Grimaldi: nuova linea Livorno – Palermo

Nave Barcekina
Nave Barcekina

La compagnia Grimaldi Linea ha recentemente istituito un nuovo collegamento con le proprie navi traghetto il collegamento Livorno – Palermo, una linea che unisce la Toscana alla Sicilia con tre partenze  settimanali dal porto di Livorno ogni lunedì, mercoledì e venerdì alle ore 23.30 e da Palermo i giorni pari allo stesso orario.

La nave Europalink è stata costruita nel 2005 ed è lunga 218.8 m. con una stazza lorda di 45.923 tonnellate, velocità 25 nodi, 201 cabine con servizi privati e 60 poltrone. Ristorante self-service e bar, area slot machine, sala bambini, negozio di bordo, alloggi per ani mali domestici. Capacità passeggeri 930.

I prezzi: per gli adulti partono da 59 euro a persona per un viaggio di sola andata in passaggio ponte, mentre per i bambini e i ragazzi fino a 12 anni non compiuti è sempre valido uno speciale Bambini Gratis (l’offerta si riferisce al solo prezzo del passaggio nave).

La compagnia, leader nel trasporto passeggeri nel Mare Mediterraneo, registra un totale di 14 collegamenti marittimi con destinazione Sardegna, Sicilia, Spagna, Grecia, Tunisia e Marocco

Carlo Torriani

 

Teatro Martinitt – “Immigrati brava gente”

FotoCastelliDiSabbia1
In perfetta filosofia Martinitt, ecco che la risata si fa impegnata. Al centro della scena, in una Campania scossa già dai suoi problemi, il tema scottante e più che mai attuale dell’immigrazione. Paure, pregiudizi, equivoci e ripensamenti in quella che è una gara a chi è più disperato. Dal 5 al 22 novembre non ci resta che… ridere.

Ne sono passati di anni dall’indimenticabile “Indovina chi viene a cena?” con Spencer Tracy, eppure nuovi scenari propongono ancora la stessa paura del diverso, tratteggiata alla perfezione e con estrema attualità in questa commedia, che fa ridere ma anche riflettere.

Riflettori puntati sulla disperazione di chi arriva da lontano per sopravvivere e sul rancore di chi non sa partire. Sentimenti e risentimenti, umanità e disumanità, occasioni invocate e opportunità sprecate, giudizi e pregiudizi, vite scontate ed esistenze da reinventare… tutto si mescola in scena. Che cosa succederebbe se in una famiglia napoletana, scossa dalle solite beghe, dalla solita vita grama, irrompesse un immigrato, che ha attraversato il mare per fuggire alle privazioni del suo Paese?
Scopritelo con noi a novembre, per ragionare –al di là della propaganda, delle sterili polemiche, del buonismo o dell’egoismo- su un problema vero, che ha più facce.
Una commedia che non ha la pretesa di fornire una verità assoluta ma di stimolarne la ricerca in ognuno.

IMMIGRATI BRAVA GENTE è una commedia scritta e diretta da Bernerdino De Bernardis, con Bernerdino De Bernardis, Angela Ruggiero, Ruddy Almada, Fabio Minicillo, Simonetta Milone, Francesca Di Meglio, Matteo Fasanella, Elena Verde, Antonio Coppola e Giuseppe De Bernardis

Info e prenotazioni:
TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano – Tel. 02 36.58.00.10  – Parcheggio gratuito.
Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.
Biglietteria: lunedì 17.30-20, dal martedì al sabato 10-20, domenica 14-20.
Ingresso: 20 euro, ridotto 16 euro. Abbonamenti a partire da 80 euro per 12 spettacoli.

 

Casablanca – album d’esordio

casablanca_5_cose_jpg___th_320_0
Un disco che ruota sulla parola tradimento: tradimento verso l’amore, tradimento verso la propria coscienza, verso le cose care e verso le proprie convinzioni…
Il suono dei Casablanca è un tuffo negli Anni ’70 e ’90, dove la ricerca sonora non aveva uno scopo, ma solo la curiosità e la necessità di comunicare uno stato d’animo, una sorta di dejavu musicale, tanti hanno in bocca le parole per rimpiangere quelle sonorità.

