Rassegna Manzoni Cultura: Davide Van Sfroos

Davide Van De Sfroos
Davide Van De Sfroos

Dopo il successo delle passate edizioni, ritorna per il quarto anno consecutivo la rassegna Manzoni Cultura, ideata da Edoardo Sylos Labini,con un cartellone inedito capace di appassionare un pubblico in costante crescita, curioso ed eterogeneo. Ad aprire il ciclo di interviste con personaggi noti del mondo della cultura sarà Davide Van De Sfroos, lunedì 2 ottobre, che incontrerà il pubblico al Teatro Manzoni di Milano.

Ospite d’eccezione, reduce dal grande successo al Meazza che ha entusiasmato oltre 20mila fan accorsi per ascoltare le ballate blues in dialetto comasco, Davide Bernasconi, in arte Van De Sfroos, è una delle voci più originali della scena musical-letteraria italiana. “Cantastorie”, chitarrista e scrittore con forti radici culturali ha vinto due Premi Tenco e si è classificato quarto a Sanremo 2011. Tra gli album che hanno ottenuto più successo si ricordano: Brèva e Tivàn, E sémmpartìi, Akuaduulzae Yanez; tra i libri: Le parole sognate dai pesci e Il mio nome è Herbert Fanucci.

Incalzato dalle domande dell’artista Edoardo Sylos Labini, Davide Van De Sfroos si racconterà al pubblico in un avvincente faccia a faccia accompagnato da immagini, video inediti e musiche live di Alice Viglioglia. Non mancheranno le incursioni OFF del direttore de IlGiornaleOFF.it Giovanni Terzi, media partner della rassegna, e la partecipazione attiva del pubblico chiamato ad interfacciarsi con il cantante.

È solo il primo dei quattro appuntamenti che si terranno al Teatro Manzoni di Milano, ai quali si aggiungeranno altri quattro incontri al terzo piano del Mondadori Megastore di Piazza Duomo, grazie alla nuova partnership del format Manzoni Cultura con Mondadori Store. Oltre al network di librerie del Gruppo Mondadori, main sponsor, partner ufficiali della rassegna sono Elior,per il quarto anno consecutivo e, da quest’anno, Unibell.

BIGLIETTO: posto unico € 10,00

A Ruggeri il premio “Pierangelo Bertoli”

Enrico Ruggeri
Enrico Ruggeri

Il PREMIO PIERANGELO BERTOLI, assegnato negli anni precedenti a Stadio, Luca Carboni e Eugenio Finardi, dedicato ad un cantautore italiano che abbia una lunga comprovata carriera di successo con almeno 15 album all’attivo, viene assegnato in questa 4^ edizione dell’omonimo evento a ENRICO RUGGERI!

Vengono premiati anche il cantautore laghée DAVIDE VAN DE SFROOS, con il Premio “Italia d’oro” per la sua capacità di descrivere la situazione politico-sociale contemporanea e prospettica, LUCA BARBAROSSA che riceve il riconoscimento “A muso duro” per essersi distinto nelle sue opere sui temi dell’anticonformismo e dell’indipendenza intellettuale, e ERMAL META con “Per dirti t’amo”, dedicato alla sua capacità di trattare il tema dell’amore anche sul piano universale,

Il 26 novembre Enrico Ruggeri, Davide Van De Sfroos, Luca Barbarossa e Ermal Meta saliranno sul palco del Teatro Storchi di Modena per esibirsi e ritirare i loro Premi in occasione della serata finale del PREMIO PIERANGELO BERTOLI, condotta da Andrea Barbi.

Il valore artistico di Pierangelo Bertoli è stato talmente elevato da motivare la nascita di questo concorso che intende premiare i cantautori che siano capaci di arrivare al cuore della gente attraverso i contenuti dei loro testi, l’impegno sociale e l’originalità artistica, come fece Pierangelo.

La famiglia Bertoli appoggia in pieno il Premio e, nella serata finale, i cantautori selezionati saranno accompagnati nella loro esibizione proprio dalla band composta dai musicisti che seguivano Pierangelo Bertoli, diretta da Marco Dieci.

