National Day Cambogia

Cambogia Day - Expo 2015
Cambogia Day – Expo 2015

Una parata coloratissima, guidata da gruppi di percussionisti, danzatori e sbandieratori, ha dato il via questa mattina alle celebrazioni del National Day del Regno di Cambogia, a Expo Milano 2015. “Le Esposizioni Universali – ha dichiarato il Ministro del Commercio del Paese Sun Chanthol, intervenuto alla cerimonia dell’alzabandiera – sono uno degli eventi più antichi della comunità internazionale e il tema dell’alimentazione scelto per l’Expo di Milano è davvero unico: permette di sottolineare come le sfide mondiali possano essere affrontate, ponendo attenzione alla dimensione della sostenibilità”.

A dare il benvenuto alla delegazione cambogiana è stato il Commissario Generale di Expo Milano 2015 Bruno Antonio Pasquino: “La vostra presenza – ha spiegato il Commissario Pasquino – mostra non solo la profonda consapevolezza dei valori di Expo Milano 2015, ma anche un nuovo stadio della vita politica cambogiana che sta mostrando apertura verso la comunità internazionale”.

La Cambogia partecipa all’Esposizione Universale con un padiglione all’interno del Cluster del Riso, in cui sviluppa il tema “Il riso, coltura di una terra dalla forte eredità culturale”. Grande spazio è infatti dedicata alla presentazione degli attrezzi e delle tecnologie usati per la coltivazione di questo cereale.

“La Cambogia – ha spiegato il Ministro Sun Chanthol – è un grandissimo produttore di riso e continua a cercare vie per migliorare i suoi sistemi di irrigazione e nuove tecnologie per migliorarne la produttività. Per questo motivo, in onore della nostra Giornata Nazionale in Expo, abbiamo organizzato una conferenza sul riso”.

La cerimonia dell’alzabandiera si è conclusa con una performance culturale sul palco dell’Expo Centre, animata da ballerini in costumi tradizionali.

Le celebrazioni sono proseguite con una visita a Palazzo Italia, dove il Ministro del Commercio Sun Chanthol ha sottoscritto la Carta di Milano.

In serata è prevista una nuova esibizione: protagonisti diversi gruppi di ballo della Cambogia.

 

Samuel Marchese in Handbike dalla Sicilia ad Expo2015

Samuel Marchese
Samuel Marchese

Il viaggio di Samuel Marchese in Handbike dalla Sicilia a Expo Milano 2015: “La disabilità non esiste”

“Se ci diamo un obiettivo tutti possiamo farcela. La vera forza, quella che davvero può superare tutti gli ostacoli, non è quella fisica ma quella della volontà e caparbietà”.

Questo il messaggio che Samuel Marchese ha portato all’Esposizione Universale, varcando i cancelli insieme all’amico Martino Florio, dopo un viaggio in handbike lungo ben 18 tappe, partendo da Siracusa lo scorso 15 luglio per risalire lo Stivale sino all’Esposizione Universale.

In riferimento al tema espositivo, Samuel dice: “Il cibo è vita e la vita è gioia. Anche con le difficoltà si può e si deve vivere in maniera positiva”.

Ad accompagnarli nel viaggio i “Freedom Angels”, amici e sostenitori, tutte persone diversamente abili, sulle loro hand-bike o su tandem per i non vedenti, e Freedom, il cane di Samuel.

Cibo per gli Dei, cibo per gli uomini

Giuseppe-Recco-Natura-morta-con-ostriche-e-sedano
Giuseppe-Recco-Natura-morta-con-ostriche-e-sedano

Expo 2015. Venerdì 14 agosto alle ore 12.30 inaugurazione della mostra “Cibo per gli Dei, cibo per gli uomini” a Padiglione Italia sino al 20 agosto. Dal 21 agosto protagonisti i GAL.

