SI E’ CONCLUSA LA FASE DI QUALIFICAZIONE OLIMPICA

Andrea Baldini

VERSO LONDRA2012 – Si è conclusa questo fine settimana la fase di qualificazione olimpica per la scherma. L’Italia schermistica porta a Londra complessivamente quindici atleti, a cui vanno ad aggiungersi altri quattro che saranno riserva nelle prove a squadre ed i cinque azzurri qualificatisi per i Giochi Paralimpici.

I ranking mondiali, infatti, attestano la conquista del pass olimpico per le squadre di fioretto femminile, fioretto maschile, spada femminile e sciabola maschile, oltre ad Irene Vecchi e Gioia Marzocca nella sciabola femminile e Paolo Pizzo nella spada maschile.

Aver qualificato una squadra, in quanto nelle prime otto del ranking mondiale, significa poter schierare tre atleti nella prova individuale della specialità. I nominativi di coloro i quali saliranno in pedana nella prova individuale, entro la metà del mese di giugno saranno comunicati al CIO da parte del Comitato Olimpico Nazionale, su indicazione della Federazione Italiana Scherma che si baserà sulle valutazioni espresse dai singoli Commissari tecnici.

“Al termine di questa delicata fase di qualificazione olimpica – è il commento del Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso – non posso che congratularmi con gli atleti qualificati, con i loro maestri, con i Commissari tecnici, lo staff medico, le società d’appartenenza ed i gruppi sportivi militari e con tutti coloro i quali hanno contribuito a questo primo ed importante risultato. L’Italia è la Nazione europea col maggior numero di atleti qualificati. Questo è motivo d’orgoglio, così come lo è il constatare che si tratta di una qualificazione record, dato che da quando è stata introdotta la sciabola femminile ed è stata apportata la modifica al programma olimpico, mai l’Italia aveva qualificato atleti in tutte e sei le specialità. Mi piace ricordare anche la qualificazione dei cinque atleti ai Giochi Paralimpici, che completa ancora di più il quadro della presenza della scherma italiana a Londra. Questo risultato è frutto dell’impegno costante degli atleti, della qualità dei loro maestri, delle capacità dei Commissari tecnici e della dedizione con cui ciascun componente questo mondo, ha lavorato in questi mesi. Nulla – prosegue il Presidente federale – è stato lasciato al caso. La Federazione ha investito tanto in queste competizioni, seguendo da vicino gli atleti anche con la presenza alle gare dei consiglieri federali. Siamo consapevoli infatti di come sia difficile conquistare la qualificazione e di come ogni particolare possa essere determinante. Un pizzico di rammarico è dato dalla mancata conquista del pass olimpico da parte del secondo atleta nella prova di spada maschile. Conoscendo le qualità ed il valore dei nostri spadisti, mi sento già di esprimere piena fiducia in vista di Rio2016”.

Infine, il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, si rivolge agli atleti qualificati: “Mentre i vostri Commissari tecnici e gli staff saranno impegnati ai Campionati del Mondo Cadetti e Giovani di Mosca, lavorando così per il futuro della scherma azzurra, a voi spetterà il compito di riassettare la preparazione in vista di Londra, ma anche del rush finale che oltre a vedere la seconda fase della stagione di Coppa del Mondo, vivrà dei Campionati Europei che, svolgendosi in Italia, a Legnano, sarete chiamati ad onorare al meglio”.

QUALIFICAZIONE OLIMPICA

FIORETTO FEMMINILE – FIORETTO MASCHILE

L’Italia, occupando la posizione n.1 del ranking a squadre, è qualificata ai Giochi Olimpici di Londra2012. La prova individuale vedrà in pedana tre atleti, protagonisti insieme ad un quarto, della gara a squadre.

SPADA MASCHILE

Il programma olimpico non prevede lo svolgimento della prova a squadre. La qualificazione avviene quindi in base al ranking individuale e con un massimo di due atleti per Nazione. Tra i primi dodici qualificatisi direttamente ai Giochi Olimpici di Londra2012, vi è Paolo Pizzo, attuale numero 1 del ranking mondiale. L’Italia, avendo già qualificato un atleta in questa prima fase, non potrà schierare alcun atleta nei tornei di qualificazione previsti nella seconda fase.

