De Gregori canta Bob Dylan

Francesco De Gregori-Foto di Daniele Barraco
Francesco De Gregori-Foto di Daniele Barraco

Uscirà il 30 ottobre “DE GREGORI CANTA BOB DYLAN – Amore e Furto”, l’atteso nuovo album di FRANCESCO DE GREGORI, 11 canzoni dell’artista americano tradotte in italiano e interpretate dal cantautore, con amore e rispetto.

 

«Tradurre Dylan è stata una grande avventura, in tutti i sensi racconta Francesco De Gregori – E credo che non avrei mai potuto nemmeno pensare ad un progetto del genere se non avessi amato da sempre il suo straordinario repertorio e il suo incredibile talento di musicista. Per questo motivo il mio disco ha questo titolo: “AMORE E FURTO”, rubato a un disco di Dylan in cui lui stesso dichiarava esplicitamente le sue passioni musicali e le influenze che aveva subito. Furto, quindi, ma soprattutto amore per un grandissimo artista e per alcune delle sue più belle canzoni, forse non le più conosciute qui in Italia».

 

Reduce dal grande successo del “VIVAVOCE Tour”, il 22 settembre all’Arena di Verona Francesco De Gregori sarà protagonista del concerto-evento “RIMMEL2015”, che ha registrato il sold out in prevendita. Insieme alle canzoni più amate dal suo pubblico, Francesco De Gregori, con l’aiuto e la complicità di Malika Ayane, Caparezza, Elisa, Fedez, L’Orage, Fausto Leali, Ligabue, Giuliano Sangiorgi, Ambrogio Sparagna e Checco Zalone, suonerà per la prima volta integralmente i nove pezzi di “Rimmel”, un disco che festeggia, senza dimostrarli, i suoi 40 anni.

 

Nel frattempo, Sony Music ha curato la nuova uscita in digipack degli ultimi album di Francesco De Gregori, precedentemente pubblicati da Caravan: “Il fischio del vapore” di Francesco De Gregori e Giovanna Marini (2002), “Pezzi” (2005), “Calypsos” (2006), “Left & right – Documenti dal vivo” (2007) e “Per brevità chiamato artista” (2008). Il 18 settembre saranno invece ripubblicati i vinili di “Alice non lo sa” (1973) e “Rimmel” (1975), contenenti le immagini e i poster originali dell’epoca.

 

 

 

www.francescodegregori.netwww.facebook.com/fdegregoritwitter.com/fdegregori

www.youtube.com/user/degregoriinstagram.com/degregoriofficial

Focaccia di Recco

Focaccia di Recco
Focaccia di Recco

La trovate oggi, sabato 10 ottobre al negozio “No Glutine2.0″  in via Vittorio Veneto a Novate M.se (Mi)

I prodotti senza glutine sono sempre maggiori, per dare la possibilità alle persone celiache e non solo, di potere mangiare la maggior parte dei prodotti presenti sulla tavola.

Pane, focaccia, pizza, panzerotti, dolci e altro ancora, possono essere alla portata di tutti.

Le eprsone celiache possono inoltre pagare la spesa con la carta regionale dei servizi, che prevede  – per le persone celiache- un bonus mensile di spesa.

L’attività NoGlutine2.0 è inoltre riconosciuta dalla A.I.C. (associazione Italiana Celiachi)

Per informazioni: 02.3548790 – info@noglutinenovate.it

 

Blind Date per Claudio Abbado

Andrea Pedrinelli
Andrea Pedrinelli

Dal 15 al 16 ottobre 2015

BLIND DATE PER CLAUDIO ABBADO

Orazione civile

regia Rossella Rapisarda

produzione Eccentrici Dadarò

L’obiettivo di questo lavoro è duplice.

Da un lato, tramite brevi testi e interviste del Maestro, letti senza ambizioni attoriali da un giornalista-testimone, tenere viva la fortissima istanza etica che ha animato Abbado da musicista; ma anche, e soprattutto, da educatore, operatore culturale, uomo di cultura: che cercava di aiutare il suo Paese a farne.

