CANOA: VELOCITA’; DA VENERDI’ EUROPEI A ZAGABRIA

Josefa Idem

Da venerdì a domenica prossimi, a poco più di un mese dai Giochi olimpici di Londra, Zagabria ospiterà una edizione particolarmente interessante dei campionati europei di velocità, che rappresenterà ancora una occasione di verifica per gli atleti qualificati alle Olimpiadi e nello stesso tempo offrirà una possibilità di mettersi in luce verso traguardi futuri a quanti le imminenti gare olimpiche le devono seguire da spettatori. Ne è convinto Gianni Mazzoni, il direttore tecnico della squadra azzurra che effettivamente, con Josefa Idem, Maximilian Benassi e Norma Murabito, i tre azzurri che si sono guadagnati sul campo il diritto di gareggiare a Londra, porta a Zagabria ventuno atleti tra i quali spicca uno stimolante gruppo di giovani e giovanissimi che si sono conquistati il posto partecipando con successo alle varie prove di selezione condotte negli ultimi mesi dallo staff tecnico federale. ‘’Mi aspetto degli europei di altissimo livello –
dice Mazzoni – perché per tutte le squadre di questo continente saranno l’ultimo impegno agonistico prima dei Giochi olimpici. Quindi ci sarà una partecipazione al completo anche se per gli atleti qualificati alle Olimpiadi, per gli altri come per i nostri, rappresenteranno ovviamente un punto di passaggio nella preparazione più che un traguardo. D’altra parte per coloro che non vanno ai Giochi saranno una eccezionale occasione di partenza per costruire un percorso che porti al quadriennio prossimo. Noi andiamo con tanti giovani e cominciamo a
guardarci intorno’’.
Ventuno, 14 uomini e sette donne, gli azzurri convocati per Zagabria. Per il kayak maschile sono Maximilian Benassi,  Nicola Ripamonti e Alberto Ricchetti, Matteo Florio, Alberto Regazzoni, Manfredi Rizza, Carlo Cecchini, Filippo Vincenzi, Mauro Crenna, Federico Favero. Per il kayak femminile Josefa Idem e Norma Murabito, Susanna Cicali e Sofia Campana, Francesca Capodimonte, Irene Burgo, Ilaria Ordesi. Per la canadese Marco Veglianti e Daniele Santini, Sergiu Craciun e Mihail Vartolomei, Luca Incollingo.

Sul lago Jarun di Zagabria rassegna continentale anche per la paracanoa. Il ct azzurro Patrizia Bacco schiera cinque atleti, a partire da Andrea Testa medaglia di bronzo ai recenti mondiali di Poznan. Con lui Giuseppe Di Lelio, Andrea Biagi, Lorella Bellato e Riccardo Marchesini.