L’APPREZZAMENTO a patrizia mirigliani dalla sen. amati

 

 

«La bellezza messa a servizio di altri valori aiuta indubbiamente non solo ad affrontare meglio tematiche complesse ma anche a crescere culturalmente»: così la Sen. Silvana Amati in una lettera inviata a Patrizia Mirigliani dopo la presentazione in Senato del progetto “Donne che Vincono”, calendario 2012 a scopo di sensibilizzazione realizzato in collaborazione con Anmil ed Inail e che si è avvalso delle immagini di Tiziana Luxardo.

 

La Sen. Amati che, nell’incontro in Senato dello scorso 26 gennaio, ha presentato insieme alla Sen. Ombretta Colli una proposta di legge per migliorare le condizioni delle donne nei luoghi di lavoro e delle lavoratrici con disabilità, ha espresso ammirazione per l’iniziativa che ha coinvolto Miss Italia ed ha espresso riconoscimento nei confronti di Patrizia Mirigliani per il «convincente lavoro innovativo da lei impostato con il Concorso, a sostegno di buone pratiche».

 

La testimonianza dell’Amati è l’ultima di una lunga serie di omaggi ricevuti dalla patron. Nel corso della conferenza stampa in Senato, il sen. Oreste Tofani, Presidente della Commissione Parlamentare d’Inchiesta sugli Infortuni sul Lavoro, aveva sintetizzato bene l’importanza del coinvolgimento delle ragazze di Miss Italia in questo Calendario a sfondo sociale.

«Spesso il mondo della bellezza viene banalizzato, confinato all’effimero. Questa iniziativa, abbracciata con estrema sensibilità da Patrizia Mirigliani e dalle ragazze, ha dimostrato l’impegno che le giovani di oggi mettono per cercare di affermarsi culturalmente, la loro volontà di non voler rimanere confinate in un percorso estetico che ha i suoi limiti. – aveva detto Tofani. E, ancora, –Con questo calendario avete portato a termine una nobile iniziativa che è per voi donne, e per noi tutti, motivo di grande orgoglio».