SPADA FEMMINILE

Occupando la quarta posizione nel ranking a squadre, l’Italia è qualificata ai Giochi Olimpici di Londra2012. Nella prova individuale saranno in pedana tre atlete che, successivamente, insieme ad una quarta, saranno chiamate ad affrontare la prova a squadre.

SCIABOLA MASCHILE

Il terzo posto nel ranking a squadre, garantisce all’Italia il pass olimpico. Saranno quindi tre gli azzurri in gara nella prova individuale. Gli stessi, assieme ad un quarto, torneranno sulla pedana olimpica per la prova a squadre.

SCIABOLA FEMMINILE

La qualificazione olimpica è determinata dal ranking individuale, non essendo prevista nel programma olimpico di Londra, la prova a squadre di specialità. L’Italia qualifica il numero di massimo di atlete per Nazione. A conquistare il pass olimpico sono state Irene Vecchi e Gioia Marzocca, rispettivamente numero 11 e numero 12 del ranking mondiale.

QUALIFICAZIONE PARALIMPICA

Sono cinque gli atleti italiani qualificati per i Giochi Paralimpici. Si tratta di Matteo Betti (fioretto cat. A, spada cat. A), Andrea Macrì (spada cat. A), Marco Cima (fioretto cat. B), Alessio Sarri (fioretto cat. B, sciabola cat. B), Loredana Trigilia (fioretto cat. A). L’Italia sarà poi rappresentata nella prova a squadre di fioretto maschile.

LE CLASSIFICHE INTERNAZIONALI

FIORETTO MASCHILE

1. Andrea Cassarà (ITA) pt. 284

2. Andrea Baldini (ITA) pt. 176

3. Erwan Le Pechoux (Fra) pt. 164

4. Giorgio Avola (ITA) pt. 159

5. Alaaeldin El Sayed (Egy) pt. 138

6. Race Imboden (Usa) pt. 129

7. Valerio Aspromonte (ITA) pt. 126

8. Victor Sintes (Fra) pt. 126

9. Peter Joppich (Ger) pt. 122

10. Alexander Massialas (Usa) pt. 119

 

22. Alessio Foconi (ITA) pt. 73

27. Luca Simoncelli (ITA) pt. 59

41. Martino Minuto (ITA) pt. 36

FIORETTO FEMMINILE

1. Elisa Di Francisca (ITA) pt. 263

2. Valentina Vezzali (ITA) pt. 244

3. Hyun Hee Nam (Kor) pt. 221

4. Corinne Maitrejean (Fra) pt. 147

5. Arianna Errigo (ITA) pt. 136

6. Ilaria Salvatori (ITA) pt. 131

7. Lee Kiefer (Usa) pt. 126

8. Eugyenia Lamonova (Rus) pt. 118

9. Aida Mohamed (Hun) pt. 105

10. Aida Shanaeva (Rus) pt. 95

 

32. Martina Batini (ITA) pt. 46

33. Benedetta Durando (ITA) pt. 45

44. Giovanna Trillini (ITA) pt. 35

45. Valentina Cipriani (ITA) pt. 34

SPADA MASCHILE

1. Paolo Pizzo (ITA) pt. 184

2. Fabian Kauter (Sui) pt. 164

3. Bas Verwijlen (Ned) pt. 156

4. Kyoung Doo Park (Kor) pt. 151

5. Nikolai Novosjolov (Est) pt. 145

6. Max Heinzer (Sui) pt. 139

7. Gauthier Grumier (Fra) pt. 132

8. Soren Thompson (Usa) pt. 124

9. Geza Imre (Hun) pt. 117

10. Elmir Alimzhanov (Kaz) pt. 115

 

