usa pt. 236

8. Corea pt. 212

9. Polonia pt. 198

10. Egitto pt. 191

FIORETTO FEMMINILE

1. ITALIA pt. 424

2. Russia pt. 376

3. Corea pt. 328

4. Polonia pt. 250

5. Usa pt. 230

6. Francia pt. 218

7. Ungheria pt. 216

8. Germania pt. 210

9. Giappone pt. 205

10. Canada pt. 191

SPADA MASCHILE

1. Francia pt. 392

2. Usa pt. 352

3. ITALIA pt. 268

4. Ungheria pt. 257

5. Svizzera pt. 250

6. Russia pt. 228

7. Corea pt. 200

8. Venezuela pt. 189

9. Germania pt. 181

10. Canada pt. 176

SPADA FEMMINILE

1. Romania pt. 388

2. Cina pt. 348

3. Russia pt. 296

4. ITALIA pt. 274

5. Corea pt. 243

6. USA pt. 233

7. Ucraina pt. 214

8. Germania pt. 210

9. Estonia pt. 209

10. Francia pt. 205

SCIABOLA MASCHILE

1. Russia pt. 376

2. Germania pt. 344

3. Bielorussia pt. 306

4. ITALIA pt. 286

5. Romania pt. 264

6. Usa pt. 228

7. Ungheria pt. 212

8. Francia pt. 193

9. Canada pt. 188

10. Ucraina pt. 185

SCIABOLA FEMMINILE

1. Russia pt. 424

2. Ucraina pt. 352

3. Usa pt. 296

4. ITALIA pt. 280

5. Cina pt. 262

6. Francia pt. 222

7. Polonia pt. 210

8. Germania pt. 182

9. Corea pt. 179

10. Ungheria pt. 175

Coppa del Mondo 2011

da sx Alice Volpi, Andrea Cassarà, Elisa Di Francisca, Paolo Pizzo, Marco Fichera.

PHILADELPHIA (USA) – E’ calato ufficialmente il sipario sulla stagione 2010-2011. Il Congresso della Federazione Internazionale di Scherma, svoltosi a Philadelphia, ha infatti rappresentato il momento conclusivo della stagione agonistica. L’assise internazionale, che tra le varie decisioni ha anche deliberato il ritorno alla calendarizzazione estiva dei Campionati del Mondo a partire dal 2013, si è conclusa con un match d’esibizione tra i vincitori della Coppa del Mondo 2011 di ogni singola arma ed una selezione dei migliori atleti statunitensi.

Al termine, la tradizionale cena di gala, nel corso della quale sono state consegnate le medaglie simboleggianti la Coppa del Mondo, di ogni specialità.

L’Italia è stata protagonista anche di quest’ultimo evento internazionale, grazie alla vittoria della Coppa del Mondo da parte di Paolo Pizzo nella spada maschile, Elisa Di Francisca nel fioretto femminile, Andrea Cassarà nel fioretto maschile, delle squadre di fioretto maschile e femminile, oltre ai giovani Marco Fichera nella spada maschile under 20, Alice Volpi nel fioretto femminile under 20 e Edoardo Luperi nel fioretto maschile under 20.

A ritirare il proprio riconoscimento, ciascuno degli atleti, con la sola esclusione di Luperi. Ai lavori congressuali, in rappresentanza del Consiglio federale italiano, vi era anche il Consigliere Giuseppe Cafiero.

“Da Presidente della Federazione Italiana – commenta il vertice federale, Giorgio Scarso, presente al congresso FIE anche in veste di VicePresidente della federazione mondiale – ho vissuto con orgoglio e soddisfazione la presenza così massiccia dell’Italia. La vittoria della Coppa del Mondo in sei discipline individuali, tre tra gli Assoluti ed altrettanti nel settore under 20, oltre a quelle a squadre di fioretto maschile e femminile, è il giusto premio al lavoro di un intero movimento, composto da atleti ma anche da società, maestri, tecnici, dirigenti e di tutta la grande famiglia della scherma italiana. Il 2011 è stato un anno magico, ma adesso va messo alle spalle e bisogna lavorare per un 2012 che riserva non pochi appuntamenti importanti!”.