Presentato il 10° Opening Day femminile

10° Opening Day femminile

E’ iniziato ufficialmente il countdown verso la decima edizione dell’Opening Day del campionato femminile di pallacanestro. Sarà Cervia ad ospitare, il 15 e 16 ottobre, la prima giornata della Serie A stagione 2011/2012. La presentazione alla stampa è avvenuta questa mattina presso l’Hotel “Le Palme” di Milano Marittima, alla presenza del presidente della FIP Dino Meneghin, del sindaco di Cervia Roberto Zoffoli, del vice presidente di LegA Paolo De Angelis.

Per il secondo anno consecutivo la FIP partecipa, assieme alla Lega Basket Femminile, all’organizzazione dell’Opening Day, potendo contare sulle strutture e sull’appoggio del Basket Cervia, storica società militante in A2 che anche quest’anno ha puntato forte sulla valorizzazione del proprio settore giovanile, da anni uno dei migliori d’Italia. Le ragazze del Cervia, che quest’anno sono guidate da Giovanni Lucchesi, già Oro Under 18 a Poprad e Argento Under 16 a Katowice, hanno fatto il loro esordio in campionato con due vittorie in altrettante gare.

Dopo Chieti (2003), La Spezia (2004), Taranto (2005), Cagliari (2006), Venezia (2007), Roma (2008), Napoli (2009) e Cinisello Balsamo (2010) l’Opening Day approda a Cervia per il suo decimo compleanno.

 

Così Dino Meneghin, presidente della Federazione Italiana Pallacanestro: “La Fip è sempre stata al fianco alla Lega femminile e in questi ultimi anni la collaborazione è divenuta sempre più fattiva. Vogliamo sviluppare insieme l’idea di un basket moderno e giovane e venire qui è un’occasione importante perché a Cervia il progetto legato al basket femminile non solo sta dando i frutti sul campo, ma sta indicando una strada da percorrere per continuare a dare linfa a tutto il movimento. L’impegno della Federazione per il movimento cestistico femminile non si esaurisce nell’appoggio alla Lega in occasione dell’Opening Day, ma è profondo e duraturo e College Italia lo dimostra: le migliori giovani italiane si allenano tutto l’anno nel centro sportivo dell’Acqua Acetosa a Roma, dove curiamo non solo la loro crescita atletica e tecnica, ma anche quella etica e caratteriale. Un posto sicuro dove lavorare e crescere serenamente. Un doveroso ringraziamento va al Comune di Cervia, alla Provincia di Ravenna e al Sindaco di Cervia Zoffoli, la cui presenza qui oggi non è soltanto istituzionale. Le autorità locali credono nel basket, anche in un momento così delicato per il Paese e l’economia. Ora sta a noi far vedere che non stiamo gettando al vento gli sforzi fatti da istituzioni e aziende. Sta a noi far capire loro che stiamo costruendo qualcosa per il futuro del basket. A tutte le ragazze dico: senza lavoro, applicazione e sacrificio non si va da nessuna parte. Il nostro mondo è un puzzle dove tutti devono mettere il proprio tassello per arrivare ad avere una visione chiara e limpida del quadro che vogliamo realizzare”.

 

A fare gli onori di casa il sindaco di Cervia Roberto Zoffoli: “Do a tutti il benvenuto qui a Cervia, città che ha una lunga tradizione di basket femminile alle spalle e che ha saputo dimostrare nel tempo come lo sport possa essere un valore aggiunto per la società. Noi più di chiunque altro abbiamo sempre creduto nel valore dello sport come occasione di crescita ed educazione per tutti i ragazzi e le ragazze che lo praticano. Sono felicissimo che quest’anno l’Opening Day si svolga a Cervia. Non abbiamo una società nel massimo campionato italiano, ma il nostro Basket Cervia sta facendo molto bene in A2 e soprattutto sta dando l’esempio con le sue ragazze giovani. Abbiamo l’ambizione di migliorare e far capire a tutti quanto sia importante per noi la pallacanestro”.

