Elenie – Tour agosto 2015

Elenie foto di Claudia De Bernardi
Elenie foto di Claudia De Bernardi

Elenie, un’estate in tour! Dopo il successo del singolo “Back in my life”, uscito alla fine di giugno, e dei primi due brani “Without Hesitation” (colonna sonora dello spot tv MSC Crociere) e “Runaway” (che ha avuto diversi passaggi in note trasmissioni Mediaset), la giovane cantante di Sondrio è pronta a partire per una serie di date live in giro per l’Italia.

Il talento 19enne porterà tutta la magia e l’energia della sua voce in giro per la penisola, aprendo i concerti di artisti di fama internazionale, tra cui Stef Burns (chitarrista di Vasco Rossi) e Ivana Spagna, e numerosi eventi e festival musicali.

Queste le prime date confermate:

5 agosto – Sondalo (Sondrio), Sondalo Rock Festival, apertura concerto di Stef Burns

7 agosto – Roccaspinalveti (Chieti) , apertura concorso “Le Belle d’Italia”

8 Agosto – Guardiagrele (Chieti), apertura concerto di Teddy Reno

9 Agosto – San Vito Chietino (Chieti), evento Red Apple

15 agosto- Chiesa Valmalenco (Sondrio), apertura spettacolo cabaret del comico Andrea Zanetti

16 agosto – Morbegno (Sondrio), apertura evento benefico

22 agosto – Mondragone (Caserta), apertura concerto Ivana Spagna, Mondragone Festival

29 e 30 agosto – Montesilvano (Pescara), Montesilvano Poprock Festival

Elenie – La Storia. Elenie muove i primi passi nel mondo della musica quando è ancora una bambina. L’incontro con il canto è così intenso e improvviso da paragonarlo a un vero colpo di fulmine. Il suo percorso di studi la porta ad affidarsi ai consigli di Consuelo Orsingher (insegnante di canto che ancora oggi la segue). Più tardi Elenie si cimenta in nuove avventure artistiche: disegno, moda, pianoforte, ma soprattutto montaggio video. Munita di microfono e telecamera, registra e posta su Youtube alcune sue performance live, riproponendo celebri cover internazionali. E’ l’inglese, infatti, la lingua attraverso cui riesce a esprimersi al meglio come cantante. La voce calda, avvolgente, potente di Elenie strega immediatamente Fabio Codega, compositore di colonne sonore e dell’acclamato “Siddhartha – The Musical” (opera che ha trionfato in Italia, pronta a conquistare anche l’estero), che decide di lanciarla come artista, scrivendo testo e musica dei suoi primi successi. Il resto è storia: sulla Facebook Fan Page di Elenie, dove sono postate tutte le canzoni e le cover realizzate, i fan aumentano di giorno in giorno.

Il tour di Elenie è organizzato da Bruno Ligari – agenzia di spettacolo (concerti del 5, 15 e  16 agosto) e Riccardo Savino (tour manager ufficiale dell’artista).

Sito web ELENIE: www.elenie.it

Fanpage: www.facebook.com/elenieofficial

Management: www.creativamusic.eu  –  www.fabiocodega.com

Canale Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC3KgHOF0tyBtAKETExoc-RA

Al Bano a Forte dei Marmi

AlBano Carrisi
AlBano Carrisi

Il mitico Al Bano, senza la sua splendida Romina, si appresta a infiammare con la sua meravigliosa voce, il Minerva  Beach di Forte dei Marmi, sito in Via Arenile, 41 il prossimo 11 agosto a partire dalle ore 21 e 30.

Cena a buffet compresa.

L’ organizzazione dell’ evento è a cura del Grand Hotel Imperiale di Forte dei Marmi.

Per info biglietti e prenotazioni tavoli:

+39 0584 78271 
info@grandhotelimperiale.it

Geometria al museo Omero

geometria al museo omero
geometria al museo omero

Un percorso divertente per famiglie creative!
Dal martedì alla domenica
Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana
Attività gratuita

ANCONA – Il Museo Tattile Statale Omero propone un gioco estivo per genitori e bambini (dai 5 ai 12 anni) fra arte e geometria! Sarà possibile svolgere l’attività, dal martedì alla domenica, fra le 18 e le 22. Le famiglie che si presenteranno al Museo riceveranno in dono una barchetta di carta: una sorta di “bussola” che servirà per orientarsi all’interno delle mura della Mole Vanvitelliana e per giungere alla scoperta delle forme geometriche protagoniste di alcune sculture del Museo e delle sue mostre “Frammenti d’umanità – Giuliano Vangi i giovani artisti” e “Il Rinascimento oltre l’immagine”. Un’opportunità per conoscere i grandi scultori del passato e contemporanei come Mastroianni, Pomodoro, Sguanci. L’attività è accessibile perché disponibile anche in versione Braille, audio e a caratteri grandi su richiesta.

