Via alla raccolta differenziata dell’umido in 15 mercati

raccolta differenziata - attuaòlità2
I mercati comunali scoperti sempre più attenti all’ambiente. Parte infatti sabato 20 febbraio la seconda fase di sperimentazione della raccolta differenziata dell’umido in 15 mercati cittadini già avviata con successo due anni fa nei tre mercati-pilota di Fauchè, Papiniano e Kramer. Un ulteriore pezzo del piano adottato dall’Amministrazione per avere mercati rionali più fruibili, puliti, sicuri e contrastare l’abusivismo e l’illegalità.

“Un’operazione che con l’aiuto degli operatori consentirà di offrire un sistema più efficace di raccolta dei rifiuti, aumentare la quantità e qualità della raccolta differenziata oltre a migliorare il servizio di pulizia delle aree – affermano gli assessori Franco D’Alfonso (Commercio, Attività produttive) e Marco Granelli (Sicurezza) -. Abbiamo già sperimentato, con ottimi risultati, la nuova modalità di raccolta dei rifiuti, che consente anche di ridurre i tempi di intervento di Amsa consentendo di rendere le aree più vivibili per tutti, operatori e residenti”.

La sperimentazione della raccolta differenziata di rifiuti organici (scarti alimentari, piante e fiori) riguarderà 15 mercati comunali scoperti (Fauchè, Kramer, Papiniano-Sant’Agostino, Benedetto Marcello, Osoppo, Volturno-Garigliano, Asmara, Bastioni Porta Nuova, Ciccotti, Falck, Martesana, Oglio, Rondine, Tabacchi e Valvassori Peroni), coinvolgendo complessivamente 1.194 operatori mercatali (828 banchi alimentari il sabato e 366 banchi alimentari il resto della settimana).

Per facilitare le operazioni di differenziazione agli operatori verrà dato in dotazione gratuitamente da AMSA un kit composto da un trespolo portasacco in acciaio e, per banchi più grandi anche ulteriori anelli porta sacco da fissare ai lati dei banconi, oltre ad una dotazione cospicua di sacchi biocompostabili da 70 litri forniti gratuitamente per tutto il periodo di prova.

In via Fauchè inoltre verrà sperimentato l’impiego di un compattatore a risparmio energetico con pannelli fotovoltaici per la raccolta del cartone che non richiede nessun collegamento alla rete elettrica locale. Mentre nel mercato Falck verrà posizionato, dal 20 febbraio al 19 marzo, un compattatore, sempre fotovoltaico, di dimensioni ridotte (5 metri cubi) per la raccolta organica per sensibilizzare gli operatori in loco.

Per incentivare i comportamenti virtuosi degli operatori mercatali e favorire il successo dell’iniziativa sono stati realizzati dall’Amministrazione e da Amsa una serie di volantini in cinque lingue (italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo) con le istruzioni sulle buone pratiche da attuare per una corretta raccolta differenziata.

A partire da sabato 6 febbraio, il personale dell’Assessorato al Commercio, coadiuvato dagli agenti della Polizia Locale, ha consegnato a tutti gli operatori presenti nei 15 mercati coinvolti una lettera informativa sull’avvio della sperimentazione. Da sabato 13 e sino a sabato 20 febbraio saranno invece distribuiti da Amsa, ai singoli operatori mercatali, i kit per la raccolta differenziata. La fase di sperimentazione avrà una durata di circa 6 mesi al termine della quale, analizzati i risultati e verificata l’efficacia del progetto, si estenderà progressivamente a tutti i 94 mercati comunali scoperti.

“Luca Ronconi, il laboratorio delle idee”

luca-ronconi teatro mostre
Luca Ronconi si spegneva a Milano il 21 febbraio 2015. A un anno dalla scomparsa il Teatro alla Scala ricorda il grande regista con “Luca Ronconi, il laboratorio delle idee”, una mostra curata da Margherita Palli con Valentina Dellavia che, nelle sue due sedi al Museo Teatrale e presso i laboratori Ansaldo, si propone di indagare lo stretto rapporto tra Ronconi e la macchina teatrale scaligera, il lavoro da cui nacquero i suoi 24 spettacoli al Piermarini.

