Gioele Dix: “Il Giorno della Memoria”

gioele-dix
gioele-dix

Gioele Dix arriva sul palcoscenico del Politeama Garibaldi di Palermo il 27 gennaio per un appuntamento dal titolo “Il Giorno della Memoria” con un suo omaggio al grande Primo Levi.
Uno spettacolo pensato per raccontare lo scrittore torinese, sopravvissuto all’olocausto, attraverso le sue parole di testimone lucido e di scrittore appassionato, in un percorso fra i suoi testi più noti e meno noti.

Ad accompagnarlo in questo viaggio ci sarà lo Yankele Ensemble, gruppo di musica concentrazionaria guidato da Luisa Hoffmann (voce) che negli anni ha intrapreso un lavoro di ricerca sul repertorio appartenente alla cultura ebraica. Lo Yankele Ensemble, fondato nel 2015, è composto da musicisti professionisti provenienti da formazione ed esperienze varie, dalla musica “colta” delle grandi orchestre sinfoniche al jazz, ed oggi la sua formazione base è quella del quartetto: voce, clarinetto, fisarmonica, percussioni e strumenti etnic.

L’Associazione siciliana Amici della Musica ormai da anni dedica un appuntamento speciale al giorno della memoria. L’attenzione a questa giornata, al valore della memoria, alle vittime della Shoah, in questi anni è stata sempre rivolta al recupero delle opere, degli artisti, delle musiche che hanno attraversato quegli anni oscuri.

Testi da: Se questo è un uomo, La tregua, I sommersi e i salvati, L’ultimo Natale di guerra, Il sistema periodico, Il mestiere altrui

con
YANKELE ENSEMBLE:
Luisa Hoffman, voce
Dario Compagna, clarinetto
Pierpaolo Petta, fisarmonica
Michele Piccione, percussioni

Prima Coppa della stagione al Trofeo Brixia

Geas
Geas

La nuova stagione del Geas si è aperta con la vittoria nel III Trofeo Brixia Basket di Dello (Brescia), grazie al successo in finale su Giussano (formazione che milita nel campionato di serie B) per 68-38. Il giorno prima le sestesi si erano imposte in semifinale contro la Tecmar Crema, diretta avversaria in campionato, sconfitta 59-54. Premiata con l’MVP del torneo la lunga sestese Elisa Ercoli, classe 1995.

Il primo weekend di partite doveva dare delle risposte sulle prime due dure settimane di lavoro in palestra, sia dal punto di vista atletico che di gioco. Soddisfatta l’allenatrice Cinzia Zanotti: “Questo torneo è stato un buon test, lo scopo non era sicuramente di vincere, ma gestire al meglio tutte le giocatrici e iniziare a provare le nostre cose così da capire a che puntoeravamo”.

In questo inizio di stagione le rossonere stanno lavorando sulla preparazione fisica con il nuovo responsabile del settore Andrea Molina. Comincia naturalmente anche la messa a punto del gioco, sotto la guida dello staff tecnico che ha visto la conferma di Paolo Fassina come vice allenatore e l’inserimento di Alessandro Minotti sulla panchina.

“Direi che dopo due settimane la condizione fisica è buona, ovviamente sono tante le cose da sistemare dal punto di vista del gioco, ma è giusto che sia così, sarebbe preoccupante il contrario – continua Zanotti -. Considerato le sole due sole settimane di allenamenti, la tenuta fisica era buona e a tratti abbiamo anche espresso un buon gioco di squadra. Abbiamo ben distribuito i minuti tra tutte, ed ora avanti con un’altra importante settimana di lavoro, sperando di riuscire di mettere a punto quello che non ha funzionato bene questo week end”.

Già oggi il Geas tornerà a lavorare al PalaNat in vista del prossimo impegno di precampionato che sarà sabato 17 a Carugate: alle 21 la sfida contro Carugate valida per la Coppa Lombardia. In campo anche il giorno dopo, domenica 18, alle 17.30 a Costamasnaga, questa volta contro Albino.