INFO
Attività gratuita. Prenotazione consigliata: Tel. 071 2811935 didattica@museoomero.it A pagamento solo l’ingresso facoltativo alla “Il Rinascimento oltre l’immagine” con riduzioni tutti martedì.
Museo Tattile Statale Omero, Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio 28, Ancona www.museoomero.it

http://www.museoomero.it/main?p=news_id_5303

Laser per le opere d’arte

Quanta System
Quanta System

Quanta System, azienda italiana tra le prime al mondo nella tecnologia laser, ha applicato per la prima volta in assoluto sulle opere d’arte dei Giardini Vaticani una tecnologia impiegata sino ad ora solo in chirurgia mini invasiva per la rimozione dei calcoli urologici

Dalle Guerre Stellari al recupero delle opere d’arte: la tecnologia laser, resa celebre dalla saga di George Lucas, arriva in Vaticano ma senza scopi bellici, bensi’ al servizio delle opere d’arte secolari che ora torneranno a splendere come all’origine grazie a questa innovazione. Non e’ l’ultimo episodio del famoso film di fantascienza, ma quello che accade ai Musei Vaticani dove, per la prima volta al mondo, 500 tra sculture in marmo, busti, fontane e statue torneranno in vita grazie a laser Made in Italy finora impiegati solo in ambito medicale per la rimozione dei calcoli renali. Un ‘bombardamento’ di luce pulsata che, a differenza del protagonista di ‘Guerre stellari’ Luke Skywalker, nelle mani pazienti dei restauratori agisce in maniera precisa e selettiva recuperando le opere e ripulendole, ‘demolendo’ al contempo le concrezioni organiche ed inorganiche che si sono depositate nei secoli, senza l’utilizzo di micro trapani, frese o di solventi chimici, dannosi sia per le opere che per l’ambiente e per gli operatori. Pioniera di questo prodigio tecnologico e’ Quanta System, azienda italiana del gruppo El.En (Segmento Star di Borsa Italiana – ELN.MI), tra i piu’ importanti produttori mondiali di laser medicali, industriali e scientifici, che ha donato alla Citta’ del Vaticano un’apparecchiatura laser infrarossa di nuova generazione, ad Olmio:Yag, denominata LITHO.

 “La nostra missione – afferma Paolo Salvadeo, Amministratore Delegato di Quanta System – e’ contribuire a preservare i patrimoni per l’umanita’. La mia sensibilita’ verso il patrimonio artistico, oltre ad essere legata ad una passione e amore per la cultura trasmessa sin da bambino, trae di fatto ispirazione dall’importante tradizione culturale del nostro Paese, e dal messaggio di bellezza proiettato nei secoli dai grandi maestri d’arte italiani del passato. La stessa bellezza che e’ la nostra eredita’ per le future generazioni e che abbiamo il dovere di preservare per loro. Siamo quindi orgogliosi di essere i primi al mondo a presentare dei laser specifici per operazioni di restauro di opere d’arte utilizzando la stessa tecnologia impiegata per la medicina e la chirurgia. Che si tratti di restauro di opere d’arte o di medicina, possiamo dire che rispondiamo allo stesso principio: prenderci cura delle persone, i nostri capolavori”.

L’intervento di recupero attuato sulle opere d’arte del Vaticano, che riparte dai Giardini del Papa con la pulitura della statua dell’Imperatore Antonino Pio, e’ reso possibile grazie ad una tecnologia tutta italiana messa a punto, dopo anni di studi e prove, da uno staff di ingegneri e tecnici della sede varesina di Solbiate Olona di Quanta System. L’azienda si inserisce in una sorta di nuova ‘Silicon Valley Italiana’, all’avanguardia nella ricerca e progettazione di applicazioni tecnologiche avveniristiche rigorosamente ‘Made in Italy’.


Le tipologie di laser impiegate nei Musei Vaticani sono due: quello su cui si sono concentrate maggiormente le piu’ recenti sperimentazioni e’ il cosiddetto ‘laser demolitore’, da tempo utilizzato per la rottura di calcoli renali, e da ora utilizzato per le sculture di cemento, marmo e per opere realizzate in metalli come oro e bronzo. Tecnicamente classificato come laser ad olmio, il punto di forza e’ racchiuso nella sua fortissima azione di rottura o polverizzazione di aggregati duri, grazie alla creazione di onde d’urto controllate, unendo altresi’ una simultanea azione biocida capace di eliminare muschi, funghi, licheni e qualunque materiale di natura organica e biologica depositatosi nel tempo sulle opere, spesso lasciate alle intemperie, come quelle dei Giardini Vaticani. Il processo di polverizzazione e ‘demolizione’ e’ preciso, auto selettivo e non crea danni alla superficie, rispettandone le patine e le superfici di valore originarie. Un progresso tecnologico di grande importanza che permette un risparmio di tempo ed una maggiore accuratezza del restauro. Per le opere pittoriche, e per un prevalente utilizzo in ambienti esterni, e’ invece utilizzato un laser di dimensioni e peso ridotti, rispetto ai modelli abitualmente utilizzati, piu’ facilmente trasportabile, che garantisce un effetto sulla superficie, vaporizzando il substrato o la crosta nera depositata. Questo laser e’ caratterizzato da lunghezze d’onda capaci, in dermatologia, di rimuovere addirittura i tatuaggi, distruggendo le molecole di inchiostro, sotto pelle.