Sarà inaugurata Venerdì 14 agosto, a Padiglione Italia, la mostra “Cibo per gli Dei, cibo per gli uomini“, promossa dalla Regione Calabria in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Soprintendenza Archeologia della Calabria, Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio e Polo Museale della Calabria, Museo Archeologico Nazionale di Reggio) e i  Musei appartenenti alla rete museale della regione, con la partecipazione dell’Università della Calabria e il supporto di Unioncamere Calabria. La mostra occuperà la prima delle due intense settimane che segnano la presenza della Calabria all’interno degli spazi a rotazione per le regioni a Padiglione Italia e sarà a disposizione dei visitatori dell’Esposizione Universale di Milano sino al 20 agosto. Dal 21 al 27 agosto saranno invece i GAL, i gruppi di Azione Locale di tutta la regione, attivi nello sviluppo dei territori rurali, a essere protagonisti.

Cibo per gli Dei, cibo per gli uomini” espone un centinaio tra reperti archeologici, opere pittoriche ed oggetti demoetnoantropologici provenienti dai Musei Nazionali della Calabria e da quelli appartenenti alla rete museale regionale. Un curato allestimento, suggestivo e dinamico, propone al pubblico un percorso affascinante  che è espressione della ricchezza dei beni culturali della Calabria e delle più importanti testimonianze custodite nelle strutture museali del territorio. Un percorso, ancora, che attraverso quattro sezioni – Il rito sacro del banchetto; La presentazione dei doni le offerte votive; Il procacciamento del cibo: uomo e natura; Il convivio – racconta il tema del cibo tra terra e cielo, nel rapporto tra uomo e soprannaturale, creando, attraverso i materiali archeologici e le opere esposte, un continuum tra mondo antico e nostri giorni.

Nella mostra, anche un’installazione virtuale che propone un’ipotesi ricostruttiva dell’andròn della “Casa del Drago” di Kaulonia, una delle abitazioni più lussuose presenti all’interno dell’antica città, contraddistinta da un pregevole mosaico del III sec. a.C. che rappresenta un drago marino. L’installazione, grazie alla disponibilità della Soprintendenza Archeologica della Calabria, è stata realizzata dal Consorzio Cultura e Innovazione in collaborazione con il Centro Herakles per il Turismo Culturale dell’Università della Calabria e con la 3D Research, società Spin-Off dell’Unical.

I Musei prestatori: Antiquarium “Torre Cimalonga” di Scalea; Fondazione Rotella; Galleria Nazionale di Cosenza; Museo Archeologico di Monasterace; Museo Archeologico di Rosarno; Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide; Museo Archeologico Nazionale di Crotone; Museo Archeologico Nazionale “V. Capialbi” di Vibo Valentia; Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria; Museo civico dell’arte e della civiltà contadina di Acri; Museo civico Metauros di Gioia Tauro; Museo civico di Nicotera; Museo civico di Rende; Museo civico di Taverna; Museo dei Brettii e degli Enotri di Cosenza; Museo dei Brettii e del Mare di Cetraro; Museo civico della ceramica medievale – Soriano; Museo Diocesano di S. Severina; Museo MACA di Acri; Museo MARCA di Catanzaro; Pinacoteca civica di Reggio Calabria.

Opere di Rotella, Guttuso, Rodriguez, Vigliaturo, De Saliba, Cefaly, De Caro, Recco, Lenzi, Rossano, Caridi,  Turchiaro.   mdv

 

 

15 agosto: Festa del gelato e anguria per tutti

Gelato e Anguria
Gelato e Anguria

Al gusto di dattero, di zafferano o di mango. Ma anche ai mirtilli, al mais o alla birra. È il gelato il protagonista di Ferragosto, a Expo Milano 2015. Sabato 15 agosto, sin dal mattino i visitatori dell’Esposizione Universale saranno invitati a scoprire, tra degustazioni di fresche creme e iniziative di solidarietà, i sapori di tutto il mondo.

Tanti gli appuntamenti che lungo il Cardo e il Decumano richiameranno l’attenzione delle persone in visita al sito espositivo in questo giorno di festa. Imperdibile il carosello dei carretti gelato che, alle ore 17.00, si riuniranno sul Cardo Sud. Alcune biciclette che trasportano il gelato sul sito espositivo si fermeranno davanti allo spazio di Coldiretti: qui abili intagliatori di frutta comporranno con centinaia di angurie e meloni la scritta “Expo 2015” di enormi dimensioni, dando così il via a una freschissima “maxi-cocomerata”. Coldiretti, infatti, distribuirà ai presenti fette di anguria e meloni, nel segno della tradizione ferragostana italiana. A questo momento di condivisione e allegria parteciperà il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala.

