Una Novate a misura di persona

Luca David
Luca David

Se la politica vuole tornare ad essere servizio al bene comune, deve partire dal riconoscimento della dignità intangibile di ogni persona, come chiaramente affermato dall’art. 4 dello Statuto Comunale: “Il Comune concorre a garantire il rispetto della dignità di ogni persona favorendo l’adozione degli strumenti necessari perché l’esistenza di ogni essere umano, dall’inizio e in ogni suo momento, venga accolta e protetta in tutti i suoi aspetti”

Ci impegniamo a rimuovere gli ostacoli di natura economica e culturale che ancora esistono per promuovere una Città sempre più attenta ad ogni persona che vi abita, con particolare attenzione ai bambini, ai ragazzi, ai giovani e a quanti vivono situazioni di debolezza, marginalità e difficoltà;

Attiveremo tutte le sinergie necessarie per aumentare la sicurezza di chi ci vive e abita, soprattutto attraverso la lotta alla microcriminalità che, attraverso furti nelle abitazioni ed episodi di bullismo, arriva a violare la nostra serenità e danneggia i beni pubblici e privati con episodi di vandalismo.

Una Novate accogliente per famiglie e imprese

Luca David
Luca David

 

  • famiglie e imprese sono, in modo particolare nel nostro Paese, il motore dello sviluppo: ogni euro investito a sostegno di queste due realtà, ritorna alla collettività moltiplicato;
  • sostegno alla famiglia attraverso
    • un aiuto economico diretto e/o tramite voucher contestuale alla riduzione della pressione fiscale sull’abitazione principale e alla riduzione e rimodulazione dell’addizionale Irpef;
    • un portafoglio di servizi essenziali di supporto in particolare a favore di chi sta vivendo situazioni anche temporanee di difficoltà e di disagio;
  • sostegno alle imprese attraverso:
    • agevolazioni fiscali per la parte di competenza dell’Amministrazione comunale;
    • semplificazione burocratica per quanto di competenza dell’Amministrazione comunale attraverso l’indicazione di procedure chiare e tempi limitati e certi di risposta;
    • un contesto burocratico e normativo che agevoli gli investimenti;
  • sostegno al commercio di vicinato attraverso:
    • agevolazioni fiscali per la parte di competenza dell’Amministrazione comunale;
    • la riqualificazione urbanistica delle vie e delle piazze per attirare le persone a percorrere le zone in cui vi sono negozi o laboratori d’arte, anche aumentando i posti auto nel centro storico per accogliere i clienti che abitano nelle periferie o nei comuni limitrofi;
    • la collaborazione tra le associazioni di categoria e l’Amministrazione comunale per individuare interventi sulle strutture e iniziative atte a favorire l’afflusso delle persone;
    • misure per contrastare il degrado: aiuteremo tramite incentivi o sgravi chi rinnova la facciata e le vetrine del proprio negozio, penalizzeremo chi tiene i locali sfitti troppo a lungo nel centro storico;
  • sostegno alle iniziative imprenditoriali dei giovani e non solo attraverso:
    • incubatori aziendali in cui si mettono a disposizioni con condizioni agevolate spazi e strutture;
    • altre iniziative che favoriscano lo start-up di imprese di giovani e non solo (anche di chi ha perso il lavoro e ha difficoltà a trovarlo soprattutto per l’età, vedi legge n. 221/2012, sez. IX sulle start-up innovative).