Kula Shaker: nuovo tour

Kula Shaker KulaNew
Kula Shaker KulaNew

Epigoni della miglior psichedelia, alfieri del post-britpop, artefici di uno di più dirompenti debutti discografici in terra di Albione…

I Kula Shaker sono tornati. Con un nuovo album e un nuovo tour che ferma a Firenze, giovedì 14 luglio all’Anfiteatro delle Cascine (ore 21 – biglietto posto unico 30 euro – prevendite www.boxol.it tel. 055 210804, www.ticketone.it tel. 892 101 –  info tel. 055.218647 – www.lndf.it) per quello che si annuncia uno degli eventi cult dell’Estate Fiorentina.

Il disco del nuovo corso s’intitola “K 2.0” e ogni riferimento allo straordinario “K” che venti anni fa impose i Kula Shaker alle platee mondiale e puramente voluto. Detto questo, “K 2.0” propone un sound rivisitato, con una nuova carica e pieno di energia.

E’ come se si chiudesse un cerchio, lanciando uno sguardo al passato: l’opening track “Infinite Sun”, per esempio, è l’adattamento di un vecchio mantra che la band era solita proporre quando Crispian e soci avevano diciannove anni e si esibivano ai festival di strada.

E poi “Holy Flame”, “Death of Democracy”, “Love B (with U)”, “Here come my Demons”, “33 Crows”, “Oh Mary”, “High Noon” “Hari Bol (the sweetest sweet)”, “Get Right Get Ready” fino a “Mountain lifter”, ispirata alla storia di Krishna e della montagna Govardhan, richiamo a quelle culture orientali che a lungo hanno fatto pendant con la psichedelia targata Kula Shaker.

In definitiva undici brani che emanano vitalità e forza, per una band che, già lo scorso inverno ha fatto il pieno in due affollatissime date a Roma e Milano.

A grande richiesta si replica, e stavolta c’è anche Firenze.

I Kula Shaker sono: Crispian Mills (voce / chitarre) Alonza Bevan (basso) Paul Winterhart (batteria) Harry Broadbent (tastiere).

Aprono la serata due band italiane molto brit, The Hacienda e The Vickers. E dopo il concerto dei Kula Shaker si continua con il Brit On dj-set di Henry e Fulci dj.