 

 

Nuove date estive per il “Folk CooperaTour”

DVDS_foto di Andrea Ostoni b
DVDS_foto di Andrea Ostoni b

Conclusa con successo la tranche primaverile, il “Folk CooperaTour” di DAVIDE VAN DE SFROOS torna ad entusiasmare il pubblico con nuove date estive in cui il cantautore torna alle origini del folk esibendosi insieme alla giovane band Shiver!

«Mi ha stimolato molto la possibilità di suonare con gli Shiver, questi ragazzi che venivano ai miei concerti quando erano bambini. Arriva un momento nella vita in cui bisogna avere il coraggio di confrontarsi con qualcuno che forse ha percorso meno strade ma che possiede l’energia e la freschezza per rispiegarti chi sei stato e chi potrai ancora essere» racconta Davide Van De Sfroos.

Gli Shiver, che nella prima parte del tour sul palco con Davide Van De Sfroos hanno riscosso ampio consenso da parte del pubblico, sono una giovane band di Lecco composta da Lorenzo Bonfanti (chitarra, percussioni, voce), Stefano Bigoni (piano, lap-steel, tromba, voce), Andrea Verga (banjo, chitarre, mandolino, voce), Stefano Fumagalli (contrabbasso) e Luca Redaelli (violino).

Queste le prossime date del “Folk CooperaTour” (prodotto e organizzato da Batevents): l’1 luglio a Parabiago (MI) in occasione del Rugby Sound Festival, il 2 luglio a Cerredolo Di Toano (RE) per il Music Beer Fest, il 9 luglio a Travo (PC) in occasione del festival Dal Mississippi al Po’, il 23 luglio al Campo Sportivo di Castione Della Presolana (BG), il 30 luglio al Festival Open Air di Agno (Svizzera), il 6 agosto ai Laghetti San Leonardo di Vermiglio (TN) e il 9 agosto a Negrar Valpolicella (VR) in occasione della Festa di Fiamene. Per informazioni e prevendite: www.davidevandesfroos.com/tour.

Inoltre, Davide Van De Sfroos sarà ospite del concerto dei Sulutumana al Campo Sportivo di Ponte Lambro (CO) il 19 giugno, mentre il 28 luglio si esibirà con l’Orchestra Sinfonica Sinfolario diretta dal Maestro Vito Lo Re a Villa Erba di Cernobbio (CO).

Davide Van De Sfroos: continua il “Folk CooperaTour”

DVDS_Folk CooperaTour
DVDS_Folk CooperaTour

Giovedì 21 aprile DAVIDE VAN DE SFROOS sarà in concerto all’Alcatraz di Milano per una tappa del “Folk CooperaTour” (ore 21.00 – Via Valtellina, 25), la tournée con cui il cantautore torna alle origini del folk insieme alla band Shiver, dopo il doppio sold out dei concerti con orchestra sinfonica al Teatro degli Arcimboldi di Milano.

Ad aprire il concerto sarà Luigi “Grechi” De Gregori che proporrà alcuni brani estratti dalla raccolta “Tutto Quel Che Ho 2003-2013” tra cui “Il Bandito e Il Campione”, brano che Luigi scrisse per il fratello Francesco.

Le prevendite per il concerto del 21 aprile all’Alcatraz di Milano (organizzato da Shining Production e Batevents) sono disponibili nel circuito Ticketone e MailTicket.

Gli Shiver, che accompagnano sul palco Davide Van De Sfroos per tutto il “Folk CooperaTour”, sono una giovane band di Lecco composta da Lorenzo Bonfanti (chitarra, percussioni, voce), Stefano Bigoni (piano, lap-steel, tromba, voce), Andrea Verga (banjo, chitarre, mandolino, voce), Stefano Fumagalli (contrabbasso) e Luca Redaelli (violino).

Queste tutte le prossime date del “Folk CooperaTour” (prodotto e organizzato da Batevents): il 21 aprile all’Alcatraz di Milano, il 22 aprile al Teatro Miela di Trieste, il 6 maggio al Teatro Cenacolo Francescano di Lecco, il 12 maggio al Centro Sportivo di Maleo (LO), il 21 maggio al Pala Levico di Levico Terme (TN), il 27 maggio a Lo Spirito del Pianeta di Chiuduno (BG) e il 29 maggio a I Laghetti La Coccinella di Colorina (SO). Per informazioni e prevendite: www.davidevandesfroos.com/tour.

