Non più i luoghi dell’altro

Opera Liquida

Giovedì 30 luglio 2015 – ore 20.30  – TEATRO ELFO PUCCINI – SALA BAUSCH

 

Opera Liquida presenta “NON PIU’ I LUOGHI DELL’ALTRO”

con detenuti ed ex detenuti della I Casa di Reclusione Milano Opera

Montaggio drammaturgico e regia Ivana Trettel

Testi dei reclusi, di Akim

e da “Undicesimo comandamento – Uccidi chi non ti ama” di Elena Mearini.

Con Carlo Bussetti, Alfonso Carlino,  Orazio Guagliardo, Vittorio Mantovani,

Maria Chiara Signorini, Alfredo Vatalaro

Scenografie e costumi Naba – Nuova Accademia di Belle Arti

Produzione Opera Liquida

Un montaggio degli spettacoli visionari di Opera Liquida.

E’ la nostra storia, quella di uno dei nostri attori, uno qualunque, una narrazione che, dal crash emotivo de “Le meccaniche dell’anima”, attraversa  l’“Istituto semplificatore” che mette in coma vegetativo i detenuti, arriva alle “Anime cosmetiche”, il carcere con tutti i suoi servizi. Racconta l’esigenza della messa in guardia delle categorie fragili, con una scena tratta da “Undicesimo comandamento – uccidi chi non ti ama”, la nuova produzione, dal libro di Elena Mearini, dove gli attori danno voce e corpo, suono e spessore, alle donne maltrattate, affinché si difendano, attraverso la legge. (Ivana Trettel, direttore artistico Opera Liquida)

Durata: 60 minuti

Ingresso: 10 euro

Teatro Elfo Puccini – corso Buenos Ayres 33 – tel. 02.00660606

biglietteria@elfo.org

www.elfo.org

 

Fantastiche Visioni

Moms Fantastiche Visioni

Torna ad Ariccia una delle rassegne più partecipate della stagione estiva: Fantastiche Visioni, un’occasione unica in cui godere del teatro di qualità nella storica cornice del Belvedere di Ariccia, scorcio naturalistico ed architettonico raccontato da dipinti e letteratura, che nel corso dell’ottocento, grazie al Gran Tour, ha ispirato artisti provenienti da tutta Europa.

Giunta al suo ottavo anno, per il 2015, Fantastiche Visionisi rinnova sotto due aspetti: si colora di rosa, offrendo un programma eventi decisamente al femminile; e, oltre che dal tradizionale Belvedere panoramico, offre al pubblico una nuova dimensione artistica presso la radura del Grande Castagno, un suggestivo spazio naturale individuato alle pendici dello splendido Colle Pardo (Via Appia, tra Ariccia e Genzano), grazie alla collaborazione con Collepardostock, festival dell’eco-design

“Fare cultura è un impegno sociale” piega il direttore artistico Giacomo Zito “oltre che una vocazione esistenziale e professionale – grazie al quale anche quest’anno è stata possibile la realizzazione della nostra rassegna estiva. Individuare nuovi spazi offerti da questo splendido territorio, convogliare nuove energie umane condividendo progetti e visioni, sono tra le strategie messe in atto per garantire all’iniziativa non solo la  sopravvivenza, ma la propria vitale necessità. La sperimentazione insieme alla ricerca di spazi alternativi hanno portato ad una nuova declinazione di un sito come Colle Pardo”.

Da qui, la scelta di inaugurare la rassegna venerdì 31 luglio con una performance realizzata apposta per valorizzare le caratteristiche naturali della nuova location di Colle Pardo: Uburé, a cura di Giacomo Zito, con la partecipazione degli allievi dell’Act Lab Ariccia; frutto di un intenso workshop, lo spettacolo (che verrà replicato anche domenica 2 agosto), è una dissacrante festa stregonesca, un onirico sabba dove il femminino si riscatta e si emancipa energicamente dal ruolo di sesso debole.

A seguire, si torna al tradizionale salotto a cielo aperto del Belvedere, dove venerdì 7 agosto Cinzia Leone sarà in scena con Disorient Express, il suo nuovo successo che stigmatizza in modo esilarante un’umanità compulsivamente connessa ai mezzi di comunicazione, ma disorientata da affermazioni e relative, immediate smentite che rendono la realtà e la verità invisibili; venerdì 14 agosto si festeggia la serata di mezza estate con Gianfranco Phino, un’artistadalla poliedrica versatilità, che con il suo Mr Phino Show impartisce una lezione di bravura e di elegante comicità impossessandosi del palco con la sapienza del grande mattatore.

