Metodi di studio a pagamento

di Chiara Zanzi – Dal 1° di Febbraio sono iniziati nelle varie università d’Italia le prime sessioni d’esame. Migliaia di studenti stressati e nervosi si stanno sottoponendo a test orali e scritti che verificheranno la loro preparazione.

Ogni facoltà, ongi ateneo ha le sue regole e variazioni sugli esami ma tutti gli studenti si chiedono la stessa cosa: “avrò studiato abbastanza?” ” avrò usato il giusto metodo di studio?”. Questo è uno dei dilemmi che dilagano, ma è possibile decidere quale sia il metodo di studio migliore? E’ possibile usare una strategia efficace che permetta di passare la maggior parte degli esami?

La risposta è semplice: esiste un metodo di studio adeguato, ma è diverso per ogni persona. Ogni singola persona ha un’esperienza di vita e di studio  differente. Le reazioni allo studio sono varie: c’è chi passa il tempo facendo finta di studiare mentre in realtà naviga sui social network; chi passa tutta la notte sui libri; chi,invece,va a letto presto e si sveglia prima dell’alba per studiare….

 Cercando su internet mi sono trovata davanti una bella lista di siti dove si sponsorizzavano metodi di studio efficaci, sorprendenti strategie per superare con 30 e lode tutti gli esami, favolosi piani per memorizzare velocemente… tutto a pagamento!!! C’è un fantomatico professore che organizza corsi per migliorare la memoria;un metodo favoloso che aiuta a studiare grazie a fantomatiche “mappe mentali” e “letture veloci”; libri che parlano su come “imparare a imparare”; laboratori che insegnano come immagazzinare informazioni, e così via. Coloro che sponsorizzano queste cose pensano solo a guadagnare soldi alle spalle di ignari ragazzi che sono alla disperazione, disposti a pagare fior di quattrini pur di migliorare la propria situazione. Sono persone senza scrupoli che pensano solo la loro guadagno e non tengono in considerazione che la maggior parte della popolazione universitaria fa i salti mortali per arrivare alla fine del mese, districandosi tra rette, libri e bollette.

Il mio consiglio è quello di stare attenti a queste clamorose bufale, esistono molti siti internet totalmente GRATUITI dove è possibile prendere spunto per prepararsi ad un esame, ed è questo che bisogna fare: prendete spunto, poi personalizzate il tutto, fatevi un bel respiro, rilassatevi (ma non troppo!) e cominciate.

Buono studio!!