White lancia Wsm

Fashion week Milano
Fashion week Milano

MODA. DAL 16 AL 18 GENNAIO, WHITE LANCIA WSM CON OLTRE 40 COLLEZIONI UOMO E GENDER FLUID
Tajani: “Grazie a un calendario totalmente on line, che coniuga linguaggi contemporanei e tecnologia, si permette a tante piccole realtà artigianali di presentare in maniera efficace e mirata le proprie idee e collezioni a buyer, giornalisti e operatori”

Durante la Milano Fashion Week Men’s Collection torna WSM Fashion Reboot, format di WHITE sull’innovazione sostenibile che per questa edizione debutta con un progetto interamente digitale.
Dal 16 al 18 gennaio on line sulla nuova piattaforma WSM-WHITE oltre 40 collezioni uomo e gender fluid con dna tutto artigiano e sostenibile. A illustrare questa mattina i contenuti della manifestazione nel corso della conferenza stampa on line l’assessora al Commercio, Attività produttive, Moda e Design del Comune di Milano, Cristina Tajani con Massimiliano Bizzi, founder di WHITE, Beppe Angiolini di CBI- Camera Buyer Italia e il Presidente di Confartigianato Marco Granelli.

Tra i protagonisti di questa edizione, in equilibrio tra artigianalità e sostenibilità, troviamo presenze consolidate come Tiziano Guardini, Patrick McDowell, Blue of a kind, Yekaterina Ivankova, che è stata anche Special Project del salone. A questi si aggiungono Froy, brand di maglieria sperimentale fondato da Arman Avetikyan, Bobblehaus che si rivolge alla Gen-Z con un mix di moda, musica, arte e intrattenimento, NTMB (acronimo di NEVER TOO MUCH BASIC).
Produzioni che prestano grande attenzione all’artigianalità e alla sostenibilità dando vita a creazioni irripetibili con una forte personalità, grazie all’heritage, un concetto che parla di cultura e rende ogni prodotto un simbolo di innovazione tramite il design. Tra i marchi possiamo annoverare la maglieria sofisticata di Lucques, i cappelli di CHATTouché, le giacche di ispirazione workwear di Vanadio23, le camicie gender fluid di Waxman Brothers, fino al progetto di abbigliamento di Wundercamera Wardrobe nato nel 2018 come guardaroba di Wundercamera Lab, agenzia di direzione artistica fondata da Monica Lardera e Riccardo Forlini.
“Nell’impossibilità di realizzare presentazioni ed eventi live, questa edizione WHITE ha saputo comunque apportare innovazione e creatività nel mondo del fashion – commenta Cristina Tajani, assessora al Commercio, Attività produttive, Moda e Design -. Grazie a un calendario totalmente on line che coniuga linguaggi contemporanei e tecnologia, si permette a tante piccole realtà artigianali di presentare in maniera efficace e mirata le proprie idee e collezioni a buyer, giornalisti e operatori quasi fossero presentazioni private ad hoc. Aver messo al centro di questa edizione il rapporto tra artigianalità e sostenibilità vuol dire aver compreso come l’intero comparto deve e può essere ripensato al fine di proporre al mercato capi e accessori capaci di interpretare e raccontare le attuali tendenze, economiche e sociali. Tendenze sempre più attente a mettere al centro l’uomo e l’ambiente riscoprendo inevitabilmente metodi e processi di produzione più sostenibili e responsabili”

“In questo particolare momento storico – commenta Massimiliano Bizzi, founder di WHITE – il ruolo di noi organizzatori è di supportare con tutti i mezzi le aziende PMI anche attraverso la promozione digitale, che deve essere orientata al mondo dei buyer per poter concretamente mettere in collegamento le aziende alla propria rete di clienti già attivi. Per questo stiamo studiando e lavorando anche in vista di febbraio a un progetto che possa essere di concreto supporto alle PMI e finalizzato al creare una connessione diretta tra aziende e buyer”

Parte rilevante di questa edizione sarà il match making tra le realtà presentati e i buyer, che saranno accompagnati sulla piattaforma online per visionare le collezioni delle aziende e potranno fissare in tempo reale i loro appuntamenti. CBI – Camera Buyer Italia voterà e sceglierà due marchi per due progetti speciali con i loro associati. Inoltre, per agevolare il coinvolgimento dei compratori, la piattaforma di WSM-WHITE sarà collegata a quella di ICE “365 smart”, per dare ulteriore possibilità commerciali e visibilità a tutti i marchi coinvolti.

