Baltic Youth Philharmonic

UNICA DATA ITALIANA
Milano – Teatro dal Verme
Via San Giovanni sul Muro, 2 – 20121 Milano

venerdì 30 novembre – ore 21.00

S. RACHMANINOV – Sinfonia n. 3 in la minore op. 44
R. STRAUSS – Till Eulenspiegel, poema sinfonico op. 28
P. HINDEMITH – Metamorfosi sinfoniche su temi di Carl Maria von Weber

BIGLIETTI: Intero € 20,00 – Ridotto € 15,00

Per informazioni e prenotazioni:

«Serate Musicali» – Uff. Biglietteria – Tel. 02 29409724 (dal lunedì al venerdì ore 10-17)
Galleria Buenos Aires, 7 – Milano (MM1 P.zza Lima)
E-mail: biglietteria@seratemusicali.itwww.seratemusicali.it
Le Serate Musicali si riservano variazioni per cause tecniche o di forza maggiore.

„Una nuova voce nel Nord“ – questo è il motto della Baltic Youth Philharmonic (BYP), una giovane orchestra sinfonica nata nel 2008 dalla comune iniziativa del  Usedom Music Festival e del consorzio Nord Stream AG, che è ancora lo sponsor principale dell’orchestra.
Il gruppo sta per intraprendere una nuova stagione di concerti e attività musicali.  Ogni anno, un centinaio di giovani talentuosi musicisti tra i 18 e 30 anni provenienti dalle scuole musicali in Danimarca, Norvegia, Finlandia, Russia, Estonia, Lituania, Polonia e Germania si incontrano per formare un’unica orchestra che testimoni l’impronta sia di una comune tradizione che di un’ampia varietà di caratteristiche nazionali,

Gli strumentisti in questo innovativo ensemble sono scelti ogni anno da audizioni nei vari stati ai bordi del Mar Baltico. Insieme al loro direttore artistico e fondatore, Kristjan Järvi (che è affiancato da un prestigioso consiglio di consulenti artistici, tra gli altri: Kurt Masur, Valery Gergiev, Esa-Pekka Salonen, Marek Janowski e Mariss Jansons) provano e ampliano costantemente il repertorio con il quale questa ambiziosa orchestra va in tour.
Il programma è esteso e include opere dall’epoca classica al romantico fino al contemporaneo.
La BYP è particolarmente interessata alla promozione e alla diffusione del repertorio contemporaneo dei compositori dell’area baltica.

Finora le composizioni commissionate sono state scritte da Niels Marthinsen (“Burning Fiery Furnace”, 2008) e Anatolijus Šenderovas (cadenza per il concerto di Beethoven per Piano e Orchestra op. 61A, 2009). Nel 2010, la composizione di Daniel Schnyder “parkour musical” è stata eseguita al Young Euro Classic Festival a Berlin – e nel 2012, “Never Ignore the Cosmic Ocean” di Gediminas Gelgotas sarà data in prima esecuzione assoluta.
 
La Baltic Youth Philharmonic, membro associato della European Federation of National
Youth Orchestras (EFNYO) dal 2009, ha già alle spalle un numero impressionante di stagioni concertistiche. Nel 2009, per esempio, l’orchestra sinfonica ha dato 7 concerti in sei nazioni, non solo esibendosi ad Helsinki, Vilnius, Copenhagen e Stockholm, ma anche presentandosi alle aperture di tre festival quali:Estonian Glasperlenspiel Music Festival a Tartu,
Bremen Music Festival e Usedom Music Festival a Peenemünde. Nel 2010, la BYP si è esibita a  Danzica in Polonia, Pärnu in Estonia, Riga in Lettonia, Copenhagen e San Pietroburgo, facendo un apparizione al Young Euro Classic Festival a Berlin, ed è stata invitata nuovamente al Usedom Music Festival – luogo di nascita e base organizzativa dell’orchestra. Nel 2011, Kristjan Järvi e i giovani musicisti hanno viaggiato verso Lituania, Russia, Polonia, Danimarca, Svezia ed Estonia, tra gli altri. Durante questi concerti, la Baltic Youth Philharmonic ha anche dato concerti in Italia per la prima volta.
 
Nel 2012 la BYP  ha suonato al Dresden Music Festival, allo Schumann Festival a Düsseldorf, il Baltic Sea Festival a Stoccolma, il Young Euro Classic festival a Berlino e all’apertura del Usedom Music Festival sotto la direzione musicale di Kurt Masur. Quest’ultimo concerto è stato preceduto dal una masterclass per giovani direttori con Kurt Masur e la Baltic Youth Philharmonic, che si è distinto quest’anno con un innovativo e pioneristico progetto “Germany – Land of Ideas”, un’iniziativa sotto il patronato della Presidenza di Stato tedesca.

Kristjan Järvi, direttore

Estone di nascita ma cresciuto in America, il direttore d’orchestra Kristjan Järvi è una personalità musicale unica che si spinge ai confini della musica classica con idee fresche, carisma e abilità tecnica. Järvi ha unito le sue radici classiche e l’affinità del repertorio tradizionale con un entusiasmo contagioso per la creazione di programmi originali: spingendo le sale concertistiche classiche verso il ventunesimo secolo.  Järvi  è stato recentemente nominato Direttore musicale dell’Orchestra sinfonica della Radio di Lipsia (MDR) a partire dalla stagione 2012-13.

