Crack machine

crack machine

ANCONA – Sabato 28 gennaio al Teatro Studio appuntamento con Crack machine di e con Paolo Mazzarelli e Lino Musella, produzione Compagnia MusellaMazzarelli. Crack machine trae ispirazione dal “manuale di istruzioni” tratto da “Storie di cronopios e di famas” di Julio Cortázar e in particolare dalle “Istruzioni per piangere”. Una donna mostra e spiega come si piange, come se fosse la hostess di un aereo che spiega le procedure di emergenza, creando un contrasto tra tono della voce e contenuto. Un gioco teatrale, basato su quattro personaggi, due per ogni attore, che si ritrovano a condividere l’esperienza del carcere e ci offrono il loro sguardo sul presente, dando vita una storia a orologeria che porterà a un liberatorio crollo finale. La vicenda prende spunto da quella vera di Jerome Kerviel, ex trader della più importante banca francese, la Societé Generale. L’uomo  è stato accusato dai vertici della sua banca di essere l’unico responsabile del più grande buco della storia della finanza mondiale, un buco da 4,9 miliardi di euro. Il personaggio a lui ispirato (Jerome Kerviel diventa per noi Geremia Cervello) si ritrova così chiuso in carcere, e si scopre all’improvviso minacciato e preso di mira dal suo stesso mondo: il mondo delle grandi Banche, cuore pulsante e malato dei grandi potentati politico-finanziari. In carcere CERVELLO incontra EROS, un giovane assassino, e poi Italo Capone, guardia carceraria, e Alberto La Parola, un importante avvocato. Questi quattro personaggi ci offrono insieme il loro sguardo sul presente, sulla faccia nera di un Potere micidiale e un pò unto, sul senso e sul non senso del Denaro, e danno vita, insieme, ad una storia ad orologeria, una CRACK MACHINE, una macchina del CRACK che non potrà che portare ad un liberatorio crollo finale.

 

Gli appuntamenti con la Rassegna OFF/side proseguono sabato 11 febbraio al Teatro Studio va in scena il monologo Sono stata Amore con Rosetta Martellini e la regia di Luigi Moretti, prodotto da Fabrica Teatro – Teatro Stabile delle Marche. Il carnevale degli insetti di Stefano Benni con Michele Salvatori e la regia di Andrea Bartola, prodotto dal  Teatro del Canguro va in scena al Teatro Studio sabato 18 febbraio.

Sabato 25 febbraio al Teatro Studio è la volta di Hate mail di Bill Corbett e Kira Obolensky, con Elisabetta Fischer e Mauro Parrinello e la regia di Mauro Parrinello, prodotto dalla Compagnia Dei Demoni. A marzo gli appuntamenti sono cinque: al Teatro Studio il 4 marzo va in scena Falluja di Francesco Piccolini, con Roberta Biagiarelli, regia di Sandro Fabiani e prodotto da Babelia&C.

Segue sabato 10 marzo al Teatro Studio, Ingannati di e con Nicola Pannelli e la collaborazione alla regia di Carlo Orlando, produzione Narramondo Teatro. Sabato 17 marzo al Teatro Studio va in scena  [S]he’s da Purgatorio di Ariel Dorfman con Novella Palandrani, Rama Pollini e la regia di Lorenzo Bastianelli, produzione Teatro Sovversivo. A tempo indeterminato di e con Tommaso Benvenuti e con Francesco Giarlo è una produzione della Compagnia Vicolo Corto / Hangar e va in scena sabato 24 marzo al Teatro Studio. Sabato 31 al Teatro Studio con Notte Matilde, microfestival della piattaforma regionale della nuova scena marchigiana, un progetto di Regione Marche e AMAT. La serata presenta le performance: Pleura dei Sineglossa, Ossi di Seppia di 7-8 chili, Nibiru di Giorgio Montanini, FSA Fakeness Selfdestruction Anticlimax di Helen Cerina.

A chiudere la rassegna domenica 15 aprile al Teatro Sperimentale Lo show dei tuoi sogni, racconto per parole e musica, parole di Tiziano Scarpa con Luca Bergia e Davide Arneodo (Marlene Kuntz), regia di Fabrizio Arcuri e prodotto dall’Accademia degli Artefatti.

Il progetto è curato dalla Compagnia Vicolo Corto in collaborazione con il Teatro Stabile delle Marche, la Fondazione Teatro delle Muse, il Teatro del Canguro, Amat con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Ancona e della Provincia di Ancona.

Il programma proseguirà il 20/21/22 aprile con il Minifestival realtà off marchigiane Nuove Tensioni.

Nuove Tensioni è una rassegna che promuove i debutti di realtà teatrali contemporanee marchigiane, accoglie le novità, per poi lasciarle libere di svilupparsi nel panorama teatrale.

Il 20 aprile al Teatro Studio, Compagnia La Perla Nera Dall’Altra Parte, regia Franck Provvedi con Pierpaolo Tomassini e Cristina Cerilli e Luca Ardenghi; il 21 aprile al Teatro Studio, Circo Amalassunta  Nuda senza Amleto di e con Tiziana Marsili Tosto; chiude il 22 aprile sempre al Teatro Studio, the girl is missing // I don’t know who I am photographic performance a cura di Francesca Gironi (danzatrice) e di Francesca Tilio (fotografa).

 

Tutti gli spettacoli hanno inizio alle ore 21.00. Prezzi dei biglietti: Teatro Studio posto unico non numerato €11 e al Teatro Sperimentale posti numerati Lo show dei tuoi sogni €16.

Prevendite biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle ore 16.30 e il sabato dalle 17.00 alle 19.30. biglietteria@teatrodellemuse.org / www.teatrodellemuse.org

Per le serate di Notte Matilde e lo spettacolo [S]he’s si possono acquistare i biglietti in prevendita anche presso la biglietteria  Amat 071 2072439, www.amat.marche.it

Presso i teatri le biglietterie saranno aperte un’ora prima di ogni spettacolo.