EUROPEAN TOUR dei SUBSONICA

I Subsonica non accennano a fermarsi: Istantanee tour diventa europeo arrivando ad includere alcune importanti città. Non ci avrebbero scommesso in molti nel lontano 1997 , anno di pubblicazione di quel primo Subsonica, eppure dopo alcuni clamorosi sold out registrati all’estero negli ultimi anni,  i Subsonica sono ufficialmente diventanti una realtà internazionale. 

 

Dopo la partenza in Svizzera a Mendrisio (15 marzo), la band torinese si esibirà nei club di Bruxelles (17 marzo), Berlino (19 marzo), Londra (27 marzo), Parigi (28 marzo), Barcellona (30 marzo) per chiudere a Madrid sabato 31 marzo.  

 

Sette date importanti a dimostrazione del fatto che la musica italiana cantata in italiano può accettare il confronto senza complessi d’inferiorità con il pubblico di tutto il mondo.

 

Dopo l’Europa i Subsonica torneranno in Italia per cinque uniche date per festeggiare i quindici anni dall’uscita del primo omonimo album: il tour partirà da Mantova sabato 21 aprile per continuare a Milano (23 aprile), Torino (26 aprile), Bologna (27 aprile) e concludersi a Roma sabato 28 aprile.

Una tappa importante nella carriera dei Subsonica, una serie di concerti-evento che mescoleranno i più recenti successi con le canzoni di quel primo lungimirante cd, capace di intrecciare melodia italiana e codici sonori internazionali. All’interno del concerto verrà ricreata una parentesi “storica” fatta di canzoni di quel primo album suonate con la strumentazione dell’epoca, per ricreare fedelmente il sound di quegli anni. Sul palco la spettacolare scenografia integrerà due strumentazioni complete, una “vintage” e una contemporanea.

 

 

Ecco le date:

 

GIOVEDI’ 15 MARZO 2012
MENDRISIO @ Arena

 

 

SABATO 17 MARZO 2012

BRUXELLES @ VK Club

 

LUNEDI’ 19 MARZO 2012
BERLINO @ SO36

 

MARTEDI’ 27 MARZO 2012
LONDRA @ Koko

 

MERCOLEDI’ 28 MARZO 2012
PARIGI @ La Bellevilloise

 

VENERDI’ 30 MARZO 2012
BARCELLONA @ Razzmatazz

 

SABATO 31 MARZO 2012

MADRID @ Arena

FRANCIACORTA. Visitare il territorio con bici griffate

Il territorio della Franciacorta è conosciuto come zona dove i vigneti consetono la produzione di vini molto qualificati e in questi ultimi tempi la vendita di bottiglie ha registrato un forte aumento sia in Italia che all’estero.

Per consentire di ammirare le bellezze delle zone e visitare le numerose cantine lungo la Strada del Franciacorta, la locale Associazione ha messo a disposizione dei turisti a partire dall’imminente primavera, 50 biciclette griffate noleggiabili a Iseo presso IseoBike di cui 20 elettriche e installato una nuova segnaletica per gli itinerari e tabelloni informativi posti all’inizio dei percorsi con mappe corredate di note tecniche e  QR Code per scaricarli sul proprio  telefono cellulare, scaricabili gratuitamente dall’Apple Store su iPhone e iPad, dove cantine sempre aperte su prenotazione durante il week-end.

L’iniziativa è quella di un Franciacorta slow da scoprire senza fretta, arrivando anche in treno, gustandone panorami, antichi borghi, prestigiose cantine, assaggiando i pregiati Franciacorta e rispettando l’ambiente.

Negli ultimi 3 anni abbiamo mappato 5 itinerari eno-ciclo-turistici, dedicandoli ciascuno ad una tipologia di Franciacorta, e una serie di facili passeggiate (c’è anche un trekking di 2 giorni)  che svelano  ai turisti l’anima più vera e sconosciuta di questa terra” sostiene  il presidente della Strada Gianluigi Vimercati Castellini.