In occasione della Festa del Gelato, l’Ice Cream partner di Expo 2015 metterà in campo un’importante iniziativa di soliderietà: Algida donerà i propri gelati confezionati ai detenuti del carcere di Bollate – che sorge vicino al sito dell’Esposizione Universale. La consegna avverrà alle ore 12.00, nella Sala Cinema del Carcere, nel corso di un momento pubblico. L’iniziativa sarà ripetuta con cadenza settimanale, fino al 31 ottobre 2015.

Inoltre, per l’intera giornata, sul sito espositivo, Algida venderà il Cornetto Share the Love a solo 1 euro: parte del ricavato andrà a Save the Children, per sostenere progetti contro la mortalità infantile.

Numerose le iniziative proposte dall’Italia, sul Cardo. Durante la mattinata, Piazzetta Piacenza distribuirà gratuitamente il gelato ai visitatori in fila, in attesa per entrare a Palazzo Italia; nel pomeriggio, dalle ore 16.00 alle ore 17.00, offrirà una merenda al gelato realizzato con prodotti tipici del territorio piacentino e in serata, dalle ore 18.30 alle 19.30, proporrà un aperitivo con gelato gastronomico, al gusto Oro Rosso con il pomodoro e al gusto del vino Gutturnio.

È, invece, un gelato alla birra quello proposto da Rigoletto Gelato e Cioccolato insieme al Birrificio Angelo Poretti. Quattro i sapori di birra tra cui scegliere: 7 luppoli L’Estiva, 6 Luppoli Bock Rossa, Angelo Brown Ale e 9 Luppoli. Per il giorno che è il simbolo del caldo estivo, la gelateria artigianale di Padiglione Italia proporrà, inoltre – al costo di 1 euro -, un sorbetto all’anguria variegato alla menta. In linea con la sua filosofia di “gelateria di quartiere”, attenta ai volori sociali, Rigoletto devolverà parte del ricavato in beneficenza. E, in collaborazione con Varvello, farà assaggiare il suo gelato alla vaniglia in abbinamento al panettone preparato con la farina Integralbianco.

In prima fila per la Festa del Gelato i Paesi partecipanti, con coni e coppette dai gusti inusuali.

Per tutta la giornata, nel Padiglione dell’Austria si potrà assaggiare gelato agli aromi del bosco – miele di bosco e mirtilli rossi, cioccolato e nocciole caramellate -, secondo la ricetta di Tobias Wussler sous-chef al Landhaus Bacher. Mentre nel Padiglione del Principato di Monaco sarà presentata una granita a base di Champagne Royal Riviera e pompelmo.

Sapori esotici attendono chi farà sosta al Padiglione dell’Angola e promozioni per I visitatori del Padiglione del Bahrain, dalle ore 16.00 alle ore 17.00: comprando due coppette di gelato (gusti di rosa, dattero, zafferano o mango), la terza sarà in omaggio.  Nello spazio dell’Iran si potrà degustare il gelato allo zafferano; mentre in Messico sarà in offerta il gelato al mais e avocado. Dattero, mango, karkadè e baobab saranno i sapori da scoprire nel piccolo chiosco allestito davanti al Sudan, dalle ore 12.00 alle ore 14.00.

Il Belgio offrirà il gelato davanti al proprio spazio espositivo e nel ristorante del padiglione sarà possibile ordinare la “Dame Blanche”, un originale gelato con cioccolato nero belga, oltre che fresche praline speciali. Saranno, inoltre, organizzate attività per bambini.

Dalle ore 15.00 alle 18.00, al Padiglione di Israele sarà possibile assaggiare quattro gusti originali di gelato appositamente creati per l’occasione dal maestro gelataio del ristorante. Dalle ore 17.00 alle 17.30, in Russia è prevista una degustazione libera, prima dello show cooking.

Alle ore 16.00, all’interno del Padiglione della Spagna si terrà una degustazione di “Granidado de limón”, tipica granita al limone; mentre la Slovacchia metterà in vendita una combinazione del tradizionale dolce Trdelnik ripieno di gelato al fior di latte, vaniglia o cioccolato.

