Leonardo Monteiro ed Alice Caioli parteciperanno alla 68esima edizione del Festival di Sanremo

monteiro-caioli
monteiro-caioli

Iera sera, durante Sarà Sanremo, la diretta televisiva di Rai 1 in onda da Villa Ormond a Sanremo, sono stati annunciati i nomi dei 2 cantanti, scelti fra gli 8 provenienti da Area Sanremo, che parteciperanno, a febbraio, alla nuova edizione del Festival della Canzone Italiana, nella sezione Giovani.

I due artisti, scelti dalla Commissione Artistica della Rai, presieduta da Claudio Baglioni – conduttore e direttore artistico del Festival – sono: Leonardo Monteiro e Alice Caioli.
Leonardo Monteiro, nato a Roma nel 1990, è figlio di due ballerini brasiliani e, sin da piccolo, viene travolto da una passione viscerale per la musica in tutte le sue forme.

Leonardo studia danza alla Scala di Milano e si esibisce presso numerosi teatri in Italia, Svizzera e Francia in qualità di ballerino e lavora con diverse compagnie di danza contemporanea a New York. Canta da sempre e studia pianoforte dall’età di 7 anni. Ha cantato, come solista, per il coro Monday Gospel e, la canzone che porterà sul palco di Sanremo, si intitola “Bianca”.

“Sono molto felice di tutto quello che mi sta succedendo e devo ancora metabolizzare la cosa.” ha dichiarato Leonardo “Ci tengo a ringraziare lo staff e la commissione di Area Sanremo per tutto quello che hanno fatto per me in questo percorso e spero di poter dare il meglio sul palco dell’Ariston e di riuscire ad esprimere me stesso, attraverso la musica, nel miglior modo possibile.”

Alice Caioli, 21 anni, è siciliana e vive ad Acquedolci, un paesino sul mare di 6000 abitanti. Inizia a coltivare la sua passione per la musica all’età di 12 anni e partecipa ad alcuni programmi televisivi. La sua passione per la musica l’ha aiutata nelle scelte della sua vita e le permette di esprimersi e raccontare le sue storie. Le piace l’idea di essere una tela bianca su cui ognuno possa vedere il quadro che desidera.

La canzone che porterà sul palco dell’Ariston si intitola “Specchi rotti”. “Consiglierei il percorso di Area Sanremo a chiunque.” ha dichiarato Alice “E’ un concorso pulito e un percorso molto valido. Gli otto vincitori sono tutti dei grandi talenti e io sono molto felice del risultato ottenuto e di essere stata scelta, insieme a Leonardo, per partecipare al Festival. Ieri sera ero molto emozionata, non me l’aspettavo e adesso cercherò di fare del mio meglio per poter rendere orgogliose tutte le persone che hanno creduto in me, dalla giuria di Area Sanremo, alla giuria Rai e a coloro che mi hanno permesso di arrivare fino a qui”.

“Posso dire di essere orgoglioso del lavoro svolto fino ad oggi da Area Sanremo” dichiara Maurizio Caridi, Presidente Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo “Prendo spunto dalle parole di Claudio Baglioni che, durante la conferenza stampa di questa mattina, ha riconosciuto il valore di Area Sanremo e ha dichiarato che bisognerebbe lavorare di più per rendere più organico il lavoro sui giovani, in modo da valorizzare gli artisti che fanno il percorso di Area Sanremo. Ringrazio Claudio Baglioni per l’importante riconoscimento e mi auguro che le sue parole possano essere d’ispirazione per le prossime edizioni”.

Aggressione a Moreno Morello di Striscia la notizia, con la sua troupe

Moreno Morello
Moreno Morello

L’inviato di Striscia la notizia Moreno Morello e la sua troupe questo pomeriggio, verso le 14.30, hanno subito un’aggressione a Roma, in un albergo vicino alla stazione Termini, da un truffatore, di origine africane, che si fingeva diplomatico.

L’aggressione è avvenuta all’interno di un ascensore, dove il finto diplomatico ha picchiato Moreno Morello, che ha riportato alcune escoriazioni al volto, e ha spinto e strattonato più volte il suo operatore video. L’aggressore, dopo aver rotto una telecamera, è scappato e si è dileguato nel mercato Esquilino. Sul caso indagano Polizia e Carabinieri.

Sul sito www.striscialanotizia.it la dichiarazione a caldo di Moreno Morello: «Se rimani chiuso in ascensore con un truffatore, più che una corsa può finire in un incontro di boxe: ho ricevuto schiaffoni, cazzotti, graffi al volto e hanno spaccato una telecamera».