“Siamo felici di essere i primi al mondo a poter beneficiare di questi laser – afferma Ulderico Santamaria, Direttore del laboratorio diagnostico dei Musei Vaticani – poiché da sempre siamo dei convinti sostenitori dell’indispensabile connubio tra arte e tecnologia per i restauri conservativi, secondo i dettami della teoria del restauro del celebre storico Cesare Brandi. Non per niente le tecnologie laser sono, qui da noi, da sempre studiate ed applicate. Grazie alla donazione di Quanta System, il nostro parco laser – tra i migliori al mondo – in uso nei laboratori di restauro e nei Giardini Vaticani, si arricchisce di due nuove tecnologie e nuovi stimoli. Una buona notizia per i nostri restauratori che possono lavorare ottenendo risultati migliori e senza l’utilizzo di solventi chimici. Una garanzia di tutela sempre piu’ efficace dei tesori artistici vaticani, e del meraviglioso ambiente che ci circonda”.

Quanta System e’ un’azienda italiana nata nel 1985 con sede a Solbiate Olona (Va), dal 2004 appartenente al gruppo internazionale El.En, e leader mondiale nella produzione di laser per tre settori scientifici: medicina estetica, chirurgia e arte. Tre divisioni accomunate da un unico principio: migliorare la qualita’ della vita dei pazienti e prendersi cura delle persone. Nata come spin-off di uno dei piu’ grandi centri di ricerca nel campo di laser e ottica in tutto il mondo, Quanta System ha mosso i primi passi nella fisica dell’alta energia, nella fisica del plasma, nella spettroscopia e nell’interazione luce-materia. I primi laser per il restauro di opere d’arte sono stati sviluppati nel 1994, ed a partire dal 1997 e’ iniziata l’attivita’ nel campo dei laser medicali per la Dermatologia e la Medicina Estetica. Partner fidato di istituti sanitari, medici, istituti ed enti impegnati in progetti scientifici nazionali ed internazionali, l’attivita’ di Quanta System e’ rivolta anche a programmi di ricerca europei ed internazionali, in collaborazione con prestigiose universita’ di tutto il mondo.

Versus Festival

Vinicio Capossela
Vinicio Capossela

Disponibile su YouTube il teaser realizzato da Antonello Carbone insieme ai partecipanti al suo workshop sul mestiere del videomaker. Un nuovo contributo per un’iniziativa che ha convinto pubblico e critica

Versus Festival: in arrivo il documentario!

VERSUS FESTIVAL: FILMARE IL VIAGGIO

San Salvatore Telesino (BN)

Il mio viaggio in qualche modo possa favorire la libertà

(Sant’Anselmo D’Aosta)

“E’ un piacere per me essere a un festival dedicato alla Viandanza…”. Si chiude così, con il ringraziamento di Vinicio Capossela, il teaser di Versus – Festival internazionale del documentario di viaggio e del cammino conclusosi il 3 giugno a San Salvatore Telesino.

Durante le ricche e impegnative giornate dell’iniziativa, inaugurata il 26 maggio, Antonello Carbone ha realizzato un documentario con il contributo dei giovani partecipanti al suo workshop: da questo lavoro è disponibile un primo teaser su YouTube, visibile al link https://www.youtube.com/watch?v=IgPlIfLyQu0&feature=youtu.be.

Il mestiere del videomaker è stato uno dei workshop che hanno caratterizzato fortemente la prima edizione di Versus. Antonello Carbone ha raccontato la sua esperienza attraverso l’uso e la forza delle immagini, illustrando la storia di questa professione e l’evoluzione degli strumenti utilizzati per fare riprese televisive, dalle ingombranti telecamere degli anni ’80 a quelle leggerissime di ultima generazione fino agli smartphone. All’interno del laboratorio è nato il documentario realizzato con i suoi allievi, che aggiunge un importante contributo alla storia del Festival, una sorta di resoconto per immagini che sintetizza in pieno l’atmosfera e la partecipazione al progetto.

Versus – Festival internazionale del documentario di viaggio e del cammino, ideato da Tabula Rasa Eventi con il Comune di San Salvatore Telesino (BN) e il GAL Titerno, ha raggiunto un ottimo risultato per la partecipazione del pubblico durante gli eventi cinematografici e musicali ma anche ai workshop e percorsi naturalistici che hanno caratterizzato la manifestazione. “Versus Festival ha riscosso un notevole successo di pubblico, in particolare per l’evento di Capossela abbiamo avuto tantissime richieste e prenotazioni. L’obiettivo di far conoscere il territorio e il paese è stato pienamente raggiunto, ma il pieno coinvolgimento dei giovani è stata senza dubbio la risposta più bella”. Ha dichiarato così Fabio Romano, sindaco di San Salvatore Telesino, che ha assistito a una settimana piena di partecipazione, curiosità e impegno all’Abbazia di San Salvatore.

Versus Festival:

www.versusfestival.it