Vea, “Le quattro mura di turno”

Vea, Le quattro mura di turno
Vea, Le quattro mura di turno

VEA
LE QUATTRO MURA DI TURNO
La cantautrice torinese, tra i vincitori del Premio InediTo 2020, esce con il nuovo singolo estratto dal suo album di prossima uscita, per Metatron.

La canzone, ispirata dalla vita di una grande amica dell’artista, è il racconto di come la definizione di “casa” possa comprendere molte sfumature, senza per forza essere contenuta in una costruzione in muratura. «Si cambia città, si cambia vita, si collezionano frammenti e li si lascia un po’ ovunque, per scoprire che, forse, “casa” è il movimento stesso, lontano da un confortevole divano… » Vea.

Il brano non è stato scritto durante il lockdown, ma per ironia della sorte, analizzando le varie sfumature del concetto di casa le parole del ritornello hanno assonanza anche con la condizione vissuta durante la quarantena.

Accompagna l’uscita del singolo un videoclip ripreso interamente con il telefono e montato dalla stessa Vea: ritrae un cambiamento condiviso con tanti amici, quando ancora ci si poteva incontrare e trasformare anche un trasloco in una festa.

Il singolo è il secondo estratto dall’album “Sei chi non sei” che uscirà prossimamente.

Testo e musica: Valeria Angelotti, Enrico Dadone

Prodotto da: Lillo Dadone (Dewrec)

Mixato da: Edoardo Campia (Dewrec)

Master di: Simone Squillario

Etichetta: Metatron

Distribuzione: Artist First