 Gli itinerari proposti dalla Strada del Franciacorta partono anche in corrispondenza delle stazioni Trenord dislocate sul territorio e toccano cantine spettacolari per storia e architettura, abbazie millenarie e santuari, dimore storiche e palazzi, vigneti dalle perfette geometrie, angoli di natura intatta, antichi borghi. Lungo i percorsi si trovano caratteristiche trattorie, ristoranti e osterie dove si può fare una sosta per  gustare i cibi della tradizione, agriturismo, distillerie, piccoli laboratori dove acquistare squisiti e genuini prodotti di nicchia realizzati da abili artigiani.

Sono tracciate anche sei passeggiate sei ad anello, percorribili in mezza giornata: che consentono di espolare a piedi il Monte Alto, il balcone della Franciacorta;  i conventi e le vigne del Montorfano; la suggestiva campagna fra Ome e Monticelli Brusati, il lembo più interno della Franciacorta;  Borgonato con i suoi antichi borghi e i  filari geometrici di viti; le ville e i cascinali di Erbusco; le scroscianti cascate del torrente Gaina presso Monticelli Brusati. C’è poi un settimo percorso, più lungo e percorribile in 2 giorni, che parte da Brescia ed arriva a Iseo, fino alle sponde del Lago. Per gli appassionati di trekking che vogliono visitare la Franciacorta attraversandola in tutta la sua lunghezza c’è la possibilità di dormire, a seconda delle proprie esigenze, in agriturismo, albergo, bed & breakfast, villa antica o campeggio.

Gli itinerari  agro-ciclo-turistici sono cinque e alla portata di tutti   contrassegnati sulle mappe (pure scaricabili dal sito www.stradadelfranciacorta.it)  da colori diversi.

Le cantine della Strada del Franciacorta accolgono gli enoturisti durante i week-end con  visite guidate seguite da degustazioni di Franciacorta, il re italiano delle bollicine.  Per conoscere l’elenco delle cantine visitabili si può consultare il sito www.stradadelfranciacorta.it . È necessario prenotarsi direttamente presso la cantina prescelta, che può in questo modo organizzare il flusso dei numerosi appassionati. Il costo è  a partire da euro 6,00 a persona.

Informazioni: Associazione Strada del Franciacorta –  tel. 030. 776.0870.

info@stradadelfranciacorta.it, www.stradadelfranciacorta.it

                                                                                                   Carlo Torriani

La Biblioteca: laboratorio delle tecnologie

“La biblioteca: laboratorio delle tecnologie – Esperienze e progetti innovativi realizzati dalle

biblioteche della Provincia di Milano”

: è l’oggetto di un incontro, promosso dall’Assessoratoalla cultura della Provincia di Milano, che si tiene giovedi 15 marzo dalle ore 10.45 alla Sala

Porta del Palazzo delle Stelline, nell’ambito del Convegno “I nuovi alfabeti della biblioteca”,

organizzato da Biblioteche Oggi. L’incontro sviluppa la tematica di fondo della manifestazione

quest’anno: un viaggio al centro di un’istituzione della conoscenza, la biblioteca appunto,

nell’era del bit, dal cambiamento di paradigma ai linguaggi del cambiamento.

Per accedere all’incontro è necessaria l’iscrizione al convegno (che è gratuita) nel sito

www.convegnostelline.it.

“Le biblioteche pubbliche

osserva Novo Umberto Maerna, Vice Presidente e Assessore allacultura della Provincia di Milano –

sono radicalmente cambiate nel tempo, come è stato rilevatol’anno scorso riflettendo sull’evoluzione del concetto di biblioteca nell’epoca della

multimedialità e dei sempre più presenti e-book. Tuttavia, una caratteristica fondante non è

mai mutata nel tempo: le biblioteche sono, oggi come ieri, autentici magazzini del sapere e

della cultura, luoghi in cui il sapere e la cultura diventano fruibili. La biblioteca è sempre stata

capace di rigenerarsi, di essere non solo al passo coi tempi, ma persino di anticipare costumi e

tendenze: quindi non c’è alcun problema nell’associare le biblioteche alle nuove tecnologie,

perché la capacità di adattarsi è connaturata alle biblioteche stesse come tutti i settori, anche

quello dell’editoria deve mettersi al passo con i tempi e adeguarsi alle richieste del mercato.