 

“L’Opening Day è un evento che dal 2002 è cresciuto molto – ha spiegato Paolo De Angelis, vice presidente della Lega Basket Femminile – diventando un appuntamento che dallo scorso anno, con l’ingresso della Fip nell’organizzazione, si è per così dire istituzionalizzato. Quest’anno poi il computer federale si è divertito, regalandoci alla prima giornata un programma esaltante dal punto di vista agonistico. Gli incroci propongono infatti Geas-Umbertide che lo scorso anno fu una semifinale e come clou addirittura Schio-Taranto, finalissima della stagione trascorsa. Senza dimenticare le altre gare, tutte molto interessanti. Il programma dell’Opening Day 2011 sarà arricchito da una serie di eventi collaterali, a partire dalla serata di gala con la consegna degli Oscar della passata stagione. Al termine della premiazione verrà poi proiettato il video ‘Donna e sport nell’unità d’Italia’, prodotto dalla Fondazione Candido Cannavò-Gazzetta dello Sport. Verranno infine premiate cinque giocatrici (Pausich, Bocchi, Gorlin, Fullin  e Masciadri) in rappresentanza di cinque diversi decenni della storia del campionato italiano di basket femminile, giunto quest’anno all’ottantunesima edizione”.

 

Claudio Bagnoli, dirigente del Basket Cervia e presidente del Comitato Organizzatore Locale: “Nel prossimo weekend Cervia diventerà la capitale del basket femminile. Quella che verrà sarà la decima edizione dell’Opening Day, ideato per la prima volta nel 2002. Anche quest’anno ci sarà spazio per le premiazioni dell’ultimo campionato. Una vera festa del basket femminile che speriamo possa ripetere il successo che lo scorso anno ottenemmo a Cinisello Balsamo”.

 

Così Giovanni Lucchesi: “Dobbiamo ricordarci che la cosa più importante è lavorare per le ragazze. Aprire sempre di più le porte ai giovani per dare nuove giocatrici e nuova vita al nostro movimento e alle nostre Nazionali. L’Opening Day del campionato femminile è una delle occasioni migliori per rafforzare questo concetto. Qui a Cervia stiamo tentando di dare un esempio, come hanno fatto e stanno facendo anche altre società in Italia, anche rischiando a livello agonistico. Giocare con tutte ragazze giovani  e senza straniere può essere controproducente in un campionato competitivo come quello di A2 ma il nostro obiettivo è quello di creare una scuola di formazione che sia soprattutto un impulso perché si possa migliorare sempre di più. Chiudo citando una frase di Steve Jobs: siate affamati e siate folli. Affamati di basket e folli nelle vostre visioni, aggiungo io”.

 

 

I numeri dell’Opening Day

10 anni, 10 città diverse, 9 regioni rappresentate (l’unico bis è della Lombardia), 142 squadre partecipanti, 6 le squadre che hanno preso parte a tutte le edizioni, ovvero, in ordine alfabetico: Como, Faenza, Parma, Priolo, Schio e Taranto; circa 3.000 tra atlete e dirigenti gli “attori” che hanno dato vita ai 10 anni di Opening Day. Nell’era dell’Opening Day, infine, il tricolore è andato 4 volte a Schio, 3 a Taranto, 1 a Como e Napoli.

 

Questo il programma dell’Opening Day 2011

Cervia, 15/16 ottobre – PalaCervia – Via Pinarella, 66 – Ingresso gratuito

 

Sabato 15 ottobre

Ore 16.00 Bracco Geas Sesto San Giovanni – Liomatic Umbertide

Ore 18.00 Le Mura Lucca – GMA Del Bò Pozzuoli

 

Domenica 16 ottobre

Ore 11.45 Pool Comense – Basket Alcamo

Ore 14.00 Lavezzini Parma – Erg Priolo

Ore 16.15 C.A. Faenza – Cus Cagliari

Ore 18.30 Famila Wuber Schio – Cras Taranto