Dall’altro lato, proponendo brani di musica colta diretti da Abbado stesso, ripresi da dischi originali Sony Classical e trasmessi al buio, si vogliono diffondere sia la sua arte che la bellezza della musica incisa e diffusa al suo meglio. In modo da stimolare il pubblico non solo a riscoprire Abbado, ma anche l’oggetto disco in sé. E, perché no?, tramite la scaletta dei brani, pure la storia e gli autori della musica classica.

Andrea Pedrinelli, come operatore culturale, porta Giorgio Gaber nelle scuole dal 2003; ha scritto ed interpreta un concerto teatrale dedicato a Enzo Jannacci, approvato dall’artista in vita, incentrato sulla lezione musicale ma soprattutto etica del grande cantautore milanese.

Gli Eccentrici Dadarò, compagnia di teatro attiva su più fronti e pluripremiata, si sono distinti nel tempo per saper miscelare lo spettacolo con i contenuti: sia sul fronte del teatro per le scuole che su quello della prosa tradizionale. E Rossella Rapisarda, tra i fondatori della compagnia lombarda, ha al suo attivo preziosi lavori dedicati a Cechov e Alda Merini, oltre ad essere interprete del progetto di Pedrinelli su Gaber e regista di quello su Jannacci.

Blind Date per Claudio Abbado – Orazione civile gode del supporto di Sony Classical, che fornisce la liberatoria per l’ascolto dei brani originali dei cd del Maestro, mette a disposizione i dischi affinché il secondo obiettivo del lavoro sia raggiungibile già sul posto con la vendita dei cd e ha fatto debuttare l’opera in anteprima nazionale lo scorso luglio al Music Festival di Madesimo (SO) con grande riscontro di pubblico e critica.

L’obiettivo dell’autore, della compagnia e degli stessi referenti Sony, che hanno sposato la voglia divulgativa del progetto, è di portarlo nei teatri che hanno apprezzato Abbado, ma anche nelle biblioteche, nei circoli culturali e, se possibile, nelle scuole.

Teatro Libero

Via Savona, 10 – Milano

BIGLIETTERIA

PREZZI BIGLIETTI

Intero € 21,00

Ridotto under26 e over60 € 15,00

Allievi Teatri Possibili con TPCard € 10,00

(prime rappresentazioni € 3,00)

Prevendita € 1,50

ORARIO SPETTACOLI

Ore 21.00

ORARI BIGLIETTERIA

Da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 19.00

Nei giorni di spettacolo:

Da lunedì a venerdì fino alle 21.30

Sabato dalle 19.00 alle 21.30

Domenica dalle 14.00 alle 16.30

CONTATTI

02 8323126

biglietteria@teatrolibero.it

ACQUISTI ONLINE

www.teatrolibero.it

Crifiu – A un passo da te –

CRIFIU
CRIFIU

Da venerdì 9 ottobre sarà disponibile in tutti i negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming  “A UN PASSO DA TE”, il nuovo lavoro discografico della band salentina CRIFIU, prodotto da Dilinò con il sostegno di Puglia Sounds e distribuito da Self.

I Crifiu con A un passo da te” raccolgono l’esperienza di questi anni di tour in Italia e in Europa insieme ai frutti del fortunato lavoro precedente Cuori e Confini” e realizzano 11 tracce – diverse nei contenuti e nella musicalità con testi importanti e ricchi di riferimenti letterari – che rivelano un sentiero comune che conosce la crisi e il suo superamento, che sa che dietro ogni salita c’è una discesa, che ogni giorno nasce dalla notte e che solo dopo il diluvio si scorge l’arcobaleno, ribaltando così il concetto di crisi come momento di stimolo alla creazione.

