Halloween a 4 zampe

Halloween a 4 zampe_Adaptil
Halloween a 4 zampe_Adaptil

Halloween a 4 zampe: festeggiare senza stress per il cane

Festa amatissima non solo dai bambini ma anche dagli adulti, è “terrorizzante” per definizione. Ecco come festeggiare senza spaventare il nostro amico a quattro zampe.

Si avvicina Halloween, una delle feste più attese dell’anno da grandi e piccini: protagonisti zucche e personaggi spaventosi. Un genere di divertimento che nasce proprio per scherzare con la paura e svuotare alcune icone del terrore della loro carica negativa: un messaggio di sollievo per i bambini e di divertimento per i grandi, che però difficilmente può essere colto dagli amici a 4 zampe. I cani potrebbero, invece, provare una paura autentica e spaventarsi con i festeggiamenti e con le maschere che circolano il 31 ottobre.

“Gli elementi che più potrebbero spaventare i cani sono sicuramente i botti o rumori violenti, il vociare animato di gruppi di bambini così come alcune maschere spaventose e lontane dalle sembianze umane, che non assomigliano a nulla che il cane conosca o che consideri rassicurante” chiarisce Sabrina Giussani, medico veterinario esperto in comportamento animale e senior president di S.I.S.C.A. (Società Italiana Scienza del Comportamento Animale).

La reazione del cane di fronte ai festeggiamenti di Halloween, quindi la paura che può provare, è soggettiva e dipende da diversi fattori: dall’età – i cuccioli sono più giocosi e aperti alle novità quindi potrebbero reagire meglio – alle sue esperienze precedenti. Infatti, se un cane adulto non ha mai interagito con i bambini, non ha mai visto feste o maschere di Halloween è più esposto alla paura. “Se un cane vede un essere con sembianze sconosciute (coperte da maschere orrende) che magari emettono suoni gutturali e spaventosi, lungi dal divertirsi, potrebbe restare non solo perplesso ma reagire male” osserva la dott.ssa Giussani. “In funzione quindi dell’età, delle esperienze pregresse e della situazione – il tipo di maschera o scherzo con cui entra in contatto – il cane potrebbe essere indifferente, oppure potrebbe fuggire via (e farsi male), potrebbe tentare di allontanare il pericolo abbaiando o andargli addosso per spingerlo via”.

Gli oggetti più spaventosi per il cane sono la maschera suo viso, perché nasconde del tutto la fisionomia e le sembianze umane, e vestiti molto scuri e con la coda, come il drago, che nel sua percezione non appartiene all’umano ma all’animale (e dunque un potenziale pericolo); anche un trucco molto pesante e orrendo potrebbe lasciarlo “perplesso”. La famosa zucca di Halloween, poi, potrebbe spaventare il cane se, non avendola mai vista, la nota in un ambiente buio – come balcone o giardino alla sera – con la fiammella che si agita. Meglio allora preparala con la luce del giorno e in presenza del cane, che in questo modo saprà che non nasconde nulla di pericoloso.

In generale, per una festa di Halloween che non porti ansia al cane sarebbero da evitare miccette, botti, raudi e tutto ciò che scoppia o fa un rumore violento e non obbligarlo a mascherarsi o partecipare se manifesta di non volerne sapere. “Noi gli possiamo fare una proposta di gioco, ma se non accetta meglio lasciarlo tranquillo” nota la dott.ssa Giussani.

Per coinvolgerlo nel gioco, ci si può mettere sul pavimento con il cane, disegnare una mascherina tradizionale a forma di 8 e colorarla, indossandola per primi per mostrare che non vi è nulla di strano o pericoloso e poi farla indossare al cane. Lo si può anche premiare con i suoi bocconcini preferiti. Più semplice, soprattutto se il cane è già abituato ad indossare cappottini o cappellini, fargli indossare costumi a forma di mantello magari con un copricapo tipo bandana.

“Un aiuto in questa situazione arriva sicuramente dai feromoni, che – sotto forma di collare – portano un messaggio di serenità al cane esposto a situazioni di paura, ansia o stress e lo tranquillizzano” suggerisce la dott.ssa Giussani. I feromoni di Adaptil riproducono in modo naturale tutte le proprietà dei feromoni che mamma cane rilascia ai suoi piccoli: sono messaggi di comfort e sicurezza efficaci con cani di ogni razza e taglia.

Infine, qualche indicazione per gli amanti del “Dolcetto o Scherzetto”: se i bambini suonano alla porta, mascherati e vocianti, meglio portare il cane in un’altra stanza prima di aprire la porta e stare allo scherzo.

Se invece si sta programmando un festa “Croccantino o Scherzetto” magari in compagnia di cani amici già conosciuti, meglio non mascherare troppo gli amici 4 zampe, in modo che possano riconoscersi. E si va a suonare ai vicini con Fido mascherato… sempre al guinzaglio per non creare scompiglio!

Adaptil® e Feliway® sono le gamme di prodotto per il benessere di cani e gatti che, grazie ad un messaggio di naturale appagamento, noto scientificamente con il nome di feromoni, riportano serenità nell’animale. Adaptil e Feliway sono nati dalla ricerca pionieristica di Ceva Salute Animale nel campo del comportamento e rispondono alla necessità sempre più sentita dai proprietari di migliorare la relazione con il proprio animale, supportandoli anche nelle situazioni di disagio, per vivere più felicemente insieme. Basati su principi non farmacologici e di efficacia dimostrata, le due linee si propongono di portare serenità nelle case di chi possiede un pet. www.adaptil.com – www.feliway.com – www.ceva-italia.it