Ripensare oggi la ricerca di Luca Ronconi non è soltanto un omaggio a un maestro che con il suo lavoro ha contribuito a disegnare l’identità stessa della Scala, ma un necessario esercizio di riflessione sulle prospettive della regia d’opera fra tradizione e futuro.

La mostra, inserita nel palinsesto “Ritorni al futuro” del Comune di Milano, sarà accompagnata dall’uscita del volume “Ronconi – Gli anni della Scala” curato da Vittoria Crespi Morbio per gli Amici della Scala e del documentario “Ronconi all’Opera” prodotto da Rai Cultura per la regia di Felice Cappa, che andrà in onda su Rai5 il 21 febbraio alle 21.15, ed è stata realizzata con la collaborazione del Piccolo Teatro di Milano, del Centro Teatrale Santa Cristina, di docenti e studenti di  NABA Nuova Accademia di Belle Arti Milano e il contributo di JTI (Japan Tobacco International), Partner Istituzionale del Museo Teatrale alla Scala.

“Luca Ronconi – Il laboratorio delle idee” sarà aperta al pubblico dal 24 febbraio al 24 maggio e proporrà un percorso in due tappe.

L’itinerario inizia ai Laboratori Scala Ansaldo di via Bergognone 34 con “Luca Ronconi dietro le quinte”, uno spettacolare allestimento su una passerella sospesa che ripercorre uno per uno i 24 allestimenti scaligeri di Ronconi con altrettanti tavoli di lavoro su cui intorno alle maquettes si riuniscono disegni, fotografie, documenti e oggetti di scena. Al termine del percorso uno spazio è dedicato a Infinities, lo spettacolo che Ronconi realizzò con il Piccolo Teatro negli spazi della Bovisa, sede storica dei laboratori scaligeri.

La mostra è un’ulteriore occasione per visitare i laboratori dell’Ansaldo, la grande officina su cui si fonda l’unicità produttiva del Teatro alla Scala, oggi uno dei pochissimi in grado di creare tutte le parti di uno spettacolo.

Presso l’Ansaldo sarà costruito anche uno spazio per conferenze per ospitare la presentazione del volume degli Amici della Scala e un ciclo di incontri.

Il percorso prosegue al Museo Teatrale alla Scala in largo Ghiringhelli 1 con “Luca Ronconi in scena”, un approfondimento sulle collaborazioni di Ronconi con scenografi come Luciano Damiani, Ezio Frigerio, Gae Aulenti, Margherita Palli e costumisti come Vera Marzot, Karl Lagerfeld e la stessa Palli. In esposizione abiti, bozzetti, figurini e oggetti di scena, mentre sugli schermi scorrerà il documentario realizzato da Rai Cultura.

Luca Ronconi alla Scala

Al Teatro alla Scala Luca Ronconi ha realizzato 24 titoli d’opera dal 1974 al 2008 con tutti i musicisti più significativi, da Claudio Abbado, Riccardo Muti e Riccardo Chailly a maestri come Prêtre, Ozawa, Sinopoli, contribuendo in maniera determinante alla formazione dell’identità stessa del Teatro. Vastissimo il repertorio, da Verdi e Rossini al Settecento di Jommelli e Rossi fino al contemporaneo Stockhausen. Nel 2004 Ronconi mise in scena L’Europa riconosciuta di Salieri per la riapertura del Teatro dopo i restauri.

Luca Ronconi, il laboratorio delle idee: dal 24 febbraio al 24 maggio 2016

Luca Ronconi dietro le quinte

Laboratori Scala Ansaldo

Via Bergognone, 34

Visite guidate su prenotazione: Civita Cultura

servizi@civita.it tel. 02 43353542

Luca Ronconi in scena

Museo Teatrale alla Scala

Largo Ghiringhelli, 1

Tutti i giorni 9 – 12 e 13.30 – 17

Noemi: Look made in Italy ispirato agli anni ’70 per Sanremo 2016

Nomei cuore d'artista
Un look made in italy che s’ispira agli anni 70, alle note del blues e dei movimenti indie: saranno questi i quattro look creati su misura per Noemi a Sanremo 2016.

Le immagini di Bianca Jagger, Janis Joplin e Francoise Hardy si intrecciano tra passato e moderno e contaminano l’immagine tutta nuova di Noemi. Quattro look per le quattro performance sul palco dell’Ariston.

