La showgirl brasiliana Luciane Dias sogna il cinema!

Forse nel sangue di Luciane Dias scorre l’energia di quell’imponente fiume della sua  terra d’origine, il Rio delle Amazzoni. Infatti la showgirl di questo mese per il sito dell’autore tv e talent scout Alessandro Coppi proviene proprio dalla città principale che apre le porte della foresta Amazzonica: Belem Parà. Lascia il Brasile all’età di venti anni e si trasferisce in Italia forse per amore o per ambizione ma soprattutto per sfogare quella voglia di fare che appartiene a quel suo carattere vulcanico . Ed è  proprio la capitale, dove trova rifugio, che gli spalanca le braccia e gli offre subito delle opportunità lavorative. Certo il suo asso nella manica era il ballo, soprattutto la Samba, simbolo e folclore della sua terra natìa. Quindi incomincia subito con delle incursioni danzati in alcuni programmi tv come “La prova del Cuoco” capitanata dalla simpaticissima Antonellina Clerici , “Domenica in”, “Alle falde del Kilimangiaro” trasmissione storica di Raitre condotta dalla bella e dolce Licia Colò per passare a “Buona Domenica” targata Mediaset sotto la guida di un’altra signora della tv Paola Perego. Poi un periodo di pausa per questioni famigliari, ma che da la possibilità di far pensare alla Dias che un suo eventuale rientro nello show business dovesse essere tutto sotto un’altra veste: puntare sul Cinema. Studia recitazione con dedizione e passione e parallelamente si approccia al set: la vediamo in “Notte prima degli esami – parte II”  per passare alla fiction rai in “Tutti pazzi per amore 2” e partecipare alla serie italiana di maggior successo in questo periodo sugli schermi di Sky “Romanzo Criminale”. Luciane sa che il cinema italiano ha ancora dei limiti nell’accettare in modo pieno altre nazionalità e razze ma non si scoraggia e punta a crescere. La voglia di imparare e di mettersi in gioco c’è,  bisogna che si creino delle opportunità e che il cinema italiano si globalizzi e la pensi “in grande” come quello americano e di altri paesi europei. Per questo mese intanto sarà la dea amazzone dei duecento seguaci dell’iniziativa di Coppi, numeri uno dello show business italiano: Pier Silvio Berlusconi, Cesare Lanza, Giovanni Benincasa, Pasquale Romano, Aurelio e Luigi de Laurentis, Carlo e Enrico Vanzina, Piero Chiambretti e Tiberio Fusco, Carlo Conti, Bruno Vespa, Lucio Presta, Alessandro Salem, Riccardo Villari, Gianvito Lomaglio,  Marco Zavattini, Stefano Reali, Gianna Tani, Nino Frassica, Fausto Brizzi, Antonio Marano, Massimo Lioffredi, Aldo De Luca, Fatma Ruffini, Giorgio Restelli, Vittorio Sindoni, Roberto Cenci, Giancarlo Meo, Amedeo Goria, Claudio Simonetti, Maurizio Pagnussat, Enrico De Angelini, Andrea Roncato, Fernando Capecchi, Agostino Saccà, Marco Martani, Aldo Montano, Neri Parenti, Roberto D’Agostino, Vittorio Sgarbi, Mario Giordano, Fabrizio del Noce, Maria Pia Ammirati, Roberto Giacobbo, Giuliano Ferrara, Bruno Oliviero, Gigi Marzullo, Marco Giusti, Enrico Vaime, Giorgio Faletti, Mario Giordano, Gianluca Pignatelli… Vediamo cosa combinerà la bella brasileira dalla vulcanica energia!

http://www.alessandrocoppi.com/

Corsi Primavera 2012 al Museo Diocesano

CORSI AL MUSEO
Pilates – Cinema – Scrittura creativa – Espressione artistica

aprile – giugno 2012

Il Museo Diocesano in collaborazione con Corsi Corsari attiva nella Primavera 2012 alcuni corsi dedicati ad un pubblico vasto, con differenti esigenze e molteplici interessi.

In apertura:

ESPRESSIONE ARTISTICA
disegno e pittura nel segno della natura
Dal 4 maggio al 15 giugno 2012

L’ABC DEL CINEMA
un incontro ravvicinato con il linguaggio del Cinema
Sabato 5 – 12 – 19 maggio 2012
LE ISCRIZIONI AVVENGONO DIRETTAMENTE PRESSO IL MUSEO DIOCESANO.
Vi verrà richiesto di compilare il modulo e versare una caparra di euro 20,00.
È INOLTRE POSSIBILE ISCRIVERSI ON LINE SUL SITO CORSICORSARI.IT

Continua il doppio appuntamento con Rivediamoli!

Dal 3 aprile, nuovo programma della rassegna Rivediamoli, che conferma il doppio appuntamento, il martedì all’Apollo e il giovedì all’Anteo spazioCinema.