GUARDA QUI IL VIDEO DEL SINGOLO “GELIDO”: https://www.youtube.com/watch?v=qrfqKOQrB9w

BIO
MAX ZANOTTI: cantante,chitarrista, autore, produttore artistico.
Nel 1995 ha fondato i Deasonika con i quali ha pubblicato per EDEL quattro album, oltre ad innumerevoli tour ed apparizioni live, Festival di Sanremo, Tour con Placebo, Block Party, collaborazioni con Jaz Coleman (Killing Joke).
Negli anni ha collaborato con Rezophonic,Eva Poles, Malfunk, L’aura, Giusy Ferreri, Nina, dj Myke , dj Aladin, Diego Mancino, Cockoo,Crossover.
Autore per Emi e Curci, come artista solista ha pubblicato un album per Carosello Records (L’illusione).
Insieme a DJ Myke ha pubblicato “DELLA VITA DELLA MORTE”, uscito nel 2014 per Eclectic Circus.

GIOVANNI PINIZZOTTO: bassista, diplomato in contrabbasso.
Ha suonato con Vallanzaska, Interno 17, Tony Canto (produttore di Mannarino), Alessandro Mannarino, Jo Giovanardi, Mario Venuti, Alessandro Grazian, Gianluca De Robertis del Genio, Pete Ross, Enrico Gabrielli dei Calibro 35 e tanti altri.

STEFANO FACCHI: batterista.
Ha fondato insieme a Max i Deasonika con i quali ha pubblicato 4 album.
Ha collaborato al disco di Eva Poles (DURAMADRE) e successivo tour.

FILIPPO DALLINFERNO: chitarrista, cantante, autore, produttore.
Inizia la sua attività di musicista professionista nel 2001 come chitarrista del gruppo “JC Harpo Blues Band” aprendo concerti di molti artisti internazionali (Johnny Winter, Eddie Floyd, Blues Brothers Band, Nine Below Zero ecc..).
Nel 2008 si unisce al gruppo hard rock “The Fire” con cui registra quattro album in studio e tre EP. Con questi ultimi ha all’attivo più di 400 concerti, 2 tour europei e supporti a molti grandi artisti (Alice Cooper, Gotthard, Deep Purple, Kaiser Chiefs).
Dal 2010 al 2013 collabora con il progetto Rezophonic,
Nel 2012 pubblica il suo primo disco solista “FILIPPO DALLINFERNO”, pubblicato da Bagana Records e accolto molto bene dalla stampa di settore e dal pubblico.

ETICHETTA DISCOGRAFICA: OSTILE
EDIZIONI : EDIZIONI PAGANI

CONTATTI WEB & SOCIAL:
Sito:  http://www.casablancaofficial.it
Facebook: http://www.facebook.com/casablancarocks
Twitter: @casablancarocks
Instagram: @casablancarocks

Treni alta velocità Pendolino

ntvitalo_14_tn_290_230
Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato di Ntv e Pierre-Louis Bertina, Presidente e Amministratore Delegato di Alstom Ferroviaria hanno siglato oggi un contratto del valore complessivo di 460 milioni, che comprende l’acquisto di 8 treni ad alta velocità Pendolino più 20 anni di manutenzione. I nuovi treni vanno a rafforzare la flotta esistente dell’operatore e, una volta in servizio, amplieranno il network di NTV. La consegna dei primi treni è prevista entro il 2017.

Risultato di un accurato processo di selezione, Ntv ha scelto il Pendolino di Alstom, un treno con ottime performance su tratti misti di alta velocità e linea storica, che soddisfa appieno le esigenze dell’operatore privato permettendogli di ampliare il servizio ai viaggiatori. I nuovi Pendolino verranno infatti utilizzati per integrare la flotta, già in circolazione, di 25 treni AGV 575 ed offrire nuove tratte e maggiori frequenze ai passeggeri in forte crescita di Italo.

Il Pendolino realizzato per NTV può viaggiare alla velocità di 250 km/h; fa parte della famiglia Avelia , la gamma di treni ad alta e altissima velocità di Alstom, che include altri prodotti come l’AGV-Italo, treno precedentemente acquistato da Ntv. Lungo 187 metri e composto di 7 carrozze, il treno potrà ospitare circa 500 passeggeri.

Il Pendolino risponde alla politica di sostenibilità ambientale di Alstom e di Ntv: ad elevata riciclabilità, garantisce ridotte emissioni in atmosfera di CO2. La motorizzazione ripartita ottimizza le fasi di frenatura e accelerazione di ogni vettura, permettendo di diminuire il livello di consumo di energia.

