Points Of Libration: il nuovo disco degli Asia Minor

Asia Minor
Asia Minor

AMS Records pubblica il terzo album della riformata band franco-turca, una leggenda del progressive internazionale. Cd e vinile turchese in tiratura limitata, un atteso ritorno all’insegna del rock sinfonico 

Points Of Libration: il nuovo disco degli Asia Minor!

 

 

ASIA MINOR

Points Of Libration

Ams Records | BTF Vinyl Magic

(8 tracce | 48.32 minuti)

 

RELEASE DATE: 29 GENNAIO

 

 

Points of Libration teaser:

https://www.youtube.com/watch?v=fZMdRBLycgk&feature=youtu.be

 

AMS Streaming:

https://asiaminor-ams.bandcamp.com/album/points-of-libration

 

 

Venerdì 29 gennaio 2021 AMS Records pubblicherà Points Of Libration, il nuovo album degli Asia Minor.  Il terzo disco della storica formazione franco-turca – all’interno di un progetto che prevede anche le ristampe dei primi due Lp – apre un promettente 2021 per AMS, che già possiede in catalogo band straniere come All Traps on Earth o celebrità anni ’70 come Raccomandata Ricevuta di Ritorno, Locanda delle Fate e Maxophone.

Spronati dall’incrollabile sostegno dei fan di tutto il mondo, nel 2013 gli Asia Minor sono tornati insieme con alcuni concerti e hanno cominciato a lavorare alle nuove musiche di Points Of Libration. Dopo tanti anni di silenzio, con questo terzo album gli Asia Minor ribadiscono la peculiarità della loro proposta, fedeli ad uno stile distintivo che miscela rock sinfonico e Oriente. AMS propone un CD papersleeve ma anche un 33 giri gatefold: la prima tiratura sarà in vinile turchese 180gr. con bonus sticker tondo che riprende il fiore della copertina.

Gli Asia Minor nacquero nel 1973 per volontà di Setrak Bakirel (voce e chitarra) e Eril Tekeli (flauto e chitarra), due giovani musicisti turchi che studiavano a Parigi. Innamorati di capolavori come In The Court Of The Crimson King dei King Crimson e Stand Up dei Jethro Tull, rapiti dagli album di Camel, Focus e Jade Warrior, Setrak e Eril immaginarono un progressive profondamente immerso in ritmi e atmosfere della musica tradizionale turca. Debuttarono nel 1979 con Crossing The Line, al quale seguì nel 1980 Between Flesh and Divine, due album unanimemente apprezzati nel panorama prog internazionale, ancora oggi oggetto di culto.

Points Of Libration riparte dal patrimonio contenuto nei primi due dischi: melodie affascinanti, incisive e originali, arrangiamenti delicati, un canto nostalgico ed espressivo, parti di flauto vibranti e melodiche che sottolineano le chitarre più cupe o i momenti più lirici, una miscela malinconica, a volte rabbiosa. Accanto ai due fondatori troviamo Evelyne Kandel (basso), Micha Rousseau (tastiere) e Julien Tekeyan (batteria).

POINTS OF LIBRATION:

 

  1. Deadline of a Lifetime
  2. In the Mist
  3. Crossing in Between
  4. Oriental Game
  5. The Twister
  6. Melancholia’s Kingdom
  7. Urban Silk
  8. Radio Hatirasi

 

 

AMS:

https://ams-music.it/wp/

 

BTF:

https://www.btf.it/asia-minor-points-of-libration-cd.html

 

Asia Minor:

https://www.facebook.com/AsiaMinorProg/