 

Due programmazioni distinte che riproporranno al pubblico milanese le migliori pellicole nazionali ed internazionali presentate e premiate nei più importanti Festival Cinematografici,  e i grandi successi dell’ultima stagione all’incredibile prezzo di € 2,50: un ‘occasione unica per recuperare sul grande schermo o  per rivedere i film più amati dal pubblico e dalla critica!

 

 

Rivediamoli  – Apollo e Anteo spazioCinema

Dal 2 aprile al 30 agosto 2012

Ingresso € 2,50

 

Info:

tel. 02-43912769 – www.spaziocinema.info

MARINA ABRAMOVIĆ- THE ARTIST IS PRESENT

 

MARINA – The Artist is Present

Giovedì 22 marzo – ore 20.00 e 22.15

Un ipnotizzante viaggio cinematografico nel mondo di un’artista radicale che non traccia distinzioni tra vita e arte. In occasione della sua nuova mostra al PAC di Milano dal 21 marzo, l’artista presenta, in anteprima italiana all’Apollo spazioCinema, il film rivelazione della Berlinale: ritratto intimo di una donna incredibilmente magnetica e infinitamente intrigante acclamata tra le artiste più significative dei nostri tempi.

Seducente, senza paura, oltraggiosa, Marina Abramović ha stravolto il significato della parola ARTE in quasi 40 anni di attività. Usando il proprio corpo come medium fino a farlo diventare l’Opera d’Arte stessa e spingendosi oltre i propri limiti fisici e mentali, Marina ha creato performance che sfidano, scioccano ed emozionano profondamente.

Il film documentario MARINA ABRAMOVIĆ-THE ARTIST IS PRESENT ci fornisce l’occasione preziosa di un accesso totale al mondo di Marina, seguendola nella preparazione del momento più importante della sua vita come artista, l’inaugurazione della retrospettiva che l’ha celebrata nel 2010 al MoMA – Museum of Modern Art – di New York, luogo eletto forse anche per mettere a tacere l’assillante brusio che aveva sempre accompagnato il suo lavoro: “Ma questa è arte?

La proiezione speciale si inserisce in una settimana che vedrà protagonista Marina Abramović a Milano con il suo nuovo inedito lavoro “The Abramović Method” pensato per il Padiglione d’Arte Contemporanea. Una serie di living installation che il pubblico, guidato e motivato dall’artista, sarà invitato a percorrere e sperimentare. In mostra per la prima volta anche la monumentale installazione della performance del MoMA ricostruita nel film, insieme ad opere recenti collegate alla tematica del nuovo lavoro.

Il film comincia con Marina che allestisce la performance. La vediamo spostarsi nel museo, consultare curatori, galleristi e designer, scherzare e affascinare chiunque incroci il suo cammino. Klaus Biesenbach, curatore del MoMA e vecchio amico di Marina, afferma: “Marina non sta mai non eseguendo una performance.”

L’allestimento della retrospettiva e l’esibizione quotidiana, durata tre mesi, sono la colonna narrativa di MARINA ABRAMOVIĆ THE ARTIST IS PRESENT. L’esibizione, appositamente intitolata “L’artista è presente”, sarà la performance solista più lunga della carriera della Abramović, nonché l’impresa più faticosa che abbia mai sostenuto, sia fisicamente che  emotivamente. Quando l’aveva concepita si era immaginata subito quello che avrebbe rappresentato per lei perché solo nel pensarla “ le provocava la nausea”.

Le persone che hanno partecipato sono state 1400: alcune per pochi minuti, altri anche per un giorno intero.  Non sono mancate le celebrità, come Marisa Tomei, Isabella Rossellini, Lou Reed, Rufus Wainwright.

La performance diventa la vita, e la vita diventa arte, i confini sono permeabili. Un principio reso vivido dal film che scava indietro nel tempo per esplorare la genesi di “The Artist is Present”, dall’iniziale carriera solista fino alla relazione/collaborazione, durata dodici anni, con Ulay, una figura nevralgica per Marina. Dalla storia del loro rapporto e del loro riavvicinamento emotivamente intensissimo, nel periodo precedente la retrospettiva del MoMA, emerge di lei una figura parallela, una diapositiva in carne ed ossa dell’artista/icona: una donna guidata dalla passione, esasperatamente divorata dalle contraddizioni, con un bisogno disperato di essere ammirata.

 
Il critico d’arte Arthur Danto sottolinea come “The Artist is Present” rappresenti un’esperienza completamente nuova nella storia dell’arte. “La gente rimane di fronte a gran parte dei capolavori per trenta secondi. Monna Lisa? trenta secondi. Ma qui la gente viene e si siede per tutto il giorno”.