La vocazione di Fantastiche Visioni a promuovere progetti innovativi realizzati da talenti emergenti si esprime in questa edizione venerdì 21 agosto con Moms! Il primo varietà sulla maternità: Carla Ferraro, Valentina Martino Ghiglia, Laura Mazzi, Silvia Siravo mettono in scena il pluripremiato copione che tanto successo ha ottenuto in America, uno sguardo divertente e profondamente graffiante sull’essere mamme oggi, impreziosito da canzoni e musiche scritte e arrangiate dalla collaudatissima coppia Fresi & Fornari.

La rassegna si conclude venerdì 28 agosto con il graditissimo ritorno a Fantastiche Visioni di Gianfranco D’Angelo, che rafforza il sodalizio con I Cerchi Magici di Maurizio Francisci nello spettacolo Il Bello dell’Italia: monologhi, racconti e poesie, che esaltano con ironia e leggerezza le emozioni, le paure, i difetti e i valori della gente che popola il nostro paese.

Un programma che diventa un’attraente alchimia tra divertimento, emozione, musica e tradizione culturale: un’occasione per offrire al pubblico quel prezioso piacere di condividere insieme i sogni, le emozioni, le risate, le sere d’estate.

Fantastiche Visioni è realizzato con il contributo del Comune di Ariccia, a cura dell’Ass. Culturale Arteidea, in collaborazione con il Comitato per l’Organizzazione delle Manifestazioni Comunali.

Appuntamento ad Ariccia: Colle Pardo il 31 luglio e il 2 agosto – Belvedere di Piazza Mazzini,  dal 7 agosto al 28 agosto con Fantastiche Visioni. Ingresso gratuito

info: www.comunediariccia.itwww.arteideaeventieservizi.itinfo@arteideaariccia.it

tel. 345.38.262.60 – 345.96.154.09

prenotazioni (spettacolo Uburé): preno@arteideaeventieservizi.it

 

125° anniversario dalla morte di Van Gogh

Foto parata floreale nel 2003 a Zundert sul tema Van Gogh

2 prossimi eventi in occasione del 125° anniversario dalla morte di Van Gogh

 

–        50.000 dalie sulla piazza dei musei di Amsterdam il 29 luglio

 

–        Mostra Munch:Van Gogh presso museo Van Gogh di Amsterdam dal 25 settembre in poi

 

Il prossimo 29 luglio, il 125° anniversario della scomparsa di Vincent van Gogh viene ricordato sulla Museumplein di Amsterdam con 50.000 dalie

Il 29 luglio, giorno della morte di Vincent van Gogh, la città di Zundert, organizzatrice delle famose parate floreali, rende omaggio al grande artista olandese riproducendo con delle dalie uno dei più famosi autoritratti di Vincent. Le 50.000 dalie che coloreranno una tela di 8×8 metri, giungeranno direttamente dalla città natale di Van Gogh. In questo momento stanno infatti crescendo nel terreno dietro la casa dei genitori, vicino al torrente lungo il quale si aggirava da bambino per esplorare la natura.

Van Gogh è il tema per la parata floreale di Zundert il 6 e 7 settembre 2015

A Zundert si svolge ogni anno la più grande parata floreale del mondo. Durante i mesi estivi, gli abitanti dei quartieri della città realizzano con grande impegno i meravigliosi carri che sfileranno la prima domenica di settembre. Di solito il Corso Zundert non segue una tematica specifica, ma quest’anno per Vincent van Gogh viene fatta un’eccezione. I venti quartieri di Zundert dovranno infatti realizzare il proprio carro ispirandosi alla vita e alle opere del loro famoso concittadino in occasione delle commemorazioni che caratterizzano il 2015.

Un piccolo martello per Vincent van Gogh

Per tradizione, i neonati di Zundert ricevono il giorno della loro nascita un piccolo martello su cui è inciso il loro nome. Questo servirà loro quando parteciperanno alla costruzione del carro floreale per il loro quartiere: si tratta di un modo per tramandare la tradizione di generazione in generazione. Un piccolo abitante di Zundert molto speciale però, non lo ha mai avuto: Vincent van Gogh. In occasione della realizzazione del grande autoritratto floreale, Vincent riceverà simbolicamente il suo martelletto direttamente dalle mani del sindaco di Zundert, quando questi collocherà le ultime dalie sulla tela.

In occasione delle celebrazioni nel 2015 per i 125 anni dalla scomparsa di Vincent van Gogh, il Van Gogh Museum di Amsterdam presenta la mostra Munch : Van Gogh, una mostra ambiziosa che per la prima volta mette a confronto Vincentt Van Gogh ed Eduard Munch. Sarà anche la prima mostra ad essere esposta nella nuova, spettacolare ala espositiva del rinnovato museo.  Con più di cento importanti opere, tra cui alcuni prestiti iconici raramente concessi, Munch : Van Gogh offre l’opportunità di vivere le opere di due importanti maestri in un solo luogo.

