Women’s Fiction Festival

Per il nono anno consecutivo, la città di Matera ospita il Women’s Fiction Festival, l’appuntamento annuale che permette agli autori esordienti e a quelli affermati di incontrare a tu per tu gli agenti letterari e gli editor delle principali case editrici nazionali e internazionali.

Il mondo della scrittura femminile ha smesso da tempo di essere semplicemente ‘il mondo del rosa’: proprio durante quest’anno editoriale nelle classifiche di vendita dei libri svettano autrici che tempo fa avrebbero avuto una etichetta “rosa” (a volte sfumata nel rosso), e sarebbero state guardata con un atteggiamento di scetticismo. Ma la Women’s fiction è un genere che “funziona”, e macina consensi: a Matera questo è chiaro da ben nove anni. Esiste infatti un modo di raccontare e raccontarsi, un modo di leggere e scrivere, di conoscere e di appassionarsi, che distingue le donne, tutte le donne: ecco come e dove riconoscersi. Romanzi d’amore, gialli, noir, storici, commedie brillanti, racconti fantastici: le donne che scrivono e quelle che leggono uno o tutti questi filoni letterari/editoriali sono complici nella conoscenza che tutti condividono.

Le autrici provenienti da diversi paesi del mondo giungeranno nella città dei Sassi per partecipare al Congresso Internazionale per scrittori e alla Borsa del Libro, appuntamenti dove avranno modo di approfondire tecniche, dinamiche trucchi del mestiere per accrescere la possibilità di pubblicazione e consolidare le proprie competenze professionali.

 

La Borsa del libro: gli editor e gli agenti al Women’s Fiction Festival 2012

Pitching your novel. Proponi il tuo romanzo. La Borsa del Libro, uno dei momenti del Congresso internazionale per scrittori, è l’elemento distintivo del Women’s Fiction Festival. Con la Borsa del libro si vuole costruire un ponte tra chi scrive e chi pubblica, facilitare le relazioni corte e favorire la scoperta di nuovi talenti. Alla borsa del libro partecipano direttori e consulenti editoriali, editor e agenti letterari che ascoltano le proposte dei partecipanti e valutano le loro opere. L’occasione è utile e unica per conoscere nuovi agenti letterari, editor in cerca della storia giusta da pubblicare, consulenti che suggeriscono soluzioni innovative da adottare per rimanere protagonisti sul mercato editoriale in evoluzione.

Tra gli “addetti ai lavori” del mondo editoriale internazionale, saranno presenti alla nona edizione del Congresso Internazionale per scrittori del WFF numerosi editor italiani: Alessandra Bazardi (Harlequin Mondadori), Lara Giorcelli (Piemme), Chiara Ferrari (Newton Compton), Federica Magro (Mondadori), Michele Rossi (Rizzoli), Francesca Gagliardi (Ghena Libri), e l’agente letterario Maria Paola Romeo (Grandi & Associati). Dagli Stati Uniti, l’editor Nina Bruhns (Entangled Publishing) e l’agente Christine Witthohn (Book Cents Literary Agency). Dall’Inghilterra, Anselm Anston (Attica Books), gli agenti letterari Mag Davis (Ki agency) ed Elizabeth Kracht (Kimberley Cameron & Associates).

 

I “talenti editoriali” scoperti durante le passate edizioni del WFF:

Come confermato da Elizabeth Jennings, Presidente dell’associazione WFF, i casi di romanzi selezionati al Festival aumentano: Giovanni Ziccardi, con L’ultimo Hacker (Marsilio editore), Giuseppina Torregrossa, con Il Conto delle minne (Mondadori), Emilia Marasco, con Famiglia Femminile Plurale (Mondadori), Daniela del Prato, con Il Sole negli occhi (Tea Libri), Gabriella Genisi, con La circonferenza delle arance (Sonzogno), in onda prossimamente in una fiction tv; Margaret Moore, con Tuscan Terminator (Worldwide Mystery), Elizabeth Edmondson, con Doume and Shadows (Sourcebooks), e altre scrittrici sono in trattativa con agenzie letterarie e case editrici internazionali.

 

Il Congresso internazionale per scrittori

La Writers’ Conference di Matera si posiziona sempre di più come luogo dove l’offerta editoriale si contraddistingue per la qualità e l’alta professionalità dei relatori. Si discuterà di tendenze nel mercato della narrativa femminile ma non solo; le storie che gli editor cercano per soddisfare i gusti dei lettori; i contratti di agenzia e royalty, la rivoluzione digitale e i nuovi dispositivi elettronici nel mercato dell’editoria. Oltre a essere un’esperienza formativa di eccezionale utilità, il Congresso per scrittori rappresenta un’occasione unica per creare nuove relazioni e contatti e per potenziare le opportunità di crescere professionalmente nel mondo editoriale.

 

Il programma di incontri con il pubblico

Come ogni anno, il Women’s Fiction Festival porta i libri nelle piazze, nelle scuole, con presentazioni, dibattiti, e tavole rotonde (ingresso gratuito): “Leggo di gusto” è il titolo del programma degli incontri, dove si approfondiranno aspetti legati al potere evocativo del cibo nella letteratura, rendendo omaggio al gusto di leggere e al leggere di gusto, con incontri e presentazioni di libri dedicati al cibo, laboratori di cucina dove gustare i prodotti della gastronomia locale e della dieta mediterranea.

Tra gli ospiti: Stefania Barzini (La scrittrice cucinava qui, Gribaudo), Licia Granello (Il gusto delle donne, Rizzoli); Stefano Tettamanti e Laura Grandi (Il sillabario goloso, Mondadori); Francesca Romana Barberini, conduttrice Tv del Gambero Rosso.

E ancora: Giuseppina Torrogrossa (Panza e prisenza, Mondadori), Raethia Corsini, (Spiriti bollenti, Guido Tommasi Editore-Datanova); Chiara Curione (La ricetta della felicità, Negramaro); Lara Florand (Ladra di cioccolata, Fanucci), Paola Calvetti (Olivia, Mondadori), Marina Terragni, (Un gioco da ragazze, Rizzoli). E poi ancora: Rita Charbonnier, Filippo Ceccarelli, Carla Maria Russo, Patrizia Violi.