 

MARINA ABRAMOVIĆ THE ARTIST IS PRESENT

Apollo spaziocinema – ore 20.00  e22.15

Galleria de’ Cristoforis 3 Milano

Ingresso: € 7.50

 

Tel. 02 78 03 90/  48 51 64 03

www.spaziocinema.info

XV Festival Internazionale di Cortometraggio cortoLovere

 

LOVERE (BG). Grande traguardo per cortoLovere! Il “Festival Internazionale di Cortometraggio”, promosso dalla Fondazione Domenico Oprandi e dal Comune di Lovere, festeggerà quest’anno il 15° anniversario. Il Festival loverese si terrà, come nelle edizioni passate, l’ultimo week end di settembre, che quest’anno cadrà nei giorni di giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 settembre. Come sempre luogo elettivo delle tre giornate della rassegna cinematografica sarà il teatro Crystal di Lovere, sulle sponde bergamasche del Lago d’Iseo.

A inaugurare la quindicesima edizione di cortoLovere – presieduto dal cartoonist Bruno Bozzetto – è l’apertura del bando di concorso per partecipare al Festival. Il bando si rivolge ai filmaker italiani e stranieri, ma anche agli istituti scolastici, alle associazioni e alle società che hanno prodotto cortometraggi, con l’obiettivo di valorizzare i giovani registi, promuovere e divulgare il cortometraggio, in veste di opera cinematografica di qualità, e creare un archivio per conservare tutte le opere pervenute nel corso degli anni. La scadenza del bando sarà il 31 agosto 2012, data ultima di consegna dei film in gara.

CortoLovere si prepara a celebrare quest’anno un importante momento di svolta, che a partire dalla sua nascita, quindici anni orsono, lo consacrerà ufficialmente fra i più apprezzati e longevi Festival cinematografici italiani, pur essendo una manifestazione cresciuta in una cittadina di provincia, lontano dai grandi centri di produzione filmografica, come Milano, Roma e Venezia.

Nato nel 1998, il Festival era stato inizialmente chiamato “Oscarino”, in omaggio al più famoso Oscar americano, di cui ricalca la formula di premiazione (con le sezioni Miglior film, Miglior sceneggiatura, Miglior Soggetto e altre ancora). Con il nome di “Oscarino”, la rassegna loverese è diventata presto nota nel mondo del cinema d’autore e dei cortometraggi. Nel 2007, l’ Oscarino” ha cambiato nome ed è diventato cortoLovere. La fama e l’alto livello del Festival hanno permesso di continuare ad accogliere la partecipazione di film di alto livello e a collaborare con successo con importanti nomi del cinema e della televisione, che nel corso degli anni si sono avvicendati, in veste di presidenti di giuria e ospiti d’onore, sul palco del Teatro Crystal di Lovere: Pupi Avati, Lina Wertmuller, Neri Marcorè, Luigi Lo Cascio, Giorgio Pasotti, Enrico Lo Verso, Ambra Angiolini, Alessio Boni, Enzo Iacchetti e tanti altri ancora. 

 

IL BANDO

L’iscrizione è gratuita e si richiede l’invio del materiale entro il termine ultimo di consegna del 31 agosto 2012. Ogni concorrente potrà presentare uno o più cortometraggi prodotti dopo il 1° gennaio 2009. La scheda di iscrizione dovrà essere compilata e spedita on line e successivamente allegata (e firmata) al materiale da inviare.

Il cortometraggio deve avere durata massima di 10 minuti.
E’ richiesto un formato DVD PAL (corredato dai dati del film: titolo, durata, anno di realizzazione, regista, sceneggiatore, montatore, direttore della fotografia, musicista, casa di produzione, ed un recapito telefonico, riportati su ciascun dvd).

I film in lingua straniera devono essere sottotitolati in italiano.

I PREMI. Miglior Film: Luccio d’oro e 3 mila euro; Miglior Fotografia: Luccio d’oro; Miglior Soggetto: Luccio d’oro; Miglior Colonna Sonora: Luccio d’oro; Miglior Film straniero: Luccio d’oro; Miglior Film Istituti Scolastici e Scuole di Cinema: giovane persico e mille euro; Miglior Film Giuria Popolare: Targa “Assessorato alla Cultura Comune di Lovere”; Miglior Corto per la Televisione: alborella d’oro e mille euro; Miglior Corto d’Animazione: alborella d’oro e mille euro.

I film verranno selezionati da una commissione interna alla Fondazione Oprandi e saranno sottoposti a giudizio insindacabile e inappellabile della giuria. I nominativi della giuria saranno comunicati dopo il 31 agosto 2012.

Le premiazioni avverranno il giorno 29 Settembre 2012 al Cinema Teatro Crystal di Lovere.. I vincitori dovranno essere presenti di persona o delegare almeno un loro rappresentante durante la serata finale. In caso contrario il Premio non verrà assegnato.

Tutte le indicazioni necessarie e la scheda per partecipare al concorso sono contenute nel bando, scaricabile anche dal Sito Internet ufficiale del Festival all’indirizzo: www.cortolovere.it.

Per qualsiasi informazione è possibile contattare gli organizzatori in orari di ufficio:

Segreteria del Festival:

+39.340.65.42.949

+39.035.98.37.00.

 Mail: info@cortolovere.it

www.cortolovere.it