16. Matteo Tagliariol (ITA) pt. 92

19. Alfredo Rota (ITA) pt. 90

28. Diego Confalonieri (ITA) pt. 62

35. Stefano Carozzo (ITA) pt. 45

49. Francesco Martinelli (ITA) pt. 31

SPADA FEMMINILE

1. Ana Branza (Rou) pt. 167

2. Bianca Del Carretto (ITA) pt. 159

3. Yujie Sun (Chn) pt. 158

4. Simona Gherman (Rou) pt. 149

5. Mara Navarria (ITA) pt. 146

6. Tiffany Geroudet (Sui) pt. 130

7. Yana Shemyakina (Ukr) pt. 126

8. Magdalena Piekarska (Pol) pt. 125

9. In Jeong Choi (Kor) pt. 118

10. Lubov Shutova (Rus) pt. 111

 

18. Rossella Fiamingo (ITA) pt. 86

24. Nathalie Moellhausen (ITA) pt. 70

39. Francesca Quondamcarlo (ITA) pt. 47

SCIABOLA MASCHILE

1. Nicolas Limbach (Ger) pt. 270

2. Alexey Yakimenko (Rus) pt. 240

3. Aldo Montano (ITA) pt. 191

4. Woo Young Won (Kor) pt. 188

5. Bon Gil Gu (Kor) pt. 188

6. Aron Szilagyi (Hun) pt. 177

7. Bolade Apithy (Fra) pt. 119

8. Gigi Tarantino (ITA) pt. 119

9. Nikolay Kovalev (Rus) pt. 115

10. Julien Pillet (Fra) pt. 110

 

11. Giampiero Pastore (ITA) pt. 110

15. Diego Occhiuzzi (ITA) pt. 90

41. Luigi Samele (ITA) pt. 36

SCIABOLA FEMMINILE

1. Sophia Velikaia (Rus) pt. 258

2. Mariel Zagunis (Usa) pt. 258

3. Olga Kharlan (Ukr) pt. 230

4. Julia Gavrilova (Rus) pt. 170

5. Min Zhu (Chn) pt. 153

6. Ji Yeon Kim (Kor) pt. 143

7. Ekaterina Diatchenko (Rus) pt. 137

8. Azza Besbes (Tun) pt. 136

9. Xiaodong Chen (Chn) pt. 132

10. Vassiliki Vougiouka (Gre) pt. 128

 

11. Irene Vecchi (ITA) pt. 127

12. Gioia Marzocca (ITA) pt. 118

29. Ilaria Bianco (ITA) pt. 50

Ranking a squadre

FIORETTO MASCHILE

1. ITALIA pt. 364

2. Cina pt. 336

3. Germania pt. 326

4. Francia pt. 296

5. Giappone pt. 276

6. Russia pt. 264

7. Usa pt. 236

8. Corea pt. 212

9. Polonia pt. 198

10. Egitto pt. 191

FIORETTO FEMMINILE

1. ITALIA pt. 424

2. Russia pt. 376

3. Corea pt. 328

4. Polonia pt. 250

5. Usa pt. 230

6. Francia pt. 222

7. Ungheria pt. 220

8. Germania pt. 208

9. Giappone pt. 204

10. Canada pt. 194

SPADA MASCHILE

1. Francia pt. 416

2. Corea pt. 340

3. Ungheria pt. 320

4. Usa pt. 282

5. ITALIA pt. 248

6. Cina pt. 230

7. Svizzera pt. 226

8. Germania pt. 203

9. Russia pt. 202

10. Canada pt. 188

SPADA FEMMINILE

1. Romania pt. 388

2. Cina pt. 348

3. Russia pt. 296

4. ITALIA pt. 274

5. Corea pt. 243

6. Usa pt. 233

7. Ucraina pt. 214

8. Germania pt. 210

9. Estonia pt. 209

10. Francia pt. 205

SCIABOLA MASCHILE

1. Russia pt. 364

2. Germania pt. 322

3. ITALIA pt. 314

4. Bielorussia pt. 304

5. Romania pt. 260

6. Cina pt. 232

7. Usa pt. 229

8. Corea pt. 226

9. Francia pt. 207

10. Ungheria pt. 207

SCIABOLA FEMMINILE

1. Russia pt. 424

2. Ucraina pt. 352

3. Usa pt. 296

4. ITALIA pt. 264

5. Cina pt. 262

6. Corea pt. 227

7. Francia pt. 216

8. Polonia pt. 210

9. Ungheria pt. 185

10. Germania pt. 164