«La storia è il luogo della precarietà – raccontano i Crifiu – che si oltrepassa in un orizzonte metastorico e simbolico dove la crisi si ribalta, cambia di segno per tornare nella storia e continuare a farla. Un invito a riscoprire l’antica capacità dell’uomo di attraversare lo smarrimento della crisi e tornare a “splendere” nella storia di ogni giorno.

La copertina dell’opera sintetizza simbolicamente tutto questo: è una goccia che germoglia colore come una madre che partorisce un figlio. Goccia che è lacrima perché il cielo conosce il pianto del diluvio prima di sorridere con l’arcobaleno. Goccia che è sudore perché è dalla fatica della semina che nasce la gioia del raccolto. Goccia che è acqua, fonte di vita, come madre che dà la vita perché “A un passo da te” è un disco pieno di vita, un disco che canta la vita».

“A un passo da te” è un album contemporaneo nelle tematiche e nei suoni, tra pop, rock e world music, dal forte impatto musicale ed emotivo, che conserva le coordinate sonore ormai riconoscibili della band: chitarre, frequenze basse, flauti, potenti groove, melodie mediterranee e ritmiche del mondo, pop e poesia. L’album vanta, inoltre, la produzione artistica di Arcangelo “Kaba” Cavazzuti, già batterista di Vasco Rossi e Biagio Antonacci e produttore di numerosi dischi italiani e tra i tanti ospiti anche i Boom da Bash nella hit “Al di là delle nuvole” e l’attuale sezione fiati di Manu Chao.

 Questa la tracklist dell’album: “Il cuore torna”; “Vivendo il vento”; “A un passo da te”; “Il meglio di noi”; “Un’estate così”; “Ora et labora”; “Da che parte stai?”; “L’amore è resistenza”; “Tempi moderni”; “Al di là delle nuvole”; “Non fermare mai”.

 I CRIFIU sono una band salentina formata da Andrea Pasca (voce), Luigi De Pauli  (chitarre e synth), Sandro De Pauli (fiati e programmazioni), Antonio Donadeo (batteria acustica ed elettronica) e Valerio Greco (basso elettrico). La band dall’originale identità sonora (un incontro tra pop, rock, elettronica, world music e melodie mediterranee) pubblica nel 2012 il primo album Cuori e confini”, promosso con il sostegno di Puglia Sounds e con la produzione artistica di Kaba Cavazzuti, noto produttore italiano. Il disco si rivela subito un vero successo di pubblico e di critica tanto che, a pochi mesi dall’uscita ufficiale, si provvede già alla sua prima ristampa e che porta i Crifiu in giro con un tour ricco di  date. Il singolo “Rock & Raï”” (con ospite Nandu Popu dei Sud Sound System), sintesi dell’intero disco, è presto un brano di portata popolare, conosciuto e cantato dal pubblico di tutta Italia e il cui videoclip ufficiale, girato tra il Marocco e il Salento, vanta quasi due milioni di visualizzazioni. Salgono sul palco del Primo Maggio di Roma 2013 aggiudicandosi il Primo Posto all’1mfestival collegato al Concertone. Nel 2014 Al di là delle nuvole”, che vede ospiti i BoomdaBash, si conferma come nuovo successo radiofonico e viene presentato sul palco del Primo Maggio di Roma 2014, dove la band è invitata nel cast ufficiale. I Crifiu partecipano ai maggiori festival internazionali da Cracovia allo Sziget Festival di Budapest e, inoltre, vantano numerose collaborazioni con artisti nazionali ed internazionali, condividendo palco e retropalco con artisti come Asian Dub Foundation, Mannarino, Caparezza, Vinicio Capossela, Max Gazzè, Massilia Sound System, Modena City Ramblers, Sud Sound System, Il Teatro degli Orrori, Fabri Fibra e tanti altri.

