MARE D’AMARE 2012

Da venerdi 14 a lunedi 16 luglio il mondo bel beachwear si incontra a Firenze per la quinta edizione di Mare D’Amare. All’interno della Fortezza da Basso eventi, sfilate, workshop e soprattutto le collezioni mare di circa 300 marchi provenienti da tutto il mondo a rappresentare l’offerta più ampia del comparto. Un’occasione unica e irripetibile che consente agli addetti ai lavori di avere la più ampia panoramica sulle tendenze per l’estate 2013: dai grandi nomi fino ai giovani talenti. Grande attesa inoltre per le sfilate collettive e personali, curate come sempre da Elevent, dagli eventi indoor e outdoor e dai numerosi momenti di animazione che sapranno coinvolgere il pubblico e la stampa presente. Tra le novità di questa edizione la possibilità di aggiornare le conoscenze degli ospiti in materia di vendita con corsi di visual merchandising tenuti da esperti del settore. Appuntamenti che saranno anche fruibili via internet e poi, chissà, in una sorta di road show nelle capitali italiane. Ma l’evento nell’evento è l’innovativa piattaforma Mare D’Amare Digital che dopo aver debuttato l’anno scorso con grande successo verrà ampliata e strutturata maggiormente. Si tratta di offrire la possibilità a quanti non riusciranno a partecipare di godersi la fiera in diretta comodamente da un pc o tablet grazie al lavoro di decine di operatori e tecnici impegnati prima, durante e dopo il salone. Basterà una user e una password per diventare “visitatori virtuali” ma comunque operativi. Fino alla fine di settembre Mare D’Amare Digital sarà a disposizione degli utenti.  “La nostra vera forza sta nella diversità e nell’offerta – precisa Alessandro Legnaioli, presidente del salone – in quanto da sempre cerchiamo di offrire un servizio completo e d’avanguardia ai nostri visitatori alleggerendo il classico clima fieristico che stanca presto e probabilmente non favorisce una piacevole consultazione delle proposte. Un ospite divertito è un ospite attento e un ospite attento è più preparato a scegliere. Non dimentichiamoci poi che il beachwear è di per sé sinonimo di allegria e colore, di spensieratezza e di un certo stile di vita. E’ questo il senso del nostro progetto”.