Il nome Kristjan Järvi è diventato sinonimo di diversità artistiche e culturali, incarnato nel suo ruolo di Consulente Artistico della Basel Chamber Orchestra e Fondatore e Direttore Musicale di Absolute Ensemble di New York. Il suo impegno autentico in tutti i generi si riflette nelle sue collaborazioni con Arvo Pärt, Tan Dun, John Adams, Esa-Pekka Salonen, HK Gruber, Renee Fleming, Joe Zawinul, Benny Andersson, Goran Bregovic, Paquito D’Rivera, Eitetsu Hayashi e Marcel Khalife
Kristjan Järvi ha partecipato attivamente alla commissione di oltre 100 nuove opere. Le “Premiere” nella stagione 2009-10 comprendono opere del compositore indiano Nitin Sawhney con la London Symphony Orchestra, Daniel Schnyder con la Lausanne Chamber Orchestra, James MacMillan con la London Symphony Orchestra e Tim Garland con la City of Birmingham Symphony Orchestra

Kristjan Järvi è un dinamico ed intraprendente didatta musicale. Fondatore e Direttore musicale della Baltic Youth Philharmonic. Con il sostegno di Valery Gergiev, Kurt Masur e Esa-Pekka Salonen, Marek Janowski e Mariss Jansons, la Baltic Youth Philharmonic mira a diventare un polo di istruzione e di attività per tutta la regione.

Inoltre, Järvi è fondatore e direttore musicale della Absolute Academy (residente annualmente a Musikfest Bremen) e co-fondatore del Muusikaselts Estonian Orphanage Program. Il M° Järvi ha lavorato in Giappone con la Hyogo Youth Orchestra, la Norwegian Youth Orchestra, la Junge Deutsche Philharmonie, Sydney Sinfonia e la National Repertory Orchestra, Colorado.

Kristjan Järvi è molto ambito come direttore ospite. È regolarmente invitato a Londra con la London Symphony Orchestra, con la quale è stato impegnato in un tour tra Usa, Europa e Asia nel 2009. Altri impegni nell’ultima stagione lo hanno visto sul podio della Staatskapelle Dresden; Bayerische Rundfunk Symphony Orchestra, Gewandhaus Orchestra Leipzig, NDR Hamburg, Frankfurt Radio Symphony Orchestra, Danish National Radio Symphony Orchestra, Orchestre National de France; Orchestre de Paris; Accademia Nazionale di Santa Cecilia, National Symphony Orchestra (Washington DC), Sydney Symphony e NHK Symphony Japan.

Kristjan Järvi ha al suo attivo trenta registrazioni. Ha ricevuto una lista di riconoscimenti, incluso un Swedish Grammy come Best Opera Performance, il Premio della Critica Tedesca come Best Album e una nomination al Grammy. Nel 2010, Sony Classical pubblica la sua registrazione – intitolata „Cantique“- del nuovo Stabat Mater (commissionato ad Arvo Pärt), la Sinfonia N. 3 e Cantique des degrès con la Berlin Radio Symphony Orchestra. La versione di Chandos della Messa epica di Bernstein edita nel 2009 è stata accolta da un vasto consenso ed è stata “Editor’s Choice” del Gramophone Magazine. La versione di Chandos della Messa di Bernstein edita nel 2009 è stata accolta da un vasto consenso ed è stata “Editor’s Choice” del Gramophone Magazine. Recenti uscite includono Paris Symphonies di Haydn e Das Buch mit Sieben Siegeln di Schmidt, l’arrangiamento di Mahler della Sinfonia n.9 di Beethoven, Sogno di una notte di mezza estate di Mendelssohn e Absolute Zawinul – l’ultimo lavoro di registrazione di Joe Zawinul.

Järvi ha anche registrato il recente Stabat Mater commissionato ad Arvo Pärt, la sua Symphony n. 3 e il Cantique des degrès con la Berlin Radio Symphony Orchestra. La registrazione intitolata Cantique, ha segnato la prima registrazione di Järvi come artista esclusivo  Sony Classical nel Giugno 2010. Nel 2011, Chandos ha pubblicato l’ultimo album di Järvi come Music Director della Tonkünstler-Orchester Niederösterreich, una registrazione di Steve Reich The Desert Music e  Three Movements che ha visto la partecipazione anche del Coro Sine Nominee, ed Enja Records ha pubblicato l’ Arabian Nights dell’Absolute Ensemble: Live at Town Hall NYC con musica scritta appositamente per l’ensemble di Marcel Khalife, Dhafer Youssef e Daniel Schnyder

Eccellente pianista, Kristjan Järvi ha studiato pianoforte alla Manhattan School of Music e direzione alla University of Michigan. Ha iniziato la sua carriera come assistente di Esa-Pekka Salonen alla Los Angeles Philharmonic. Successivamente ha ricoperto il ruolo di direttore principale e direttore musicale sia presso la Norrlands Opera e la Symphony Orchestra in Svezia (2000-2004) e presso la Tonkünstler Orchestra di Vienna (2004-2009).  Nel 2007 Musikfest Bremen ha assegnato a Kristjan Järvi e ad Absolute Ensemble il Premio Deutsche Bank Prize a riconoscimento dell’ecezzionale successo artistico.

Kristjan Järvi vive in Florida con la moglie e i suoi quattro figli.