Chi ama veramente la lettura e comprende il suo valore culturale, educativo e didattico non

può cristallizzarsi e rimanere attaccato al passato. Contiamo molto per questo sulla

competenza, professionalità e dedizione dei Sistemi Bibliotecari e sui Bibliotecari di Milano e

dei 134 Comuni della Provincia. Ma soprattutto contiamo sulla loro passione. Passione che fa dei

sistemi bibliotecari milanesi un’eccellenza riconosciuta a livello nazionale. Pur in un momento

non facile per i bilanci pubblici,

– conclude Maerna la Provincia di Milano, anche grazie allasensibilità di Regione Lombardia, ha scelto di sostenere finanziariamente e in maniera

importante le biblioteche e i sistemi bibliotecari.”

Il programma della giornata d’incontro prevede approfondimenti su attività e progetti dei

sistemi bibliotecari del territorio provinciale:

FONDAZIONE PER LEGGERE – BIBLIOTECHE SUD OVEST

Do children’s librarians dream of electronic book?

Lo strano caso di Bucsity il blog dei giovani bibliobloggers rozzanesi nato come gruppo di lettura e

trasformatosi in emblematico mistero digital-biblioteconomico: tra un presente pieno di incognite e un

futuro assai digitale le biblioteche per ragazzi continueranno a essere contenitori di storie?

Giuseppe Bartorilla

, Responsabile Biblioteca dei Ragazzi di Rozzano

“Poste Itali

 

ene, il tuo account e scaduto”

Le comunicazioni al tempo della centralizzazione e dell’automazione dei servizi agli utenti

Cultura

Marco Fantoni

, Biblioteca Comunale di Opera

Biblioteca 2.0

Blog e strumenti del web partecipato che favoriscono l’interazione tra utenti

Massimiliano Spinello

, Responsabile Affari generali Fondazione Per Leggere Biblioteche Sud Ovest Milano,relaziona riguardo ad una iniziativa della Biblioteca di Corbetta

CONSORZIO NORD OVEST

Biblioinrete: banca del tempo, webradio, bibliobus e molto altro

Daniela Pastori

, Biblioteca di Cornaredo

Biblioteche per bambini e ragazzi

Mini e SuperLettori: i giovani lettori crescono e leggono con le nostre proposte

Elena Dadda

, Biblioteca di Lainate

Biblioteca e comunicazione

Il blog di punto Pero

Sonia Pisani (CSBNO – Punto Pero)

La Newsletter di Paderno Tilane

Laura Fusetti

, Biblioteca Paderno – Tilane e Henri Ursin, (CSBNO – Paderno – Tilane)

MILANO EST

Porta un amico in biblioteca

Dal desktop alla community

Gabriele Prinelli

, Biblioteca di San Donato Milanese

Passaparola e Gruppo di lettura

Informiamo, raccontiamo, condividiamo la lettura con un blog

Roberto Spoldi

e Marta Turrini, Biblioteca di SegratePaola Romagnoli

, Rappresentante dei lettori del GdL di Segrate

NORD-EST MILANO

Il portale “La rete dei Gruppi di Lettura”: progetto e anteprima

Marilena Cortesini

, Direttore Sistema Bibliotecario Nord Est Milano

Il progetto Books eBooks della Biblioteca di Cologno Monzese: sperimentazioni ed evoluzioni

Luciana Cumino

, Responsabile servizi multimediali della Biblioteca Civica di Cologno Monzese.

L’Assessorato alla cultura della Provincia di Milano il 15 e 16 marzo al Palazzo delle Stelline

gestisce anche uno stand (al primo piano, posizione C8) in cui sono esposti e distribuiti vari

materiali promozionali a cura sia della Provincia che dei Sistemi Bibliotecari.

Informazioni: www.provincia.milano.it/cultura

MISS ITALIA_OMAGGIO ALL’ “INDIMENTICABILE LIRA”

 

La Lira italiana torna a rivivere e per un giorno le lancette dell’orologio vengono spostate al 28 febbraio 2002, quando la nostra valuta nazionale uscì di scena, lasciando il posto all’Euro.

