Semplicemente Joyce… al pub Matricola

Fausto Russo Alesi foto Marasco

Lunedì 17 dicembre ore 18,30 per la rassegna Ulissi/Viaggio nelle odissee

Semplicemente Joyce… al pub Matricola 

Incontro-spettacolo nello storico locale milanese con le riflessioni di Giulio Giorello e le letture di Fausto Russo Alesi  tratte dall’ “Ulysses” di James Joyce

Il viaggio degli “Ulissi” che attraversa Milano fa tappa… al pub Matricola di Viale Romagna 43. La rassegna organizzata dal Piccolo Teatro in collaborazione con il Comune di Milano prosegue nello storico locale milanese lunedì 17 dicembre alle 18,30 con l’incontro-spettacolo Semplicemente Joyce – Ulisse nei pub di Dublino, regia di Marco Rampoldi. Nel corso della serata il filosofo Giulio Giorello “confuterà” l’impenetrabilità dell’Ulisse di James Joyce, mentre Fausto Russo Alesi (in questi giorni in scena al Teatro Studio Expo con Natale in casa Cupiello) leggerà alcuni brani tra i più significativi dell’Ulysses dello scrittore irlandese.

Ulisse nel pub è nessuno e ognuno. ‘Nessuno’, perché l’uomo dell’intelligenza, nel nono libro dell’ Odissea, proprio negandosi, si afferma contro la prevaricazione del ciclope, simbolo di qualunque forma di potere oppressivo.

‘Ognuno’, perché Leopold Bloom – l’Ulisse joyciano, il ‘diverso’ di origine ebraica, che, proprio in un pub, sfida i Ciclopi irlandesi, tra pinte di Guinness e whisky, in mezzo ad altri che si sentono a loro volta diversi – è ciascuno di noi. Siamo tutti ‘Ulissi’, gettati in un ambiente che non siamo in grado di controllare, traditi dalle nostre abitudini quotidiane, apparentemente innocue, sempre esposti al rischio di perdere non la nostra vita, ma la nostra integrità morale.

Il cammino che Joyce ci propone è ambiguo, ma anche estremamente chiaro e leggibile. E si snoda fra le seduzioni, le circi e le sirene del mondo contemporaneo, rappresentate, ad un tempo, dalle figure che incontriamo quotidianamente, e dalle fredde stelle del cielo intorno alla luna nella notte irlandese, che indicano l’eterno mistero dell’amore, dell’attrazione femminile. Con la consapevolezza che il cammino è la metafora della nostra esistenza, e non può concludersi ad Itaca; anche il viaggio di Leopold Bloom riprenderà domani, e poi domani ancora.

L’incontro-spettacolo al pub Matricola è a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per prenotare scrivere a

comunicazione@piccoloteatromilano.it

I prossimi incontri-spettacolo

La rassegna Ulissi / Viaggio nelle odissee, in attesa di Odyssey, la grande coproduzione del Piccolo con il Teatro Nazionale di Atene diretta da Robert Wilson (dal 2 al 24 aprile al Teatro Strehler) proseguirà il 7 febbraio con l’incontro-spettacolo L’io in cammino, che si terrà in un luogo dell’accoglienza voluto da Carlo Maria Martini, la Casa della Carità. In programma le letture di Moni Ovadia e le riflessioni di Giulio Giorello e Paolo Rumiz, con l’accompagnamento di musiche eseguite dai ragazzi del progetto “Sulla strada della musica” del Conservatorio di Milano e della Casa della Carità.

L’incontro Intorno al cibo, il 7 marzo alle 17,30, avrà come teatro il popolarissimo Mercato comunale di piazza Wagner, con le letture di Marco Paolini e gli interventi di don Virginio Colmegna e di Eva Cantarella.

La Biblioteca comunale di via Lorenteggio sarà, il 25 marzo alle 17,30, la sede della riflessione sulla “forza del femminile”, La seduzione della seduzione, con le letture di Federica Fracassi e la partecipazione di Elisabetta Sgarbi, Eva Cantarella e Sumaya Abdel Qader.

Toni Servillo sarà il protagonista di Sull’Averno con Omero e Mimmo Borrelli, un excursus poetico che si estende, viaggiando nell’Ade, dall’antica Grecia alle viscere più profonde della cultura napoletana, in programma il 12 aprile alle 17 al Teatro Grassi di via Rovello, nella stessa sala dove viene rappresentato (dal 27 marzo al 24 aprile) lo spettacolo da lui diretto e interpretato Le voci di dentro di De Filippo, in coproduzione con il Piccolo Teatro.

Il Viaggio nelle odissee si concluderà nel Chiostro del Piccolo di via Rovello con la due-giorni 48 ore con Ulisse, il 20 e il 21 aprile, in collaborazione con Expo e Radio 24: lettura integrale dei primi 12 capitoli dell’Odissea, incontri, video, un laboratorio per ragazzi a cura di Antonio Catalano e la mostra Gli Ulissi di Emanuele Luzzati.

Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria dei posti.

E dal 5 all’8 giugno un eccezionale fuori programma: Vinicio Capossela canterà il “suo” Ulisse con il “viaggio in musica” Marinaio, profeta e balena. L’ombra di Ulisse da Omero all’Inferno. Uno spettacolo “di evocazione” appositamente pensato per il Piccolo, che trae spunto da Marinai, profeti e balene, grande successo di Capossela dello scorso anno. Quattro recite (le uniche a pagamento) al Teatro Studio Expo.