Winter Deaflympics 2019: in arrivo i giochi olimpici dei sordi

giochi olimpici dei sordi_Valtellina e Valchiavenna
giochi olimpici dei sordi_Valtellina e Valchiavenna

Dal 12 dicembre fino al 21 dicembre atleti provenienti da tutto il mondo si sfideranno sulle piste della Valtellina e della Valchiavenna.
Le Olimpiadi dei Sordi sono state presentate al pubblico e alla stampa in occasione della fiera Skipass tenutasi a Modena domenica 3 novembre allo stand FISI. Alla presentazione sono intervenuti Massimiliano Bucca, Team Manager e consigliere FSSI, Pieralessandro Samueli e Tommaso Graziosi, rispettivamente presidente e vicepresidente del Comitato Organizzatore, e Daniela Pilatti, Consigliere al turismo del Comune di Madesimo, intervenuta per i consorzi di Chiavenna e Madesimo. Inoltre, il Presidente FISI Flavio Roda e il presidente del CRAC Lombardia Franco Zecchini hanno avuto l’occasione di sottolineare l’importanza delle Olimpiadi Silenziose in Valtellina e Valchiavenna come evento sportivo turistico e sociale.
Sempre lo scorso weekend, in previsione delle prossime Olimpiadi dei Sordi, l’Unione Polisportiva Chiavennese ha organizzato nella splendida cornice del Palazzo del Ghiaccio di Madesimo un test event di curling. Alla prova hanno partecipato atleti italiani, svizzeri e croati.
“Ospitare una manifestazione di carattere internazionale come le Winter Deaflympics per noi è motivo di orgoglio” afferma Franco Masanti, sindaco di Madesimo “Le Olimpiadi dei Sordi sono una grande novità per il nostro territorio, che, per dieci giorni, diventerà il palcoscenico di questa emozionante kermesse sportiva. Non vediamo l’ora di dare il via per accogliere a braccia aperte e dare il benvenuto agli atleti provenienti da tutto il mondo”.
Il prossimo appuntamento è fissato per mercoledì 27 novembre alle ore 11.30 al Palazzo Lombardia con una conferenza stampa a cui saranno presenti vari rappresentanti del mondo paralimpico, tra cui Giacomo Pierbon, plurimedagliato nello sci alpino alle Olimpiadi invernali del 2015 che si sono svolte in Russia.

Il Museo Omero: la Banca d’Italia presenta il libro tattile

Il Museo Omero
Il Museo Omero

Domani Mercoledì 23 ottobre dalle ore 9.30 presso la Sala conferenza Museo Tattile Statale Omero.
Il Museo Omero ospita la Banca d’Italia che presenta il libro tattile “La banconota dei sensi: tocca con gli occhi, guarda con le mani. Le caratteristiche grafiche e di sicurezza delle banconote della serie Europa”.
Il libro è fruibile contemporaneamente da persone non vedenti e vedenti, con testi in Braille sovrascritti in nero e immagini stampate a rilievo.
Programma:
9.30 Accoglienza
9.45 Saluti del Presidente del museo Omero Aldo Grassini, del Direttore della Banca d’Italia Gabriele Magrini Alunno e del Presidente della Lega del filo d’oro Rossano Bartoli
10.00 La banconota come strumento di pagamento
10.20 Le banconote euro raccontano
10.40 Il libro tattile sulla serie Europa
11.00 Intervento a cura della Lega del filo d’oro
11.15 Esplorazione guidata dei materiali tattili
12.00 Visita del museo
Interverranno: Tiziana Torres (Servizio CGM), Alessia Lorieri (Sede di Roma), Alessandra Gotti (Servizio Affari generali) e Sabino Spartaco Palmieri (Sede di Ancona) della Banca d’Italia oltre alla testimonianza di Emanuela Storani (Istruttore di Mobilità e Orientamento della Lega del filo d’oro).
Info e Contatti:
ancona.segreteria@bancaditalia.it

Olimpiadi e infrastrutture per la maggiore inclusività

Olimpiadi 2026
Olimpiadi 2026

“Sport, gioco e tempo libero sono fattori importanti per chi ha fragilita’. E l’inclusione puo’ essere piu’ facile, nelle diverse forme in cui lo sport puo’ essere vissuto, anche da spettatore. ‘Milano Cortina 2026′ sara’ l’occasione per affrontare il tema delle barriere in funzione delle diverse disabilita’ e far crescere la possibilita’ di fare attivita’ pur nei limiti della propria situazione fisica”. Stefano Bolognini, assessore alle Politiche sociali, abitative e disabilita’, e’ intervenuto cosi’ questa mattina a Milano, nel corso di un evento organizzato da Milano Serravalle Engineering, affrontando il tema dello sviluppo delle infrastrutture in vista delle Olimpiadi invernali del 2026 in rapporto al bisogno di inclusivita’ per chi e’ disabile.

Giocare inclusivo.
“Giocare e vivere insieme puo’ essere molto naturale – ha aggiunto Bolognini -, lo abbiamo visto recentemente inaugurando i ‘giochi inclusivi’ per i bambini delle scuole primarie. A dicembre avremo le ‘Olimpiadi dei sordi’ in Valtellina, appuntamento che ci sta particolarmente a cuore. Per primi abbiamo approvato una legge sulla lingua dei segni che non esisteva in Italia. Ora stiamo cercando di capire quali momenti collaterali si potranno mettere in atto perche’ su questo tema ci sia una sensibilita’ che oggi manca. Immaginate, ad esempio, una persona che ha bisogno di informazioni sulle Olimpiadi e non ci sente. Noi come Regione ci siamo gia’. E ci saremo con i servizi adeguati. “Penso poi – ha proseguito l’assessore – all’ultimo aspetto legato all’housing sociale: le Olimpiadi possono rappresentare uno strumento per superare alcune barriere e dare slancio a alcune situazioni. Oggi il disabile non arriva in certi luoghi, dobbiamo capire se questo evento sia occasione perche’ una parte delle infrastrutture possa essere rivista e potenziata. Lo stesso vale anche per i trasporti”.