Ispirati da questa mostra, dieci istituzioni culturali di Amsterdam (tra cui EYE, la compagnia teatrale Toneelgroep Amsterdam, Stedelijk Museum, la Royal Concertgebouw Orchestra e lo spazio culturale De Balie) presenteranno un vasto programma Much: Van Gogh che coinvolgerà tutta la città.

L’affinità artistica tra Edvard Munch (1863-1944) e Vincent van Gogh (1853-1890) è il tema principale della mostra Munch : Van Gogh, dal 25 settembre 2015 al 17 gennaio 2016 in esposizione al Van Gogh Museum. Le opere dei due pittori e le loro ambizioni artistiche presentano un marcato parallelismo. Entrambi sono conosciuti per la carica emotiva nel disegno e nei dipinti, per uno stile personale sempre in rinnovamento e per una vita costellata di sofferenze. Entrambi tesi alla modernizzazione dell’arte, svilupparono un vero e proprio linguaggio dell’immagine per dare espressione alle emozioni universali della condizione umana.

Munch : Van Gogh mette in evidenza per la prima volta l’influsso che Van Gogh ebbe sullo sviluppo artistico di Munch, e le somiglianze nelle opere dei due artisti. La mostra scava profondamente verso l’essenza della loro arte, le loro ambizioni artistiche, lo sviluppo di stili e tecniche, e gli influssi ai quali entrambi furono soggetti. Risulta così evidente il motivo per cui spesso i due sono nominati insieme.

 

 

 

 

Marco Mengoni – Io ti aspetto Remix –

Marco Mengoni - Io ti aspetto -

12 diverse versioni del brano certificato disco d’oro

GIÀ DA DOMANI UNA GHOST TRACK IN PIÙ DISPONIBILE SOLO SULLA APP UFFICIALE

Da venerdì 31 luglio su tutte le piattaforme digitali sarà disponibile IO TI ASPETTO  – REMIX (Sony Music), una raccolta di 12 versioni del brano tratto da PAROLE IN CIRCOLO, l’ultimo album di Marco Mengoni, ad opera di grandi dj e producer, che spaziano tra la musica elettronica, l’hip hop, la house, la bass music, sonorità new wave e underground.

La raccolta conterrà 7 remix e 5 extended version dal sound molto differenziato di IO TI ASPETTO, certificato disco d’oro, mentre da domani nella app ufficiale del cantautore sarà inserita una traccia aggiuntiva, che non sarà acquistabile su iTunes e che sbloccherà ufficialmente la sezione Ghost Track. In occasione di questa speciale release, per la prima volta sarà possibile accedere ai contenuti esclusivi di una sezione totalmente inedita, realizzata ad hoc per gli utenti della app.

La tracklist vanta al suo interno i nomi di Mauro Ferrucci, Tommy Vee, Keller, Edo Marani, Dj Ross e Max Savietto, Keejay Freaks, i ReLoud e i Grizzly Brothers, mentre la ghost track è stata remixata dalla giovanissima dj Tess.

12 versioni dance del brano che ha aperto l’estate 2015 con l’energia data dalla fusione tra musica dance, pop e soul. “Io ti aspetto e nel frattempo vivo” è l’inciso che ora, grazie a questi speciali remix, farà ballare per festeggiare un’annata all’insegna dei grandi numeri per Marco Mengoni: l’album doppio platino Parole in circolo dopo 27 settimane è ancora nella top ten dei dischi più venduti, il brano multiplatino Guerriero ha ormai raggiunto 32 milioni di visualizzazioni su Vevo e YouTube, mentre il singolo Esseri Umani è stato certificato platino.

 

LA TRACKLIST

 

1    Io ti aspetto (Dj Ross & Max Savietto Remix Radio Edit)

2    Io ti aspetto (Tommy Vee, Mauro Ferrucci & Keller Radio Mix)

3    Io ti aspetto (Edo Marani Remix Radio Edit)

4    Io ti aspetto (The ReLOUD Remix Radio Edit)

5    Io ti aspetto (The Grizzly Brothers Remix Radio Edit)

6    Io ti aspetto (KeeJay Freak Remix Radio Edit)

7    Io ti aspetto (Dj Ross & Max Savietto Remix Extended)

8    Io ti aspetto (Tommy Vee, Mauro Ferrucci & Keller Deepest Club Mix)

9    Io ti aspetto (Edo Marani Remix Extended)

10   Io ti aspetto (The ReLOUD Remix Club Extended)

11   Io ti aspetto (The Grizzly Brothers Remix Extended)

12   Io ti aspetto (KeeJay Freak Remix Extended)

 