Attiva anche la partecipazione da parte dei Cluster di Expo Milano 2015. Nel Biomediterraneo, la Sicilia offrirà granite al limone, anguria e frutta fresca accompagnate da brioche di farina bio siciliana di tumminia e olio d’oliva, senza strutto o burro.

Nel Cluster Cacao e Cioccolato, dalle ore 14.30 alle ore 15.30, i visitatori potranno scoprire come si prepara il gelato grazie alla dimostrazione organizzata da Pernigotti; dalle ore 17.00 alle 19.00, Pia Rivera e Monica Meschini proporranno al pubblico una degustazione a base di Helados de Paila, gelati tipici dell’Ecuador, famosi per essere preparati seguendo un’antichissima tradizione precedente la dominazione degli Inca, utilizzando come materie prime massa cacao raw “Arriba Nacional Ecuador” e zucchero di fiori di cocco; mentre da Planet One, dalle ore 19.00 alle ore 21.00, il barman Daniele Losquadro preparerà gustosi Choco Cocktails rigorosamente a base di cioccolato e gelato.

Grom parteciperà alla giornata con un gusto speciale, creato appositamente per la giornata a base di yogurt, lamponi e mandorle.  Mentre lo chef Davide Oldani proporrà nel suo chiosco, per tutta la giornata, il gelato al basilico, salsa di pomodorino crudo e mandorle tostate.

Infine, al chiosco dei gelati del Future Food District sarà organizzata una vendita promozionale del Gelato Fior Fiore e del Gelato Viviverde, con vaschette da 300 g al prezzo del gelato singolo.

 

National Day Madagascar

Madagascar - Foto di Daniele Mascolo
Madagascar – Foto di Daniele Mascolo

Danze spettacolari, musiche tradizionali e un’esplosione di entusiasmo da parte dei numerosi visitatori malgasci arrivati appositamente per l’occasione: così si è aperta la cerimonia ufficiale della giornata nazionale del Madagascar a Expo Milano 2015.

A fare gli onori di casa Andrea Olivero, Viceministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, alla presenza del Commissario Generale di Expo Milano 2015, Bruno Antonio Pasquino. La delegazione del Madagascar invece ha visto una nutrita partecipazione di ministri e personalità legate al commercio e al settore internazionale, capeggiati dal Presidente della Repubblica Hery Rajaonarimampianina.

“Il Madagascar è un laboratorio di evoluzione e biodiversità – ha spiegato Olivero, citando alcuni dati che testimoniano la ricchezza del Paese africano e l’importanza della sua presenza all’Esposizione Universale -. Il 91% dei rettili, l’80% di piante da fiore, il 74% dei mammiferi, il 46% degli uccelli che vi abitano sono esemplari unici. In più il vostro meraviglioso Paese può vantarsi di possedere il 10% della biodiversità mondiale”. “Il vostro contributo costituisce un valore aggiunto per Expo Milano 2015”, ha concluso Olivero.

Sulla stessa lunghezza d’onda il Presidente della Repubblica del Madagascar Rajaonarimampianina, che ha spiegato: “Con la partecipazione all’Esposizione Universale il Madagascar si assume la propria responsabilità come attore chiave nell’ambito internazionale per la sicurezza alimentare e lo sviluppo sostenibile. ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita’ è un diapason della nostra linea politica e degli impegni internazionali, in un momento in cui le economie sono più produttive e più ricche che mai, ma allo stesso tempo ci sono popolazioni che vivono nella precarietà e insicurezza alimentare”.

Rajaonarimampianina ha anche ricordato come il suo Paese sia ricco di risorse e opportunità: “Grazie a un suolo fertile, più di due milioni di ettari coltivati, una diversità climatica senza pari, il Madagascar si è posto come obiettivo per i prossimi anni di diventare il granaio dell’Oceano Indiano”.

Le celebrazioni continuano lungo il decumano e al Cluster delle Isole, Mare e Cibo, di cui il Madagascar fa parte, con gli spettacoli dei gruppi tradizionali Firaisan-Kinan’i Tanora Malagasy e Gasy Tsy Manavaka, mentre in serata si terrà una sfilata della stilista Mialy Seheno Rakotosolofo.