La ‘dotazione’ olimpica, un’eredita’.
Infine il villaggio olimpico, oggi previsto a Porta Romana, una zona oggi degradata. “Il rifacimento della stazione e la collocazione del villaggio olimpico con le residenze – ha osservato Bolognini – consentira’ un approccio integrato intelligente in funzione delle disabilita’. Delle 1260 camere previste il 44% sara’ accessibile alle persone con disabilita’. Guardiamo a dopo: Milano ha una popolazione di 200 mila studenti universitari”.

Abilityoga: corso di yoga adattato ai disabili

Abilityoga - corso di yoga per le persone con disabilità
Abilityoga – corso di yoga per le persone con disabilità

Il prossimo 21 Ottobre, a Cremona, presso la sala della Biblioteca di ANFFAS, partirà il corso di Yoga adattato per persone con disabilità.
L’iniziativa è promossa e realizzata da Argilla, Associazione di Promozione Sociale Cremonese che opera per il rispetto e l’inclusione delle persone con disabilità motoria, cognitiva e sociale. Insegnante del corso sarà Daniela Generali che con generosità e curiosità ha messo a disposizione la propria passione e competenze sull’antichissimo metodo dello Hatha Yoga.
Molte sono le iniziative che l’Associazione organizza grazie al lavoro dei suoi associati e sostenitori, con l’aiuto dei volontari professionisti sanitari che hanno unito le proprie competenze personali per permettere a persone con disabilità di costruirsi un presente soddisfacente, attraverso un processo evolutivo continuo e personalizzato.
Diversi gli eventi formativi ed i progetti di sensibilizzazione che l’Associazione ha organizzato con l’obiettivo di creare cultura sia tra i cittadini che tra gli operatori sanitari sulle delicate tematiche legate al sostegno e all’integrazione della persona fragile come patrimonio comune e opportunità da cogliere per la crescita di una società diversa.
“Ogni azione che l’associazione Argilla mette in campo non vuole essere un sostegno fine a se stesso, bensì un’opportunità abilitativa, un rilancio motivazionale che permetta alle persone con disabilità o fragilità di ri-abilitarsi in un contesto il più coinvolgente e inclusivo possibile- ha dichiarato Christian Pozzi, Presidente di Argilla – “e sappiamo che AbilitYoga è e sarà solo una delle tante idee che vogliamo perseguire in questo ambito. Siamo operativi da qualche anno, ma i primi risultati sono già arrivati. Siamo consapevoli che non possiamo risolvere tutto, ma possiamo provare a dare il nostro contributo per aiutare le persone con disabilità a sentirsi parte di qualcosa di importante attraverso un loro coinvolgimento attivo, decisionale, reale”
Tutte le informazioni sono disponibili sul sito https://www.associazioneargilla.it/ o presso la segreteria scrivendo a associazioneargilla@gmail.com
——-
Associazione ARGILLA
———————————————
Sostieni i nostri progetti
donaci il tuo 5xmille CF 93060190191
———————————————-
www.associazioneargilla.it

ARGILLA Associazione di Promozione Sociale-APS
Sede Legale: via Brescia, 1 – 26029 Soncino (CR)
CF: 93060190191 – P.IVA: 01654640190 – Cod Destinatario M5UXCR1
IBAN IT26 Z084 4152 5300 0000 0034 923
Posta Certificata: associazione.argilla@pec.it

Disabili, Bolognini: il nuovo governo li ha dimenticati

Bolognini 'Il nuovo Governo ha dimenticato dei disabili'
Bolognini ‘Il nuovo Governo ha dimenticato dei disabili’

“Mi unisco alle parole della collega Sonia Viale, assessore regionale ligure, che ha espresso il suo disappunto su quanto accaduto ieri nella Capitale”. Cosi’ l’assessore lombardo alle Politiche sociali, abitative e disabilita’ Stefano Bolognini in merito alla posizione del Governo espressa in Commissione Politiche sociali della Conferenza delle Regioni; all’ordine del giorno della riunione romana il parere sul riparto del Fondo “Dopo di Noi” 2019 e l’analisi del primo Piano Nazionale sulle Non autosufficienze.
“Il nuovo Governo – ha ribadito Bolognini, in sintonia con le posizioni espresse dalla collega Sonia Viale, vicepresidente regione Liguria e assessore alla Sanita’, Politiche sociali e sicurezza – ha iniziato il suo mandato dimenticandosi completamente delle persone con disabilita'; le deleghe del precedente Ministero dedicato alla disabilita’ sono state trattenute dal Presidente del Consiglio Conte e ieri nella seduta della commissione i punti riferiti al Piano per le non autosufficienze e al parere sul riparto del Fondo “Dopo di Noi” 2019 sono stati rimandati proprio per la mancanza di presentazione degli atti da parte dell’esecutivo”.
“Questo rinvio – ha continuato l’assessore lombardo – rischia di ritardare notevolmente la programmazione e paralizzare la gestione regionale delle risorse destinate alle persone con grave e gravissima disabilita’, bloccando il trasferimento dei fondi alle famiglie e creando cosi’ disagi molto critici.
Ricordo che con la delibera 2141 del 16 settembre 2019 Regione Lombardia ha approvato il piano attuativo regionale “Dopo di Noi” procedendo alla ripartizione agli ambiti territoriali di 8.584.800 euro”.