La vita tra le dita

La vita tra le dita

Sabato presentazione del libro di Francesco Paolo Curci

La Vita tra le dita

Il romanzo d’esordio del giovane musicista foggiano

Appuntamento sabato pomeriggio, 10 novembre, a partire dalle ore 18.30, alla Libreria Mondadori di via Oberdan, a Foggia, per la presentazione del volume “La vita tra le dita”, romanzo d’esordio scritto dal giovanissimo Francesco Paolo Curci. Negli spazi della libreria di via Oberdan, introdotto dal Dott. Emilio Paolella, l’autore incontrerà i presenti per parlare della sua opera che nasce e si sviluppa a partire da una storia che ha visto Curci protagonista in prima persona.

Musicista prima che scrittore, questo ventenne foggiano prende spunto dalle sue esperienze personali, per raccontarle attraverso Stefano, il protagonista del romanzo.

Francesco Paolo Curci, infatti, da anni si dedica allo studio del canto e del pianoforte, oltre che alla composizione di brani musicali, sia per quanto riguarda la melodia che le parole. Due anni fa, inoltre, è arrivato tra i 60 finalisti, su oltre mille candidati, alle selezioni del Festival di Sanremo, nella sezione Giovani. Il brano che presentò nel 2010 s’intitolava “Forse tu” mentre “La vita tra le dita”, il titolo del suo romanzo, si rifà ad un altro pezzo, composto da Curci durante la sua carriera.

Stefano, il protagonista della storia, così come Francesco, nel romanzo si trova a vivere un periodo di forte difficoltà, angustiato dalle preoccupazioni e prigioniero delle sue angosce, finché non decide di tentare il tutto e per tutto, per capire se prendere o lasciare, se quella percorsa fino a quel momento è la strada giusta o meno.

Il volume, 108 pagine disponibile anche in formato eBook, è anche espressione di altri interessi di Francesco Paolo Curci, come da lui stesso dichiarato nell’intervista pubblicata sul canale Youtube della BookSprint Edizioni. Curci, infatti, nonostante la giovane età, manifesta una maturità fuori dal comune dovuta, a quanto pare, alle sue letture che spaziano dai grandi classici a filosofi come Nietzsche, suo autore preferito. Tra i progetti futuri di Francesco Paolo probabilmente ci sarà ancora la scrittura, mentre è certo che la musica continuerà ad occupare gran parte della sua vita, poiché egli è deciso a tentare ancora di sfondare in questo mondo.