Chiara Filomeni: Area Sanremo con “Le buone ragioni”

Chiara Filomeni
Chiara è tra gli 8 finalisti dei quali solo 2 andranno a formare il cast dei Giovani del 66° Festival di Sanremo e che verranno annunciati nella diretta su Rai1 di venerdì 27 novembre.

“Una canzone nata come una seduta dallo psicologo. Ero seduta sul divano rosso di Zibba, mentre lui prendeva appunti. Questa canzone sicuramente parla di me, ma prima di tutto è un dialogo.”

Un dialogo tra due persone diverse. Diverse come le loro esperienze, come la loro visione del mondo. Ma nelle loro vite entrambi scoprono una costante, un punto di contatto: la tempesta.

E alla tempesta si sa, segue sempre un giorno di sole e l’ottimista cita in fondo “qui non è poi così male” , tutto va come deve, tutto si risolverà. Nonostante spesso si viva soprattutto di apparenze, quando si trova una persona disposta a condividere qualcosa con noi, bisogna cogliere l’occasione, “basta non sia piangere che ho già provato e non mi viene bene”.

Il videoclip è una rottura dell’illusione scenica, un distacco dal mondo della finzione che forse solo la persona positiva/ottimista riesce davvero ad avere. O forse no, ma la consapevolezza a volte basta. È un’importante presa di coscienza, un messaggio carico del significato che ognuno ne darà ascoltandola.

Guarda qui il videoclip di “Le buone ragioni”: http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-d2d301cf-6eb7-4395-a2ee-369b10a68f78-sanremo15.html#p=

Nominata la commissione Area Sanremo

massimo cotto
massimo cotto

Sono aperte fino al 20 settembre le iscrizioni ad Area Sanremo, il concorso canoro che seleziona giovani artisti che partecipano al Festival di Sanremo, il bando è disponibile su www.area-sanremo.it

È stata ufficializzata dal CDA della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo la commissione che selezionerà tutti gli iscritti ad Area Sanremo: Massimo Cotto, giornalista, voce storica della radiofonia, oggi deejay di Virgin Radio sarà presidente  e membri della commissione Franco Zanetti, direttore del più autorevole sito di musica in Italia, Rockol, e Stefano Senardi, discografico e presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo.

Tutti i giovani artisti si esibiranno da lunedì 19 ottobre davanti alla commissione selezionatrice.  I 40 finalisti presenteranno nuovamente  la loro performance davanti a Cotto, Zanetti e Senardi (a cui si aggiungeranno per questa seconda valutazione anche il maestro Mauro Pagani e Maurizio Caridi della Fondazione) il 4 e 5 novembre: tra loro verranno scelti 8 artisti tra i quali la commissione RAI decreterà i 2 partecipanti al Festival.

Cotto e Zanetti da molti anni affiancano all’attività di giornalisti quella di talent scout, formando una coppia di selezionatori esperta e affiatata: insieme sono stati rispettivamente Presidente e Vicepresidente della Commissione di SanremoLab nel 2007 (fra i vincitori di quell’anno Noemi) e nel 2008 (quella che portò al Festival Simona Molinari e Arisa). Al Festival del 2009 Arisa non solo vinse nella categoria Nuove Proposte, ma ricevette anche il Premio della Critica e il Premio della Sala Stampa Radio e Tv: un en plein senza precedenti. L’altra vittoria nella categoria Nuove Proposte di un vincitore dell’Accademia di Sanremo – nel 2001 si chiamava ancora così – era stata quella di Anna Tatangelo. Dopo SanremoLab, nel 2009 e 2010, Cotto e Zanetti hanno ideato e condotto il progetto di scouting “Radar”; dal 2012 al 2014 sono stati Presidente e Vicepresidente della Commissione selezionatrice del Festival di Castrocaro. 

Area Sanremo diventa “Cantiere Sanremo”

MauroPagani-Fotografia-di-Stefano-Moro

Area Sanremo – il concorso canoro che dal 1997 seleziona giovani artisti che partecipano al Festival di Sanremo – diventa CANTIERE SANREMO e sarà il maestro Mauro Pagani il nuovo direttore artistico, nominato dal consiglio d’amministrazione della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo di cui Stefano Senardi è il nuovo Presidente.

Già dal cambio di nome si manifesta un nuovo corso: Cantiere Sanremo intende diventare soprattutto una scuola, con un programma di corsi e di audizioni che verranno annunciati a breve. Tra le grandi novità una vera e propria anteprima televisiva di Sanremo Giovani: i ragazzi selezionati da Cantiere Sanremo e quelli scelti dalla Rai si esibiranno su Rai Uno, in prima serata, nel periodo che precede il Festival.

Mauro Pagani, tra i più grandi musicisti italiani e affermato produttore, torna dunque a Sanremo con una nuova veste ancor più vicina alla nascita dei nuovi talenti, dopo aver ricoperto il ruolo di direttore musicale delle edizioni 2013 e 2014 del Festival di Sanremo.

“Vorrei innanzitutto ringraziare la Città di Sanremo per la fiducia e la stima che mi ha dimostrato” – dice Mauro Pagani – “So che il compito è arduo, anche in considerazione del fatto che siamo già alla fine di giugno e che tantissime cose vanno ora pensate e organizzate in fretta e bene. Il nostro sogno naturalmente è quello di riuscire a costruire nel tempo il migliore laboratorio musicale possibile, dove si incontrino  insegnanti fantastici e dove sia facile ed entusiasmante crescere, imparare e condividere. Dove tutti insieme ci ricordiamo che musica e creatività sono doni meravigliosi che rendono meravigliosa la vita”.

“Conosco Mauro Pagani da molti anni anche a livello professionale, è musicista generoso, produttore originale, vera eccellenza della cultura musicale italiana” – aggiunge Stefano Senardi – “Senza ombra di dubbio, come ha detto David Byrne, il primo esploratore italiano della world music al mondo. Sono felice che abbia accettato di essere direttore artistico di Cantiere Sanremo e sono sicuro che quest’anno e nei prossimi costruiremo insieme una realtà di primaria importanza nell’ambito dell’educazione e della cultura musicale”.

“Con Mauro Pagani la nuova Area Sanremo e la nostra città si arricchiscono di un nome di grande prestigio” – conclude il Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri – “Pagani, musicista, arrangiatore, produttore, cantautore è stato direttore musicale del Festival della Canzone Italiana e ha lasciato un’impronta indelebile in tanta storia della migliore canzone d’autore. Insomma, una carriera d’eccezione, versatile, che saprà dare un’impronta autorevole e di grande qualità a Cantiere Sanremo. Formulo quindi i migliori auguri di buon lavoro al cda della Fondazione Orchestra Sinfonica e al direttore artistico per questa nuova sfida”.

Il bando delle iscrizioni a Cantiere Sanremo sarà disponibile nelle prossime settimane.