Il treno sarà compatibile con le recentissime Specifiche Tecniche di Interoperabilità (TSI ) 2014. Condizioni e norme comuni stabilite dall’Unione Europea, che contribuiscono a garantire livelli elevati di sicurezza ed efficienza. Grazie al muso aerodinamico è ulteriormente potenziata la protezione in caso di urti.
Sarà interamente prodotto in Italia secondo i più recenti standard di comfort, sicurezza e accessibilità. La sede di Savigliano (CN) si occuperà della progettazione e produzione del treno; Sesto San Giovanni (MI) progetterà e produrrà i sistemi di trazione e Bologna, si occuperà del segnalamento. La manutenzione del nuovo treno verrà effettuata nello stabilimento di Nola (NA), già responsabile della manutenzione di Italo.

Fin dal suo lancio negli anni ’70, il Pendolino è stato una storia di successo, con oltre 500 treni venduti in  tutto il mondo e una percorrenza complessiva di più di 1000 milioni di chilometri. Il Pendolino  è stato venduto a 12 operatori e viaggia in 14 paesi, attraversando 7 confini.

 

Mostra – “Trappole urbane”

Vive bene chi prende il mondo come viene, olio su tela, cm 80x120
Dal 5 al 27 novembre 2015 lo Spazio Espositivo PwC di Milano, situato all’interno del palazzo progettato da Renzo Piano per Il Sole 24 Ore, ospiterà la mostra “Trappole urbane” di Cristina Caimi, nuovo appuntamento della rassegna di undici esposizioni interamente dedicate a Expo 2015, che dall’inizio dell’anno si susseguono all’interno del calendario di Art@PwC. Incentrata sulle questioni dell’urbanizzazione e dell’inquinamento, la mostra, per contrasto con il tema di Expo 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, vuole sottolineare l’importanza e il valore degli aspetti legati alla salvaguardia dell’ambiente. L’inaugurazione si svolgerà giovedì 5 novembre alle ore 18.30 e sarà seguita da un cocktail.

Cristina Caimi mette in scena un paesaggio urbano capace di rappresentare la vitalità nevrotica e caotica della città, in cui la folla è minacciata dal traffico torrenziale delle auto, fermata dai semafori rossi, intralciata da lavori in corso, soffocata dall’inquinamento acustico e atmosferico. L’uomo, incapsulato in queste trappole quotidiane, sembra ormai accettare questo stato come il suo “habitat naturale”, ma appare disorientato e quasi rassegnato ad una quotidiana condizione di anonimato e marginalità.

La contrapposizione tra individuo e spazio urbano è messa in risalto dalla differenza di stile pittorico con cui sono delineate le automobili e la segnaletica stradale, dipinte a tutto pieno, e le figure umane, disegnate solamente nei loro contorni e quindi svuotate di ogni concretezza pittorica. Le tele finiscono così per evidenziare lo straniamento dell’uomo nella realtà contemporanea e lo spaesamento dei luoghi di passaggio.

Attraverso questo ciclo di opere Cristina Caimi esprime un malessere, non solo personale, nei confronti di una società nella quale è difficile riconoscersi e dalla quale ci si sente oppressi. Talvolta però si riesce a scorgere nel quadro qualche indizio di una ritrovata leggerezza, che appartiene a chi ha raggiunto una saggia consapevolezza e accetta il mondo così come viene, nella convinzione che l’uomo sia migliore di ciò che sta esprimendo oggi.

Nata a Milano nel 1970, Cristina Caimi si è diplomata in grafica presso l’Istituto Europeo di Design di Milano.
Dopo anni di insegnamento nelle scuole, nel 1998 inizia a dare più spazio alla propria espressività, dedicando la maggior parte del suo tempo alla pittura, sotto la guida del maestro Vanni Saltarelli. Dal 2003 partecipa con le sue opere a concorsi d’arte e a innumerevoli mostre collettive in tutta la Lombardia, ma anche in Svizzera e Francia.
La sua più recente personale, risalente al 2013, si è svolta presso l’Ufficio Turistico di Madesimo (SO). Nell’ultimo periodo prende ampio spazio nella sua ricerca artistica l’utilizzo di resine epossidiche, che le permettono di ottenere un’originale combinazione di forme e colori.

Titolo mostra: Cristina Caimi. Trappole urbane
Sede: Spazio Espositivo PwC, Via Monte Rosa 91, 20149 Milano
Periodo: 5 – 27 novembre 2015
Inaugurazione: giovedì 5 novembre 2015, ore 18.30
Orario: apertura continuata 24 ore su 24
Info: info@concolore.it