Diversi i partner coinvolti nel progetto WSM Fashion Reboot tra cui si possono citare istituzioni come Fashion Revolution Italia, Cittadellarte – Fondazione Pistoletto, Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte (che promuove un «nuovo Rinascimento» dei mestieri d’arte, soprattutto rivolto ai giovani), IDEE Brand platform attraverso il proprio progetto Sustainable Brand Platform (SBP) nuova piattaforma che, tramite un algoritmo di propria creazione e tecnologia blockchain, offre una valutazione ambientale ed etica dei brand emergenti a livello internazionale, connettendoli con i buyer, fino a The Sustainables. Agency & Showroom, realtà internazionale che promuove l’innovazione sostenibile. E ancora Mirta e Barroco, due piattaforme che promuovono e vendono online i migliori artigiani italiani in tutto il mondo. Tutte queste realtà sono state coinvolte sia per lo scouting, sia per l’organizzazione di una serie di webinar dedicati all’evoluzione della moda sostenibile e all’artigianalità evoluta. Grazie alla presenza di esperti e opinion leader del settore si potrà avere una visione più completa su come sta cambiando lo stesso concetto di moda sostenibile.

 

Costanzo verso radio Mediaset?

Maurizio Costanzo
Maurizio Costanzo

Costanzo verso radio Mediaset?
Le sirene di Radio “Mediaset” suonano con nuovi cambiamenti. Trattativa in corso
con il conduttore e giornalista Maurizio Costanzo che ci sta pensando (in corso
anche un’altra offerta di un altro emittente radiofonico di successo, ndr). Al
momento Costanzo è in onda su “Iso Radio” con il programma di successo “Strada
Facendo” condotto insieme con Carlotta Quadri. Qualcosa forse si è rotto con i
vertici di Radio Rai nonostante l’ottimo prodotto e i risultati della trasmissione del
conduttore. Nelle prossime ore ci saranno aggiornamenti perché la trattativa è più
che avviata e le novità sono dietro l’angolo. Costanzo, intanto, al momento non è
tornato in onda.
Come finirà con il radio Costanzo show?
Per ulteriori informazioni seguire il link:
https://www.giornalettismo.com/maurizio-costanzo-in-radio-mediaset/

“Sono io l’ “amica” segreta di Dayane”.

Dayane Mello
Dayane Mello

Improvvisamente i social e soprattutto chi segue del “Grande Fratello Vip” esplodono inseguendo un nome: Allegra Ioppolo, 26 anni. Un nome che all’interno della “Casa” era già stato fatto più volte da una persona: Dayane Mello.

Chi è Allegra che in un pomeriggio d’inverno, il 4 gennaio, ha trovato il suo smart phone pieno di messaggi e i social pervasi dalle sue fotografie e sparse per il web?

«Ho conosciuto Dayane a Forte dei Marmi. Tre anni. Era fidanzata di un mio amico (Carlo Beretta, ndr). Io sono lesbica dichiarata. All’epoca eravamo entrambe fidanzate… lei con un uomo, io con una ragazza. Da qual momento io e Dayane abbiamo iniziato a legare e non ci siamo mai perse di viste».

Tra voi nasce un’amicizia speciale?

«Assolutamente sì. Ogni volta che potevo andare a Milano, ci vedevamo. E’ venuta anche lei a Forte dei Marmi dovevi insieme con la figlia Sofia. Insomma diventiamo amiche, amiche».

La Mello frequentava qualcuno dopo Beretta?

«Dopo di lui nessuno di ufficiale. E’ sempre stata single».

L’ultima volta che l’ha sentita?

«A fine agosto è stata qui da me dieci giorni, poi è partita per il “Gfvip” e mi ha chiamato quando ha lasciato il telefono alla produzione; sono stata l’ultima telefonata (sorride, ndr). Mi ha chiesto anche se poteva lasciare il mio numero alla produzione, se volessero farle una sorpresa, ma non ho mai ricevuto alcuna chiamata».

Però chi ti ha evocato nella “Casa” è stata lei…

«Mi saluta sempre, mi mandano i video, fino a ieri che è stato il caos quando ha detto: “Allegra, la mia amica lesbica di Viareggio”. Il mio cellulare è esploso, lo dico sorridendo e non capisco perché ogni volta appena dice Allegra subito dopo specifica lesbica; non lo fa con cattiveria. Anzi mi fa sorridere. Comunque sono io!».