Ultimo: due nuove date

ULTIMO_maggio_2018
ULTIMO_maggio_2018_T

A grandissima richiesta due nuove date porteranno sul palco ULTIMO, il giovane artista romano, il quale ha da poco ottenuto uno strepitoso successo con i sold out dei concerti di Milano e Roma del prossimo gennaio.
A maggio infatti ULTIMO tornerà sul palco di due importanti club: al Fabrique di Milano l’11 maggio e all’Atlantico Live di Roma il 12 maggio.

Niccolò Moriconi, in arte ULTIMO, classe 1996, è nato a Roma. Determinato e pieno di sogni, all’età di 8 anni inizia a studiare musica al conservatorio di Santa Cecilia a Roma da quel momento non ha mai abbandonato la passione per la musica. Niccolò ha scritto le sue prime canzoni a 14 anni, elaborando con il tempo un suo stile che combina cantautorato italiano e hip hop.

Fabrizio Moro: a Giugno in concerto allo Stadio olimpico di Roma

Fabrizio Moro_foto di Simone Cetorelli_b
Fabrizio Moro_foto di Simone Cetorelli_b

Dopo grande il successo del “Pace Live Tour 2017” con due date sold out al PalaLottomatica, il 16 giugno FABRIZIO MORO sarà in concerto allo STADIO OLIMPICO di Roma per la prima volta nella sua carriera!

Per l’occasione, Fabrizio Moro ha dichiarato: «Eccolo! Siamo qui al Bloom Recording Studio di Guidonia, stiamo registrando ancora il nostro nuovo lavoro, però oggi devo darvi una notizia molto importante, una cosa bellissima, una cosa che voi mi avete augurato da sempre…ne abbiamo parlato tante volte di questo sogno che si sta per realizzare. Il 16 giugno del 2018 faremo un grandissimo concerto allo Stadio Olimpico di Roma! È un sogno che si realizza e che io voglio dedicare a tutti i ragazzi che in questi anni hanno fatto tanti chilometri per venirci a sentire nei posti più dispersi d’Italia. Quindi, sabato 16 giugno 2018 Fabrizio Moro in concerto allo Stadio Olimpico di Roma. Grazie per questo risultato bellissimo e importante. Ciao!».

I biglietti per il concerto (prodotto da F&P Group) sono disponibili in prevendita dalle ore 16.00 di oggi, mercoledì 13 dicembre, su www.ticketone.it e dalle ore 16.00 di sabato 16 dicembre nei punti vendita abituali. Per info www.fepgourp.it.

RTL è media partner ufficiale di “FABRIZIO MORO – STADIO OLIMPICO 2018”.

Intanto, a un anno di distanza dal successo del singolo sanremese certificato platino “PORTAMI VIA”, contenuto nell’album “PACE” (Sony Music Italy) e il cui video ha superato i 38.000.000 di visualizzazioni, FABRIZIO MORO si prepara a tornare con un nuovo progetto discografico nella primavera 2018!

Cantautore, chitarrista e musicista italiano, Fabrizio Moro ha alle spalle una ventennale carriera, cominciata nel 1996, con all’attivo 8 album in studio e la raccolta “Atlantico Live”. Con l’edizione 2017, durante la quale il brano “Portami via” ha ricevuto la “Menzione Premio Lunezia per Sanremo” come miglior testo in gara nella sezione Campioni, Moro ha partecipato a cinque Festival di Sanremo come cantautore e due come autore: vince nel 2007 tra le Nuove Proposte con “Pensa”, brano con il quale si aggiudica anche il Premio della Critica “Mia Martini” e conquista il podio nel 2008 tra i Campioni con “Eppure mi hai cambiato la vita”. Nel corso degli anni, diversi suoi brani sono stati utilizzati come spot pubblicitari e documentari e come colonne sonore per campagne sociali, serie e programmi TV.

Mostra di Rossocinabro : “The Originals “

158_the_originals
158_the_originals

The Originals
13 – 31 dicembre 2017

La G. Art Agency Llc. in collaborazione con Rossocinabro, presenta a Roma, dopo l’esposizione di New York ‘The Originals’, una selezione di opere provenienti da Europa, Stati Uniti, Canada, Norvegia, Israele, Turchia, Giappone e Australia dal 13 al 31 dicembre 2017.

Tutti i lavori sono pezzi unici. L’evento dà una grande opportunità per investire in arte internazionale, ed è una vetrina per gli artisti ben consolidati e per i giovani talenti. I visitatori possono aspettarsi una varietà di dipinti, arte fotografica, arte urbana e sculture in diversi stili. La mostra è curata da Cristina Madini e Joe Hansen