A Roma, il 28 febbraio, alle ore 15, nella Sala Pietro da Cortona in Campidoglio – Musei Capitoli – si svolgerà infatti la manifestazione “Indimenticabile Lira”, con il patrocinio del Senato, della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio e del Ministero dei Beni Culturali.

 

Festeggeranno l’’Indimenticabile Lira’ gli attori Lino Banfi e Terence Hill con le Miss Italia Stefania Bivone (in carica), Cristina Chiabotto (Miss Italia 2004), Denny Mendez (Miss Italia 1996) e Gloria Bellicchi (Miss Italia 1998) insieme a Sara Izzo (Miss Fair Play 2011), Ludovica Perissinotto (Miss Eleganza Si è Lei 2011), Eleonora Pierella (Miss Simpatia 2011), Sara Baderna (Miss Tecnologia Fidellity Point) e Alessia Tedeschi (Miss Tv Sorrisi e Canzoni 2011). Al mattino, alle ore 11, Miss Italia Stefania Bivone lancerà le ultime monete in Lire nella Fontana di Trevi mentre, nella stessa occasione, a Denny Mendez sarà affidato il compito di  testimonial dell’Euro.

 

Il coordinatore delle iniziative Sandro Sassoli, già promotore degli eventi di dieci anni fa, presenterà il programma celebrativo: una  “Via della Lira”, vero ‘museo-memoria’ a cielo aperto; una mostra di monete e banconote allestita da Guido Crapanzano, consulente numismatico della Banca d’Italia; l’apertura del sito  www.indimenticabilelira.it 

Un premio speciale – “Indimenticabile Lira” –  verrà consegnato ad alcune personalità.

La manifestazione sarà condotta dal giornalista Michele Cucuzza.

 

Dieci anni fa Alberto Sordi fu il mattatore dello storico “Addio alla Lira” a Fontana di Trevi, evento seguito l’anno successivo dal “Monumento alla Lira”, inaugurato a Rieti da Sophia Loren.

 

GLORIA BELLICCHI, LA MISS ITALIA PITTRICE‏

Gloria Bellicchi ha sempre amato l’arte figurativa e in particolare il ritratto,  ma è soltanto da un anno che ha iniziato a creare una collezione a tema. I suoi soggetti sono sempre stati esclusivamente le donne.

 

«In questa collezione, che ho chiamato ‘The Cure’ (non perché sia terapeutica, ma semplicemente perché ho sempre avuto come sottofondo musicale i pezzi del gruppo inglese ‘The Cure’), le donne che ho raffigurato sono giovani, raffinate, generalmente nude.

Rappresentano la grazia e il bello ideale; ciascuna raccoglie in se stessa particolari che ho amato osservare in donne diverse, rimescolati e confusi fino a fondersi in un essere dalla bellezza universale e distante, parte di un mondo immaginifico», spiega.

 

Come tecnica predilige i colori acrilici su tela. L’8 febbraio Gloria ha presentato per la prima volta le sue opere in un’esposizione – evento al Teatro Centrale, in via Celsa, a Roma. «Sinceramente – dice la Miss Italia del 1998 –  non mi prendo sul serio in veste di pittrice, ma è una grande passione, un modo per esprimere i miei sentimenti. E’ bello così! Spero che questi miei lavori siano apprezzati».

 

E infine, un commento sull’esibizione di ieri dei giovani in gara al Festival di Sanremo: «Faccio il tifo per Marco Guazzone, per me è lui il vincitore di questa edizione! L’ho pensato dalle prime note e ne ho avuto conferma appena ha iniziato a cantare. Musica classica, rock e melodia italiana. Amo la musica, tantissimo, proprio perché sa toccarmi e rivoltarmi come ha fatto “Guasto” ieri sera. Io non ho dubbi, la stella che brilla è lui!»

 

Attrice in tv (“tra l’altro ne “L’ispettore Coliandro”) e di teatro (lunga tournèe con “Anatra all’arancio” con Corrado Tedeschi e Debora Caprioglio), Gloria  è laureata in Scienze politiche.

 

E’ l’unica Miss Italia emiliana, e proprio di Salsomaggiore, la città che ha ospitato il Concorso per oltre 40 anni. “Una grazia d’altri tempi”, è stata definita, per la sua bellezza semplice e pulita.