Quanti messaggi le sono arrivati?

«A un certo punto ho dovuto fare un tweet dicendo: “Piacere, sono l’amica lesbica”».

Tra lei e Dayane c’è mai stato qualcosa?

«Rispondere a questa domanda, significherebbe dare il via al circo del gossip. Io e Dayane siamo amiche e stiamo bene così prima e dopo il “Gfvip”».

Che ne pensa lei della vicinanza con Rosalinda?

«Da parte di Dayane è solo un’amicizia forte. Lei è empatica, quando si lega, si lega. Da parte di Rosalinda credo che la cosa sia andata oltre, e la capisco perché Dayane è bellissima. Rosalinda, vivendo in una bolla, può aver scambiato l’amicizia per altro. Succede anche nella vita normale. Escludo che da parte di Dayane possa nascere una storia. Quando qualcuno le piace, se lo prende. E non si fa problemi siamo nel 2021».

Le manca?

«Dayane, è ciò che vedi: lei dice tutto ciò che pensa. Nel bene e nel male. Mi manca il suo essere sincera. Stranamente io credo di essere una delle poche con la quale non ha mai litigato. Insomma ce ne sbattiamo di tutto».

Secondo lei può vincere?

«Assolutamente sì. C’è solo una cosa che temo: che non regga con la testa fino alla fine. Credo avrebbe bisogno di un incoraggiamento esterno per avere forza. Ma lei è come la Fenice risorge sempre».

E se dovessero chiamare lei, come reagirà?

«Si fidi, sarà contentissima, sarebbe una gran bella sorpresa».

Per ulteriori informazioni seguire il link:

https://www.giornalettismo.com/sono-io-lamica-segreta-di-dayane/

Gabriele Parpiglia

Zenga contro tutti!

Andrea Zenga
Andrea Zenga

Zenga contro tutti! Dopo che il figlio Andrea Zenga ha raccontato in tv al “Gfvip” di esser stato abbandonato dal padre Walter Zenga; con dettagli e particolari mai svelati; l’allenatore che oggi vive a Dubai è stato subissato di critiche da parte di haters (colpiti anche i figli avuti da nuova relazione), sui social. Zenga, non ha retto, alle ennesime accuse del figlio (era già successo in passato tra media, magazine e tv, ndr) e ha risposto sui social duramente. «Parla della mia vita quando la tua sarà un esempio. E quando la tua sarà un esempio, ti renderai conto che non avrai voglia di parlare della mia». Un post sui social chiaro e coinciso per Zenga che da poco è tornato single dopo aver rotto, in malo modo, la relazione con la sua ultima compagna. Un passo che segna un rottura, al momento, durissima con Andrea, concorrente del “GFvip”. Per ulteriori informazioni seguire il link: https://www.giornalettismo.com/walter-zenga-contro-tutti/

“Elettra Lamborghini X Aw Lab”

Lamborghini X Aw Lab
Lamborghini X Aw Lab

AW LAB
presenta la seconda release di
“ELETTRA LAMBORGHINI X AW LAB”
Il successo delle sneaker in limited edition in partnership con l’artista italiana
AW LAB presenta la seconda super release di sneaker in limited edition ideate da Elettra
Lamborghini.
Dopo il successo della prima uscita, sold out dopo poche ore dalla presentazione, AW LAB propone
ad appassionati e fan una seconda strepitosa release delle sneaker frutto della creatività dirompente
di Elettra Lamborghini.
L’artista italiana ha selezionato il suo modello di sneaker preferito e lo ha reso unico con un
intervento creativo eclettico e molto personale. Elettra, che ha voluto una grafica sparkling e bold, in
linea col suo stile unico ed estremamente riconoscibile, le ha pensate animalier, in pelle laminata
d’argento e con una macro texture leopardata: bianco mat verniciato all over.
Un make up esclusivo e all day long che in questa seconda release presenta questo modello
speciale con la stampa animalier sull’esterno, illuminato di solo argento sulla parte interna del piede,
donando alla sneaker un effetto decisamente cool.
I 500 pezzi della seconda release saranno disponibili il 7 gennaio su aw-lab.com e in 26 selezionati
store AW LAB tra Italia e Spagna.
AW LAB è il primo retailer di sneaker che presenta una partnership strategica diretta con un artista.
Un progetto che avrà uno sviluppo su più limited edition anche nel 2021. Stay Tuned!
Prezzo al pubblico: euro 140,00
www.aw-lab.com
www.carryoverpr.com