 

 

www.crifiuweb.com; www.facebook.com/pages/CRIFIU/46181766827twitter.com/CRIFIU

Sport, due giorni di festa per tutti

Baires 11 ottobre
Baires 11 ottobre

Bisconti: “Sarà un fine settimana speciale: uno skate park nuovo di zecca e un intero palazzetto vengono restituiti ai quartieri. E domenica in corso Buenos Aires spazio agli sport urbani”.

Due quartieri in festa questo fine settimana a Milano. Gratosoglio e Affori salutano la rinascita di due importanti impianti di periferia, decisivi per migliorare la qualità della vita del quartiere.

Milano vede così rinascere due nuovi impianti sportivi di periferia: lo skate park del Gratosoglio, già ribattezzato ‘Grato Bowl’ e il palazzetto del centro sportivo Ripamonti di via Iseo, dato alle fiamme dalla criminalità organizzata l’8 ottobre del 2011 e completamente ripristinato.

“Nessuna amministrazione in questi anni ha fatto tanto per gli impianti sportivi di periferia – dichiara l’assessora allo sport Chiara Bisconti – e sono davvero orgogliosa dell’impegno profuso e dei risultati raggiunti. Sarà un bellissimo fine settimana di festa per tante associazioni, società sportive, realtà di quartiere. Far rivivere due luoghi come lo skatepark del Gratosoglio e il palazzetto dell’Iseo significa intervenire sulla qualità della vita delle persone, portare aggregazione e socialità in luoghi considerati difficili. Milano è fatta da decine di piccole situazioni come questa che in realtà portano grandi benefici ed è su questo che si misura la reale attenzione per lo sport cittadino. Ecco perché salutiamo con favore anche l’iniziativa di zona 3 in corso Buenos Aires, dedicata agli sport urbani e alla mobilità sostenibile”.

Domani la festa comincia prima al Gratosoglio, per Affori l’appuntamento è fissato per domenica 11.

In via Saponaro, 24 anni fa, nacque il primo skate park in cemento d’Italia. Domani, dalle 15, in via Saponaro 22, si inaugura la nuova ‘bowl’:  una vasca di cemento armato liberamente accessibile per tutti gli skateboarders.  Una struttura completamente nuova voluta dall’amministrazione e dalle realtà di quartiere, progettata e costruita grazie a un percorso condiviso.

Gratobowl, infatti,  è il risultato di una scelta molto semplice: l’amministrazione comunale ha scelto di affidare direttamente agli skaters il controllo di ciò che più gli compete, dalla fase di progettazione alla supervisione durante la fase dei lavori.

Grazie alla collaborazione con Milano Skateboarding, GratoSoul e ‘I Ragazzi di Grato’ il quartiere vede rivivere un luogo di aggregazione unico e un impianto per skaters all’avanguardia in città, con paraboliche e pendenze altrove introvabili.

Domenica 11 saranno invece le società sportive, le associazioni di zona, i cittadini di Affori a salutare il nuovo palazzetto del Centro Sportivo Ripamonti di via Iseo.

“L’8 ottobre del 2011 una mano vigliacca e delinquente, provocando un incendio doloso, ha sottratto a tutta la cittadinanza il Centro Sportivo Ripamonti di via Iseo, lasciando una ferita aperta e visibile nel cuore del Quartiere, della Zona 9 e della Città – afferma la presidente di Zona 9 Beatrice Uguccioni -, domenica 11 ottobre il Centro sarà riaperto, inaugurato e restituito alla Città. E’ un momento importante e sarà bello viverlo insieme”.

La giornata prevede, per tutta la giornata, tornei di rugby, calcio e basket.  Alle 12. 30 i saluti istituzionali con la partecipazione degli assessori Bisconti e Granelli oltre che di Nando Dalla Chiesa.

Sempre domenica, infine, corso Buenos Aires sarà a disposizione di tutti coloro che in città si muovono su ruote e che amano gli sport urbani. Dalle 14 alle 18, da piazza Argentina a piazza Oberdan  spazio a monopattini, tricicli, macchinine a pedali, risciò. Spazio anche al bike polo, al parkour, al nordik walking.