Qui la presentazione video del “Folk CooperaTour”: https://www.youtube.com/watch?v=5RIQksnA-2M

Domenica 24 aprile Davide Van De Sfroos sarà tra gli ospiti dell’iniziativa “Duos” organizzata dai Tazenda in piazza a Bitti (Nuoro). Il cantautore tornerà così ad esibirsi in Sardegna in qualità di ‘tazenda lombardo’, dopo aver ricevuto nel 2015 il “Premio Maria Carta”, dedicato alla memoria e al ricordo della grande cantante sarda e dopo aver ospitato a sua volta i Tazenda a Milano al “Festival Terra & Musica di Lombardia in Expo”.

A grande richiesta il 14 maggio Davide Van De Sfroos sarà in concerto all’UCC Teatro di Varese ancora una volta con l’Orchestra Sinfolario diretta dal M° Vito Lo Re (Piazza della Repubblica – ore 21.00 – www.teatrodivarese.org), per presentare live l’album “Synfuniia” (Batoc67/Universal Music).

“Syfuniia” è disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e sulle principali piattaforme streaming. Contiene 14 brani storici del cantautore comasco, riarrangiati dal M° Vito Lo Re per la Bulgarian National Radio Simphony Orchestra. In questo album Davide Van De Sfroos, in occasione dei suoi 50 anni, ha vestito i suoi grandi successi di nuovi abiti, unendo folk, rock e musica classica.

ww.davidevandesfroos.com – twitter.com/davidevds
www.facebook.com/Davide-Van-De-Sfroos-Official-31173730932

 

Luigi “Grechi” De Gregori aprirà il concerto di Davide Van De Sfroos

Luigi Grechi
Luigi Grechi

Il 21 aprile all’Alcatraz di Milano (via Valtellina 25) LUIGI “GRECHI” DE GREGORI aprirà la tappa milanese del “Folk CooperaTour” di DAVIDE VAN DE SFROOS e proporrà alcuni brani estratti dalla raccolta “TUTTO QUEL CHE HO 2003-2013” (una collection che racchiude i suoi pezzi più rappresentativi in cui si mescolano storie e personaggi molto cari al cantautore), tra cui “Il Bandito e Il Campione” (brano che Luigi scrisse per il fratello Francesco).

La serata inizierà alle ore 21.00 con il mini live di Luigi “Grechi” De Gregori, per poi proseguire con il concerto di Davide Van de Sfroos.

“Sono stato sempre incuriosito ed interessato ai cantautori che si sono espressi nelle loro lingue locali – racconta Luigi “Grechi” De Gregori – I nostri dialetti sono minacciati di estinzione e questa sarebbe un grave danno per tutta la cultura italiana: si, proprio così, perché i dialetti arricchiscono la nostra lingua o addirittura ne svelano le radici e la storia. Così ero interessato molto a quello che scriveva Van De Sfroos ed ebbi occasione di ascoltarlo e incontrarlo qualche anno fa, a Roma in un bellissimo concerto di taglio folk-rock proprio come piace a me e per di più dopo aver vissuto vent’anni a Milano riuscivo capire un po’ del suo “laghee”: Davide aveva cominciato a volare su tutta la penisola e non era più ascoltato solo dai suoi fans lombardi. E poi ci vedemmo ancora sul palco dell’Ariston, a Sanremo, per ricordare Woody Guthrie. Così mi ero fatto l’idea che le nostre vite artistiche potessero in qualche modo comunicare e che la mia presenza sul suo palco potesse interessare il pubblico. L’occasione adesso si è presentata!”
La raccolta “Tutto quel che ho 2003-2013” (su etichetta Caravan e distribuzione iCompany) contiene 18 brani tratti dai precedenti album di Luigi “Grechi” De Gregori (“Angeli e Fantasmi”, “Pastore di Nuvole” e “Ruggine”) e ripercorre i successi del cantautore ispirati al mondo musicale d’oltreoceano ma anche a tematiche “di casa nostra”. L’album, in bilico tra il folk e l’alt-country, è disponibile in digital download, su tutte le piattaforme streaming e in tutti i negozi tradizionali.

http://www.luigigrechi.it/