Noemi si affida alla creatività ed alla sartorialità di Bianca Gervasio per vestire pezzi unici dalle linee pulite, semplici, grafiche geometriche, ma taglienti. L’artista sceglie l’artigianalità, il fatto a mano, la couture Made in Italy dei capi disegnati e creati appositamente per lei dalla giovane e talentuosa designer italiana, che pennella sul corpo della cantante i capi, pezzo dopo pezzo con la cura speciale che solo una creatrice di moda possiede.

Capi dai tessuti importanti a sostenere le linee scelte, dalle scollature profonde rifinite con dettagli in oro anticato o cinture in pelle realizzate appositamente per completare il tutto.

Due abiti lunghi importanti e due completi di cui: un tailleur dalla giacca doppiopetto e pantalone dalla linea a palazzo e un completo composto da una camicia in seta chiffon con maniche morbide dai piccoli ricami sul collo e pantalone molto ampio accompagneranno l’artista sul palco di Sanremo.

Noemi indosserà gioielli Stroili, il make up sarà a cura di Mirko Tagliaferri e l’hair styling sarà seguito dal brand milanese Cotril.

 

Eventi creativi e 182 collezioni danno il via alla Settimana della Moda Donna di febbraio

cristina tajani-moda gossip
E’ stata presentata questa mattina a Palazzo Marino la prossima edizione di Milano Moda Donna che vedrà in passerella, dal 24 al 29 febbraio, 73 sfilate, 90 presentazioni, 9 presentazioni su appuntamento e 13 eventi. Un totale di 182 collezioni illustrate oggi dall’assessore alla Moda e Design Cristina Tajani e dal Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana Carlo Capasa.

Una settimana che sarà inaugurata dal Premier Matteo Renzi il 24 febbraio con un pranzo che si svolgerà nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale.Sfilano per la prima volta in calendario Diesel Black Gold, Atsushi Nakashima, il designer ospite di Giorgio Armani, oltre che Lucio Vanotti e Piccione.Piccione, brand della new wave della moda italiana che chiuderanno la fashion week insieme a Arthur Arbesser, Vivetta, San Andrés Milano, già in calendario nell’ultima edizione.

 “Questa edizione di Milano Moda Donna vedrà per la prima volta la partecipazione del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che aprirà il primo giorno di sfilate, segno della vicinanza e dell’attenzione di tutte le Istituzioni nazionali e locali al sistema moda e della centralità di Milano per questo come per altri settori produttivi del Paese – così l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Moda e Design Cristina Tajani -. In questi anni abbiamo fatto un bel lavoro di squadra rafforzando la cooperazione tra le istituzioni e Camera della Moda. E’ la strada che bisognerà percorrere anche per il futuro”.

Universal Music a Sanremo: Elton John, Ellie Goulding, Hozier, J Balvin

Universal Music Italy – Sanremo 2016:

elton john musica
ELTON JOHN PRIMO OSPITE INTERNAZIONALE SUL PALCO DELL’ARISTON CON IL NUOVO SINGOLO “BLUE WONDERFUL” dal nuovo album  “WONDERFUL CRAZY NIGHT” uscito il 5 febbraio 2016

elvie musica
ELLIE GOULDING: arriva a Sanremo prima di volare a Los Angeles per i Grammy Awards, dove si esibiranno anche Rihanna, Lady Gaga e Beyoncè  sul palco dell’Ariston con “LOVE ME LIKE YOU DO” successo mondiale da oltre 6 milioni di singoli venduti e certificato Quadruplo Platino in Italiae la nuova, bellissima ballad “ARMY”tratta dal suo terzo album “DELIRIUM”

hozier musica
HOZIER porterà sul palco dell’Ariston la hit mondiale diventata un vero e proprio inno contro l’omofobia“TAKE ME TO CHURCH”5 Dischi di Platino in Italia contenuta nel doppio CD ora a prezzo speciale “HOZIER THE SPECIAL EDITION ALBUM”

 j balvin musica
J BALVINl’artista latino #1 al mondo del momento con 8 Nomination ai Billboard Latin Music Award arriva a Sanremo da Numero 1 in classifica grazie al tormentone Reggaeton  “GINZA”certificato Disco di Platino, al #1 della classifica dei singoli, di iTunes e di Shazam