ATM: Operazione cortesia


Da inizio gennaio è partita “Operazione Cortesia” su tutti i mezzi pubblici, un’iniziativa firmata Atm. Lo scopo è quello di sensibilizzare coloro che viaggiano su metro, tram, bus e filobus a lasciare il posto a sedere a chi è più in difficoltà, in particolare anziani o persone con problemi di deambulazione, donne incinte e persone con  bambini.

Il personale dell’Azienda dei trasporti milanesi in questi giorni sta posizionando su tutti i mezzi i nuovi pittogrammi per segnalare i posti riservati che raffigurano un uomo con il bastone, una donna incinta e una persona con un bimbo. E’ di colore blu su sfondo bianco, come tutti i cartelli segnaletici. La novità sta proprio nel simbolo: il precedente che segnalava il posto riservato raffigurava esclusivamente un uomo con il bastone, non abbastanza rappresentativo e anche poco evidente. Atm lancia questa campagna auspicando che le persone che usufruiscono dei mezzi pubblici, nel vedere il nuovo pittogramma, si sentano maggiormente responsabilizzate e si abituino a lasciare il posto a chi è più in difficoltà, un comportamento che è innanzitutto di educazione civica, per una città europea come Milano.

Per ogni vettura l’adesivo è posizionato nello spazio tra il sedile e il finestrino e la sua dimensione è stata ampliata fino a 22 cm per permetterne una adeguata visibilità. Entro fine gennaio, “Operazione Cortesia”, con nuove sedute polivalenti, sarà portata a termine su tutta la flotta Atm.