Rassegna del Cinema di Maratea

Rassegna cinema Maratea

È tutto pronto per la nuova edizione della Rassegna del Cinema di Maratea, organizzata dal Comune di Maratea, dall’Associazione Cinema Mediterraneo, dalla Lucana Film Commission, da CinemadaMare e dai produttori Francesco di Silvio e Angelo Calculli. Stanno per riaccendersi i riflettori, dunque, sulla kermesse culturale che di anno dopo anno continua a crescere, proponendo al pubblico e agli addetti ai lavori un programma sempre più ricco e variegato, suddiviso in cinque serate, che comprende la presenza di grandi artisti nazionali e internazionali, anteprime e proiezioni di cortometraggi e film di qualità, la consegna attesissimi premi, impreziositi da interessanti incontri, dibattiti e interviste. Madrina della manifestazione sarà l’attrice hollywoodiana Jo Champa, a cui spetterà il compito di aprire la prima serata intitolata “Un comico, un cow-boy e un duro per iniziare”, mercoledì 29 luglio a partire dalle ore 21, e che prevede interviste agli attori George Hilton e Biagio Izzo, e un premio alla carriera a un’icona della cinematografia mondiale come Jean Paul Belmondo. Spazio, inoltre, al progetto Cinemadamare e alla proiezione di “Malizia”, pellicola cult diretta da Salvatore Samperi con Laura Antonelli, in versione restaurata e integrale.

“La nuova produzione lucana” è il tema della seconda serata, che avrà luogo giovedì 30 luglio dalle ore 21. Oltre allo spazio dedicato al progetto Cinemadamare, ci sarà la presentazione del trailer di “All’improvviso Komir”, in occasione della quale interverranno il regista e attore Rocco Ricciardulli e l’attrice Gaia Amaral. Nella stessa serata ci sarà un’anteprima del corto “Mille lire”, in presenza dei registi Angelo Calculli e Vito Cea e degli attori Dino Abbrescia, Anna Ferzetti, Paolo Sassanelli e Agnese Nano. A concludere il secondo appuntamento, un’intervista firmata da Jo Champa al produttore Vittorio Flagella.

“Una serata da David (lucani)” è il titolo della terza serata che inizierà alle ore 21 di venerdì 31 luglio. Ancora spazio dedicato al progetto “Cinemadamare”. L’azienda Lucana Geocart presenta Digital Lighthouse: il nuovo modo di fare cinema. A seguire, presentazione del cortometraggio “Thriller”, vincitore del David di Donatello 2015: saranno presenti il regista Giuseppe Marco Albano e l’attore Antonio Gerardi. La terza serata prevede anche un omaggio al film “Noi e la Giulia” vincitore di due David di Donatello 2015: saranno presenti il regista Edoardo Leo e altri attori del cast, in occasione della proiezione della pellicola.

“Un nuovo cinema italiano globalizzato” è il titolo del quarto appuntamento della Rassegna del Cinema di Maratea, sabato primo agosto, che prevede un consueto spazio dedicato al progetto “Cinemadamare”. Nel corso della serata, la giornalista Francesca Barra intervisterà i produttori Nicola Giuliano e Arturo Paglia. Successivamente, intervista a Alessandro Bergonzoni e a seguire un’intervista a Marco Leonardi, attore protagonista del film “Anime Nere” di cui a seguire la proiezione.

“Il gran finale”: quale miglior titolo per l’ultimo appuntamento di questa nuova edizione della rassegna, domenica 2 agosto, a partire dalle ore 21, spazio dedicato al progetto “Cinemadamare”. In programma, due attesissime interviste: una all’attore francese Gerard Depardieu, l’altra all’italiano Diego Abatantuono. A seguire, improvvisazioni a tema e corpo a corpo con il pubblico di Alessandro Haber e in conclusione la proiezione del film “Io non ho paura”.

Ma non finisce qui. Nei prossimi giorni, anche nel pieno dello svolgimento della Rassegna del Cinema di Maratea, verranno annunciate nuove sorprese che, prevedibilmente, desteranno l’interesse del pubblico e dei mass media. “Anche quest’anno a Maratea, luogo dove i monti incontrano il mare ed i sogni diventano realtà, avremo una grande rassegna nazionale ed internazionale di cinema” ha dichiarato il dottor Nicola Timpone, organizzatore della kermesse, che ha inoltre aggiunto: “Un’occasione per promuovere attraverso il grande schermo uno dei luoghi di mare più belli di tutto il Sud e una regione, la Basilicata ancora tutta da scoprire.” Per tutta la durata della manifestazione sarà disponibile il servizio di traduzione lis.